Com'è bello far l'amore

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Com'è bello far l'amore  
Un film di Fausto Brizzi. Con Fabio De Luigi, Claudia Gerini, Filippo Timi, Giorgia Wurth, Virginia Raffaele.
continua»
Commedia, durata 97 min. - Italia 2012. - Medusa uscita venerdì 10 febbraio 2012. MYMONETRO Com'è bello far l'amore * 1/2 - - - valutazione media: 1,94 su 58 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato no!
1,94/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * - - -
 critica * - - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Le avventure di una famiglia normale alle prese con l'arrivo di un pornodivo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Prodotto romantico e transgenerazionale che conferma l'abilità di Brizzi ad 'accomodare' la commedia americana
Marzia Gandolfi     * * - - -

Andrea e Giulia hanno quarant'anni, un figlio adorato, una tata smaniosa, tanta serenità e poca voglia di fare sesso. Voglia perduta negli anni, dentro il quotidiano, dietro la consuetudine, tra una casa al mare e un'altra in città. Apatica lei, distratto lui, per Andrea e Giulia non è mai il momento giusto per consumare, meglio un fumetto o una rivista di gossip. La visita improvvisa di Max, porno divo residente (e operativo) a Hollywood, sollecita la loro indolenza, costringendoli a fare i conti con le troppe notti 'in bianco'. Amico di vecchia data di Giulia e amatore per professione, Max non lesinerà in suggerimenti e consigli per l'uso, disinibendo le inibizioni ed eccitando la fantasia. Tra anelli vibranti e preservativi ritardanti, il piacere non tarderà a venire.
Assorbito e smaltito anche quest'anno il cinepanettone, i tempi sono maturi per mettere in produzione e lanciare sul mercato il cinesanvalentino, prodotto romantico e transgenerazionale che frequenta il matrimonio, l'amore e i suoi rimedi. 'Contro' il cinema d'autore, riprodotto nel prologo, caricato di pessimismo cosmico e di virtù fecondanti, Fausto Brizzi realizza un prodotto medio e rigorosamente de-autorializzato, che interrompe brevemente la compostezza perbenista della commedia italiana.
Con toni fintamente anticonformisti Com'è bello far l'amore racconta un cammino in avanti, verso l'ebbrezza della disinibizione e della trasgressione, che in realtà ne inscena uno all'indietro alla ricerca dell'unico luogo che conti: il focolare domestico. Lontana dall'essere in qualche modo sovversiva, la commedia reversibile di Brizzi (e Martani) è il luogo della riappacificazione familiare dopo una vacanza dal matrimonio. Recuperando volti televisivi (Fabio De Luigi, Michele Foresta e Virginia Raffaele) e facendo circolare un po' di divismo, periferico con Margherita Buy, centrale e centrato con Filippo Timi e Claudia Gerini, Com'è bello far l'amore accoglie il sesso come argomento da offrire alla sorridente riflessione dello spettatore, non disdegnando infiltrazioni drammatiche sempre e opportunamente chiuse tra parentesi comiche. Se poi è vero che gli 'esami' non finiscono mai, questa volta tocca ai quarantenni varcare la linea d'ombra, affrontare una prova dall'esito incerto e accedere a una nuova consapevolezza (sessuale).
Com'è bello far l'amore non sfugge in ogni caso al bisogno ecumenico di coinvolgere pure il pubblico più giovane attraverso una storia romantica risoltasi sulla voce di Richard Sanderson. E proprio la sua "Reality", dove 'i sogni sono la realtà', fornisce la chiave di un film che abita un mondo fantastico da smontare o costruire all'occorrenza, dove non ci sono esigenze di spazio, territorio, piani regolatori, caro affitti, caro casa, dove il lavoro è relegato dentro un tempo indeterminato o funzionale a esibire una gag.
Com'è bello far l'amore conferma l'abilità di Brizzi a confrontarsi coi meccanismi industriali e l'ambizione ad 'accomodare' la commedia americana. Se 'ieri' ebbe la brillante intuizione di riscrivere per l'Italia un genere, quello del teen-movie, di riadattare operazioni all star hollywoodiane (Ex e il dittico Maschi contro femmine/Femmine contro maschi), 'oggi' gira una commedia sessualmente connotata che ammicca a quelle eroticamente esplicite di Edward Zwick (Amore & altri rimedi) o di Ivan Reitman (Amici, amanti e...). Una commedia tridimensionale che percepisce la profondità nelle immagini e manca quella dello sguardo, che riconsegna la Gerini al ruolo smaccatamente carnale, concentra De Luigi in un''ecodose' senza mordente e ammorbidente, riempie di parole (a vanvera) l'esuberanza attoriale di Timi.

Stampa in PDF

Incassi Com'è bello far l'amore
Primo Weekend Italia: € 2.472.000
Incasso Totale* Italia: € 6.878.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 18 marzo 2012
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
61%
No
39%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Com'è bello far l'amore

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
1
* * * - -

Con la gerini..ora e' un piacere,giusta e brava...

mercoledì 8 febbraio 2012 di martalari

Addio Gessica. "Com'e' bello far l'amore" con la Gerini..ora e' un piacere,giusta e brava... VENDITTI DOCET... Da "Notte prima degli esami" a "Amici mai per chi si ama come noi", la filmografia di Brizzi e' da sempre piena di sentimento e risate a tempo di musica. Premesso che "Ex" per noi è il suo film più riuscito, Brizzi e' passato dall'amore dei giovani a quello "interrotto" fino a passare alla scontro tra i sessi e con l'ultimo "Com'e' bello far l'amore" con il pretesto del sesso continua »

* * * * -

Svecchiando i tabù la commedia italiana si sveglia

martedì 14 febbraio 2012 di molok

Prendete una coppia, mettete da parte l'amore, aggiungete sesso quanto basta, assaporate le risate ma ricordatevi di togliere il 3D. In un clima dove la commedia italiana tende alla drammaticità più cupa o all'ilarità più triste, un film così si mette in mostra facilmente. Ridere del sesso è stato da sempre l'asso nella manica della commediola italiana, ma questa volta si cerca di rispolverare tabù, da tempo infranti, ma dai quali ancora nessuno a tolto il velo dell'ignoranza. Porno non è parola continua »

* - - - -

Un'altra volta ancora

lunedì 5 marzo 2012 di albsorge

Ogni volta che ci si trova a guardare -a dover guardare- tutti questi film che la 'nuova commedia all'italiana' propone con così spudorata frequenza, la sensazione che ne deriva è sempre la stessa. Tanti, troppi film, tutti identici tra loro: stessi attori, stesse situazioni comiche, stessi intermezzi che vorrebbero farsi ironici ma che, ahinoi, diventano semplicemente specchio di un Paese che convive, consciamente, nella sua stessa mediocrità. Senza voler ampliare il discorso ad altri fattori continua »

* * * - -

"cinevalentino a scaldare lenzuola ormai freddine"

sabato 11 febbraio 2012 di Lucia Maglitto

Il sesso fa audience in tv, ed anche al cinema. "Com'e' bello far l'amore", il film in 3D per la regia di Fausto Brizzi (già ricordato per "Femmine contro maschi" e "Maschi contro femmine" ed ancora "ex"), nei cinema dal 10 Febbraio, ne e' un'altra prova. Pur essendo stato penalizzato dalla meteo avversa, e' balzato in testa alle classifiche appena uscito ed ha spodestato i clichet di "Benvenuti al Nord". Interpretato da Fabio De Luigi (pigro amatore),Claudia Gerini (pantera d'amante), Giorgia wurth continua »

Andrea
"Mi stavo chiedendo, tra me: ma 'sto Richard Sanderson, oltre a questa canzone qua... che cazzo ha fatto?"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Andrea (Fabio de luigi)
"Non è giusto, è vero… ma è anche vero che bisogna lottare per avere qualcosa perchè spesso diamo per scontato che quella cosa sia nostra e non ci preoccupiamo più!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Steven sto' caz
"Ma mi chiedo, no? Ma li mortacci...essere o non essere....questo è il problema!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

SOUNDTRACK | Com'è bello far l'amore

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 10 febbraio 2012

Cover CD Com'è bello far l'amore A partire da venerdì 10 febbraio 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Com'è bello far l'amore del regista. Fausto Brizzi Distribuita da GDM Music.

APPROFONDIMENTI | L'enfant prodige che ha impresso un marchio di fabbrica a un intero filone.

Fausto brizzi

mercoledì 8 febbraio 2012 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Fausto Brizzi Il primo a essere sorpreso di finire nella nostra galleria di "autori" sarebbe probabilmente lui, Fausto Brizzi, classe 1968, enfant prodige (si fa per dire, ma in Italia effettivamente a 43 anni si è ancora "enfant") della cosiddetta neocommedia, genere d'elezione o condanna, dipende dai gusti, del nostro cinema. Nessun altro come lui, negli anni Zero, ha saputo imprimere una svolta e un marchio di fabbrica a un intero filone portando al successo film dal valore discutibile ma sempre, o quasi, apprezzatissimi dal pubblico.

   

GALLERY | Le foto della nuova commedia di Fausto Brizzi, con De Luigi e Gerini.

Il sesso non ha età

lunedì 6 febbraio 2012 - Luca Volpe

Com'è bello far l'amore, il sesso non ha età Andrea (Fabio De Luigi) e Giulia (Claudia Gerini) sono una normale coppia di quarantenni, con una vita abbastanza tranquilla, un figlio adolescente e qualche piccolo problema con il sesso. I due, infatti, non hanno rapporti da mesi, ma questo non sembra rappresentare un grosso problema. Credono che a una certa età, l’assenza di rapporti sia un qualcosa di pressoché normale. Ma quando in casa arriva Max (Filippo Timi), vecchio amico di Giulia e pornodivo di professione, le cose sono destinate a cambiare.

BIZ

In America, un weekend da record.

Non sfonda il 3D di Come è bello far l’amore

domenica 12 febbraio 2012 - Robert Bernocchi

Doveva essere il vincitore annunciato del fine settimana e lo sarà, anche se con dei dati non esaltanti rispetto alle ultime pellicole di Fausto Brizzi, in grado tutte di aprire sopra i tre milioni di euro al primo weekend. Per ora, Come è bello far l’amore ha raccolto 1.135.557 euro, quindi a meno di miracoli faticherà a superare i 2,5 milioni, anche a causa del maltempo che ha colpito l’Italia. Il dato più interessante del film, è che il pubblico ha optato chiaramente per la versione 2D, che ha raccolto 717. continua »

   

Ecco il sesso per tutti

di Dario Zonta L'Unità

Ci sono film che vengono fatti con l’intento più che dichiarato di fare soldi, ovvero di andare incontro alle aspettative del pubblico quando questo è diventato un perfetto consumatore. Il sesso, più di altre, è una merce di consumo e un film sul sesso per le famiglie, come dichiara di voler essere Come è bello far l’amore di Brizzi, è l’oggetto a più alto potenziale di consumo che si possa immaginare. Ecco fatto! Pioveranno milioni di euro sulla testa di Brizzi, senza che lui abbia fatto niente per evitarli! Questo è il cinema italiano dell’ultima stagione di grandi incassi. »

Il sesso sarà in 3D ma il film di Brizzi è a una dimensione

di Michele Anselmi Il Riformista

Fausto Brizzi, romano, 43 anni, cresciuto nel culto di SpiderMan e golden boy della commedia italica, rivendica il diritto a un pizzico di sana goliardia. Così, evocando addirittura Il sorpasso di Risi, dove il cialfrone e vitalista Cortona-Gassman sfotticchiava “l'incomunicabilità” di Antonioni, in Com'è bello far l'amore se la prende a freddo, senza motivo, con quello che definisce “cinema d’autore”. Naturalmente deprimente e triste, in bianco e nero, sempre palloso e autoreferenziale, poco in linea con i gusti sani e sorridenti del pubblico. »

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Il pornodivo Timi dà utili consigli perché il matrimonio del borghesuccio De Luigi e della repressa Gerini non vada in frantumi. Una riga di sinossi, 97 minuti di perdibile audiovisivo: c’era una volta — scrivevano - l’enfant prodige della commedia tricolore, ora Fausto Brizzi si vota al 3D, ripesca l’ugola della Carrà e la “fragranza” dei cinepanettoni (scritti col sodale Martani), ma... Com’è bello fàr l’amore e com’è brutto farne un film. Una trita ideuzza di partenza, e poi via con equivoci, vuoti di sceneggiatura e stereotipi a triangolare: se Timi, De Luigi e la Gerini (desnuda e in gran forma) sono a mezzo servizio, tutt’intorno è calma piatta, product pIacement e imbarazzanti j’accuse al cinema d’autore “buono per pomiciare”, con debito occhiolino a Bellocchio. »

Che grossolano scompiglio se arriva il pornodivo Timi

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Povera commedia italiana, è messa proprio male. Lo sgangherato Benvenuti al Nord, ingiustificato campione d’incassi, sembra sceneggiato da Age e Scarpelli, se confrontato con questo imbarazzante Come è bello far l’amore. Eppure l’ha pensato, scritto (in società) e diretto il pur dotato Fausto Brizzi, padre dei piacevoli Notte prima degli esami e Ex e dei meno riusciti, ma altrettanto fortunati, Maschi contro femmine e Femmine contro maschi. Siamo a Roma e i coniugi benestanti Andrea (Fabio De Luigi) e Giulia (Claudia Gerini) con figlio studente Simone, sono in crisi sessuale. »

Com'è bello far l'amore | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Video
1| 2| 3|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 |
Link esterni
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità