Chocˇ

Un film di Jhonny Hendrix Hinestroza. Con Karent Hinestroza, Esteban Copete, Fabio Restrepo, Daniela Mosquera, Sebastißn Mosqueira.
continua»
Drammatico, durata 80 min. - Colombia 2012. - Cineclub Internazionale uscita giovedý 6 marzo 2014. MYMONETRO Chocˇ * * * - - valutazione media: 3,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,00/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblicon.d.
La storia di una donna forte e combattente.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Con economia di mezzi e rigore di immagini il racconto di una delle realtÓ pi¨ drammatiche della Colombia
Paola Casella     * * * - -

Choc˛ Ŕ una giovane donna che porta lo stesso nome del distretto colombiano a nordovest di Panama in cui vive, perchÚ il suo destino Ŕ strettamente legato a quello del suo ambiente. Abita in una baracca fatiscente lungo il fiume con i due figli e il marito Everlides, disoccupato cronico che passa le giornate a giocare d'azzardo e ubriacarsi. Choc˛ perde il lavoro presso una di quelle miniere d'oro inquinate dal mercurio che pullulano nella regione, simbolo dello sfruttamento indiscriminato della popolazione locale, ma lo ritrova presso un minatore che crede invece nell'economia famigliare e nei metodi tradizionali, che comportano redditi di sopravvivenza ma anche un rispetto fondamentale del luogo in cui vive la gente che lavora in miniera. L'obiettivo di Choc˛, oltre alla sopravvivenza, Ŕ un futuro migliore per i propri figli: insiste perchÚ frequentino la scuola e cerca disperatamente di acquistare una torta di compleanno per la piccola Candelaria, che compie sette anni. RiuscirÓ la bella Choc˛ a trionfare sulle sue condizioni di vita e sulla cultura della sopraffazione che la circonda?
Il regista colombiano Jhonny Hendrix Hinestroza racconta con economia di mezzi e rigore di immagini una delle realtÓ pi¨ drammatiche del suo Paese, non solo quella delle miniere inquinate ma anche quella della minoranza di origine africana che viene discriminata da chi ha un colore della pelle appena un po' pi¨ chiaro del proprio. Lo sguardo di Hinestroza Ŕ solo apparentemente documentaristico, poichÚ il regista costruisce una storia e un gruppetto di personaggi di finzione, benchÚ assai realistici, che si stagliano nitidi contro il panorama bellissimo e terribile della foresta attraversata dal fiume, fonte di vita ma anche minaccia di morte. La cura nella scelta delle inquadrature, che ci calano in un habitat specifico senza cedere al folklore e fanno iniziare il film con un corteo funebre e terminare con una festa di paese, rafforza la fluiditÓ narrativa che, come il fiume, scorre fino alla sua inevitabile (ma per lo spettatore sorprendente) conclusione.
Choc˛, che impedisce ai suoi figli di giocare con le armi e si rifiuta di soccombere alla violenza maschile, dovrÓ scegliere la sua strategia di difesa. Ma Ŕ la grazia dignitosa con cui si muove attraverso le strade polverose e nel cuore della foresta fittissima che resta impressa nella memoria, e traccia il ritratto di una femminilitÓ irredenta, benchÚ umiliata e offesa.

Stampa in PDF

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Chocˇ adesso. »

Ritratto di donna povera e fiera

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Choc˛ Ŕ una giovane madre colombiana che vive, in una baracca lungo un fiume, con i due figli e un marito ubriaco cronico. Perde e ritrova il lavoro, senza smarrire la sua dignitÓ di donna umiliata e ferita. La sua bimba vuole una torta di compleanno: come procurarsi i soldi per regalarle una piccola gioia? Splendido ritratto di donna, sullo sfondo documentaristico di una delle realtÓ pi¨ drammatiche in Colombia. Strepitosa la protagonista, lei sý da Oscar. Da Il Giornale, 6 marzo 2014 »

L'urlo di una madre contro la globalizzazione

di Valerio Caprara Il Mattino

źChoc˛╗ ha tutte le caratteristiche del film di denuncia, un genere certo necessario e non a caso inesauribile, ma spesso prigioniero dei propri intenti a scapito della qualitÓ espressiva. Un pericolo che l'esordio del colombiano Hinestroza, giÓ apprezzato nel corso di alcuni festival europei, riesce in parte ad arginare perchÚ in grado di sorreggere l'impianto documentaristico con un taglio di stile scabro, essenziale e a suo modo elegante. La vicenda raccontata con tali cadenze non risulta troppo predicatoria perchÚ il trentasettenne regista immette tutta la sua ostilitÓ alla cosiddetta globalizzazione nella desolata linearitÓ dei fatti ricostruiti con il conforto di attori assai partecipi. »

Una bellisisma guerriera in lotta contro la violenza dei maschi

di Cristina Piccino Il Manifesto

Choc˛ Ŕ una guerriera, sguardo diritto e gambe lunghe con cui attraversa ogni giorno un mondo di violenza, miseria, e machismo. Ha due figli, un bambino e una bambina, un marito ubriacone che la picchia e le ruba i soldi per bere e giocare, anche quelli messi da parte per la scuola dei ragazzini. Il nome a Choc˛ arriva dalla regione in cui vive, di beffarda bellezza, insieme agli altri afro colombiani maltrattati, emarginati dal razzismo, in case che sono baracche, senza servizi nÚ scuole, massacrati dai paramilitari e dai militari governativi. »

Chocˇ | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
Uscita nelle sale
giovedý 6 marzo 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità