Pina 3D

Acquista su Ibs.it   Dvd Pina 3D   Blu-Ray Pina 3D  
Un film di Wim Wenders. Con Pina Bausch, Regina Advento, Malou Airaudo, Ruth Amarante, Rainer Behr.
continua»
Titolo originale Pina. Documentario, durata 100 min. - Germania 2011. - Bim Distribuzione uscita venerdì 4 novembre 2011. MYMONETRO Pina 3D * * * * - valutazione media: 4,02 su 22 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,02/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Un film in 3D dedicato all'acclamata coreografa e ballerina Pina Bausch da parte dell'amico Wim Wenders.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Wenders (ri)cerca Pina Bausch e la trova: l'emozione passa così intatta e vivificata dalla danza allo schermo
Marianna Cappi     * * * * -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Nel 1985 Wim Wenders vede per la prima volta "Café Müller", nel quale la coreografa tedesca capofila del teatrodanza, Pina Bausch, danza per 40 minuti insieme ai suoi ballerini sulla musica di Henry Purcell. Ne nasce un'amicizia lunga vent'anni e il progetto di un film insieme, che comincia a concretizzarsi nel 2008, con la scelta del repertorio da filmare ('Café Müller', 'Le Sacre du Printemps', 'Vollmond' and 'Kontakthof') ma s'interrompe un anno dopo, con la morte di cancro della stessa Bausch. La familiarizzazione con la tecnica del 3D fornisce a Wenders la spinta per girare il film, il tassello mancante per completare l'opera.
Tanti erano già gli indizi, infatti, di un incontro naturale e proficuo tra il cinema di lui e il lavoro di lei: dalla genesi del Tanztheater negli anni Settanta, dentro un momento di forte messa in discussione della cultura precedente, di reinvenzione necessaria e di assoluta libertà creativa; e l'ispirazione neorealista ma profondamente psicologica, per cui i gesti nascevano dal contributo personale dei ballerini, interrogati sul loro vissuto e chiamati a scrivere una lingua nuova con il corpo, la parola, l'abito "civile" anziché il costume di scena, la nudità. E poi, ancora, il viaggio goethiano alla scoperta dei luoghi del mondo e la fortissima connotazione pittorica degli allestimenti creati da Pina Bausch: di tutti, l'incontro probabilmente più ravvicinato con la ricerca di Wenders.
In Pina e per Pina, il regista tedesco ritrova dunque la materia che sa impastare, l'emozione e l'energia che mancavano da tempo al suo cinema (fatta salva l'ispirata eccezione di Non bussare alla mia porta). Portando i componenti dell'ensemble di Wuppertal in locations industriali o naturali (che evocano i migliori scatti del Wenders fotografo) dà nuova vita ai passi di danza, per contrasto o più spesso in ragione di una tensione condivisa, che invoca e provoca il limite, delle forze umane e naturali, e spazza via dal progetto ogni aura mortifera o agiografica.
Completano il film le interviste alle persone che hanno ballato con Pina, uomini e donne, nuove leve e suoi coetanei, provenienti da tutto il mondo. Wenders li riprende in silenzio e associa la voce in over, come a voler estrapolare i loro pensieri, in un movimento circolare che rincorre la loro sete di carpire ciò che la maestra, tanto amata e temuta, pensava di loro o sentiva danzando, dietro un silenzio che difficilmente interrompeva, se non per ammonire: "continuate a cercare". Lei, che un suo stretto collaboratore ricorda con l'immagine della sua casa, come un grande attico pieno di cose, si nutriva dei gesti e delle anime dei suoi danzatori, restituendo loro un'immagine di rara forza, che cozzava col suo corpo scheletrico e il volto esangue. Wenders stesso sembra essersi cibato di quella forza, averne ingurgitato un boccone che gli è entrato in circolo e ce lo ha restituito più "in vena" che mai.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
PINA 3D
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
Wuaki.tv
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination Pina 3D

premi
nomination
Premio Oscar
0
1
European Film Awards
1
1
BAFTA
0
1
* * * * *

Da un sensazione, ecco la danza!

martedì 29 novembre 2011 di Giuseppe Simeone

Si rimane travolti e disorientati dalla cascata di emozioni e sensazioni che colpisce dritto come un pugno gli occhi e la mente degli spettatori attraverso immagini di rara bellezza che inevitabilmente lasciano il segno: è uno spettacolo eccezionale ed unico. E Wim Wenders è bravissimo nel dare quel valore aggiunto che solo il cinema poteva dare, girando in esterni dei pezzi eseguiti da alcuni dei ballerini della compagnia di Pina che altro non sono se non che un tributo ed un ultimo continua »

* * * * -

Visione e umanità

giovedì 10 novembre 2011 di samia

Una artista che ha reinventato la danza. I suoi danzatori animano coreografie visionarie. La potenza del corpo esprime i sentimenti umani, lasciando lo spettatore estatico. Un Corpo che riesce a mantenere tutta la sua componente umana, esaltatandola al sommo grado. Un film assolutamente imperdibile. continua »

* * * - -

Orfani virtuosi

domenica 6 novembre 2011 di Toro Sgualcito

Wenders inizia questo progetto con Pina Bausch, ma purtroppo lei morirà prima del termine della lavorazione del film. Forse sarà per questa ragione che Wenders ha scelto di raccontare ciò che di lei è ancora vivo nel Tanztheater Wuppertal. La grande coreografa resta dunque una figura sullo sfondo. Brevi testimonianze di ogni componente attuale di questo straordinario corpo di ballo sono alternate a momenti di danza. Il film, sottotitolato in italiano, non mostra solo frammenti di spettacoli già continua »

* * * * -

L'epidermide digitale e l'origine della danza

venerdì 25 novembre 2011 di Riccardo Tavani

Il neologismo “rimediazione” sta a indicare il passaggio, la traslazione di un'immagine, di una rappresentazione da un medium all'altro. In questo film di Wim Wenders sulla coreografa tedesca Pina Baush abbiamo addirittura un intreccio, una tessitura vera e propria di rimediazioni. Il primo medium della rappresentazione è la danza, la quale trasla in quello del teatro, che a sua volta passa a quello del cinema, e a questo viene applicata la “rimediazione” della continua »

Pina Bausch
"Danzate, danzate, altrimenti saremo perduti!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Pina Bausch
"C'è differenza se ad occhi chiusi guardiamo in avanti o in basso. Tutto ha valore. Ogni dettaglio è importante"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Pina Bausch
"Non bisogna mai smettere di cercare..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Pina 3D

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 22 febbraio 2012

Cover Dvd Pina 3D A partire da mercoledì 22 febbraio 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Pina 3D di Wim Wenders con Pina Bausch, Regina Advento, Malou Airaudo, Ruth Amarante. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - originale, Dolby Digital 5.1. Su internet Pina (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film Pina 3D

APPROFONDIMENTI | La ritrovata vena di Wenders e il corpo del cinema che danza.

Dancing Queen 3D

lunedì 7 novembre 2011 - Roy Menarini

Dancing Queen 3D Bisogna ammettere che pochi critici erano davvero fiduciosi sul ritorno di Wim Wenders ai livelli d'un tempo, specie dopo alcune prove a dir poco deludenti come Palermo Shooting. E invece, quasi per caso, l'incontro con Pina Bausch, la decisione di girare il film con lei e su di lei, la morte della grande artista, il conseguente omaggio che diventa lascito, hanno imprevedibilmente rivitalizzato il regista tedesco – unico, insieme a Werner Herzog con Cave of Forgotten Dreams, e al gruppo artistico Zapruder, a sperimentare nuove vie alla tridimensionalità.

   

APPROFONDIMENTI | Il cinema autoriale contro l'industria americana e i suoi fragorosi blockbuster.

Quante sorprese sugli schermi europei!

martedì 1 febbraio 2011 - Marzia Gandolfi

Quante sorprese sugli schermi europei! Capitani coraggiosi d’America, autobot allunati, pirati oltre i confini del mare, vampiri all’ultimo atto, piranha e panda in 3D, cowboys e alieni sbarcano sul Vecchio Continente e ‘dichiarano guerra’ al cinema europeo. Quello che nel 2011 imbocca la strada squisitamente autoriale e si fa fortino difensivo contro l’industria americana e i suoi fragorosi blockbuster. A guidarlo con orgoglio e fino all’ultimo respiro sarà Jean-Luc Godard che con Film Socialisme, sinfonia in tre movimenti presentato a Cannes nel 2010 e prossimamente in sala, continua ad interrogarsi su ciò che avviene sullo schermo.

   

INCONTRI | Wim Wenders a Berlino con un film su Pina Bausch, genio della danza contemporanea.

Omaggio in 3D a un'amicizia durata 40 anni

lunedì 14 febbraio 2011 - Giovanni Bogani

Omaggio in 3D a un'amicizia durata 40 anni BERLINO. Ecco Wenders. Il guru del cinema d'autore. Berlinese di elezione, americano per amore di John Ford e di Easy Rider, cittadino del cinema, e del mondo. Il regista degli angeli sopra Berlino, dei viaggi dello sguardo fino alla fine di ogni orizzonte. Sessantasei anni, e la voce di sempre. Quieta, precisa, con una dolcezza nitida, straordinaria in un tedesco. Racconta il suo primo film in 3D, Pina. Un film nato per amore e per amicizia. Il film che avrebbe dovuto fare insieme a Pina Bausch, il genio della danza contemporanea, sua amica da quarant'anni.

   

NEWS | Wenders realizza Pina, il primo film sul teatrodanza.

Wim Wenders e Pina Bausch in versione 3D

mercoledì 27 maggio 2009 - Lisa Meacci

Wim Wenders e Pina Bausch in versione 3D Che il 3D stesse spopolando lo avevamo capito: negli ultimi mesi abbiamo assistito ad una vera e propria rivoluzione della terza dimensione e sempre più produttori e registi si stanno lasciando coinvolgere dall'innovazione per portare sui grandi schermi qualcosa di unico. Non a caso, la 62esima edizione del Festival di Cannes ha scelto come film d'apertura, per la prima volta nella sua storia, un film d'animazione (Up di Pete Docter e Bob Peterson) che grazie agli "occhialini magici" ha trasportato il prestigioso pubblico della kermesse francese in una nuova realtà.

   

GALLERY | Wenders dirige Pina 3D, omaggio all'artista (e amica) Pina Bausch.

Danziamo, altrimenti siamo perduti

mercoledì 2 novembre 2011 - a cura della redazione

Danziamo, danziamo, altrimenti siamo perduti Doveva essere un film con Pina Bausch. È diventato un film per Pina Bausch. Dopo la morte improvvisa della celebre coreografa tedesca, Wim Wenders, suo amico da vent'anni, ha attraversato un periodo di profonda riflessione. Ha ripensato completamente il progetto originario del film, ma ha deciso di non abbandonarlo. Così, una volta riprese le coreografie scelte con la Bausch durante la preparazione del film ("Café Müller", "Le Sacre du printemps", "Vollmond" e "Kontakthof"), e dopo aver scovato una serie di immagini inedite della coreografa, ha ideato e girato Pina 3D, l'omaggio in formato tridimensionale all'arte unica e visionaria di Pina Bausch.

   

VIDEO | Dal 26 febbraio su MYMOVIESLIVE! 30 minuti di contenuti speciali di Pina 3D.

Il trailer

mercoledì 22 febbraio 2012 - Luca Volpe

Celebrating Pina, il trailer Un film sulla danza per coloro che non hanno nulla a che vedere con la danza. È così che Wim Wenders definisce Pina 3D, come un viaggio misterioso in un universo sconosciuto che, proprio perché tale, riserva a chi lo compie sorprese inaspettate. Pina 3D è un film su Pina Bausch e per Pina Bausch, diretto (in 3D) da chi della coreografa tedesca è stato grande amico e sostenitore. È un ingresso a passo di danza in un mondo fatto di (e per le) emozioni, per condividere passioni e sensazioni, e per celebrare un talento inesauribile e mai banale.

   

VIDEO | In esclusiva la video intervista a Wim Wenders.

La conquista dello spazio

giovedì 6 ottobre 2011 - Lisa Meacci

Pina 3D, la conquista dello spazio Era il 1985 quando Wim Wenders vide lo spettacolo del Tanztheater "Café Müller" e con esso conobbe per la prima volta il teatro danza. Affascinato e sedotto da questa forma d'arte che mette in scena il linguaggio del corpo in tutte le sue espressioni, Wenders convinse la celebre coreografa Pina Bausch a collaborare per la realizzazione di un film sul teatro danza. Nonostante la perfetta intesa tra i due, fu solo dopo il perfezionamento della tecnica 3D che l'idea cominciò a prendere corpo e fu possibile rendere giustizia alla magia di quei movimenti impossibili da catturare fino a quel momento da una macchina da presa.

   

Con la potenza tecnologica Wenders ci trasporta in scena con Pina Bausch

di Leonetta Bentovoglio La Repubblica

Chi ama l'universo espressivo della tedesca Pina Bausch, geniale capofila del teatrodanza, potrebbe avere qualche stretta al cuore di fronte a "Pina", l'omaggio dedicatole da Wim Wenders, concepito in principio insieme alla stessa coreografa, e divenuto in seguito un ritratto post-mortem (Bausch è scomparsa a inizio riprese). C'è infatti un quid, nel teatro "bauschiano", che i suoi estimatori vi ritroveranno: una tessitura fitta di emozioni traslate nell'intensità creativa del movimento, un senso puntuale e struggente della caducità dei corpi e dell'amore, un gusto misterioso del sogno e della fiaba, un'ossessione dolce-amara dei conflitti e delle pene che implica la coppia. »

La danza, poesia a tre dimensioni

di Valerio Caprara Il Mattino

Recensendo un film particolare come questo, non è facile né prudente rivolgersi al «pubblico» (se con tale termine s’intende una massa indifferenziata di consumatori di pellicola). Eppure tutti gli interessati a un viaggio tridimensionale nella bellezza e l’eleganza dei corpi potranno misurare la portata dell'evento in «Pina», l’omaggio in 3d di Wim Wenders alla Bausch, leggendaria danzatrice, coreografa e creatrice a partire dagli anni Settanta dell’inedita forma di spettacolo teatro-danza (il Tanztheater). »

Pina 3D | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | giuseppe simeone
  2° | samia
  3° | toro sgualcito
  4° | riccardo tavani
  5° | catcarlo
  6° | rita branca
  7° | riccardo76
  8° | flyanto
Premio Oscar (1)
European Film Awards (2)
BAFTA (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Video
1| 2| 3| 4| 5|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 4 novembre 2011
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità