La-bas - Educazione Criminale

Un film di Guido Lombardi. Con Kader Alassane, Moussa Mone, Esther Elisha, Billy Serigne Faye, Alassane Doulougou.
continua»
Drammatico, durata 100 min. - Italia 2011. - CinecittÓ Luce uscita venerdý 9 marzo 2012. MYMONETRO La-bas - Educazione Criminale * * * - - valutazione media: 3,38 su 19 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,38/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * * -
   
   
   
Da Guido Lombardi, un film incentrato sulla lotta quotidiana per la sopravvivenza.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Romanzo criminale a Castelvolturno dal punto di vista dell'immigrazione
Edoardo Becattini     * * * - -

Yssouf Ŕ un giovane ragazzo africano con un animo da artista in cerca del denaro necessario ad acquistare un costoso macchinario con cui produrre le sue opere d'arte. Appena giunto a Napoli, trova ospitalitÓ presso una comunitÓ di immigrati accampata in una piccola villa a Castelvolturno, detta la Casa delle Candele perchÚ molto spesso salta la luce. Mentre gli altri inquilini si guadagnano da vivere vendendo fazzoletti ai semafori o suonando musica per strada, Yssouf si rivolge a suo zio Moses, un potente boss del traffico di cocaina sul territorio. Questi dapprima gli trova un lavoro in un autolavaggio alle dipendenze di un padrone sfruttatore, poi lo coinvolge nello spaccio di droga per permettergli di guadagnare pi¨ soldi pi¨ in fretta.
In francese, lÓ-bas significa lý, laggi¨, e indica la distanza che ci separa da qualcosa. Per molti africani Ŕ la parola con cui identifica la lontananza dall'Europa e dalle sue prospettive. Per il regista napoletano Guido Lombardi diviene un termine chiave con cui rovesciare l'ordinaria prospettiva sulla distanza che separa gli italiani dagli immigrati. Partendo dalla strage di Castelvolturno avvenuta nel settembre 2008, in cui il Clan dei Casalesi uccise sei giovani clandestini come atto deliberato di violenza razziale e monito sul controllo dei traffici illegali legati al territorio, Lombardi concepisce un racconto di educazione criminale dove il punto di vista Ŕ unicamente quello dell'immigrato.
Non proprio un film sull'immigrazione, quindi, e nemmeno un'inchiesta sulla camorra, quanto il pi¨ classico dei racconti di educazione criminale in cui la realtÓ della camorra e delle comunitÓ africane di Castelvolturno spinge dall'esterno su una solida drammaturgia. Come negli episodi di Gomorra di Roberto Saviano, la sostanza dell'inchiesta e la prova del documento incontrano la forma della narrazione classica e la creazione di personaggi avvincenti e complessi, con cui condividere i dissidi interiori e i dubbi morali, il respiro tragico e la redenzione finale.
╚ in questo senso, infatti, che il regista napoletano configura l'identitÓ del personaggio attraverso un gioco di vicinanze e lontananze, divari visibili e invisibili fra storia e finzione. Cosý, mentre la distanza geografica e linguistica si acuisce nel momento in cui l'italiano diventa la vera lingua straniera in questa storia - lingua marginale parlata giusto da qualche camorrista - quella culturale si assottiglia attraverso la potenza universale della tragedia classica.
L'idea di restare ancorati a Yssouf e di muoversi unicamente all'interno della comunitÓ africana con cui lui si scontra e si confronta, permette cosý al film di mantenere un ideale pedagogico, di farsi sguardo indagatore e analitico sulla quotidianitÓ dell'immigrazione, senza diventare una lezione retorica sull'accoglienza o uno spot contro il razzismo.

Incassi La-bas - Educazione Criminale
Sei d'accordo con la recensione di Edoardo Becattini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
87%
No
13%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination La-bas - Educazione Criminale

premi
nomination
Festival di Venezia
2
0
Nastri d'Argento
0
3
David di Donatello
0
1
Busan Film Festival
0
1
* * * * *

LÓ-bas dÓ voce all'italia nera

sabato 10 marzo 2012 di nic76

Là-bas cala lo spettatore con naturalezza e con coinvolgimento emotivo sempre maggiore nell'esperienza dei migranti che tentano la fortuna in un paese che credono pieno di opportunità e che si rivela poi un vicolo cieco, dove l'unica certezza è la sottomissione. Moses, ricco capo di un gruppo di spacciatori, deve comunque supplicare perchè il proprietario dell'autolavaggio in cui  Youssuf lavora non lo licenzi dopo che ha "osato" dice che 150 continua »

* * * * -

Coloriamo il nero

sabato 10 marzo 2012 di renato volpone

Il film ci butta, forse con troppa delicatezza, nel mondo degli immigrati neri, nelle loro aspettative, nelle loro speranze. Ci racconta quello che non vogliamo sentire, che non vogliamo sapere. Il regista è molto bravo a comporre le immagini usando tecniche davvero piacevoli, lasciando che l'emozione  e la tensione crescano dentro lentamente. La storia ci parla di un ragazzo nero che arriva a Napolii e si incontra - scontra con la realtà dell'immigrazione: Il buono, il continua »

* * * - -

Per riflettere!!

sabato 26 gennaio 2013 di purplerain

La pellicola di Lomabardi non rappresenta in sè un film d'azione o un drammatcio, ma raccoglie in sè un po' tutto e soprattutto fa riflettere!! Non ci racconta di un esodo, nè ci mostra africani in fuga dal loro paese tra peripezie e avventura varie!! L'immigrato in questione lo conosciamo già in Italia, alla ricerca di fortuna in un paese difficile!! E il regista, con maestria e mano attenta ai dettagli, evita di calcare troppo la mano sullo sfruttamento continua »

* * * * -

La bandiera della speranza...

mercoledý 25 giugno 2014 di mareincrespato70

Grande opera di lucido impegno civile. Castel Volturno, provincia di Caserta, circa 30 km da Napoli, periferia geografica, ma forse del mondo e di un'Europa non si sa se più silente o ignava. Il bravo regista napoletano Guido Lombardi, parte da qui, con ineccepibile e virtuoso stile documentaristico, per raccontarci il mondo degli immigrati africani, il loro orgoglio, le pene, le disillusioni, il loro malaffare concorrenziale a quello locale, il razzismo solo accennato di striscio e continua »

Salvatore Ruocco
"Portami dove ci sono persone di colore!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

INCONTRI | Tra Venezia e Corea, il produttore Dario Formisano spiega i motivi del successo.

Premi a qualunque latitudine

martedý 18 ottobre 2011 - Emanuele Sacchi

LÓ-bas, premi a qualunque latitudine Tra i vari film italiani presentati a Venezia, tutti pi¨ o meno discussi, secondo l'antica tradizione dei critici di dividersi in fazione, specie quando si parla di cinema italiano, LÓ-bas pare aver messo d'accordo tutti. Pubblico, critica e soprattutto giurie, visto che ovunque va fa incetta di premi. Miglior Film alla Settimana della Critica e Premio De Laurentiis per la Migliore Opera Prima, superando titoli presenti nelle varie sezioni veneziane. Non paghi, Guido Lombardi e soci si recano a Busan, dove il film Ŕ uno dei dieci che si contendono il premio per l'opera prima o seconda non asiatica, ed Ŕ un altro centro pieno.

   

NEWS | MYmovies.it premia la miglior opera prima italiana.

Al via le votazioni online

martedý 17 luglio 2012 - a cura della redazione

Premio KinÚo Diamanti al cinema, al via le votazioni online Il premio KinÚo Diamanti al cinema giunge alla sua decima edizione e proclama giÓ da ora il vincitore del Premio Speciale Rai Trade al "Miglior film italiano nel mondo", Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani, giÓ vincitore dellĺOrso dĺoro a Berlino, in trionfo anche ai David di Donatello e ai Nastri dĺArgento. Gli altri premi, che saranno assegnati lunedý 3 settembre al Lancia CafŔ nell'ambito della cerimonia di premiazione di KinÚo Diamanti al Cinema sono il premio SNCCI Pubblico & Critica e gli altri Premi Speciali Rai Trade al Miglior Film Tv e alla Miglior Animazione (Cartoons on the Bay in Venice) un follow up alla Mostra del Cinema di Cartoons on the Bay, il Festival Internazionale dellĺanimazione e della cross-medialitÓ organizzato dalla Rai.

   

GALLERY | Le foto del film ispirato alla drammatica strage di Castel Volturno.

In scena l'educazione criminale

martedý 23 agosto 2011 - Luca Volpe

LÓ-Bas, in scena l'educazione criminale Certo non Ŕ facile girare un film su una strage cosý efferata, cosý eclatante, ma soprattutto cosý recente come quella di Castel Volturno. Soprattutto se decidi di farlo negli stessi luoghi in cui la camorra ha agito, senza alcuna remora, uccidendo sei ragazzi di colore e ferendone gravemente uno. "Abbiano avuto pi¨ paura delle istituzioni che della mafia", ha dichiarato il produttore Gaetano Di Vaio, in polemica con il sindaco che non ha voluto concedere le autorizzazioni richieste. Certo, per˛, devono averne avuto di coraggio gli uomini e le donne che ľ a neanche tre anni dall'accaduto ľ hanno lavorato alla realizzazione di LÓ-bas.

   

Tra camorra e razzismo viaggio al termine del dolore

di Valerio Caprara Il Mattino

Serrato, brutale, coinvolgente. Il passaparola sarÓ decisivo perchÚ źLÓ-bas╗ dellĺesordiente napoletano Guido Lombardi, prodotto con strenua passione dai Figli del Bronx di Gaetano Di Vaio, cammina sulle proprie gambe per via di stile e dĺargomento. Sin troppo aureolato di cronaca (la strage di Castelvolturno), il film scolpisce la discesa agli inferi dellĺimmigrato africano Yssouf sulla carne viva dei corpi, i luoghi, le anime e i destini vaganti nei recessi abbandonati e minacciosi del litorale domizio. »

Finalmente in sala "lÓ-bas", il Gomorra nero

di Michele Anselmi Il Riformista

Ogni tanto i festival servono. Se a Venezia 2011 la giuria presieduta da Carlo Mazzacurati non avesse attribuito il Premio Luigi De Laurentiis per il migliore esordio, cioŔ 100 mila dollari in soldoni, a LÓ-bas probabilmente Istituto Luce CinecittÓ non lĺavrebbe distribuito. Invece esce venerdý in 15 copie. Meno male. Immigrati & integrazione Ŕ un tema delicato. Non che il cinema italiano sia distratto in materia, di recente si sono visti Cose dell'altro mondo, Terraferma e Il villaggio di cartone, tre modi diversi di parlarne. »

di Paola Casella Europa

Il debutto al lungometraggio di Lombardi, ex allievo della scuola di sceneggiatura Tracce, in concorso allĺultima Mostra di Venezia nella sezione Settimana della critica, ha conquistato il Leone del futuro come miglior opera prima, il premio Kino della Sic come miglior film e la distribuzione di CinecittÓ Luce, per poi vincere il festival di Busan nellĺunica sezione di concorso aperta a film non asiatici. Il segreto di tanto successo sta nellĺoriginalitÓ: LÓ-bas Ŕ la storia di unĺascesa criminale allĺinterno di unĺorganizzazione mafiosa in Italia, ma Ŕ interamente interpretato da africani ľ di qui il soprannome di ôGomorra neroö ľ e recitato in francese, africano e napoletano. »

Uno sguardo onesto sull'odissea di Yssouf

di Alessandra Levantesi La Stampa

Qualcuno ha tirato in ballo Gomorra, eppure La-bas non ha molto a che vedere con lĺaffresco di Saviano/Garrone, se non per il fatto di svolgersi allĺinterno dello stesso paesaggio criminale. Siamo a trenta chilometri da Napoli, nella cittadina di Castel Volturno dominata dalla camorra, dove il 18 settembre 2008 avvenne la strage di sei innocenti ragazzi di colore ammazzati da un commando mafioso: tragico episodio inglobato nel film, perchÚ accaduto mentre lĺesordiente regista Guido Lombardi era al lavoro sulla sceneggiatura. »

La-bas - Educazione Criminale | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (2)
Nastri d'Argento (3)
David di Donatello (1)
Busan Film Festival (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdý 9 marzo 2012
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità