The Housemaid

Acquista su Ibs.it   Dvd The Housemaid   Blu-Ray The Housemaid  
Un film di Im Sang-soo. Con Jeon Do-yeon, Lee Jung-Jae, Youn Yuh-jung, Seo Woo, Park Ji-young, Ahn Seo-hyun, Hwang Jung-min.
continua»
Titolo originale Hanyo. Thriller, Ratings: Kids+16, durata 106 min. - Corea del sud 2010. - Fandango uscita venerdì 27 maggio 2011. - VM 14 - MYMONETRO The Housemaid * * * - - valutazione media: 3,08 su 34 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,08/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Euny viene assunta come governante da una ricca famiglia. Quando resta incinta del padrone di casa, ruoli ed equilibri deflagrano.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Black comedy che scivola sul 'pavimento sporco' di un soggetto facilotto
Marianna Cappi     * * - - -
Showtime:
giovedì 28 luglio 2016 alle ore 21,00 in TV su SKYCINEMACULT
Scopri gli altri film in televisione »

Euny viene ingaggiata come governante e bambinaia nella casa di una ricchissima famiglia, dove la giovane e bella moglie di un uomo d'affari aspetta il frutto della seconda gravidanza, due gemelli. Bambina a sua volta, per lo spirito ingenuo e generoso che la contraddistingue, Euny conquista tutti, dalla piccola Nami, la primogenita, alla collega anziana che ha speso la sua vita a servizio nella villa, al padrone di casa, che presto passa a chiederle ben più di quello che è stata chiamata a fare. Quando la ragazza si ritrova incinta, la padroncina e sua madre non esitano a pianificare il peggio, in nome dei privilegi da conservare, costi quel che costi.
In Corea, chi non adora Im Sang-soo lo detesta senza cordialità, ma tutti, e non solo in patria, lo attendevano al varco di questo remake di uno dei capisaldi della cinematografia nazionale, firmato da Kim Ki-young nel 1960. Il risultato è distante, già sulla carta, con lo slittamento del fuoco narrativo dall'effetto del femminile perturbante su un nucleo famigliare ad un discorso tutto incentrato sui ruoli sociali, che s'interroga su chi siano i servi e chi siano i padroni e se i primi non siano in fondo più liberi e i secondi più condannati. Discorso piuttosto facilotto, per il modo in cui viene messo in scena, ma che se non altro conserva l'idea di una protagonista fuori dalle righe (del pentagramma), che sottrae all'uomo (là compositore, qui pianista per diletto e per status) una partitura già scritta e ne infiamma (letteralmente) il finale.
Elegante ma anche volontariamente pacchiano, il set -costato una fortuna- è il luogo apparentemente ideale di un thriller da camera, tra Hitchcock e Chabrol (La Cérémonie), non fosse che è proprio il thrilling che difetta, senza che, d'altro canto, il film viri allora nella black comedy. Il ruolo dell'egocentrico unico maschio, per esempio, affidato alla star Lee Jung-jae, in bilico tra dramma e presa in giro, non raggiunge mai la profondità che sarebbe stato bello vedergli toccare. Vola alto, invece, Jeon Do-youn nel ruolo di Euny: un talento già debitamente riconosciuto a Cannes, nel 2008, per Secret Sunshine di Lee Chang-dong.
Sempre alla ricerca, più che legittima, di un modo per scuotere la platea e uso a dar luogo e a navigare nelle controversie, questa volta Im Sang-Soo veleggia su acque già solcate, tanto nell'approccio estetico che nella materia del racconto.

Incassi The Housemaid
Primo Weekend Italia: € 34.000
Incasso Totale* Italia: € 88.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 5 giugno 2011
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
30%
No
70%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * *

Addestrata per il potere

domenica 5 giugno 2011 di cannedcat

La lettura di questo film "più che perfetto" è tutta nell'espressione della bambina nella scena finale!  Perche questo non è un film sul potere ma su come ci si addestra per gestirlo il potere. Come la governante, si può essere disilluse per una non celata invidia del potere dei ricchi,  ciniche, come la suocera opportunista e puttana dentro, stupidamente feroce, come la moglie puttanella e incapace (fino alla follia) di sopportare il tradimento continua »

* * * - -

La crudelta ed il cinismo dei ricchi.

martedì 11 dicembre 2012 di ANDREA GIOSTRA

Il soggetto non è originale, ma un remake di un celebre film coreano degli anni sessanta, dal titolo Hanyo (anche questo tradotto in “The Housemaid”, primo capitolo della trilogia di successo scritta, prodotta e diretta dal sud-coreano Kim Ki-young tra gli anni sessanta e gli anni ottanta), che la brava regista Im Sang-soo riesce a ben rappresentare ambientandolo nel ventesimo secolo. Al di là del conflitto di classe, gli elementi essenziali che colpiscono efficacemente continua »

* * * - -

Il tradimento e il potere

venerdì 17 giugno 2011 di laulilla

   All’inizio, il film ci presenta l’aspetto convulso di una Corea in cui le antiche città hanno lasciato il posto a enormi conglomerati urbani molto simili a quelli occidentali, con i fast-food, le luci notturne e le tragedie individuali vissute in tremenda solitudine. In questa realtà si colloca la vicenda della giovane Euny, assunta, dopo attenta valutazione, da una ricchissima famiglia, perché si occupi di Nami, la prima figlia dei coniugi Hoon continua »

* * * - -

Erotico noir

martedì 31 maggio 2011 di renato volpone

Si tratta di un remake di un film del 1960. E' la storia di una ragazza che si reca a servizio presso una ricca famiglia e viene messa incinta dal padrone di casa. La prima parte è fortemente erotica con l'approccio alla ragazza, il suo lasciarsi andare e il suo essere usata. La seconda parte invece è fortemente guidata dalla vendetta della suocera dell'uomo che vuole far abortire la ragazza. Su tutto lo sguardo di una governante inquietante. Il film è lento ma piacevole, continua »

La suocera
"Il tradimento fa parte del pacchetto!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | The Housemaid

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 26 ottobre 2011

Cover Dvd The Housemaid A partire da mercoledì 26 ottobre 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd The Housemaid di Im Sang-soo con Jeon Do-yeon, Lee Jung-Jae, Youn Yuh-jung, Seo Woo. Distribuito da Cecchi Gori Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - coreano, Dolby Digital 5.1. Su internet Housemaid (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film The Housemaid

APPROFONDIMENTI | Im Sang-soo rielabora il cult di Kim Ki-young con una forte impronta personale.

Il remake che tale non fu

giovedì 26 maggio 2011 - Emanuele Sacchi

The Housemaid, il remake che tale non fu The Housemaid di Im Sang-soo, nonostante ciò che capita di leggere in mezzo a tanta cattiva informazione, c'entra nulla o quasi con l'omonimo film di Kim Ki-young. Prendendo spunto da uno dei titoli fondamentali della prima consistente ondata del cinema sudcoreano, Im ne offre una rielaborazione del tutto personale, imprimendo la sua (forte) impronta, destinata come sempre a dividere. L'originale di Kim Ki-young era un sasso gettato nello stagno di una società assurdamente ancorata a vetuste abitudini e divisioni dei ruoli in seno al nucleo famigliare, dove l'irruzione del femminino rappresentava il turbamento, la fonte di scandalo ma insieme l'occasione per mettere (ancorché timidamente) in discussione lo status quo.

   

NEWS | Il dramma di IM Sang-soo sarà nelle sale a partire dal 29 aprile.

Locandina italiana e tre teaser poster

sabato 16 aprile 2011 - a cura della redazione

The Housemaid, locandina italiana e tre teaser poster Presentato in concorso alla scorsa edizione del Festival di Cannes, The Housemaid (Hanyo) è un dramma che approfondisce, in un contesto profondamente differente da quello occidentale, il delicato tema della lotta di classe e delle donne sabotatrici. La storia, remake dell'omonimo successo del 1960 di Kim Ki-young, vede protagonista la giovane Euny (Jeon Do-yeon), assunta come governante nella casa di una ricchissima famiglia. Qui, grazie al suo spirito ingenuo e generoso, Euny si fa presto apprezzare da tutti, compreso il padrone di casa (Lee Jung-Jae), che non esita a farne la sua amante.

   

Così perfetto così noioso

di Roberto Escobar L'Espresso

E tutto perfetto. nella grande casa di Hoon (Lee Jung-jae). La giovane, bella moglie Hae-ra (Seo Woo) aspetta due gemelli, come si intuisce anche dalla pancia, sulla cui levigata perfezione, appunto, Im Sang-soo indulge volentieri. Quanto a lui, tutti lo trattano come un padrone incontestato. Tornando in famiglia, alla fine della giornata, due scagnozzi lo scortano muti e devoti, la moglie e la figlia Nami (Youn Yuh-jung) lo accolgono trepide sulla porta, e la governante signora Cho si precipita a porgergli un bottiglia di gran vino, con un calice di cristallo comme il faut. »

Conflitto di classe in camera da letto

di Roberto Nepoti La Repubblica

Ci sono tutti gli elementi essenziali del repertorio melodrammatico in The Housemaid di Im Sang-soo, regista di punta della "nouvelle vague" coreana assieme a Kim Ki-duk e Park Chan-wook (già arrivato in Italia con un altro film ad alto tasso erotico: La moglie dell´avvocato). Ovvero l´amore impossibile, il conflitto tra classi sociali diverse, un luogo fisico centrale per lo svolgimento dell´azione, uno stile. Contro le abitudini del regista, che preferisce i soggetti inediti, si tratta del remake di un film del 1960, Hanyo, celebre in Corea e che ha profondamente influenzato la sua generazione. »

Ingiustizia e vendetta in salsa noir

di Federico Magi Il Secolo d’Italia

Sempre presente nelle rassegne festivaliere degli ultimi anni, il cinema coreano sembra essersi specializzato in storie di vendetta, sovente truce ed efferata, generata da ingiustizie palesi perpetrate ai danni di chi è apparentemente destinato a non potersi difendere in alcun modo. Anche The Houseimaid, di Im Sang-soo, presentato a Cannes e vincitore del Premio speciale della giuria al Courmayer Noir in Festival, remake di uno dei film coreani più celebrati della storia, considerato dai critici un capolavoro della cinematografia orientale (l’omonimo The Housemaid, di Kim Ki-young, del 1960), si iscrive a pieno diritto in questa categoria, raccontando una vicenda che intreccia al noir un dramma sui rapporti di potere tra classi agiate e classi subalterne. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Tra i registi di punta della "nouvelle vague" coreana, assieme a Kim Ki-duk e Park Chan-wook, quest'anno Im Sang-soo è agli onori del concorso con The housemaid, remake di un film del 1960 che ha profondamente influenzato la sua generazione. E, dell'originale, conserva la struttura melodrammatica. Una giovane divorziata è assunta come cameriera in una casa di ricchi, già genitori di una bambina e in attesa di due gemelli. Belloccio e arrogante, il padrone ne fa la sua amante. Quando si scopre che anche lei è incinta, la suocera upper class tenta in ogni modo di distruggerla. »

The Housemaid | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 | 3 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 27 maggio 2011
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità