Into Paradiso

Acquista su Ibs.it   Dvd Into Paradiso   Blu-Ray Into Paradiso  
Un film di Paola Randi. Con Gianfelice Imparato, Saman Anthony, Peppe Servillo, Eloma Ran Janz, Gianni Ferreri.
continua»
Commedia, durata 104 min. - Italia 2010. - Cinecittà Luce uscita venerdì 11 febbraio 2011. MYMONETRO Into Paradiso * * * - - valutazione media: 3,23 su 37 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,23/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
La convivenza forzata tra Alfonso e Gayan, da cui nascerà un sodalizio che darà loro il coraggio di affrontare il proprio destino.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un gioiello che brilla della luce vigorosa degli abitanti napoletani
Nicoletta Dose     * * * - -

Alfonso è un ricercatore universitario: timido, impacciato e drammaticamente precario. Alla notizia del suo licenziamento, decide di rivolgersi ad un vecchio amico d'infanzia, un politico in ascesa, nella speranza di ricevere una raccomandazione. Ottenuto il favore, viene coinvolto in una resa dei conti tra camorristi e, costretto a scappare, si rifugia nel piccolo appartamento sul tetto di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. La convivenza forzata tra i due permetterà la nascita di una solidarietà umana che cambierà le loro vite.
Napoli è una città vitale, dove la multiculturalità - secondo la regista Paola Randi - detta legge, anche quando camorra e malavita seminano terrore. Il suo esordio al lungometraggio è un gioiello che brilla della luce vigorosa degli abitanti napoletani. Classicismo e sperimentazione si alternano come pesi di una bilancia che carica una storia complessa e ricca di riferimenti all'attualità. La rappresentazione della politica, infatti, è in linea con l'immagine dei governatori italiani; come dice Alfonso nel film, i "politici mangiano tutto", dimostrando con un'espressione breve e incisiva l'arraffamento smanioso della classe dirigente italiana. La dignità osannata ma mancata del politicante sta in mezzo ai due estremi, Alfonso e Gayan. Il luogo dell'incontro tra quest'ultimi, chiamato realmente "Paradiso" dalla comunità singalese che ci abita, è un mondo a sè, distaccato da Napoli per tradizioni popolari ma vicino alla città per esuberanza di colori. Lo spaesamento di Alfonso è indice di un'ingenuità atavica che tende a perdonare tutto, a livellare su uno stesso piano ciò che è buono e cosa non lo è affatto, la gente per bene e i camorristi.
L'ironia con la quale la regista si diverte a raccontare queste contraddizioni passa attraverso scenette esilaranti che prendono in giro le abitudini private dei cittadini: l'ossessione per le telenovelas e l'incontentabile signora borghese che sfrutta Gayan come badante. La leggerezza che ne consegue smorza i toni tragici dell'intreccio, senza però appiattire i temi trattati. La denuncia di una malavita distruttiva rimane in primo piano. Ma allo stesso tempo la possibilità di una conciliazione tra due mondi diversi come quelli di Alfonso e Gayan mette il punto sulla speranza.
L'estrosità dello stile registico e la forza dei contenuti dimostrano come sia possibile contribuire alla resistenza del cinema italiano con coraggio e sfrontatezza. Malgrado qualche lieve caduta di sceneggiatura, un debutto del genere va difeso senza tentennamenti.

Premi e nomination Into Paradiso MYmovies
il MORANDINI
Incassi Into Paradiso
Primo Weekend Italia: € 43.000
Sei d'accordo con la recensione di Nicoletta Dose?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
78%
No
22%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Into Paradiso

premi
nomination
David di Donatello
0
4
* * * * -

Serendipità.

giovedì 10 febbraio 2011 di RONGIU

“Into Paradiso” può diventare un neologismo, una nuova parola. Indica il felice connubio tra popoli diversi, presentato attraverso il racconto di “storie migranti”. Un po’ come il termine serendipità, che sta ad indicare lo stato emozionale che si prova nel vivere una situazione totalmente nuova, imprevista. Non è ciò che capita a Gayan, \ Saman Anthony /, ex campione di cricket giunto a Napoli da squattrinato, ma con un sogno indotto… continua »

* * * * -

Delizioso!

mercoledì 9 febbraio 2011 di giuliacanova

Un film veramente delizioso. Ironico e qui e là surreale,  con uno sguardo lucido  ma poetico allo stesso tempo sul mondo sbrindellato che abbiamo intorno, che gioca amabilmente sullo sgomento di chi conserva ancora l'incanto. Gli attori tutti nella parte. Napoli poteva essere qualsiasi altra città del mondo,  nei cui territori suburbani le storie si somigliano tutte. Bellissimo il sonoro, sempre puntuale nell'accompagnare la sceneggiatura. E i titoli di coda continua »

* * * * -

Una bella sorpresa!

mercoledì 16 febbraio 2011 di Nino Quincampoix

Era da tanto tempo che non mi capitava di uscire dal cinema con un grande senso di soddisfazione! Into Paradiso è un bel film italiano, capace di intrattenere e divertire, mai banale, montato egregiamente, con un bravissimo Gianfelice Imparato (nella parte del professore precario tontolone), un altrettanto bravo Peppe Servillo e una serie di ottimi comprimari. Le scene in cui la fantasia e le elucubrazioni del protagonista entrano (fisicamente) nella realtà sono veri e propri colpi continua »

* * * * -

L'immaginazione al potere

venerdì 11 febbraio 2011 di angelo umana

“Io sono un ex campione sfortunato” dice lo srilankese Gayan emigrato a Napoli in cerca di una vita migliore; “Io sono un ex ricercatore precario licenziato” gli risponde il già anziano Alfonso D’Onofrio (Gianfelice Imparato). In questo breve dialogo c’è molto di tutto il film: sono gli stranieri – che si adattano a molti lavori, Gayan per esempio farà il badante e sua cugina Giacinta, che diventerà amica quasi amore di Alfonso, legge il futuro ai clienti - a star peggio in una società disastrata continua »

Alfonso D'Onofrio
I morti stanno tranquilli, sono i vivi il vero problema!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
alfonso-gayan
non sempre conoscere il passato di una persona serve a capirla
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Into Paradiso

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 12 luglio 2011

Cover Dvd Into Paradiso A partire da martedì 12 luglio 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Into Paradiso di Paola Randi con Gianfelice Imparato, Saman Anthony, Peppe Servillo, Eloma Ran Janz. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Into Paradiso (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Into Paradiso

APPROFONDIMENTI | Su MYmovies LIVE!Theatre un nuovo appuntamento.

Anteprima web

martedì 1 febbraio 2011 - a cura della redazione

Into Paradiso: Anteprima WEB MYmovies LIVE! ha presentato una nuova opportunità di grande cinema online con l'anteprima web del film Into Paradiso. Diretto da Paola Randi con Gianfelice Imparato e Peppe Servillo, il film è un gioiello che brilla della luce vigorosa degli abitanti napoletani. Grazie a un attento lavoro di regia, classicismo e sperimentazione si alternano come pesi di una bilancia che carica una storia complessa e ricca di riferimenti all'attualità. Prodotto da Acaba Produzioni e distribuito da Cinecittà Luce, Into Paradiso è stato mostrato online mercoledì 9 febbraio a un pubblico esclusivo di 500 invitati che ha potuto vivere e condividere l'esperienza della visione online del film.

   

INTERVISTE | Paola Randi parla della sua opera prima Into Paradiso.

Il tema dell'emigrazione affrontato in modo inedito e nuovo

lunedì 31 gennaio 2011 - Fiorella Taddeo

Il tema dell'emigrazione affrontato in modo inedito e nuovo Milanese. Ma anche palermitana. Un tocco di Venezia. E una famiglia in giro per l’Italia. Dice di avere “il viaggio e l’emigrazione nel dna” Paola Randi, regista al debutto cinematografico con Into paradiso, surreale commedia con Gianfelice Imparato e Peppe Servillo, presentata fuori concorso all’ultima Mostra del Cinema di Venezia. E il tema che la Randi ha voluto portare sul grande schermo è proprio quello dell’emigrazione, cercando, però, di affrontarlo in modo inedito e nuovo. Location scelta il “Cavone” di Napoli, vasta zona a ridosso della centralissima Piazza Dante, dove, da anni, si è stabilita la comunità singalese.

INTERVISTE | Gianfelice Imparato e Peppe Servillo presentano Into Paradiso.

Un'opera garbata che racconta la nostra società

venerdì 21 gennaio 2011 - Fiorella Taddeo

Un'opera garbata che racconta la nostra società Nella finzione, uno è un timido ricercatore precario disoccupato, l’altro un imprenditore politicante senza molti scrupoli. Nella realtà, il primo alterna il teatro al cinema, il secondo la musica al teatro e ormai anche al cinema. Gianfelice Imparato e Peppe Servillo sono i protagonisti di Into Paradiso, commedia dai toni dolceamari sul delicato tema dell’immigrazione, girata a Napoli dalla regista milanese Paola Randi, al suo debutto sul grande schermo. La storia di Alfonso e Gayan Ed è un debutto al cinema anche per il duo artistico composto da Imparato e Servillo che, per la prima volta, si fronteggiano in un film.

   

NEWS | Ad agosto al via Maratea Film Festival e Lucania Film Festival.

L'estate lucana si colora di cinema

giovedì 4 agosto 2011 - Fiorella Taddeo

Da Maratea a Pisticci, l'estate lucana si colora di cinema Da Maratea a Pisticci, l'estate lucana si colora di cinema. Mentre il presidente della Regione Basilicata Vito De Filippo annuncia di voler istituire nei prossimi mesi una Film Commission, i due comuni si preparano a vivere un agosto all'insegna della Settima arte. Prenderà il via il 5 agosto il Maratea Film Festival, giunto alla sua terza edizione. Ospiti della rassegna che per tre giorni invaderà la piazzetta di Fiumicello saranno Laura Morante, Paola Cortellesi, Piera Detassis, Willem Dafoe, Giada Colagrande, Maya Sansa e Riccardo Milani.

   

Paradiso di ironia

di Alberto Dentice L'Espresso

I film toccati dalla grazia sono rari. “Into Paradiso”, lungometraggio d’esordio della videomaker Paola Randi (nei cinema dall’11 febbraio) fa parte della categoria. Il tam tam partito dalla Mostra di Venezia dov’è stato presentato nella sezione Controcampo italiano. Poi, come capita quando certi piccoli film riescono a intercettare l’intelligenza emotiva dello spettatore, questa commedia multietnica che affronta con mano leggera il tema drammatico dell'immigrazione, è diventata un “cult’ ancor prima di arrivare in sala. »

Into Paradiso, com'è riuscito quel condominio di spostati

di Alessandra Levantesi La Stampa

Paradiso è il nome di un degradato condominio abitato da immigrati dello Sri Lanka che l'hanno abbellito di teli colorati e reso vivo della loro capacità di reagire con dignità e allegria a una vita grama. Tanto da essere di lezione esistenziale a Gianfelice Imparato: ricercatore precario che, finito nel mirino della camorra per colpa del politico corrotto Peppe Servillo, ha trovato riparo in quella enclave. Autrice della bizzarra black comedy dove si incontrano e solidarizzano gli esponenti di due povertà - quella autoctona del partenopeo Imparato e quella (diciamo così) d'importazione dello srilankese Saman Anthony, ex campione di cricket - è l'esordiente Paola Randi, la cui esperienza nel teatro e nell'animazione si evince dal divertente patchwork di una scenografia pur allestita con mezzi modesti. »

Questa Napoli obliqua & multikulti

di Dario Zonta L'Unità

In una Napoli multietnica e orgiastica, nel quartiere-mondo che ospita la comunità srilankese, tre uomini di diversa estrazione sociale e origine si trovano a condividere giocoforza un rifugio addossato sopra il tetto di un palazzo malconcio. Il primo è un attempato ricercatore universitario (Gianfelice Imparato), scienziato a contratto che si trova senza lavoro da un giorno all’altro per l’ennesimo taglio dei fondi. Il secondo è un piccolo politico locale (Peppe Servillo) che si lega fatalmente al boss di zona per fare quel po’ di carriera. »

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Una città, NapoIi, e tre uomini: lo scienziato licenziato e stralunato Gianfelice Imparato, il politico colluso con la camorra Peppe Servillo e un ex campione di cricket srilankese (il deb Saman Anthony), costretti a convivere in un attico fatiscente del Cavone per sottrarsi ai sicari. Diretto dall’esordiente milanese Paola Randi, è Into Paradiso, commedia low budget surreale e scanzonata che fotografa un’Italia multietnica, dove precari e migranti si nutrono della stessa crisi d’identità, ma senza drammatizzare. »

Into Paradiso | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
David di Donatello (4)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 11 febbraio 2011
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità