I baci mai dati

Acquista su Ibs.it   Dvd I baci mai dati   Blu-Ray I baci mai dati  
Un film di Roberta Torre. Con Donatella Finocchiaro, Pino Micol, Beppe Fiorello, Carla Marchese, Piera Degli Esposti.
continua»
Commedia, Ratings: Kids+16, durata 80 min. - Italia 2010. - Videa - CDE uscita venerdì 29 aprile 2011. MYMONETRO I baci mai dati * * 1/2 - - valutazione media: 2,80 su 29 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,80/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * - - -
   
   
   
Quando si sparge la voce che la giovane Manuela è in contatto con la madonna, la sua abitazione diviene meta di pellegrinaggio.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una freschezza narrativa e visiva che offre il respiro di una 'speranza'
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Estate. Catania. Librino, quartiere satellite. Manuela ha tredici anni, una sorella maggiore che si sta infilando in giri pericolosi, una madre che non sa bene che fare della propria vita e un padre che c'è e non c'è. È un'esistenza come tante la sua fino a che un giorno la statua della Madonna che è stata eretta nello spiazzo antistante la sua abitazione diventa qualcosa di più di un monumento. Le parla o, almeno, così sembra. Da quel momento la vita di Manuela e di chi la circonda si trasforma radicalmente. La voce si diffonde e la sua abitazione diviene meta di persone che chiedono di ricevere una grazia. Diviene anche occasione di arricchimento per sua madre e di stress per lei. Finché un giorno...
Roberta Torre è tornata. Non possiamo che constatare con piacere che, dopo il passo falso di Mare Nero, la regista milanese (ma siciliana adottiva) ha ritrovato la freschezza narrativa e visiva del suo cinema migliore. La visionarietà del suo fare cinema diede origine a una piccola rivoluzione estetica con Tano da morire. Si poteva parlare di mafia con un musical in cui il grottesco si sposava con il surreale. Che cosa di meglio di un miracolo, si potrebbe pensare, per intervenire con le scelte stilistiche di cui sopra? Ma la regista, per sua e nostra fortuna, non ama ripercorrere territori già esplorati o, meglio, integra il suo passato cinematografico con un nuovo modo di narrare.
C'è ancora un negozio di parrucchiera (antro della fattucchiera Degli Esposti) in cui Manuela vorrebbe apprendere un lavoro se non le venisse impedito. Ci sono sogni in cui donne con capelli di zucchero filato si lasciano pettinare. Ma c'è, soprattutto, un'umanità alla disperata ricerca di qualcuno che sia disposto ad ascoltare le sue lacerazioni, i suoi bisogni, talvolta le sue pretese che sfiorano l'assurdo involontario ("Vorrei che la Madonna facesse trovare un lavoro al mio fidanzato in un supermercato. Nel turno dalle 3 alle 8 del pomeriggio, che è il migliore).
È un'umanità disposta a credere a chiunque sembri credere in lei. Così Manuela (che a sua volta vorrebbe essere compresa e ascoltata ricevendo quei baci che non ha mai avuto e che di conseguenza non ha dato) è costretta a trasformarsi in una sorta di fabbrica della speranza. Ma di vera speranza si tratta? Roberta Torre non ci vuole dare una risposta. Ci vuole offrire invece il respiro di una possibilità. Un respiro misterioso, come quello iniziale che percepiamo distintamente sotto il telo che ricopre la statua della Madonna.

Incassi I baci mai dati
Primo Weekend Italia: € 45.000
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
71%
No
29%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination I baci mai dati

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
2
* * * * *

Storie di varia umanità

domenica 1 maggio 2011 di renato volpone

Bellissima parodia della vita reale: sulla piazza del quartiere viene posata la statua della Madonna, la notte dei ragazzi giocando a pallone ne rompono la testa e la nascondono. Manuela, una ragazza tredicenne che vive isolata da un mondo rabbioso con le cuffie nelle orecchie, una mattina racconta che la Madonna le ha detto dove sta nascosta la testa della statua. Da qui diviene una specie di Santona e la gente fa la fila per chiedere le più disparate grazie. Le grazie richieste davvero continua »

* * * - -

Mio commento personale

domenica 1 maggio 2011 di Flyanto

 Partendo da una "presunta" apparizione il film è la curata descrizione di un' umanità superstiziosa, ignorante e piena di ideali superficiali ed irraggiungibili vista attraverso gli occhi di una ragazzina di quasi quattordici anni molto trascurata. Azzeccato tutto il cast di attori. continua »

* - - - -

Miracoli e business.

martedì 13 settembre 2011 di ultimoboyscout

Film brutto come (per fortuna) se ne vedono pochi in giro, senza particolari spunti e discussioni degni di nota e di cui si sarebbe potuto comodamente fare a meno. Il taglio è allegro-agrodolce, sbanda più di qualche volta ma il solo sospetto dello stato di grazia della ragazzina agita e vivacizza una comunità intera, bisognosa di essere ascoltata. Azzeccati i personaggi delle due protagoniste femminili: Carla Marchese è la ragazzina che in sogno avrebbe incontrato la continua »

* * - - -

Miracolo a librino

domenica 22 dicembre 2013 di gianleo67

Riservata e dolce tredicenne della disagiata periferia catanese, si divide tra una occupazione precaria presso una eccentrica maga-parrucchiera e il turbbolento menage familiare di genitori in crisi coniugale ed una sorella maggiore svagata ed egoista. Rivelatasi attendibile la visione che confessa di aver avuto sul luogo ove è stata occultata la testa di una statua della madonna danneggiata da alcuni ragazzi del posto, diviene oggetto di venerazione presso il vicinato, solleticando le brame continua »

don livio
non lo faccio per vanita ma per diventare un atleta di Cristo
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
don Livio
"Il demonio è dovunque, anche al supermercato."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | I baci mai dati

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 7 settembre 2011

Cover Dvd I baci mai dati A partire da mercoledì 7 settembre 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd I baci mai dati di Roberta Torre con Beppe Fiorello, Donatella Finocchiaro, Piera Degli Esposti, Pino Micol. Distribuito da Eagle Pictures, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1. Su internet baci mai dati (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 4,99 €
Prezzo di listino: 6,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film I baci mai dati

INCONTRI | L'attrice parla di I baci mai dati, in sala da venerdi.

'i veri miracoli sono dentro di noi'

martedì 26 aprile 2011 - Ornella Sgroi

Donatella Finocchiaro: 'I veri miracoli sono dentro di noi' Jeans larghi, stivali senza tacco e giacca di pelle. Occhiali da sole, poco trucco. Fuori dal set e dalla scena, quando torna a Catania è così che Donatella Finocchiaro ama confondersi tra la gente, per le stradine del centro storico della città in cui è nata, disseminate di pub, caffè concerto e wine bar con i tavolini al sole, come quello in cui ci ha dato appuntamento e in cui è praticamente di casa. In un quartiere che le è molto caro, lontano pochi chilometri dal quartiere-satellite di Librino, non-luogo simbolo della periferia italiana che fa da location al film I baci mai dati di Roberta Torre di cui Donatella è protagonista, distante anni luce nella vita dal personaggio che interpreta nel film: «Quello di Rita è un personaggio sopra le righe, molto diverso da me.

   

GALLERY | Roberta Torre e il cast presentano il film nella sezione Controcampo Italiano.

Photocall e red carpet

venerdì 3 settembre 2010 - Marlen Vazzoler

I baci mai dati: photocall e red carpet La regista Roberta Torre ha presentato nella sezione Controcampo Italiano alla 67. Mostra del Cinema di Venezia il suo ultimo film I baci mai dati, interpretato da Beppe Fiorello, Donatella Finocchiaro, Piera Degli Esposti, Carla Marchese.

   

A Catania la nuova Bernadette

di Roberto Nepoti La Repubblica

Manuela, tredici normalissimi anni, s' inventa una fandonia su una statua della Madonna e viene scambiata per la nuova Bernadette. Diventa così l' ultima speranza di un' umanità di umiliati e offesi, mentre quella cafona di mamma Rita fiuta l' occasione per spremere i poveracci visto che le pratiche devozionali s' intrecciano sempre più con le istanze del consumismo. Più che comica la faccenda è triste; e lo sguardo di Roberta Torre, pur avvalendosi di un contesto suggestivo (Librino, quartiere periferico di Catania progettato da un architetto giapponese), si vuole critico e grottesco, ma non riesce ad avanzare di molto rispetto all' idea di partenza. »

Un apologo nello stile di Bunuel per un miracolo a Catania

di Valerio Caprara Il Mattino

Roberta Torre è regista che sa osare e non vuole confondersi nel branchetto degli autorini all’italiana. Lo dimostra «I baci mai dati», apologo bunueliano di coraggiosa stravaganza che racconta di fede, desiderio e/o frustrazione della stessa usufruendo di assai minori promozioni mediatiche rispetto a un Moretti. Trasferitasi nella poco glamour periferia catanese, indaga con leggerezza e disincanto sulle implausibili opere taumaturgiche della tredicenne Manuela sbrigativamente individuata e sfruttata come autrice di un miracolo. »

La testa della Madonna

di Dario Zonta L'Unità

Quando quest’estate abbiamo visto «I baci mai dati», selezionato in Controcampo al Festival di Venezia, abbiamo pensato che Roberta Torre volesse riprendere alcune atmosfere di «Tano da morire», mischiandole al suo ultimo «Angela», fors’anche perché protagonista è sempre Donatella Finocchiaro. Ma se in «Angela» è una perfetta «dark lady» siciliana,invischiata in traffici illeciti, qui è una meno credibile casalinga bionda pop che domina il marito squattrinato (Beppe Fiorello) e cerca di controllare le due figlie, il tutto in un quartiere città, Librino, nella Catania di oggi. »

Quei baci mai dati sono un miracolo

di Alessandra Levantesi La Stampa

Un quartiere alla periferia di Catania, Librino, una serie di casermoni in degrado affacciati sul mare, un’immensa statua bianca delka Madonna innalzata in una piazza desolata. Qui vive la tredicenne Carla Marchése, con la madre Angela Finocchiaro sempre in guerra con il marito che non lavora (cammeo di Giuseppe Fiorello). È per sfuggire a questa realtà che un giorno la ragazzina inventa di aver parlato con la Madonna? La gente grida al miracolo e la mamma cerca di trarre profitto dalla situazione, ma. »

I baci mai dati | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (2)


Articoli & News
Video
1|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 29 aprile 2011
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità