Easy Girl

Acquista su Ibs.it   Dvd Easy Girl   Blu-Ray Easy Girl  
Un film di Will Gluck. Con Emma Stone, Penn Badgley, Amanda Bynes, Thomas Haden Church, Patricia Clarkson.
continua»
Titolo originale Easy A. Commedia rosa, durata 93 min. - USA 2010. - Sony Pictures uscita venerdì 4 marzo 2011. MYMONETRO Easy Girl * * 1/2 - - valutazione media: 2,90 su 23 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,90/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
La storia di Olive, che per aiutare un suo amico omosessuale viene etichettata dall'intera scuola come una poco di buono.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Il ritratto brioso e attendibile di una teenager che sa distinguersi
Marianna Cappi     * * * - -

Olive Penderghast, liceale irreprensibile e anche un po' invisibile, dopo essersi abbandonata con un'amica ad una piccola bugia sullo stato della propria verginità, viene travolta dai rapidissimi pettegolezzi della scuola. Incredula e testarda, si cuce addosso una "lettera scarlatta" e decide di lasciar credere ai compagni ciò che vogliono, per vedere fino a che punto possono spingersi il loro pregiudizio e la sua discriminazione.
Il setting, ovvero l'alveare scolastico in cui api e fuchi ronzano tra corridoi, mense, aule e cortili con la precisazione intenzione (che il copione si occupa di sabotare) di schivarsi opportunamente o scontrarsi piacevolmente, è luogo noto e frequentato, da cinema e tv, quanto una bella spiaggia in agosto. Distinguersi al suo interno, a meno di non sconfinare nel fantastico (Twilight), è impresa meno scontata. Ci riesce bene Easy girl (che nel titolo originale si dà il voto da solo: A), impastando in modo nuovo i topoi del genere e affondando la sua lama oltre quella del dignitosissimo Mean Girls, senza mai perdere la tenerezza e la verosimiglianza, gentilmente fornite dallo spirito guida del film, John Hughes.
Il film, che formalmente trova una formula semplice ma efficace e azzeccata, utile a tenere saldi ritmo e curiosità, salta tanto le tipologie antropo-teen più abusate (non ci sono secchioni, supersportivi, nerd brufolosi, ma solo qualche molesta bionda ultrareligiosa) quanto le premesse inutili e sorpassate: non si tratta di perdere un'innocenza che non esiste, ma di testare in prima sofferta persona la spinta all'omologazione di un'età tanto cruciale quanto sorda e cieca, e di approdare a quel riconoscimento e apprezzamento di sé che è il fine di tanti racconti simili imboccando però una strada inversa al comune senso di marcia.
Per farlo, ci voleva una protagonista speciale e questo film ce l'ha. La Olive di Emma Stone, per la prima volta star assoluta dello show, con una voce che andrebbe davvero ascoltata in versione originale, è sveglia e tosta a sufficienza, degna figlia - cinematograficamente parlando - di due genitori quali Stanley Tucci e Patricia Clarkson.
Esce dal cilindro un ritratto attendibile, orchestrato non a caso come una video-documentazione, di una generazione di giovani americani disposti a pagare perché si dica in giro che fanno sesso senza che sia vero (se il quadro sia più divertente o più avvilente è questione aperta e detta il tono agrodolce del film) e un bel modo di rispolverare il romanzo di Hawthorne, senza esimersi dallo sconsigliare apertamente l'adattamento con Demi Moore.

Incassi Easy Girl
Primo Weekend Italia: € 37.000
Primo Weekend Usa: $ 18.200.000
Incasso Totale* Usa: $ 57.249.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 7 novembre 2010
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
82%
No
18%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Easy Girl

premi
nomination
Golden Globes
0
1
* * * - -

Easy girl

martedì 8 marzo 2011 di Riccardo T.

La simpatica e brillante Olive Penderghast, diciassettenne vergine che rientra nella tipologia "ragazza della porta accanto"  si lascia scappare una piccola bugia per mettere a tacere un'amica insistente e si ritrova  in un incubo adolescenziale che all'inizio la stimola  - oltre a renderla finalmente popolare - ma che diventa sempre più difficile da gestire. primo aspetto da sottolineare: Emma Stone ha davanti un ottima carriera, è lei continua »

* * * * -

Una goccia nel mare dell'ipocrisia

venerdì 11 marzo 2011 di hollyver07

Ciao. Una piacevole sorpresa questo film. La storia è semplice e ben articolata, gradevole e non votata ad una gratuita volgarità narrativa (il linguaggio usato è comunque tipicamente giovanile ma volutamente senza eccessi). La vicenda è incentrata su Olive Penderghast (una valida Emma Stone) una ragazza che frequenta le scuole superiori nella provincia USA. Olive non è una teen banale ed omologata, a cusa di ciò non risulta essere "in vista" nella comunità scolastica. La trama parte da una banale continua »

* * * * -

Tema di grande attualità

giovedì 29 dicembre 2011 di kk_san

E' chiaro che Easy Girl è un film di grande attualità: ognuno, per proprio vanto, o magari per vergogna nell'ammettere la realtà, mostra una propria "non" esperienza come una impresa epica, per ottenere fama, clamore, e ciò che fa gola. E' il caso di Olive Penderghast, teenager diciassettenne inerpretata da una fantastica Emma Stone, che si lascia sfuggire falsità sulla propria vita sessuale con un'amica. E così avviene il passa parola, come una catena: ben presto tutta la scuola viene a sapere continua »

* * * - -

Una ragazza facile... forse!

venerdì 2 settembre 2011 di Lety Kant

Easy girl: ragazza facile. Liberamente ispirato a "La lettera scarlatta" di Nathaniel Hawthorne, "Easy Girl" è un film molto interessante per molti aspetti, primo dei quali la ripresa volontaria di un classico della letteratura, non "remakizzato", ma preso come spunto per raccontare una storia d'oggi. Ed è questa la storia di Olive, ragazza molto intelligente e carina, ma che non ha ancora avuto la sua prima volta, tantomeno il suo primo ragazzo. Olive, continua »

Olive
"Che fine ha fatto la cavalleria? Esiste soltanto nei film degli anni 80? Voglio John Cusack con un boom box fuori dalla mia finestra, voglio andarmene su un taglia erba con Patrick Dempsey, voglio Jake di "Un compleanno da ricordare" che mi aspetta fuori dalla chiesa, voglio Judd Nelson che alza il pugno al cielo perché sa di avermi conquistata! Voglio che la mia vita sia come quella di un film degli anni 80."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Olive
"Se google fosse stato un ragazzo non mi avrebbe trovata neanche se mi fossi travestita da grattacielo!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Amanda Bynes
"Sei una parola che fa rima con sottana!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Easy Girl oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Easy Girl

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 6 luglio 2011

Cover Dvd Easy Girl A partire da mercoledì 6 luglio 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Easy Girl di Will Gluck con Emma Stone, Penn Badgley, Amanda Bynes, Dan Byrd. Distribuito da Sony Pictures Home Entertainment. Su internet Easy Girl (Blu-ray) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 6,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 3,50 €
Aquista on line il dvd del film Easy Girl

APPROFONDIMENTI | Easy Girl, fra classici letterari e teen movies.

La sostenibile leggerezza del remake

giovedì 3 marzo 2011 - Edoardo Becattini

La sostenibile leggerezza del remake C'è una logica paradossale alla base dei remake più recenti, soprattutto di quelli realizzati con un criterio prettamente industriale come quelli per il pubblico giovanile. La logica che vede una storia antica, notoria o, quantomeno, diventata per vie traverse un classico, avere la necessità di aggiornarsi continuamente a nuove forme e tendenze. È come se la strada per l'eterna giovinezza passasse forzatamente lungo il sentiero dell'eterno giovanilismo. Come se anche le opere d'arte soffrissero crisi di mezza età e, di tanto in tanto, avessero bisogno di un gesto pacchiano, di una confezione vistosa e colorata, con la scusa di avvicinare le coscienze abuliche delle nuove generazioni a riscoprire i capolavori del passato.

   

Diverte la storia della (finta) sgualdrina

di Cinzia Romani Il Giornale

Non l’ha fatto però l’ha raccontato. Povera Olive, che passa per sciacquetta da una botta e via, invece è solo una ragazzina, che per salvare un amico gay dalle maldicenze racconta inesistenti storie di sesso con lui. Così una storia totalmente inventata (a fin di bene) rovina una reputazione perfetta. Se poi c’è di mezzo una ricerca sul romanzo di Hawthorne La lettera scarlatta, su una sgualdrina irredenta, la frittata è fatta: l’immedesimazione è assicurata, quanto i pettegolezzi delle amiche via sms. »

Emma Stone turns in a star-making performance as a good girl supposedly gone bad in this clever yet obvious teen comedy.

di Sheri Linden The Los Angeles Times

The story of a smart, funny girl who becomes a self-styled Hester Prynne, "Easy A" is neither as smart nor as funny as it wants to be. With the verbal-cleverness dial set at 11, the teen comedy wears its glib cultural references — pop and 19th-century literary — in boldface embroidery. Much of what passes for fresh in this "Scarlet Letter" update doesn't bear closer inspection, yet the movie is not without its pleasures, chief among them the potentially star-making lead performance by Emma Stone. »

di Richard Brody The New Yorker

Questa furba trasposizione della Lettera scarlatta in una commedia adolescenziale deve molto del suo fascino a Emma Stone nel ruolo di Olive, una intelligente liceale californiana, che per risollevare il suo profilo sociale comincia a mentire sulla sua (inesistente) vita sessuale. E così finisce per mettersi nei guai. Mentre la sua reputazione scende (e sale), Olive viene presa di mira da alcuni compagni di scuola cristiani che la ritengono la principale responsabile per la perdita della fede (e della verginità) di alcuni ragazzi. »

“Easy Girl”, Emma Stone finge di essere una cattiva ragazza. Ed è subito star

di Francesco Alò Il Messaggero

La giovane Olive (Emma Stone) porterà una bella ’A’ sul petto proprio come l’Ester della Lettera scarlatta di Hawthorne. L’ironica liceale appassionata di cinema non è adultera bensì promiscua. Per uscire dalla frustrazione della verginità ha inventato un atto sessuale. Avrà tutti contro: compagni di scuola maschietti allupati, corpo docenti bacchettone (Malcolm McDowell preside autoritario al contrario che nel mitico If) e la migliore amica. Narrato dal punto di vista di una strepitosa teen ager che rimpiange il romanticismo maschile dei giovani mélo anni ’80 come Breakfast Club (ennesima celebrazione del compianto John Hughes dopo Parto col folle), ha sempre la battuta pronta (avrà preso dai simpatici genitori Patricia Clarkson e Stanley Tucci) e possiede la sensuale schiettezza di un’Emma Stone in zona Shirley MacLaine. »

Easy Girl | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | riccardo t.
  2° | hollyver07
  3° | kk_san
  4° | lety kant
  5° | claudiofedele93
Rassegna stampa
Richard Brody
Golden Globes (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Video
1| 2|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 4 marzo 2011
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità