Biutiful

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Biutiful   Dvd Biutiful   Blu-Ray Biutiful  
Consigliato sì!
3,53/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * 1/2 -
La storia di un uomo in caduta libera. Sulla strada verso la redenzione, l'oscurità illumina la sua via.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Dramma lucido, partecipe e sentito nella Barcellona degli emarginati
Giancarlo Zappoli     * * * 1/2 -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Uxbal ha due figli, Ana e Mateo che ama profondamente e una moglie, Marambra, con la quale c'è un rapporto conflittuale che li spinge a separazioni e a tentativi di riappacificamento. Uxbal vive di manodopera clandestina che sopravvive ammassata in tuguri (i cinesi) o cerca di far crescere il proprio figlio in condizioni comunque estremamente precarie come l'africana Ige. Uxbal si trova a confronto con la morte anche di minorenni. Uxbal attende la morte, la sua. Uxbal ha un cancro che gli lascia poco da vivere.
Per Alejandro Gonzales Iñárritu è finalmente arrivato il film della maturità. Liberatosi dell'autoimposta necessità di far prevalere gli incastri di montaggio sulla qualità della sceneggiatura si autorizza in Biutiful a portare sullo schermo una storia tanto lineare quanto complessa e profonda. È come se quell'anello che Uxbal dona all'inizio del film (si scoprirà molto più tardi a chi) affermandone l'autenticità a dispetto di quello che ne ha detto la moglie, fosse un patto con lo spettatore. Non si cercherà più di mescolare le carte, di lavorare sulla dimensione degli scarti temporali per occultare eventuali vuoti di scrittura. Grazie al corpo/cinema di Javier Bardem Inarritu si mette a nudo e ci costringe a 'guardare' il dolore, a sentirlo penetrare in noi, a condividerlo. Scegliendo però sin dall'inizio una delle città 'da cartolina' per eccellenza: Barcellona.
Se Woody Allen, spinto da esigenze di budget e con una punta di autoironia, ci aveva portato a spasso per i luoghi cari al turismo di massa Iñárritu fa l'opposto. La Barcellona di Gaudì sta racchiusa in un lontano panorama. La città di cui percorriamo strade e vicoli è un organismo divorato, come quello del protagonista, da un cancro sociale che ha prodotto metastasi ovunque. Non c'è nulla di 'biutiful' se non forse, la speranza che cova nello sguardo di Mateo e in quella sua attesa di un viaggio premio sui Pirenei.
Pochi film hanno saputo far 'sentire' in modo così partecipe e lucido il magma ribollente di un animo in cui ai molteplici sensi di colpa sociale si mescola inestricabilmente la mancanza di una figura paterna (che si spera di ritrovare nell'aldilà) e, al contempo, il sentirsi padre fino all'estremo, fino all'ultimo. Fino a oltre la morte.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
BIUTIFUL
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Premi e nomination Biutiful

premi
nomination
Premio Oscar
0
2
Golden Globes
0
1
Festival di Cannes
1
0
BAFTA
0
2
* * * * *

Stupendo. ma doloroso da stordire.

lunedì 7 febbraio 2011 di pipay

Il film è un viaggio nel cuore infranto e straziato di una città: Barcellona. Ed è anche un viaggio doloroso attorno alla figura del protagonista, condannato da un male incurabile. Si apre dinanzi allo spettatore il baratro di un panorama desolante e senza via di uscite, fatto di atroce degrado, di malattia, di dolore, di droga, di sfruttamento e di prostituzione. E purtroppo questo baratro riflette perfettamente la realtà dei nostri giorni: la realtà degli emarginati, dei clandestini, dei profughi, continua »

* * * * -

Viva la muerte!

mercoledì 16 marzo 2011 di Writer58

Di Iňárritu ho visto "21 grammi" e "Babel", due film eccellenti, in cui la rappresentazione del tempo è circolare e quella dello spazio e dei contesti narrativi -soprattutto in "Babel"- scomposta e frammentata. Ancora prima, ho seguito, nella versione originale "Amores perros", la sua opera prima, un film adrenalico ambientato a Città del Messico, una pellicola dura, veloce e spietata che traccia un ritratto a tinte forti della megalopoli messicana. Biutiful, in qualche modo, rappresenta un continua »

* * * * -

Bardem e il suo requiem

martedì 8 febbraio 2011 di Fabio2

Inarritu, c'introduce con la struggente storia di Uxbal, in una Barcellona lontana dalle guide turistiche. Non la movida della Catalogna ma la triste realtà delle favelas spagnole, le lacrime dei "vu cumprà" la schiavitù dei cinesi. Al centro di questo microcosmo, Bardem si guarda attorno, consapevole del suo tragico destino. Il film per me è un De profundis non solo del protagonista ma della società odierna. In poco più di 2 ore vengono concentrati i mali degli anni 2000: cocaina, povertà, prostituzione, continua »

* * * * -

Non è un film per tutti

sabato 5 febbraio 2011 di paapla

Clinton Eastwood o Alejandro Inarritu? Hereafter o Biutiful? Il californiano o il messicano? Due grandi del cinema mondiale che hanno raccontato la stessa storia con fantasia e maestria. Il film Biutiful, scritto e diretto da Alejandro Inarritu, da voce ai forzati delle produzioni a basso prezzo ma dai costi sociali altissimi. Lo spettatore per 138 minuti rimane in apnea e segue uno Javier Bardem, mirabile, che si muove in una Barcelona corrotta e smarrita, dove i cadaveri dei cinesi clandestini continua »

Uxbal
ma l'Universo non paga l'affitto
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Amica spirituale di Uxbal
...non ti devi occupare dei tuoi figli, l'Universo si occupa di loro!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Uxbal
"Amore, quello che vedi non sono le stelle... è il tuo sistema nervoso."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Biutiful

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 22 giugno 2011

Cover Dvd Biutiful A partire da mercoledì 22 giugno 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Biutiful di Alejandro González Iñárritu con Javier Bardem, Maricel Álvarez, Blanca Portillo, Rubén Ochandiano. Distribuito da Universal Pictures, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - spagnolo, Dolby Surround 5.1. Su internet Biutiful (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Biutiful

SOUNDTRACK | Biutiful

La colonna sonora del film

Disponibile on line da mercoledì 11 maggio 2011

Cover CD Biutiful A partire da mercoledì 11 maggio 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Biutiful del regista. Alejandro González Iñárritu Distribuita da Silva Screen distr. Ducale. Su internet il cd Biutiful (di Inarritu) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,80 €
Prezzo di listino: 22,60 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Biutiful

APPROFONDIMENTI | Con Biutiful Iñárritu torna alla lingua spagnola per raccontare la storia di un padre.

Quando eravamo padri

lunedì 31 gennaio 2011 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Quando eravamo padri Tutto ebbe inizio in Messico, per le strade del Distrito Federal dove si incrociavano le storie dei sei personaggi di Amores Perros. Poi fu la volta di New Mexico, appena oltre la frontiera, con i tre personaggi di 21 grammi e il loro passato, presente e futuro. Infine con Babel Alejandro González Iñárritu fa il giro del mondo per raccontare con la stessa struttura a incastri di sempre storie multiple intrecciate dal fato. "Ognuno dei film che ho fatto e` stato girato in un linguaggio diverso, in un paese diverso, con diverse strutture e dimensioni.

   

GALLERY | Un dramma lucido, partecipe e sentito nella Barcellona degli emarginati.

La fotogallery del film Biutiful

venerdì 4 febbraio 2011 - Luca Volpe

La fotogallery del film Biutiful Le foto del nuovo film di Alejandro Gonzales Inarritu, considerato da molti come il film della maturità per il talentuoso regista messicano. Divenuto celebre al pubblico per la sua abilità nel creare - attraverso un puntiglioso lavoro di montaggio - complesse strutture a incastri (21 grammi, Babel), con Biutiful Inarritu punta invece su una sceneggiatura profonda e sulle straordinarie capacità attoriali di Javier Bardem, protagonista assoluto del film: “Biutiful è tutto quello che non ho mai fatto prima" ha commentato il regista "Una storia lineare imperniata su un personaggio.

   

GALLERY | Javier Bardem al 54. BFI London Film Festival.

Gala screening a Londra

mercoledì 27 ottobre 2010 - a cura della redazione

Biutiful: gala screening a Londra Premiere del film Biutiful alla 54esima edizione BFI London Film Festival. Sul red carpet sfilano l'attore Javier Bardem, che nel lungometraggio interpreta Uxbal, e il regista Alejandro Gonzalez Inarritu.

   

GALLERY | Accanto a Bardem e Inarritu le dive Watts, Campbell e la mitica Ursula Andress.

Il red carpet

martedì 18 maggio 2010 - Valeria Filippi

Biutiful: il red carpet Ieri sera uno dei film più attesi di Cannes 2010, Biutiful del messicano Inarritu, ha fatto la sua apparizione nella gremita Grand Theatre Lumiere e a giudicare dai lunghi applausi e dalla commozione sui volti di spettatori e protagonisti potrebbe essere uno dei candidati all'ambita Palma d'Oro. La spagnola Penelope Cruz era in sala ad attendere il suo Javier Bardem (i due si amano da tre anni), protagonista assoluto a cui la diva ha giustamente lasciato tutti i flash durante la Montee des Marches.

   

Se il mondo è un orrore, il film è molto "Biutiful"

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Un uomo che parla coi morti per capire come restare vivi - malgrado tutto - nel mondo di oggi. Un film che fa il giro del pianeta senza mai uscire da una Barcellona mai vista, miserabile e segreta, mistica e corporale, sordida e grandiosa. Ma soprattutto un regista che mescola passato e presente, economia e affetti, visione e realtà, per mostrare che tutto circola e si trasmette allo stesso modo, l’amore, il lavoro, il denaro, la memoria. E perfino il tempo forse non scorre in una sola direzione se quel giovane nel bosco, al centro dell’enigmatica sequenza d’apertura, si rivela essere. »

«Biutiful»: qui i più bravi sono gli scarafaggi

di Alberto Crespi L'Unità

I più bravi a recitare sono gli scarafaggi: ce ne sono a migliaia, in ogni ambiente, per far capire quanto è squallida e triste la vita di Uxbal, sfigatissimo padre di famiglia in quel di Barcellona. A Kafka bastava uno scarafaggio solo, e senza nemmeno nominarlo: era la bestia in cui si tramutava Gregor Samsa nella Metamorfosi. Ma non nominate Kafka ad Alejandro Gonzalez Inarritu, potrebbe offendersi: il grande scrittore era un maestro del «levare», suggeriva anziché mostrare, metteva ironia in ogni situazione; il cineasta messicano è invece uno che mette al fuoco tutta la carne che ha, confeziona barbecue pantagruelici e rispetto all’ironia abita su un altro pianeta. »

La belle ambition de "Biutiful" défaite par la prodigalité de son réalisateur

di Thomas Sotinel Le Monde

Il est normal de sortir déprimé d'une aussi longue agonie. Mais la dépression qui vient à la vue de Biutiful ne tient pas tant au sort d'Uxbal, le triste et magnifique héros qu'incarne Javier Bardem, qu'à celui qu'Alejandro Gonzalez Iñarritu a réservé à son propre film. En cours de route, la belle ambition qui se dessine précisément au début de Biutiful a été défaite par la folle prodigalité du réalisateur qui préfère surcharger son film - d'effets dramatiques, de thématiques spirituelles, politiques, économiques, de trouvailles de mise en scène -, quitte à ce qu'il coule avant d'avoir atteint l'autre rive. »

L'estasi laica del martirio nel calvario di Inarritu

di Valerio Caprara Il Mattino

Oltre al prossimo e probabilissimo Oscar di migliore attore, Bardem vale il prezzo del biglietto. Ma se dovessimo dire che «Biutiful» è un film da non perdere, peccheremmo d'ipocrisia: Alejandro G. Inarritu, ormai separato dallo sceneggiatore Arriaga, vi esaspera, se possibile, quel pessimismo cosmico che ha fatto la fortuna di titoli come «Amores perros» o «Babel» e spiattella agli occhi dello spettatore un concentrato di miserie in forte sospetto di compiacimento. Scegliendo la Barcellona più infima e degradata come scenario dell’atroce calvario del protagonista, il dotato quanto narcisistico cineasta messicano non si limita, infatti, a sostenere un dovere di tipo sociale, ma flirta con una sorta di estasi laica del martirio che ne inficia le capacità d’impatto tematico e stilistico. »

Biutiful | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (2)
Golden Globes (1)
Festival di Cannes (1)
BAFTA (2)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 |
Backstage
1 |
Video
1| 2|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità