Sbirri

Acquista su Ibs.it   Dvd Sbirri  
Un film di Roberto Burchielli. Con Raoul Bova, Alessandro Sperduti, Simonetta Solder, Luca Angeletti Poliziesco, durata 100 min. - Italia 2009. - Medusa uscita venerdì 10 aprile 2009. MYMONETRO Sbirri * * 1/2 - - valutazione media: 2,79 su 32 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,79/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * - - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Dopo la tragica morte del figlio per l'assunzione di una pastiglia di ecstasi, un giornalista televisivo decide di realizzare un reportage sul mondo dello spaccio di stupefacenti.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
La vita quotidiana di una Squadra Speciale antidroga in un film coraggioso che va oltre il documentario
Giancarlo Zappoli     * * 1/2 - -

Matteo Gatti è un giornalista televisivo che non ha mai avuto problemi nell'esporsi in prima linea quando lo ha ritenuto necessario per realizzare reportage che mettessero i fatti in primo piano. Una tragedia familiare lo ha colpito: il figlio adolescente in gita a Milano ha assunto una pastiglia di ecstasi ed è morto. Matteo riesce a convincere il suo direttore per la realizzazione di un'inchiesta sul mondo dello spaccio di stupefacenti. Il punto di vista sarà quello degli agenti della Squadra Speciale della Polizia operante a Milano. Matteo fingerà di essere uno di loro e, con l'ausilio di un cameraman, riprenderà documenterà ciò che accade veramente. Nel frattempo sua moglie a Roma vive con angoscia l'attesa di un nuovo figlio.
Il film di Burchielli merita di essere segnalato per il coraggio di una sperimentazione che va oltre il documentario inserendo un attore e una troupe nella quotidianità del difficile lavoro di chi, nella polizia, cerca di contrastare la diffusione degli stupefacenti avendo un'attenzione particolare per i rischi che corre la popolazione più giovane. Purtroppo però il film è come diviso in due. Da un lato c'è la realtà, che viene presentata così come si svolge dinanzi all'occhio delle telecamere nascoste (con i volti dei fermati debitamente oscurati). C'è poi un attore che è sempre stato generosamente pronto a sperimentare e che troppo spesso la critica ha incasellato nel facile schema 'bello ma non bravo'.
Bova invece dimostra di essere assolutamente all'altezza di un'improvvisazione richiesta dall'evolvere di eventi imprevedibili offrendo un'interpretazione che è al contempo frutto di preparazione e di capacità di rispondere agli eventi.
Ciò che invece stride (a parte una colonna sonora enfatica sin dalle prime battute) è tutta la parte di finzione con le vicende private del giornalista e della sua relazione con la moglie dopo la morte del primogenito. Per quanto verosimili risultano i video che il ragazzo e i suoi amici avrebbero girato durante la gita a Milano all'opposto è melodrammatica e decisamente 'finta' tutta la sofferenza a distanza dei suoi genitori. Burchielli è uno dei migliori registi di realmovie che abbiamo in Italia ma dovrebbe lasciare la fiction in altre mani.

Premi e nomination Sbirri MYmovies
il MORANDINI
Incassi Sbirri
Primo Weekend Italia: € 481.000
Incasso Totale* Italia: € 1.750.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 10 maggio 2009
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
66%
No
34%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Showtime:
lunedì 25 agosto 2014 alle ore 11,07 in TV su PREMIUMCINEMA
Scopri gli altri film in televisione »
* - - - -

Dov'è la denuncia?

mercoledì 15 aprile 2009 di Mark Race

Prima di tutto devo esprimere il mio totale dissenso ai commenti lasciati nel foum. Credo infatti che questo film non sia un film di denuncia, in quanto non comunica nulla che non sia già stato detto dai vari documentari e tg televisivi che da anni informano gli italiani su queste tematiche. Per di più il problema della droga è visto dal classico punto di vista di chi la combatte e questo non può che comportare una totale incapacità di coinvolgimento da parte dei giovani. Inoltre ritengo che la continua »

* - - - -

7€ buttati

mercoledì 15 aprile 2009 di mauro B

Premetto che il problema droga è un problema veramente drammatico.Ma questo film a me non è piaciuto per niente,non solo a me.Diversi spettatori sono usciti dalla sala durante la proiezione,il film è stato girato come se fosse un documentario,l'ho trovato scontato e quasi banale.Il finale poi quando nasce il bambino,sembra che la coppia si sia dimenticata che il primo figlio è morto.Neanche fosse un cane che se muore si compra un altro e via continua »

* * * - -

Solo una piccola parte della realtà della droga

mercoledì 15 aprile 2009 di Fides Italica

A parte il giramento di testa che creano le riprese (volutamente) mosse, il film fa vedere una piccola parte della realtà della droga, in questo caso a Milano. Dico piccola perché in fondo vengono fatti vedere solamente gli appostamenti dell'U.O.C.D. e l'arresto dei ragazzi spacciatori.Sulle conseguenze psicologiche e fisiche che subiscono coloro che fanno uso di droga nemmeno l'ombra, eccezion fatta per una scena in cui una farmacologa mostra un'immagine delle terminazioni nervose di un consumatore continua »

* * * - -

Gli eroi di oggi

giovedì 23 aprile 2009 di MLockeR

Il film consiste in un reportage sul lavoro di una squadra di poliziotti - gli eroi di oggi, appunto - che ogni notte con estrema abnegazione compiono l'importante missione di combattere lo spaccio di droga in una grande città come Milano. Matteo Gatti è un famoso giornalista che, in seguito alla morte del figlio Marco per overdose (come si suppone), decide di unirsi a questa squadra di agenti, alla ricerca di risposte, alla ricerca di un possibile colpevole. Lo accompagna l'incredibile senso di continua »

Marco Gatti
Ecco,la gara dei carrelli....
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
raul bova
balli balli
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Sbirri

Uscita in DVD

Disponibile on line da venerdì 25 gennaio 2013

Cover Dvd Sbirri A partire da venerdì 25 gennaio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Sbirri di Roberto Burchielli con Raoul Bova, Alessandro Sperduti, Simonetta Solder, Luca Angeletti. Distribuito da Warner Home Video. Su internet Sbirri (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Sbirri

APPROFONDIMENTI | Le vicende reali degli eroi di oggi.

Il film

martedì 7 aprile 2009 - Pressbook

Sbirri, il film Sbirri è la storia di Matteo Gatti (Raoul Bova), un impegnato giornalista televisivo che, dopo aver perso il figlio per l'improvvida assunzione di una pastiglia di ecstasi, vuole svolgere un'inchiesta e viene accolto nella Squadra Speciale della Polizia che combatte lo spaccio di droga a Milano. Matteo, quindi, compie un viaggio reale nel mondo della droga alla ricerca convinta e disperata dei motivi della morte di suo figlio, del colpevole, ma anche del suo essere genitore inadeguato. Matteo conosce con stupore e disagio tutti gli aspetti del fenomeno droga, della sua rapida e drammatica espansione che travolge tutte le classi sociali e migliaia di ragazzi sempre più giovani.

INTERVISTE | Con un linguaggio sospeso fra film, documentario e reportage televisivo, Raoul Bova si immerge in prima persona nel traffico della droga milanese.

Nella realtà della droga

venerdì 3 aprile 2009 - Edoardo Becattini

Sbirri: Nella realtà della droga In principio furono gli americani verso la fine degli anni '80 ad inviare troupe televisive della Fox al seguito delle volanti di polizia delle varie città. Ma anche in Italia abbiamo sempre avuto un debole, televisivamente parlando, per la divisa e per i vari corpi di difesa dello stato, declinando i vari prodotti dal più impegnato film di valore sociale alla più frivola soap opera concepita come vetrina per corpi di immaturo talento. Dallo sforzo congiunto di cinema, televisione e di un produttore-attore che di divise se ne intende (Raoul Bova), arriva tra una settimana sui nostri schermi un'operazione che mira a raccontarci la "vita colta sul fatto" delle nostre forze dell'ordine e la realtà sociale contro cui combattono quotidianamente.

Milano di notte: i giovani muoiono, la polizia incastra gli spacciatori

di Silvana Silvestri Il Manifesto

Con un doppio salto mortale la televisione invade anche il grande schermo, in Sbirri, di Roberto Burchielli grande spot didattico contro la droga, testimonial Raoul Bova e l'Uocd (Unità Operativa Criminalità Diffusa) di Milano. Costruito in parte avendo come riferimento l'azione dei reporter d'assalto, le fiction sulle squadre di polizia, ha come elemento documentario originale l'autentica azione dei reparti antidroga. Una parte di fiction e una parte di autentiche azioni per strada contro gli spacciatori. »

Raoul Bova, reporter e sbirro tra i drogati per una buona causa

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Caso vuole che, con il film di Davide Ferrario, esca un altro esempio di contaminazione tra cinema e verità, tra docu e fiction. Di tipo molto diverso. Lo stesso protagonista Raoul Bova aveva a cuore ed ha animato il progetto di raccontare "gli eroi di oggi". Così le operazioni antidroga milanesi nelle quali si infiltra il reporter Matteo Gatti interpretato da Bova, sono autentiche operazioni antidroga condotte da autentici poliziotti. Se è drammaturgicamente un po' debole o un po' enfatica la finzione del dramma personale che spinge il giornalista (ha perduto un figlio adolescente), è piuttosto forte ed efficace l' umanità dei reali operatori sul campo. »

L'ispettore di "Sbirri" ruberebbe la scena a Al Pacino Ma perché calcare sul pathos come in tv?

di Francesco Alò Il Messaggero

Roberto Burchielli, il regista più bravo a realizzare "realmovie" (da recuperare il capolavoro Cocaina visto su Raitre), affianca l'attore Raoul Bova a veri poliziotti milanesi della squadra speciale antidroga. Bova è il giornalista Matteo Gatti (omaggio al vero Fabrizio Gatti dell'Espresso) traumatizzato dalla morte del figlio per una pasticca di ectasy. Eccolo decidere di fare un reportage sul consumo di droga a Milano seguendo passo passo azioni e interrogatori degli agenti. Si camufferà pure con il risultato di sembrare il Commissario Giraldi di Tomas Milian. »

Bova reporter antidroga al festival del romanesco

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Docu-fiction, termine ostrogoto che lascia presagire una noia infinita. A parte che si tratta di merce per la tv, mica per il cinema. Anche se siamo sotto Pasqua, non bastano tutti i santi del Paradiso per salvare il nobile, ma barbosissimo Sbirri, scritto e diretto da Roberto Burchielli, autore, guarda caso, di numerosi film per Rai e Mediaset. La storia, priva di qualsiasi emozione, parte da Roma per trasferirsi presto a Milano, ahinoi senza la scomparsa della terribile inflessione romanesca con relativi, abominevoli riti lessicali («Dove stai?», «Lì ci sta un ostello»). »

Sbirri | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | mlocker
  2° | fides italica
  3° | ultimoboyscout
  4° | mlocker
  5° | mark race
  6° | persellesco
  7° | mauro b
Approfondimenti
il film
Video
1|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 10 aprile 2009
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità