Un gioco da ragazze

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Un gioco da ragazze   Dvd Un gioco da ragazze  
Un film di Matteo Rovere. Con Filippo Nigro, Chiara Chiti, Desiree Noferini, Nadir Caselli, Chiara Paoli.
continua»
Drammatico, durata 95 min. - Italia 2008. - 01 Distribution uscita venerdì 7 novembre 2008. - VM 14 - MYMONETRO Un gioco da ragazze * 1/2 - - - valutazione media: 1,72 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente no!
1,72/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * - - - -
 critica * - - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Elena e le sue amiche Michela e Alice sono le bad girl di un prestigioso liceo privato. L'arrivo di un giovane professore idealista farà scattare l'innesco di un gioco pericoloso.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film che imbelletta la violenza e la perversione giovanile attraverso lo scenario sfarzoso della provincia benestante
Tirza Bonifazi     * - - - -

Elena Chiantini e le sue amiche Michela e Alice sono le bad girl di un prestigioso liceo privato. Figlie viziate di ricchi imprenditori, hanno come modello Kate Moss e Paris Hilton e si atteggiano ad adulte assumendo pose spregiudicate sotto le strobo e l'effetto di ecstasy, cannabis e cocaina. Annoiate dalla quotidianità, dai genitori e dalle istituzioni, non accolgono di buon grado l'arrivo di un nuovo professore, un giovane idealista deciso ad aprire gli occhi e le menti dei suoi alunni con le letture di Philip Roth e J.D. Salinger. Elena, che del gruppetto è la leader indiscussa, decide di coinvolgere l'insegnante in un gioco pericoloso.
Un gioco da ragazze, che sembra essere la risposta borghese al proletario Albakiara, si propone di analizzare il lato oscuro degli adolescenti contemporanei ma finisce per essere fuorviante. La condizione privilegiata delle giovani protagoniste ritratte a colpi di cliché - sono tutte ricche, belle, magre, stupide, tossiche e anoressiche - potrebbe indurre in tentazione le ragazzine che nel mondo reale sognano una vita diversa leggendo i gossip sulle stesse eroine di Elena, Michela e Alice. La realtà raccontata da Matteo Rovere rappresenta oltretutto una piccolissima percentuale dell'adolescenza italiana che non conosce il lusso di domestici, cani con pedigree, scuole private e feste inondate da champagne. La vita di borgata, quella che più spesso finisce sulla pagina della cronaca e in rete - con i filmati di violenze carnali, mobbing e atti vandalici - non sarebbe stata altrettanto cinematografica, probabilmente. La scelta di "imbellettare" la violenza e la perversione giovanile attraverso uno scenario sfarzoso della provincia benestante risulta perciò diseducativo e altamente pericoloso. Lontano dai crimini sessuali di John McNaughton, dalle cattive ragazze di Mark Waters e da quelle interrotte di James Mangold, lontano dalle crudeli intenzioni di Roger Kumble e dalle regole dell'attrazione di Roger Avary (che pure sembrano aver offerto un immaginario ideale al regista romano), il film di Rovere è un gioco fine a se stesso che si abbandona alla bellezza della fotografia e dell'elegante contorno scenico. Tingendo di nero le ultime battute lascia in sospeso le sorti delle protagoniste senza offrire alcuna soluzione al malessere sociale né l'ombra del pentimento sui volti acerbi delle tre ragazzacce.

Premi e nomination Un gioco da ragazze MYmovies
il MORANDINI
Un gioco da ragazze recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Un gioco da ragazze
Primo Weekend Italia: € 251.000
Incasso Totale* Italia: € 421.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 23 novembre 2008
Sei d'accordo con la recensione di Tirza Bonifazi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
57%
No
43%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Un film da vedere

mercoledì 5 novembre 2008 di CaraZoe

Il mio commento dal blog di L'aura: Allora, io alla prima c’ero. Ed ero presente al festival del cinema per 4 intere giornate, di film ne ho visti, di scene da censura me ne sono passate davanti agli occhi parecchie eppure sembra che critiche (poco costruttive)e provvedimenti inutili si siano presi solo per “Un gioco da ragazze”. Sono venuta alla prima di questo film senza aver nemmeno visto del tutto il trailer, preferivo avere un impatto immediato, senza pregiudizi e mi sono ritrovata ad continua »

* * * - -

Fermiamoci un attimo: una storia è una storia...

giovedì 13 novembre 2008 di Medz

Eccoci qua, di fronte a un debutto che (subito avvistate le prime somiglianze con il genere giovanilistico tanto di moda) è stato prontamente distrutto dalla critica e buttato nel cestino senza nemmeno far si che potesse scaturire qualche riflessione: in fondo è un esordio, gli attori recitano male, non è mica "La classe" di Chantet... Ed ecco quindi che la critica può divertirsi a porgere le sue sentenze definendo, nella maggior parte dei casi, questo film come un banale e assurdo viaggio nel mondo continua »

* * * - -

Eppur non mi dispiace

sabato 7 marzo 2009 di michele lupetti

Non l'ha visto nessuno, ma ne hanno parlato male tutti. Difficile capire perchè, visto che questo "Un gioco da ragazze" di Matteo Rovere, pur non essendo certo un capolavoro, è decisamente meno brutto di altri osannati film italiani recenti. Anzi, da un certo punto di vista per la lontananza dalle regole del cinema giovanilistico odierno e la forza del mostrato potrebbe pure essere considerato un'opera d'autore, senza per questo intendere che si tratti di un gran film e che sia originale (guardate continua »

* * * - -

Vi voglio provocare...(...come elena)

domenica 3 maggio 2009 di Gus da Mosca

Il film si fonda su di un trucco che lo rende oltremodo falso: Elena ed il professore hanno comportamenti parossistici. La cagnetta in calore non sembra una donna, ne' tantomeno una ragazzina ormonalmente carica, il suo professore non si comporta come un uomo adulto, per giunta nel film ha una moglie adulta ed un figlioletto (Siamo ad anni luce da "Cosi' come sei" di Lattuada-1978 e cito questo film non a caso...) Fortunatamente cio' che accade nel film e' l'ultima delle cose che possono accadere continua »

Elena
Primo comandamento: Non avrai altro Dio all'infuori di me
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Elena
Vorrei essere sola al mondo, per fare quello che ca**o mi pare.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Elena
(Come sta Livia ?) Benissimo, non e' morta !
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Un gioco da ragazze

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 6 maggio 2009

Cover Dvd Un gioco da ragazze A partire da mercoledì 6 maggio 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Un gioco da ragazze di Matteo Rovere con Filippo Nigro, Chiara Chiti, Desiree Noferini, Nadir Caselli. Distribuito da 01 Distribution. Su internet Un gioco da ragazze è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 6,99 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 1,00 €
Aquista on line il dvd del film Un gioco da ragazze

SOUNDTRACK | Un gioco da ragazze

La colonna sonora del film * * - - -

Cover CD Un gioco da ragazze È disponibile in tutti i negozi la colonna sonora del film Un gioco da ragazze del regista. Matteo Rovere Distribuita da Cam Jazz.

Sono inoltre disponibili altre colonne sonore del film. altre versioni »

INTERVISTE | Intervista esclusiva al regista di Un gioco da ragazze.

Visioni di un mondo estremo

giovedì 6 novembre 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Matteo Rovere: visioni di un mondo estremo Il film non è ancora uscito in sala, ma tutti ne parlano. Merito di un'"operazione" che ha visto prima la commissione bollare Un gioco da ragazze con il divieto ai minori di 18 anni e subito dopo abbassarlo ai 14 anni. Eppure nella motivazione della commissione censura al provvedimento si leggeva: "La figura della protagonista che riassume le categorie negative del cinismo, dell'immoralità sessuale, del consumo di droga, del disprezzo per la vita risulta alla fine leader e vincente, senza che il film alterni tali caratteristiche con una conclusione esemplare, per cui il personaggio suddetto può apparire pieno di fascino ed addirittura un modello".

NEWS | Presentato in Concorso il film di Matteo Rovere

Photocall

sabato 25 ottobre 2008 - a cura della redazione

Un gioco da ragazze: photocall Tratto dall'omonimo romanzo di Andrea Cotti e presentato in concorso al Festival di Roma, Un gioco da ragazze fa già discutere per il divieto ai minori di 18 anni imposto dalla commissione di censura. Un divieto contro il quale la 01, società produttrice del film, ha già fatto ricorso per cercare di ottenere il divieto ai minori di anni 14. A difesa del film, il regista Matteo Rovere ha dichiarato di aver cercato di descrivere alcuni aspetti della realtà giovanile nel tentativo di suscitare una riflessione sul tema del bullismo al femminile.

Ragazze impossibili malgrado la divisa…

di Roberto Nepoti La Repubblica

Tre liceali belline, ricche di famiglia e cattivelle angariano le compagne "sfigate", umiliano gli insegnanti per il misero stipendio, ricattano genitori danarosi e distratti. A scuola indossano la divisa, ma ciò non le fa sentire affatto uguali alle altre. La leader del gruppo, Elena, è la più bastarda; il suo accanimento trasformerà il gioco in dramma. Senza minimamente turbarla. Da non confondere con "La classe": siamo, piuttosto, dalle parti della serie televisiva "I liceali" in versione hard. »

Campionario di luoghi comuni messo in scena per riassumere la presunta adolescenza contemporanea

di Cristina Borsatti Film TV

Il cinema italiano non sarà salvato dai ragazzini, ormai è un’evidenza. Dopo essersi abbattuta su Albakiara, la maledizione della Generazione K si è avventata anche sull’opera prima di Matteo Rovere. Qui si racconta la storia di una cerchia di amiche poco più che diciassettenni. Siamo nella provincia italiana: Lucca (parte per il tutto) è una fucina di Ragazze interrotte, annoiate e senza scrupoli. «Non commettere atti impuri purché tu non ne abbia voglia», recita Chiara Chiti, attirando sul film un’inspiegabile censura. »

Droga, sesso e ragazzacce in formato spot

di Valerio Caprara Il Mattino

Ragazzacce forever. Il progetto di Matteo Rovere (tratto dal romanzo di Andrea Cotti) non sarebbe male, perché basato sul tentativo di sbaragliare le melense eroine del filone Federico Moccia. Qui seguiamo le imprese di quattro diciassettenni belle, magre, ricche e proterve, annoiate allieve di un liceo privato e disinteressate a qualsiasi cosa che non si relazioni con droga, sesso & shopping: la capobranco è Elena, che esercita un forte ascendente sulle altre pseudo-Paris Hilton. L'arrivo di un nuovo professore idealista e ingenuo - che vorrebbe adirittura educare gli alunni con le buone letture - viene subito preso come occasione per un gioco seduttivo, destinato a provocare solo danni. »

I vizi di tre ragazze perbene nel gioco agrodolce della vita

di Maurizio Cabona Il Giornale

Il cattivismo non rende un film interessante, ma lo rende meno molesto di un film buonista. Infatti al cattivismo - di cui fu maestro Dino Risi - non si è più abituati, in quanto la televisione, ormai matrice del cinema, ne diffida. Un gioco da ragazze di Matteo Rovere, presentato al Festival di Roma, è un esempio di come le cattive intenzioni di cattive adolescenti non bastino però a garantire la qualità: mancano infatti al film le doti professionali che la commedia all'italiana invece aveva. »

Un gioco da ragazze | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Tirza Bonifazi
Pubblico (per gradimento)
  1° | carazoe
  2° | michele lupetti
  3° | medz
  4° | paolo salvaro
  5° | gus da mosca
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Link esterni
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità