Fortapāsc

Acquista su Ibs.it   Dvd Fortapāsc   Blu-Ray Fortapāsc  
Un film di Marco Risi. Con Libero de Rienzo, Valentina Lodovini, Michele Riondino, Massimiliano Gallo, Ernesto Mahieux.
continua»
Drammatico, durata 108 min. - Italia 2008. - 01 Distribution uscita venerdė 27 marzo 2009. MYMONETRO Fortapāsc * * * - - valutazione media: 3,32 su 43 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,32/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Storia di Giancarlo Siani, giovane cronista de "Il Mattino" ucciso dalla camorra a ventisei anni.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Cronaca della morte annunciata di un giornalista napoletano nell'avamposto armato della camorra
Marzia Gandolfi     * * * - -

Giancarlo Siani č un giovane praticante, impiegato "abusivo" per il Mattino col sogno di un contratto giornalistico e di un'inchiesta incriminante contro i boss camorristi e i politici collusi. Lucido e consapevole, Siani si muove tra Napoli e Torre Annunziata, un avamposto abbattuto dal terremoto e frequentato dagli scagnozzi armati di Valentino Gionta. Indaga, si informa, verifica i fatti e poi scrive pagine appassionate e impetuose sui clan camorristi e sulla filosofia camorristica. Era il 1985 quando Vasco Rossi cantava "ogni volta che viene giorno" e un giornalista di ventisei anni moriva assassinato per "ogni volta che era stato coerente".
Gli ingredienti per realizzare l'ennesima agiografia di una vittima (dimenticata) della camorra c'erano tutti. C'era la vicenda personale di Giancarlo Siani, c'erano gli Ottanta, quelli dei tangentisti e dei faccendieri, delle commesse e della corruzione, delle spese inutili e della burocrazia gonfiata, degli omicidi del generale Dalla Chiesa, c'era un Paese sordo alle idee di Siani che scriveva (e lavorava) per un'Italia migliore, c'era l'inevitabile sacrificio finale. Ma Marco Risi non ha realizzato un altro film sulla camorra, concentrandosi esclusivamente sulle tappe di avvicinamento di Siani prima a una consapevolezza di sé e della lotta politica, poi a una strategia letteraria e provocatoria. La camorra č in ogni gesto di chi si oppone a Siani, in ogni silenzio indifferente, nelle grottesche indagini dei carabinieri, nella "clemenza" della magistratura, nelle assurde pratiche rituali di "guappi" spietati e armati, che intendono porre la corruzione e la violenza come norma fondamentale di convivenza sociale. Risi, all'interno del medesimo spazio (Torre Annunziata), distingue due campi contrapposti, determinando il fronteggiarsi delle due parti: i villains che utilizzano la forza della pistola per ascendere l'empireo della carriera camorristica, l'eroe che avvia la sua opera di progressiva e inarrestabile bonifica dell'illegalitā con la macchina da scrivere, puntando sul valore della persuasione. Sullo sfondo c'č Napoli e l'isteria collettiva che circondava nel 1985 Maradona, involontario capopopolo, occasione di riscatto, speranza di rivalsa calcistica e sociale, sul ricco Nord da parte del garzone del macellaio e di una cittā pronta ad osannare e a stritolare. Napoli come corpo corruttore e Napoli generatrice di "antidoti" capaci di riequilibrare moralmente l'ordine esistente. Napoli, ancora, sede del "Mattino", che invia in un polveroso avamposto battuto dai fuorilegge un giornalista eroico, immagine della possibilitā di progresso e fertilitā contro l'ariditā e l'improduttivitā dell'arroganza. Dopo il vuoto e la degradazione giovanile dei suoi ragazzi fuori, che hanno la Lazio come sommo ideale, che alimentano la loro forza con un linguaggio osceno, che scelgono la via dell'omologazione passiva e che hanno bisogno del branco per riconoscersi, il regista milanese si concentra su un ragazzo solare senza lati oscuri, isolato dai politici di palazzo in un non luogo sventrato e svuotato per essere riempito dall'eccitazione del business e poi affondato nei liquami chimici. Se il Maradona di Risi (Maradona - La mano de Dios) non ha mai smesso di cercare il suo pallone, Siani non ha mai smesso di cercare la veritā e di morire per questo giovanissimo dentro la sua Citroën Mehari e sotto il cielo di Napoli. Risi coglie l'importanza della solitudine in cui viene abbandonato Siani e la spirale dentro cui viene fatto scivolare lentamente fino al massacro del settembre '85. Con la linearitā di un cinema che non ha tesi da dimostrare ma una bruciante urgenza di raccontare, Fortapāsc mette in piazza una classe politica che mira alla propria autoconservazione, una societā incivile che chiede la legittimazione di essere incivile e un giornalismo (impiegatizio) che continua a ignorare le proprie responsabilitā nel degrado sociale, etico, linguistico e culturale del Paese.

Premi e nomination Fortapāsc MYmovies
Fortapāsc recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Fortapāsc
Primo Weekend Italia: € 191.000
Incasso Totale* Italia: € 732.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 14 marzo 2010
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
86%
No
14%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Fortapāsc

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
9
David di Donatello
0
3
* * * * *

Un esempio scomodo in un mondo di vigliacchi

sabato 28 marzo 2009 di marezia

Per la prima volta dopo un anno e mezzo circa di frequentazione di questo sito ho il piacere di complimentarmi con la Gandolfi che questa volta ha centrato lo spirito del film senza perdersi né nei classici riassunti riempitivi né in attacchi personali palesemente in malafede. Sottoscriverei ogni parola anche se non essendo perfetta manca di un paio di annotazioni: la presenza della voce narrante del protagonista che ci conduce come in un reportage nelle vicende dell'ultima stagione della vita di continua »

* * * * -

Ottimo film di risi

lunedė 23 marzo 2009 di sanna62

Ho visto il film e devo dire che per un regista come Marco Risi, che ci ha abituati a film-documentari, ha tirato fuori il meglio di sé. Anche se il Cast non presenta attori famosissimi, il regista č riuscito in modo egregio a raccontare una storia vera con attori emergenti ma di qualitā (De Rienzo-Lodovini, eccezionale la somiglianza dell'attore con Siani), affiancati da attori noti di spicco (Fantastichini,Cantalupo,Riondino,Imparato, Pecci)e con altri personaggi del teatro e canto (Gallo,Capano, continua »

* * * * -

Fortapāsc

lunedė 6 aprile 2009 di pietro berti

FortApāsc (*** e Ŋ) : Regia di Marco Risi, interpreti L. Rienzo, V. Lodovini, N. Riondino, O1 Distribution. Si tratta dell’opinione di Risi sulla camorra. Preceduto da Gomorra, arriva nelle sale Fort Apasc, amara riflessione sull’Italia del Sud. La parola che definisce il titolo viene dalla frase pronunciata dal sindaco di Torre Annunziata dopo l’ennesima strage della camorra: “Non siamo a Fort Apasc” e tratta in maniera coraggiosa ed estremamente intensa della storia di Giancarlo Siani cronista continua »

* * * * -

Evitate le secche della beatificazione post mortem

martedė 24 marzo 2009 di ciccio capozzi

“FORTAPASC” di MARCO RISI; ITA, 09. La sera del 23 settembre 85, sotto casa sua, č ucciso il giovane giornalista Giancarlo Siani, “reo” di aver messo a fuoco conflitti interni alla camorra e le collusioni di questa coi politici di Torre Annunziata. Nel 2001 giā il giovane regista Maurizio Fiume, utilizzando come set anche la redazione di Metropolis, aveva dedicato un film a Giancarlo, “E io ti seguo”. Un film generoso, che non ebbe una circuitazione degna di questo nome. E anche per Risi la storia continua »

Daniela (Valentina Lodovini) e Rico (Michele Riondino)
Daniela: Ma le piacerā il caffč alla cinese?
Rico: Latte di mandorla.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Daniela (Valentina Lodovini) e Rico (Michele Riondino)
Daniela: Ma le piacerā il caffč alla cinese?
Rico: Latte di mandorla.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Giancarlo (De Rienzo)
Quella pioggia poteva fare pulizia, ma anche la pioggia a Torre Annunziata diventava subito fango.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Fortapāsc oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Fortapāsc

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 23 settembre 2009

Cover Dvd Fortapāsc A partire da mercoledì 23 settembre 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Fortapāsc di Marco Risi con Libero de Rienzo, Valentina Lodovini, Michele Riondino, Daniele Pecci. Distribuito da 01 Distribution. Su internet Fortapàsc è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film Fortapāsc

APPROFONDIMENTI | La storia di Giancarlo Siani.

Il film

mercoledė 25 marzo 2009 - Pressbook

Fortapāsc, il film Nel 1985 Giancarlo Siani viene ucciso con dieci colpi di pistola. Aveva 26 anni. Faceva il giornalista, o meglio era praticante, abusivo, come amava definirsi. Lavorava per Il Mattino, prima da Torre Annunziata e poi da Napoli. Era un ragazzo allegro che amava la vita e il suo lavoro e cercava di farlo bene. Aveva il difetto di informarsi, di verificare le notizie, di indagare sui fatti. Č stato l'unico giornalista ucciso dalla camorra. Noi qui lo seguiamo negli ultimi quattro mesi della sua vita.

INCONTRI | La Lodovini al fianco di Libero De Rienzo in Fortapāsc.

Un'attrice di nome valentina

venerdė 20 marzo 2009 - Stefano Cocci

Un'attrice di nome Valentina Ha stupito ne La giusta distanza. Valentina Lodovini č il giusto mix italiano di fascino e talento, bravura e sex appeal. Nel suo curriculum sempre scelte molto azzeccate, anche quando ha sterzato per la televisione in fiction garbate. Il 2009 č all'insegna di Fortapāsc di Marco Risi, film sulla vita e la morte di Giancarlo Siani, e, presto, sarā diretta da Massimo Venier in Generazione Mille euro. Valentina, cosa ti ha convinta ad accettare la parte di Daniela, la fidanzata di Siani? Mi interessava lavorare con Marco Risi.

NEWS | Gomorra di Matteo Garrone č il film dell'anno.

Record di candidature per il divo

venerdė 29 maggio 2009 - Marlen Vazzoler

Nastri d'Argento: record di candidature per Il Divo Per i Nastri d'Argento 2009 il film di Garrone riceverā il Nastro dell'anno mentre quello di Sorrentino ha conquistato ben nove candidature per: regia, produttore, sceneggiatura, attore protagonista, attrice non protagonista, fotografia, scenografia, montaggio e sonoro in presa diretta. Nella gara come miglior regista scendono in campo anche Marco Bellocchio col suo Vincere, Pupi Avati per Il papā di Giovanna, Marco Risi per Fortapāsc e Francesca Archibugi per Questione di cuore. Nella serata del 27 giugno al Teatro Antico di Taormina saranno 39 i film italiani, usciti dal primo maggio 2008 al 24 maggio 2009, che si sfideranno nelle vari sezioni votate da oltre 350 giornalisti del SNGCI.

VIDEO | L'intervista a un regista che lotta contro la mafia.

Senza cultura si puō morire

mercoledė 1 giugno 2011 - Nicoletta Dose

Marco Risi, senza cultura si puō morire Dal giornalista d'inchiesta de Il muro di gomma a Giancarlo Siani di Fortapāsc, ucciso perché faceva troppo bene il proprio mestiere. Il regista Marco Risi ama i film di denuncia, dove la libertā d'espressione viene continuamente messa in discussione dai poteri politici ma difesa con altrettanto furore dai professionisti dell'informazione. Chi ama un giornalismo critico, fatto di indagini serrate e veritiere, non puō far altro che disprezzare l'autocensura della massa di giornalisti 'impiegati' in circolazione, tra stampa e televisione.

   

VIDEO | Il video (Ansa Live).

Parla marco risi

giovedė 26 marzo 2009 - a cura della redazione

Fortapāsc, parla Marco Risi L'augurio che Marco Risi, regista di Fortapāsc, si concede in occasione dell'uscita del suo film, č che la gente lasci per un attimo i reality e si fermi a pensare…

   

VIDEO | Il video (Ansa Live).

Accolto all'anteprima con un lungo applauso

mercoledė 18 marzo 2009 - a cura della redazione

Fortapāsc accolto all'anteprima con un lungo applauso Il nuovo film di Marco Risi, Fortapāsc, č stato accolto all'anteprima a Napoli con un lunghissimo applauso. "Un'emozione cosė l'ho provata solo a Palermo quando presentai Mery per sempre", ha confessato il regista che con questa pellicola fa rivivere la storia di Giancarlo Siani, giovane giornalista del Mattino ucciso 23 anni fa dalla Camorra.

   

Fino all'ultimo reportage

di Cristina Battocletti Il Sole-24 Ore

Fortāpasc il film su Giancarlo Siani, il giornalista ucciso dalla camorra nel 1985, esce nelle sale il 27 marzo. Domani, anteprima a Napoli. Il regista Marco Risi: ĢUn giovane pulito, armato solo di taccuinoģ ĢQuesta pellicola non č una risposta a Gomorra. Doveva essere realizzata giā cinque anni fa, ma ci siamo riusciti solo adessoģ. Marco Risi sgombera il campo immediatamente, addirittura prima che la domanda venga posta da un interlocutore ancora sottosopra per le ultime immagini di Fortapāsc. »

Vita e morte di Giancarlo Siani nella Napoli prima di Gomorra

di Paolo D'Agostini La Repubblica

L' uscita del film cade all' indomani di una serata tv memorabile: quella di Saviano ospite di Fazio. Il protagonista del film di Marco Risi č stato un predecessore dell' autore di "Gomorra". Giancarlo Siani aveva la vocazione del cronista e, da precario del Mattino di Napoli, si appassionō alle vicende di Torre Annunziata e raccontō ciō che vedeva, compresi traffici e complicitā illeciti. Gli costō la vita, a 26 anni. A determinare il tono particolare di questo film č la scelta del suo interprete principale. »

La camorra affrontata a mani nude, nel 1985

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Morire a vent'anni, o poco pių, per aver usato la testa. Tale fu il destino di Giancarlo Siani, il giornalista precario del Mattino ("abusivo", diceva lui) ucciso sotto casa il 23 settembre 1985. Morire a 26 anni per aver scritto nomi, collegato fatti, intuito retroscena. Senza mai coprirsi, anzi continuando a fare la vita che deve fare un ragazzo tra amici, fidanzata, uscite serali. Sempre a bordo di un'auto cosė fragile e identificabile da essere una metafora perfetta. Chi ricorda Giancarlo Siani, il sorriso dietro gli occhiali, lo sgomento per quel primo delitto feroce di camorra, ricorda infatti anche la sua Citroën Mehari. »

Siani la veritā uccisa a Gomorra

di Alberto Crespi L'Unitā

Č fin troppo facile individuare i motivi per elogiare Fortapāsc, tredicesimo film del 57enne Marco Risi. La volontā (lungamente frustrata, per anni a nessuno č sembrato importar nulla di questo film) di togliere dall'oblio una storia italiana fondante, quella del giovane cronista Giancarlo Siani ucciso dalla camorra nel 1985. La capacitā di legare un caso di cronaca vecchio di cinque lustri all'attualitā, come a leggere nella Torre Annunziata degli anni '80 (quella che per il sindaco Cassano (Ģnon era Fortapāscģ. »

Fortapāsc | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (9)
David di Donatello (3)


Articoli & News
Video
1| 2|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdė 27 marzo 2009
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità