Fahrenheit 9/11

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Fahrenheit 9/11   Dvd Fahrenheit 9/11   Blu-Ray Fahrenheit 9/11  
Un film di Michael Moore. Con Michael Moore, George W. Bush Documentario, Ratings: Kids+16, durata 115 min. - USA 2004. - Bim Distribuzione uscita venerdì 27 agosto 2004. MYMONETRO Fahrenheit 9/11 * * * - - valutazione media: 3,31 su 32 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,31/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
"Sono il più patriottico degli Americani perché credo nei principi che hanno dato vita a questa nazione e mi do da fare perché vengano ristabiliti". Michael Moore
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film patriottico che crede nel popolo americano pur non avendo alcuna fiducia in chi lo governa
Giancarlo Zappoli     * * * - -

"Sono il più patriottico degli Americani perché credo nei principi che hanno dato vita a questa nazione e mi do da fare perché vengano ristabiliti". Così Michael Moore in un'intervista per la 'bibbia' del cinema "Variety". In effetti Fahrenheit 911 è un film patriottico perché crede nel popolo americano pur non avendo alcuna fiducia in chi lo governa in questo periodo. Moore riduce al minimo, rispetto a Bowling a Columbine, la sua presenza sullo schermo per lasciare spazio al suo nemico pubblico numero 1 George W. Bush e al gruppo che ha portato alla Casa Bianca dopo un'elezione che ha lasciato dietro di sé più di un dubbio di legittimità. Moore però non si limita a mostrare e dimostrare le bugie dell'Amministrazione Bush (dai rapporti con Bin Laden alle dichiarazioni contraddittorie nell'arco di poco tempo sull'Iraq) ma va a cercare tra il popolo i motivi dell'arruolamento dei giovani nell'esercito per giungere poi, in un'apoteosi di populismo mediaticamente efficacissimo, ad andare davanti al Senato a offrire ai senatori il modulo per l'arruolamento da consegnare ai loro figli. Una democrazia che voglia avere il diritto di proclamarsi tale ha bisogno di 'arrabbiati' come il premio Oscar Moore.

Stampa in PDF

Premi e nomination Fahrenheit 9/11 MYmovies
Fahrenheit 9/11 recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Premi e nomination Fahrenheit 9/11

premi
nomination
Festival di Cannes
1
0
* * * * -

Moore,bersaglio centrato!

mercoledì 22 agosto 2007 di silvio

Ho appena visto per la seconda volta questo splendido documentario,per me è di questo che si parla,non tanto di un film,nulla è stato recitato purtroppo e nulla hai me,anzi,hai tutti è stato inventato.Mi hanno particolarmente colpito i modi calmi e discreti con i quali Moore ha saputo mettere in fallo Bush e i suoi discorsi esaltanti e arroganti tipici di colui che pensa di potersi permettere di fare tutto,tanto l'importante è mettere alla fine delle frasi quelle sante paroline tipo "nel nome della continua »

* * * * *

Moore: la denuncia in presa diretta

martedì 9 novembre 2010 di steredoro_lu

Ho visto e rivisto sia al cinema che in dvd questo autentico capolavoro di un genio come Michael Moore. I fatti alla fine hanno dato ragione al regista americano. Bene o male tutte le amministrazioni che si sono susseguite al vertice del governo USA hanno lasciato degli scheletri nell'armadio. Più di tutti l'ex presidente George W Bush. I suoi intrighi per rialzare le quotazioni delle industrie belliche americane rimandano a quel che accadde durante il mandato del Presidente Kennedy. Ricordo che continua »

* * * * -

Interessante

venerdì 13 febbraio 2009 di paride86

Sicuramente "Fahrenheit 9/11" è un film propagandistico, studiato per convincere lo spettatore delle proprie tesi (non a caso uscì in vista delle elezioni), ma in ogni modo, soprattutto per chi lo ha visto a distanza dagli eventi raccontati, spinge a riflettere su alcuni punti importanti della politica americana e internazionale: i rapporti tra il potere e la finanza e il complesso intreccio di interessi che accomuna arabi e occidentali più di quanto si pensi e - soprattutto - al di là di guerre continua »

* * * * -

L'amministrazione bush sotto accusa

sabato 31 agosto 2013 di Filippo Catani

Partendo dalla tragedia che sconvolse gli USA e il mondo intero con l'attacco alle Torri Gemelle dell'11 settembre 2001 con la morte di oltre 3000 persone, Moore prende in esame le mosse dell'amministrazione Bush che portarono allo scoppio delle guerre in Afghanistan e Iraq. Troppe sono state le bugie e le ambiguità che sono seguite ai tragici attentati e che sono sfociate in due "guerre al terrore". Tanti e troppi sono pure i legami economici che legano a doppio filo continua »

Voce fuori campo di Michael Moore
Ecco a voi John Ashcroft. Nel 2000 si era ricandidato senatore nel Missouri, contro un uomo che morì un mese prima del voto. Gli elettori preferirono il morto. Così George W. Bush nominò Ashcroft ministro della Giustizia. Prestò giuramento su una pila di bibbie, perché se non sei nemmeno capace di battere un morto, è meglio che vai sul sicuro.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Fahrenheit 9/11

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 20 febbraio 2013

Cover Dvd Fahrenheit 9/11 A partire da mercoledì 20 febbraio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Fahrenheit 9/11 di Michael Moore con Michael Moore, George W. Bush. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 2.0 - stereo - inglese, Dolby Digital 2.0 - stereo. Su internet Fahrenheit 9/11 (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film Fahrenheit 9/11

SOUNDTRACK | Fahrenheit 9/11

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 1 ottobre 2004

Cover CD Fahrenheit 9/11 A partire da venerdì 1 ottobre 2004 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Fahrenheit 9/11 del regista. Michael Moore Distribuita da Venus Import, il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Internazionale.

di Francesco Specchia Libero Quotidiano

Se il peggio che possa capitare a un genio è l’essere compreso, Micheal Moore genio introflesso, intellettuale intrappolato nel corpaccione di uno sniffatore di ketchup - con Farhenheit 9/11 si sta fregando da solo. Ci spieghiamo meglio. Che Moore sia un fimaker talentuoso è indubitabile. Checchè ne dicano George Bush (“Si comporti bene, si trovi mi lavoro vero!”, gli suggerisce il presidente nel film) e gran parte delle stampa conservatrice, Moore e un Plauto incazzoso, un Woody Allen con l’ulcera. »

di Furio Colombo L'Unità

Spero che nessuno rida guardando Fahrenheit 9/11 di Michael Moore, nonostante il susseguirsi di gag, di battute, di trovate apparentemente comiche in questo film che non lascia neppure un fotogramma senza una netta intenzione politica. L’intenzione è una implacabile accusa contro il presidente americano George Bush, una arringa senza pause e senza tregua. Ma né la frequente scossa di comicità né la forza dell’accusa sono il vero filo conduttore del film. Contro le apparenze, contro le involontarie risate che farete guardandolo, Fahrenheit è un film tragico, percorso da una profonda tristezza e da un filo, appena un filo di speranza. »

di Anna Guaita Il Messaggero

Il successo a Cannes è strepitoso. Gli applausi sono scroscianti. La critica è entusiasta, il pubblico lo è anche di più. Il film rivela i compromessi, il cinismo e l’astuzia di un presidente americano. Il film è I Colori delle Primarie del regista Mike Nichols, il presidente è Bill Clinton e l’anno è il 1998. Il piccolo viaggio all’indietro nel tempo è utile in questa stagione in cui il cineasta Michael Moore è atterrato a Cannes con la quasi certezza che il suo Fahrenheit 9/11 non avrebbe avuto un distributore negli Stati Uniti. »

di Antonio D’Olivo Il Riformista

La realtà è sempre superiore alla fantasia, anche quando la fantasia raccontata è reale. L’attesissimo documentario di Michael Moore Fahrenheit 9/11 ottimamente girato, pieno di ritmo, ben montato ci racconta più o meno quanto già sapevamo su George W. Bush e i suoi supposti e presunti rapporti con Bin Laden. Il film, o meglio il reportage, (o forse il processo a Bush?), si apre con le elezioni presidenziali e il “pasticciaccio” sul conteggio dei voti che davano prima vincitore Al Gore e poi, a sorpresa, George W. »

Fahrenheit 9/11 | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità