•  
  •  
Apri le opzioni

Barbora Bobulova

Barbora Bobulova. Data di nascita 29 aprile 1974 a Martin (Slovacchia).
Nel 2005 ha ricevuto il premio come miglior attrice al David di Donatello per il film Cuore sacro. Barbora Bobulova ha oggi 48 anni ed è del segno zodiacale Toro.

Barbora Sacra

A cura di Fabio Secchi Frau

Nel 2004 Cuore Sacro divise e sconcertò la critica italiana. Ma se da una parte si analizzava il film in ogni suo aspetto accusando la pellicola di un estremo senso di assurdo, dall'altra Barbora Bobulova batteva ogni altra attrice italiana e si piazzava, a fine percorso, come la miglior attrice ai David. Oggi, viene spontaneo considerarla una nostra connazionale (infatti alcuni storpiano il suo nome in un più nostrano "Barbara"), ma questa artista, che ha trovato nell'Italia la sua fortuna, è una slovacca DOC. Alla Bobulova ben si addicono quei personaggi che vivono due volte, che attraversano metamorfosi infinite e che confondono (o turbano) le acque. Maestra di quei ruoli implicati in una riflessione razionale, che seguono però leggi oscure e inconsce e agiscono con azioni che contraddicono la logica, è una della interpreti contemporanee che la settima arte italiana dovrebbe tenersi ben stretta. Ci piacerebbe vederla in un'irriconoscibile ruolo luciferino, ma per ora ci accontentiamo di osservarla paurosa e inquietante, nei panni di quelle borghesi la cui vita diventa un labirinto che sprofonda nel buio, dove neanche lei è più al sicuro.

L'esordio
Arriva al cinema con un esordio del tutto casuale. Quando aveva solo 12 anni, accompagna la sorella a un casting per la televisione, ma viene scelta lei per il ruolo di protagonista in un film tv.
In seguito, spinta dai genitori a continuare a recitare, esordisce sul grande schermo come protagonista di Vlakàri (1988) di Jurai Lihost, presentato al Festival di Giffoni. Finite le scuole, in patria, si dividerà fra cinema e teatro, portando in quest'ultimo: Cechov, Garcia Lorca, Balzac, Shakespeare, alcuni autori del teatro Nazionale ceco e anche tanto teatro sperimentale. A 18 anni, si iscrive all'Accademia d'Arte Drammatica e Danza di Bratislava ma, mentre è ancora studentessa, viene scelta da una direttrice di casting italiana, Fabiola Banzi, andata a Bratislava per cercare una ragazza slava per il film di Claudio Sestrieri Infiltrato (1995) con Valerio Mastandrea, per il quale viene provinata e poi scelta. È il primo di una serie di lunghissimi contatti con il cinema italiano.

Italia la vera America
Accettata una borsa di studio newyorkese per la scuola di teatro Circle in the Square, si trasferisce nella città americana, ma l'impatto non è dei più facili. Abbandona la scuola dopo neanche un semestre, ma rimane comunque a New York, lavorando come cameriera, fino al momento in cui Marco Bellocchio la richiama in Italia per girare Il Principe di Homburg (1997), assieme a Pierfrancesco Favino. Fa comunque in tempo a girare un film americano assieme a Ben Gazzara e Lee Grant: Poor Liza (1998) di Slava Tsukerman.
Fidanzata del gelossissimo Giorgio Pasotti in Ecco fatto (1998) diretta da Gabriele Muccino, trova la sua dimensione nel piccolo schermo (in particolar modo nelle fiction religiose) dove, per via del suo accento slavo, viene doppiata.

Teatro e piccolo schermo
Non abbandona il teatro, che sembra essere uno dei suoi rifugi preferiti, e viene diretta da Gabriele Lavia in "Una donna mite" (1999). Vestiti i panni di Maria José nella miniserie Maria Josè - L'ultima regina (2002) diretta da Carlo Lizzani, partecipa anche alla fiction a puntate La cittadella (2003) di Fabrizio Costa.

Attrice di serie A
Poi Alex Infascelli la sceglie per il thriller Il siero della vanità (2004) e Michele Placido per Ovunque sei (2004): il volto della Bobulova comincia a essere finalmente riconosciuto nel panorama artistico italiano, anche se si dovrà aspettare Cuore Sacro (2004) di Ferzan Ozpetek per promuoverla ad attrice di serie A.
Accanto ad una venale zia Lisa Gastoni e a una più affabile Erika Blanc, interpreterà una speculatrice edilizia che prende coscienza della povertà del mondo ed entra in una psicotica crisi mistica, una sorta di "sindrome di San Francesco" che la spingerà a spogliarsi (anche letteralmente) di tutti i suoi beni. La sua grazia in scena e l'agonia tangibile che attraversa il suo personaggio la consacreranno con il David di Donatello come Miglior Attrice Protagonista.
Poi, al suo esordio dietro la macchina da presa, il collega Kim Rossi Stuart la sceglierà come moglie e madre assente per Anche libero va bene (2006) mentre, in coppia con Fabio Volo, sarà una moglie che vuole diventare madre ricorrendo alla fecondazione assistita, in Manuale d'amore 2 - Capitoli successivi (2007) di Giovanni Veronesi.
Torna alla fiction nelle vesti della stilista Coco Chanel, in Coco Chanel (2008), che la vede protagonista insieme a Shirley MacLaine. Nel 2010 è nel cast del film a sfondo civile in Le ultime 56 ore, in La bellezza del somaro di Sergio Castellitto, in compagnia di Raoul Bova in Ti presento un amico di Carlo Vanzina, in Immaturi (2010) di Paolo Genovese e il suo sequel, Immaturi - Il viaggio (2011). In seguito si fa notare accanto a Valerio Mastandrea nel drammatico Gli equilibristi (2012) di Ivano De Matteo, regista col quale torna a collaborare nel 2013 ne I nostri ragazzi
, e nella commedia Una piccola impresa meridionale di Rocco Papaleo. L'anno successivo segna il ritorno alla collaborazione con Francesco Munzi in Anime nere, mentre nel 2017 passa alla commedia di Simona Izzo Lasciami per sempre.
Tra le più recenti interpretazioni troviamo Tutte le mie notti di Manfredi Lucibello, Hotel Gagarin di Simone Spada e La regola d'oro di Alessandro Lunardelli.
Barbora Bobulova, a conti fatti, diventa una perfetta interprete buffa, malinconica o crepuscolare a seconda del copione. Credibile, soprattutto quando ha dei lati picareschi, ma anche antieroici. Pertanto, deve essere esaltata come merita.

Ultimi film

SERIE - Drammatico, (Italia - 2022)
Drammatico, (Italia - 2020), 99 min.
Thriller, (Italia - 2018), 81 min.
Commedia, (Italia - 2018), 93 min.
Drammatico, (Italia - 2017), 114 min.
Drammatico, (Francia - 2017), 100 min.
Commedia, (Italia - 2017), 90 min.

Focus

INCONTRI
martedì 2 agosto 2011
Marianna Cappi

Diceva Calvino che “la fantasia è come la marmellata: bisogna che sia spalmata su una solida fetta di pane”. Ebbene, della solidità di quel pane rispetto alla fantasia di alcuni bravi registi italiani, ma anche del buon gusto della marmellata, si è occupato spesso Francesco Bruni, sceneggiatore di tutti i film di Paolo Virzì, delle commedie di Ficarra e Picone, degli esordi di Mimmo Calopresti, della fortunatissima vita sul piccolo schermo del Commissario Montalbano, e altro ancora

INCONTRI
mercoledì 12 gennaio 2011
Marianna Cappi

Medusa cavalca l’onda degli incassi da sogno della stagione con un titolo che scherza su un incubo rincorrente assai comune. Immaturi, in uscita il 21 gennaio in ben 500 copie, prende infatti le mosse dell’ipotesi che un gruppo di liceali possa essere costretto a ripetere l’esame di maturità a distanza di vent’anni, con famiglie e carriere già avviate o avariate. Il cast, nutritissimo, associa nomi della comicità televisiva, come Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, con nomi della commedia sentimentale (Raoul Bova) ma non solo (ci sono anche Barbora Bobulova e Anita Caprioli, che vengono da un altro cinema, e uno spettacolare Ricky Memphis)

INCONTRI
giovedì 29 aprile 2010
Edoardo Becattini

Cinema di genere civile Dopo aver affrontato il viaggio di ritorno dal nord al sud Italia della scorta capitanata da Raoul Bova, Claudio Fragasso resta in Sicilia e si dedica ad un altro capitolo del suo cinema di genere innamorato dell'attualità. Partendo da un soggetto fortemente voluto dalla compagna di vita e di idee Rossella Drudi, Fragasso realizza un film ritmato dall'azione e improntato al problema delle varie “sindromi” che hanno colpito vari militari in seguito alle loro missioni

NEWS
giovedì 2 ottobre 2008
Lisa Meacci

Su Raiuno, il 5 e il 6 ottobre Arriva su Raiuno in prima serata (ore 21:10) Coco Chanel, una miniserie in due serate sulla storia della mitica stilista francese. Si preannuncia come la prossima fiction evento, calcolando il grande successo già avuto negli States (si raccontano cifre intorno ai 24 milioni di spettatori sulla tv cavo Lifetime) e tenendo presente che si tratta di un progetto internazionale: è una coproduzione italiana (Rai e Lux Vide), francese (Pampa e Fr2) e americana (Alchemy e Lifetime)

News

Regia di Letizia Lamartire. Un film con Barbora Bobulova, Alessandro Piavani, Massimiliano Gallo, Federica Sabatini. Da...
Il regista/attore americano presenta Suburbicon, scritto dai fratelli Coen. Presentati anche i primi due episodi di...
Le foto della terza giornata della rassegna.
Il nuovo film di Rocco Papaleo, dal 17 ottobre al cinema.
Ieri applausi per Assayas, oggi l'attesa per Kim Ki-Duk.
MYmovies.it premia Scialla! come miglior opera prima.
La vacanza in Grecia dei sette quarantenni neo-diplomati.
Domenica 18 settembre il cast artistico presenta il film in sala.
MYmovies e Nastro Azzurro dicono 'sì' alla settima arte.
Presentato a Roma Immaturi, ultimo film di Paolo Genovese.
Esce in 250 copie La bellezza del somaro di e con Sergio Castellitto.
Raoul Bova è un affascinante manager alla prese con quattro donne fatali.
Enrico Vanzina e il cast parlano del film Ti Presento un amico.
Intrattenimento e attualità nella nuova pellicola di Claudio Fragasso.
Il nuovo film di Michele Soavi presentato al Festival di Roma.
Barbora Bobulova e Shirley McLaine protagoniste.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati