Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 29 settembre 2021

Articoli e news Laura Bispuri

44 anni, 20 Agosto 1977 (Leone), Roma (Italia)

Le protagoniste di Vergine giurata parlano del film.

Berlinale 2015, intervista ad Alba Rohrwacher e Laura Bispuri

Berlinale 2015, intervista ad Alba Rohrwacher e Laura Bispuri Alla base di Vergine giurata ci sono i cortometraggi di Laura Bispuri, da lì, da quel terzetto molto coerente e compatto (Passing time, Biondina e Salve Regina) qualcuno ha pensato di passare alla regista il libro "Vergine giurata", giudicandolo in linea con le sue opere. Lo era: "Mi ha folgorata. Ci ho visto molte somiglianze tra i personaggi dei corti, infatti nella fase di preparazione facevo leggere la sceneggiatura e insieme vedere i miei lavori, sperando che si potesse riconoscere un filo. Ora che il film è finito posso dire che questo filo c'è". Continua»

   

Tre donne camminano l'una nei passi dell'altra: devono essere amiche poiché cercano la stessa cosa: la solidarietà femminile, un sapere da tramandare di madre in figlia. Presentato alla Berlinale e ora al cinema.

Figlia mia, western dell'anima

sabato 24 febbraio 2018 - Paola Casella da FOCUS

Figlia mia, western dell'anima C'è un lascito di conoscenze che si tramanda di madre in figlia, e che contribuisce a creare l'identificazione del femminile. Un trasferimento di informazioni spesso interrotto, soprattutto nella contemporaneità. Laura Bispuri lo rimette proprio al centro del suo Figlia mia, una riappropriazione fin dal titolo. E se così spesso nel film si parla della Vergine Madre è perché con la concezione mariana della femminilità, così presente nella cultura italiana, Bispuri si confronta in modo diretto, facendo squadra con un'altra artista di talento: la sceneggiatrice Francesca Manieri. Al cuore della storia è una bambina di quasi dieci anni, Vittoria: diversa dalle coetanee fin dai colori - rossa e lentigginosa - con una grande coda di cavallo che la accomuna fin dalla prima scena ai quei bradi non addomesticabili che animano ancora oggi i rodei in una terra, quella di Sardegna, rimasta ancora un po' Far West. Eppure Vittoria è cresciuta obbediente come la voleva sua madre adottiva Tina, donna timorosa di tutto (e della Beata Vergine, cui si rivolge affinché tutto resti uguale) e preoccupata che la bambina esca dal suo abbraccio tentacolare per raggiungere la madre naturale: Angelica, cui Vittoria somiglia per aspetto fisico anomalo e indole ostinata e contraria. Con Angelica la bambina smette di sentirsi brutto anatroccolo e si trasforma in cigno coraggioso, va incontro alla propria sessualità e al suo essere femmina.

Laura Bispuri, la regista del film in concorso Vergine giurata.

Berlinale 2015, chi è l'italiana del festival?

martedì 10 febbraio 2015 - Gabriele Niola da NEWS

Berlinale 2015, chi è l'italiana del festival? Sembra spuntata dal nulla Laura Bispuri, non si trovano molte informazioni su di lei e nemmeno foto, se non un paio in cui esibisce il suo placido sorriso. È questione ancora di pochi giorni perchè il suo nome diventi noto, già dal passaggio in concorso alla Berlinale con il suo primo lungometraggio, Vergine giurata, le sue storie di ragazze e donne fuori da ogni canone usciranno fuori dal circolo degli appassionati.
I più attenti avranno già avuto modo di assaggiare gli strani piatti cucinati dalla regista romana, come Passing Time, il cortometraggio vincitore del David di Donatello nel 2010, in cui una bambina elabora il lutto della perdita del nonno. Il lento svelarsi del rapporto particolare che esisteva tra i due mette già in mostra il suo stile asciutto e di poche parole.
Stesso anno secondo corto: Biondina, un'altra bambina quasi-ragazza si confronta con una donna più grande (Anita Caprioli), svelando lentamente un mondo interiore esclusivo e peculiare. Ma è con il successivo (e ultimo) che Laura Bispuri osa di più. Salve Regina lavora con il 3D e racconta con grande delicatezza e con grande economia di parole e profluvio di immagini un'amore tra due persone dai corpi inusuali e non concilianti. Continua»

   

Ieri la consegna dell'Orso d'Oro alla Carriera a Wim Wenders.

Berlinale 2015, Alba Rohrwacher sul red carpet

venerdì 13 febbraio 2015 - a cura della redazione da GALLERY

Berlinale 2015, Alba Rohrwacher sul red carpet L'attrice italiana Alba Rohrwacher, di bianco vestita, ha sfilato ieri sul red carpet insieme alla regista Laura Bispuri per la premiere di Vergine giurata. Protagonista della giornata di ieri è stato anche il regista tedesco Wim Wenders, già presente al festival con il film Every Thing Will Be Fine, che ha ricevuto il prestigioso Orso d'Oro alla Carriera.
Oggi il grande evento è Cenerentola di Kenneth Branagh, con Cate Blanchett, Lily James e Richard Madden.

Guarda la fotogallery »

Unico italiano in corsa per l'Orso d'Oro, il film di Laura Bispuri sarà al cinema dal 22 febbraio. Nel cast Valeria Golino e Alba Rohrwacher.

Figlia mia, il poster del film in Concorso alla Berlinale

martedì 23 gennaio 2018 - a cura della redazione da POSTER

Figlia mia, il poster del film in Concorso alla Berlinale

   
   
   


Il paradiso del pavone

Il nuovo film di Laura Bispuri
Regia di Laura Bispuri. Genere Drammatico, produzione Italia, 2021.

Il film ritrae la famiglia di Nena, riunita per festeggiarne il compleanno nella sua casa in riva al mare.
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 29 settembre
Minari
Comedians
La brava moglie
giovedì 23 settembre
A Quiet Place II
Maternal
Tutti per Uma
Regina
mercoledì 22 settembre
Un altro giro
Maledetta Primavera
Peter Rabbit 2 - Un birbante in fuga
giovedì 16 settembre
Freaky
mercoledì 15 settembre
100% Lupo
Adam
martedì 14 settembre
Black Widow
giovedì 9 settembre
Rifkin's Festival
Corpus Christi
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità