Morrison

Film 2021 | Drammatico, 98 min.

Regia di Federico Zampaglione. Un film con Lorenzo Zurzolo, Giovanni Calcagno, Carlotta Antonelli, Giglia Marra, Riccardo De Filippis. Cast completo Genere Drammatico, - Italia, 2021, durata 98 minuti. Uscita cinema giovedì 20 maggio 2021 distribuito da Vision Distribution. Oggi tra i film al cinema in 2 sale cinematografiche - MYmonetro 2,95 su 10 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Morrison tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Tra amori e tradimenti, concerti travolgenti, party lussuosi, incomprensioni e riconciliazioni, successi, fallimenti e colpi di scena, i protagonisti si troveranno a fare i conti con i propri punti di forza e le fragilità. Il film ha ottenuto 1 candidatura ai Nastri d'Argento, In Italia al Box Office Morrison ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 23,9 mila euro e 17,4 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
2,95/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,17
PUBBLICO 4,67
CONSIGLIATO SÌ
Un linguaggio nuovo per raccontare da dentro il mondo musicale. Idea stimolante, sviluppo da rivedere.
Recensione di Paola Casella
lunedì 17 maggio 2021
Recensione di Paola Casella
lunedì 17 maggio 2021

Lodovico è il frontman dei Mob, una band romana che si esibisce al Morrison, locale sul lungotevere che da trent'anni dà spazio alla musica locale "sopravvivendo a tutto". Il ragazzo ha talento ma è profondamente insicuro e trema ogni volta che deve salire in palcoscenico. È anche innamorato di Giulia, un'attrice con cui divide l'appartamento ma che ha una storia con il suo agente (sposato). Un giorno alla sede della SIAE Lodovico garantisce per Libero Ferri, un cantautore che ha avuto il suo momento di gloria e ora vive rintanato in una villona ai margini della Città Eterna, senza riuscire a comporre nessun'altra hit: accanto a lui è rimasta solo la moglie Luna, che continua a credere nelle capacità del marito e lo spinge ad uscire dal suo isolamento. Fra Libero e Lodovico nascerà un'amicizia che avrà conseguenze per entrambi.

Morrison rivela fin dal titolo il grande amore per la musica di Federico Zampaglione, frontman e cantautore dei Tiromancino, che firma la sua quarta regia di lungometraggio e cofirma la sceneggiatura con Giacomo Gensini, adattando per il grande schermo il loro romanzo "Dove tutto è a metà".

L'idea di raccontare il potere salvifico della musica, così come la solidarietà che si può creare fra musicisti, è poetica e stimolante, e avrebbe potuto dare luogo ad un film alla Quasi famosi, soprattutto in mano di chi conosce bene quell'ambiente e può raccontarlo "dal di dentro".

Invece Morrison sembra rimanerne sempre al di fuori, raccontando il mondo musicale attraverso quelle convenzioni fictional che a poco a poco finiscono per smantellare l'autenticità della premessa. Per la prima mezz'ora infatti la storia parte bene, pur in una chiave giovanilistica, ma da un certo punto in poi si perde narrativamente, complice una regia impacciata che, come Lodovico, sembra non riuscire mai ad agguantare il ruolo di frontman cinematografico, per restare timidamente ai margini di una vera originalità di linguaggio filmico.

Non aiutano nemmeno alcuni discorsi ben intenzionati ma che finiscono per scivolare nella retorica, e molti dialoghi in cui c'è sempre qualcosa di troppo, come se non ci si riuscisse a fermare al beat finale: e questo, per un musicista che sa quando "chiudere" e come creare riff memorabili, è un peccato.

Peccato anche che vengano penalizzati i talenti recitativi di attori altrimenti eccellenti come Giovanni Calcagno e Giglia Marra: si salvano per innata spontaneità Carlotta Antonelli, già vista in Bangla, Valentino Campitelli e l'esordiente Daniele Rienzo nel ruolo di Zed. Ci sono anche due cammei musicali, Alessandra Amoroso nei panni di se stessa ed Ermal Meta che interpreta (con molta ironia) un personaggio in totale contraddizione con la sua immagine pubblica, e molti sono i riferimenti visivi alle band che Zampaglione evidentemente ama, dai Doors del titolo ai Rolling Stones, dai Bluvertigo ai... Tiromancino.

Sei d'accordo con Paola Casella?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 30 maggio 2021
Danilo morello

Ho ho avuto il piacere di assistere alla prima del film Morrison di Federico Zampaglione al teatro Orfeo , un film che arriva dritto al cuore , diretto , penetrante con verità quotidiane , una storia vera basata su fallimenti , successi e decisioni importanti da prendere quando la vita ti pone a un bivio . Musiche e canzoni d’autore che fanno da sfondo a panoramiche e scenari della città Romana, un [...] Vai alla recensione »

domenica 30 maggio 2021
Danilo morello

Ho ho avuto il piacere di assistere alla prima del film Morrison di Federico Zampaglione al teatro Orfeo , un film che arriva dritto al cuore , diretto , penetrante con verità quotidiane  , una storia vera basata su fallimenti , successi e decisioni importanti da prendere quando la vita ti pone a un bivio . Musiche e canzoni d’autore che fanno da sfondo a panoramiche e scenari [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 maggio 2021
luk

mi ha colpito l'interpretazione di LORENZO ZURZOLO, INTENSA E CREDIBILE!  BRAVO

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 3 giugno 2021
Giampiero Raganelli
Quinlan

Federico Zampaglione torna a dirigere un film, a nove anni da Tulpa - Perdizioni mortali, accantonando il cinema di genere per un'opera personale e sentita quale Morrison, che parla del mondo cinico dell'industria discografica, delle carriere effimere che portano sull'altare, con relativi deliri di onnipotenza da grande star, per poi ritrovarsi dimenticati nel giro di un attimo, sostituiti prontamente [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 maggio 2021
Davide Comotti
Nocturno

Morrison, il quarto film di Federico Zampaglione, è finalmente realtà, e uscirà in sala a partire dal 20 maggio. Il leader dei Tiromancino si conferma uno degli artisti più versatili della cultura italiana contemporanea (fra musica, cinema e letteratura), e un regista poliedrico in grado di passare con disinvoltura fra i generi cinematografici più diversi: dalla black comedy (Nero bifamiliare, il suo [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 maggio 2021
Giulia Lucchini
La Rivista del Cinematografo

Il salto dall'horror alla finzione si può dire riuscito per Federico Zampaglione. Dopo Nero bifamiliare (2006, suo film d'esordio), Shadow (2009, definito dalla stampa "un esempio per la rinascita dell'horror italiano") e Tulpa (2013), il frontman dei Tiromancino porta sul grande schermo una storia in parte autobiografica. Liberamente tratto dal suo romanzo Dove tutto è a metà, scritto insieme a Giacomo [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 maggio 2021
Alessio Baronci
Sentieri Selvaggi

Tra il coraggioso e l'incosciente, Federico Zampaglione, con Morrison, si allontana dalle atmosfere horror di Shadow e di Tulpa per puntare su un racconto di formazione agrodolce che, pur tratto da una fonte che dovrebbe saper maneggiare alla perfezione (il romanzo Dove tutto è a metà, scritto insieme a Giacomo Gensini), dimostra tutte le rigidità del regista nel momento in cui esce dal suo consolidato [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 maggio 2021
Stefano Giani
Il Giornale

Diciamo che Federico Zampaglione, leader dei Tiromancino, ha trovato un modo insolito per presentare un album. Canzoni modeste, in verità. Ha scritto di meglio. E girato di meglio. Perché questa solfa musicale è quanto di più scontato, prevedibile e banale esista. Il solito cantantello senza pigmalione trova pulzella facile e mentore senza stimoli.

giovedì 20 maggio 2021
R. S.
Il Messaggero

Libero Ferri (Calcagno) è l'autore della hit pop Di sale e di fuoco ma vive recluso. Lodovico (Zurzolo) è il front-man del gruppo Mob, ragazzini impegnati in un rap melodico per amici e parenti sul barcone Morrison, ormeggiato sul Tevere. Scatta l'amicizia alla Siae mentre Ferri sbraita con un commesso che non l'ha riconosciuto. La quarta regia di Federico Zampaglione è un cambio di registro rispetto [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 maggio 2021
Roberto Baldassarre
Cineclandestino

Lasciatosi alle spalle (solo per il momento?) il genere thriller-horror, con questo quarto lungometraggio Federico Zampaglione affronta cinematograficamente il mondo della musica. Questo è un universo che l'autore romano conosce benissimo, per averlo vissuto e averlo suonato, principalmente con il gruppo Tiromancino, che dal 1989 continua a restare una band di riferimento della scena musicale italiana. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 maggio 2021
Marco Minniti
Asbury Movies

Nove anni dopo la sua ultima regia, quella del giallo Tulpa - Perdizioni mortali, Federico Zampaglione abbandona (momentaneamente?) il cinema di genere per (re)immergersi nell'ambiente musicale romano. Un ambiente che il leader dei Tiromancino conosce bene, sia nella variante incarnata dal protagonista Lodo (Lorenzo Zurzolo), giovane cantante della band locale dei MOB, sia in quella rappresentata dall'ex [...] Vai alla recensione »

martedì 18 maggio 2021
Mauro Gervasini
Film TV

Il Morrison è un locale che galleggia ormeggiato sul Tevere, si esibiscono i MOB il cui giovane cantante, Lodo, ha una vita piuttosto incasinata (oltre a essere terrorizzato dal palco). È innamorato della coinquilina Giulia che ricambia a intermittenza, ha qualche problema col padre, diventa amico di Libero Ferri, cantautore dal futuro dietro le spalle.

NEWS
TRAILER
mercoledì 5 maggio 2021
 

Regia di Federico Zampaglione. Un film con Lorenzo Zurzolo, Carlotta Antonelli, Giovanni Calcagno, Giglia Marra, Daniele Rienzo. Da giovedì 20 maggio al cinema. Guarda il trailer »

POSTER
lunedì 3 maggio 2021
 

Lodo ha vent'anni e vive le difficoltà della sua età, tra un difficile rapporto con il padre e il tentativo di conquistare Giulia, la sua coinquilina di cui è follemente innamorato. Si esibisce con i MOB, una band indie, in un leggendario locale romano: [...]

NEWS
lunedì 3 maggio 2021
 

Una storia di vita, amicizia e speranza, che mette a confronto due vite diverse ma legate dalla grande passione per la musica. Vai all'articolo »

NEWS
mercoledì 16 dicembre 2020
 

Il Morrison Café è il tempio della scena musicale alternativa romana, e qui il giovedì sera suonano i Bangers, vent'anni e un rock "come un cielo sterminato e altissimo, bianco di nuvole trascinate via da un vento violento".

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati