Dark Night

Film 2016 | Drammatico +13 85 min.

Titolo originaleDark Night
Anno2016
GenereDrammatico
ProduzioneUSA
Durata85 minuti
Regia diTim Sutton
AttoriEddie Cacciola, Aaron Purvis, Shawn Cacciola, Anna Rose, Robert Jumper Karina Macias, Rosie Rodriguez.
Uscitagiovedì 1 marzo 2018
TagDa vedere 2016
DistribuzioneMariposa Cinematografica
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,11 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Tim Sutton. Un film Da vedere 2016 con Eddie Cacciola, Aaron Purvis, Shawn Cacciola, Anna Rose, Robert Jumper. Cast completo Titolo originale: Dark Night. Genere Drammatico - USA, 2016, durata 85 minuti. Uscita cinema giovedì 1 marzo 2018 distribuito da Mariposa Cinematografica. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,11 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Dark Night tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il dramma contemporaneo della costante minaccia della violenza nella vita americana, rappresentata dalla diffusione sempre maggiore delle armi da fuoco.

Dark Night è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,11/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA 3,00
PUBBLICO 2,33
CONSIGLIATO SÌ
Un lavoro delicato e potente, un crescendo di tensione e tragedia che, pur non mostrando mai la carneficina, diffonde il terrore.
Recensione di Andreina Di Sanzo
Recensione di Andreina Di Sanzo

È un occhio che apre il film, un occhio su cui si riflettono luci blue e rosse, luci che sembrano provenire da uno schermo e invece si rivelano quelle di una volante di polizia. Perché la catastrofe lentamente annunciata per tutto il corso di Dark Night si è consumata (?) proprio in un cinema, luogo che forse più incarna il limbo tra la vita e la morte dove i personaggi sullo schermo sono materia eterea, fantasmi. E come fantasmi si muovono i protagonisti di Dark Night, esistenze vuote e svuotate della periferia americana, storie banali nella loro eccezionalità che andranno tutte a convergere proprio in una sala cinematografica.

L'ultimo film di Tim Sutton, come già suggerisce il titolo, rimaneggia e riflette sulla strage di Aurora, in Colorado, in cui durante la proiezione di The Dark Knight - Il ritorno vennero uccise dodici persone da James Holmes.

Le diverse storie che il film racconta sono immerse in un paesaggio vacuo, quasi desolato, in quella periferia americana dove il sogno sembra gradualmente trasformarsi in un incubo ricorrente. Una ragazza ossessionata dal corpo e dall'immagine, un ragazzo che ha commesso un crimine non ben definito, gli skater, una coppia che ha smesso di amarsi, quegli occhi azzurri del giovane che passeggia con un fucile in mano.

È proprio il senso di vuoto che questo film ci trasmette, il vuoto come germe dell'alienazione e della violenza. Tim Sutton magistralmente medita e fa meditare su tale questione con echi che rimandano sicuramente al cinema di Gus Van Sant ma senza emulazione. Il suo è un lavoro delicato e potente, un crescendo di tensione e tragedia che, pur non mostrando mai la carneficina, diffonde il terrore. I dialoghi diventano secondari, quello che più incanta lo spettatore è accentuato dalla magistrale fotografia curata di Hélène Louvart e, paradossalmente, la sensazione di questo horror vacui perenne viene accarezzata dalle meravigliose musiche di Maica Armata che si ripetono come un dolcissimo leitmotiv.

Dark Night mostra senza mostrare ed è un'opera tutta fondata sulla visione, il regista infatti sembra scrutare da lontano le vite dei protagonisti senza mai andare a fondo, ma rimane volutamente in superficie, quasi a sottolineare quanto la superficialità della realtà contemporanea sia forse una delle cause del disagio più profondo. Cruciale è infatti la sequenza in cui la ragazza, dopo aver incontrato delle donne ex malate di cancro, corre subito a scattarsi dei selfie. Se la visione è l'elemento fondante di Dark Night, il luogo della mattanza, il cinema, il ritrovo americano per eccellenza diventa lo specchio di questa realtà che tende alla superficie, all'epidermico. Dal buco della serratura si osserva l'orrore quotidiano.

Sei d'accordo con Andreina Di Sanzo?
DARK NIGHT
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 15 settembre 2016
Giulio N.

 Dark Night racconta i giorni che precedono la stage avvenuta tra il 19 e il 20 luglio 2012 nella cittadina di Aurora in Colorado, dove il ventiquattrenne James Holmes uccise con un'arma da fuoco12 persone durante la proiezione del film Il cavaliere oscuro – Il ritorno (The Dark knight Rises). Il regista del film Tim Suttun racconta questa storia tramite le vite di cinque personaggi [...] Vai alla recensione »

domenica 5 agosto 2018
Ennio

Un film che avrebbe potuto essere un buon documentario, e avrebbe messo in luce le capacità della regia in tal senso. La fotografia, i ritmi, i silenzi, mi sono piaciuti, così come la descrizione della normalità delle vite quotidiane di alcuni giovani. Ma come film, è qualcosa di inespresso, che semplicemente non sta al suo posto.

giovedì 15 marzo 2018
michelino

    Quando la vita è vuoto la vita non è narrazione, è solitudine immersa in fruscio di sottofondo.   La tragedia non è un solo un atto finale La tragedia è durare senza essere La tragedia è incapacità di desiderare   Tim Sutton è un Gus Van Sant al quadrato

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 2 marzo 2018
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Viaggio intorno alla comunità di Aurora, Colorado, prima della strage di mezzanotte al cinema (proiettavano il Batman di "The dark knight"). Un ragazzo filosofo solitario, un paio di amici skaters, una ragazza bodybuilder fanatica, vialetti vuoti, scorci freddi di cemento e natura, gli occhi blu abbacinati dell'attore che impersona il killer Holmes (laureato in neuroscienze), chi si ama e si lascia, [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 marzo 2018
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Si può fare un film su una strage, realmente avvenuta, per la cronaca il 19 luglio 2012 in un cinema di Aurora in Colorado, calando il sipario prima della sparatoria? È la scommessa del regista Tim Sutton, che immagina solo la vigilia del massacro, pedinando vari personaggi. Tra cui il folle killer, James Holmes, di 24 anni, che durante la proiezione di The Dark Knight fece irruzione nella sala facendo [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 marzo 2018
Alessandra Levantesi
La Stampa

Villette a schiera, un bimbo che gioca con un cane, un uomo tatuato, una radio che parla di ripresa economica, uno studente sospeso dal preside, una tartaruga d'acqua, una graziosa ragazza in bikini davanti allo specchio, una madre e un figlio intervistati, lui nevrotico e ansioso, con problemi a correlarsi agli altri: il suo unico amico è un tipo con cui comunica via internet e non ha mai visto.

giovedì 1 marzo 2018
Roberto Nepoti
La Repubblica

Quando Dark night uscì nelle sale americane (dopo le presentazioni al Sundance e nella sezione veneziana Orizzonti), mancava ancora un anno alla strage del 14 febbraio scorso in una scuola della Florida. La fenomenologia, l'autore, il numero delle vittime sono simili; invece restano oscure le ragioni profonde dei due terrificanti gesti, genericamente attribuiti a caratteri psicopatici e per i quali [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati