Daddy's Home

Film 2015 | Commedia +13 96 min.

Titolo originaleDaddy's Home
Anno2015
GenereCommedia
ProduzioneUSA
Durata96 minuti
Regia diSean Anders
AttoriWill Ferrell, Mark Wahlberg, Linda Cardellini, Thomas Haden Church, Scarlett Estevez Owen Vaccaro, Bobby Cannavale, Hannibal Buress, Bill Burr, Jamie Denbo, Mark L. Young.
Uscitagiovedì 14 gennaio 2016
DistribuzioneUniversal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,50 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Sean Anders. Un film con Will Ferrell, Mark Wahlberg, Linda Cardellini, Thomas Haden Church, Scarlett Estevez. Cast completo Titolo originale: Daddy's Home. Genere Commedia - USA, 2015, durata 96 minuti. Uscita cinema giovedì 14 gennaio 2016 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,50 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Daddy's Home tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Dopo I poliziotti di riserva, Will Ferrell e Mark Wahlberg tornano a lavorare insieme in una nuova commedia prodotta da Adam McKay. In Italia al Box Office Daddy's Home ha incassato 169 mila euro .

Daddy's Home è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,50/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,00
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Una commedia rassicurante che marcia al ritmo elevatissimo della sua star.
Recensione di Gabriele Niola
mercoledì 13 gennaio 2016
Recensione di Gabriele Niola
mercoledì 13 gennaio 2016

Brad è il papà adottivo modello. Sogna di avere dei figli sapendo di non poterne avere di propri per un incidente che ne pregiudica le capacità riproduttive, e da quando vive assieme a Sarah si adopera ogni giorno per essere amato dai suoi due bambini. Quando finalmente sembra esserci riuscito a colpi di partite di calcio allenate, consigli dati e aiuti a scuola, torna nella loro vita Dusty, padre biologico dei due e primo marito di Sarah. Combattente, ribelle, palestrato e abile negli sport estremi Dusty sembra migliore di Brad in tutto, in più è determinato a conquistare il cuore dei suoi figli.
Contrariamente al solito c'è un team di sceneggiatori e un solo comico in Daddy's Home, commedia che ambisce alla quiete familiare e marcia al ritmo elevatissimo della sua star: Will Ferrell. Corpo comico capace di mutare l'ambiente intorno a sè creando il surreale anche dove non c'è attraverso gli strumenti dell'ordinario, Ferrell è come sempre a suo agio nei panni di Brad Whitaker, uomo consueto, padre di famiglia amorevole e premuroso, professionista noioso dalla vita monotona ma dall'affidabile insicurezza. Su questa maschera fissa lavora benissimo il trio di sceneggiatori John Morris, Brian Burns e Sean Anders (quest'ultimo anche regista con poca personalità ma grande dedizione al ritmo), costruendo intorno a lui un mondo comico che marci in armonia alla sua inadeguata medietà. Lo stesso fa Mark Wahlberg, spalla d'eccezione (come già era in Ted), specchio che serve a riflettere le inadeguatezze del protagonista, abile servitore di gag anche solo con il proprio corpo, come dimostra in una lunga conversazione in cantina, nella quale lavora come spalla comica con il proprio aspetto prima ancora che con le proprie battute.
Film come Daddy's Home sono produzioni rassicuranti e calde, dal prevedibile finale cui si giunge a partire da premesse mai realmente disturbanti, piccoli trattati di contemporaneità sui problemi delle famiglie moderne. In questo caso il tema non è nemmeno dei più audaci, ovvero quello delle famiglie allargate con più di un genitore per ruolo. Ovviamente affermerà la pacifica convivenza dei due padri anche nella più estrema delle situazioni ma la maniera in cui ci giunge, come sempre in Ferrell, ha il sapore del beffardo.
Quando Will Ferrell è in scena la sceneggiatura si piega intorno al suo corpo e alla sua maniera di usare la manifesta inadeguatezza in chiave comica. Ogni gag prende le mosse da una situazione comune che già nel suo attacco annuncia il problema e lentamente scivola nella direzione disastrosa più prevedibile. È però sul terreno delle conseguenze ovvie e nella maniera in cui le "interpreta" che la comicità di Ferrell si misura. Le sue non sono battute memorabili, nè situazioni imprevedibili (come invece tende a creare un altro comico dell'inadeguatezza, Zach Galifianakis), anzi come per i comici della Hollywood classica se in scena c'è una torta questa sicuramente finirà in faccia a Ferrell, se c'è una moto potente e bella che va sistemata finirà per portare distruzione pura ai suoi beni e al suo fisico. Lo stesso nell'interpretare i più classici esiti comici non c'è mai banalità ma la forza del tempismo e il senso portato dal personaggio a cui l'attore, di film in film, si è ormai legato.
Lo scarto dalla media sta infatti tutto nella maniera in cui il corpo comico di Will Ferrel sembra fatto per subire difficoltà e umiliazioni, sia fisicamente e che verbalmente, e in come sia pronto a guadagnarsi il disprezzo del pubblico uscendone da vincente. È l'affermazione più importante della sua vis comica, una che proprio un film innocuo e pensato per essere rassicurante come Daddy's Home rivela. L'uomo medio di Ferrell è un vincente che le trame invischiano in una spirale di eventi cui non è abituato, non è un portatore di guai abituato ai travagli come Clouseau o i caratteri di Jim Carrey, furie distruttive che sembravano aver sempre vissuto così. L'uomo medio di Ferrell non ha aspirazioni, non prende rischi nè sarebbe incline a causare disastri se le circostanze non complottassero contro di lui. Si ha l'impressione che finito il film e terminato l'intreccio che l'ha messo in moto, la sua vita torni ad essere priva di momenti divertenti, terribile, piatta e mortalmente vuota di stimoli, sebbene perfettamente in linea con il vuoto esistenziale da classe media.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?

Una donna sposa un tipo selvaggio (Ferrell), ma si stanca dei suoi modi da bambinone dopo aver avuto dei figli, divorzia da lui, e sposa un blando ma stabile sposo (Helms). Quando Ferrell torna nella sua vita per creare un legame con i loro figli, mette la nuova famiglia sottosopra.

DADDY'S HOME
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 16 maggio 2016
Liuk

Ferreo e Wahlberg eccellenti assieme, senza dubbio. Per fortuna la pellicola non è volgare come molti altri loro lavori e si può vedere in famiglia con divertimento assicurato anche per i bambini. Non un capolavoro ma un buon prodotto, consigliato.

giovedì 21 gennaio 2016
marcot

Super coppia per un classico film alla Will Ferrell: demenzialone, ma non stupido, con sempre una paio di spunti di riflessione. Will super sciolto, e in coppia con Wahlberg entrambi funzionano alla grande: si sfidano in 90 minuti di gag con anche un paio di momenti a sorpresa! Per me quattro stelle perchè il suo compito lo fa: intrattenere e far ridere, senza neanche tanta volgarità.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Comicità di catastrofi domestiche e inconcludenza virile. È il tempo dei padri (anche nelle serie tv). Ce la faranno a dimostrare di essere all'altezza del compito di convincere i figli che sono davvero all'altezza? Qui sono due. Per gli stessi fìgli. L'adottivo Brad, a cui il Ferrell di "Fratellastri a 40 anni" affida una maldestra, divertente, a volte disastrosa inefficienza fisica, e il biologico [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Vetrina per due star dai caratteri opposti, già sperimentati in coppia in I poliziotti di riserva (regia dell'Adam McKay di La grande scommessa). Will Ferrell gigante buono e impacciato, ma come animale da spettacolo molto ben attrezzato provenendo dalla scuola del Saturday Night Live ed essendo affiliato al Frat Pack con Owen Wilson e Ben Stiller. E Mark Wahlberg, bullo e spaccone ma anche un po' [...] Vai alla recensione »

Alice Sforza
Il Giornale

Ferrell e Wahlberg tornano a fare coppia in una commedia, purtroppo, con esiti meno soddisfacenti del precedente I poliziotti di riserva. Il primo vuole essere un patrigno come si deve per i figli di sua moglie, ma l'arrivo del secondo, padre naturale dei due bimbi, deciso a riconquistare il loro affetto, scatenerà una guerra a colpi bassi. Alcune gag divertenti (un paio già bruciate dal trailer) non [...] Vai alla recensione »

NEWS
BIZ
venerdì 13 aprile 2012
Robert Bernocchi

Non c'erano dubbi sul fatto che The Avengers sarebbe stato uno dei film più importanti e di maggiore successo dell'estate americana. Ma ora questa ipotesi è confermata dalle indagini di mercato, che dimostrano come il film sia destinato a ottenere grandi [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati