Child 44 - Il bambino n. 44

Film 2014 | Drammatico +16 137 min.

Regia di Daniel Espinosa. Un film Da vedere 2014 con Tom Hardy, Noomi Rapace, Gary Oldman, Joel Kinnaman, Paddy Considine, Jason Clarke. Cast completo Titolo originale: Child 44. Genere Drammatico - USA, 2014, durata 137 minuti. Uscita cinema giovedì 30 aprile 2015 distribuito da Adler Entertainment. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,03 su 30 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Child 44 - Il bambino n. 44 tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il libro, primo di una trilogia, è ispirato ai delitti del Mostro di Rostov, ovvero Andrej Romanovic Cikatilo, un serial killer russo che uccise 53 donne e bambini tra il 1978 e il 1990. In Italia al Box Office Child 44 - Il bambino n. 44 ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 1,2 milioni di euro e 582 mila euro nel primo weekend.

Child 44 - Il bambino n. 44 è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,03/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,06
CONSIGLIATO SÌ
Trasposizione del romanzo omonimo di Tom Rob Smith, un thriller paranoico che combina con efficacia storia e cronaca.
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 29 aprile 2015
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 29 aprile 2015

Nella Russia sovietica non esiste il crimine e l'ordine è mantenuto dalla MGB, polizia segreta e paranoica che sospetta tutti e arresta soltanto innocenti. Leo Demidov è un ufficiale efficiente agli ordini del Maggiore Kuzmin che ha deciso di archiviare come incidente la morte di un ragazzino violato e strangolato da uno psicopatico. Perplesso ma adempiente, Leo esegue il suo dovere e il volere del suo superiore. Ma un secondo caso lo convince presto a indagare, trasformandolo da predatore in preda. Le cose a casa non vanno meglio, Raïssa, moglie e insegnante, lo ha sposato per paura e lo disprezza per i suoi metodi. In un clima di terrore crescente, in cui indisturbato agisce un omicida seriale di bambini, Leo e Raïssa scopriranno le falle del Sistema e troveranno un nuovo equilibrio sentimentale.
Trasposizione del romanzo omonimo di Tom Rob Smith, Child 44 è un thriller paranoico che combina con efficacia storia e cronaca. Da una parte la Russia socialista a un passo dalla morte di Stalin, dall'esecuzione di Bérija, capo della polizia segreta sovietica, e dall'investitura di Nikita Chrušcëv, dall'altra, dislocati negli anni Cinquanta, gli efferati delitti del "mostro di Rostov", che tra il 1978 e il 1992 assassinò cinquantadue persone.
Duro e realistico, Child 44 fiuta le tracce, esplora le correlazioni, 'unisce i puntini' e frequenta i bassi fondi del regime totalitario sovietico, impegnato in superficie a dare una bella immagine di sé, un'immagine rassicurante. Interdetto sugli schermi russi per "alterazione dei fatti storici", Child 44 condivide con lo spettatore il terrore di un popolo governato da un sistema retto sulla menzogna e sulla mistificazione ideologica. Delazione, arresti arbitrari, torture, esecuzioni sommarie, propaganda antioccidentale, spionaggio, non manca davvero nulla nel film di Daniel Espinosa, che elegge a protagonista un ufficiale compromesso con la dittatura stalinista per risolvere un intrigo che è insieme criminale e politico. A ragione di questo il film non apre sul rinvenimento di un corpo o su uno degli elementi dell'inchiesta ma ripercorre la scalata al potere di Leo Demidov, personaggio cruciale che lega differenti archi narrativi: il contesto socio-politico, l'investigazione poliziesca e la biografia dell'eroe. Il film è svolto lungo un percorso lineare, ma mai prevedibile, che mescola e converge nell'epilogo 'infangato' i tre soggetti.
Senza digressioni, il treno di Espinosa procede rapido, producendo una suspense implacabile da cui è possibile scampare solo saltando in corsa alla maniera di Tom Hardy e Noomi Rapace. Affiancati da Vincent Cassel, Jason Clarke e Gary Oldman, che nell'esilio del suo ufficiale crea ancora una volta un personaggio che si fa ricordare per come è abile nel non farsi notare, Tom Hardy e Noomi Rapace confermano la faccia di cuoio, la potenza fisica e le cicatrici interiori. Improntate le rispettive carriere sul gesto virile, lo gratificano attraverso l'azione e lo innescano dentro un mondo dominato dal sospetto e dal complotto, dove ogni sguardo cela una minaccia e ogni sorriso un'insidia. Un mondo manicheo, ma in apparenza, perché poi scopriamo che i buoni lavorano per i cattivi e viceversa che qualche cattivo finisce per collaborare coi buoni. Non ci si può fidare di nessuno, mai. E in questa atmosfera fredda e opprimente, in questa società a fiducia zero, opaca e piena di angoli bui, si muovono un killer seriale e la sua nemesi, pieni di soprassalti, dubbi, sussulti. Come se per l'uno fosse l'unica possibile, come se per l'altro non fosse più possibile.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
CHILD 44 - IL BAMBINO N. 44
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 3 maggio 2015
Alex2044

Un film che non ti permette mai di rilassarti . Teso come una corda di violino . Una ricostruzione dell'epoca perfetta . Gli arredi , i vestiti , le facce il modo di parlare ,  le atmosfere, tutto è costruito per creare nello spettatore la sensazione di vivere quei momenti tremendi e quasi di farne parte . Gli attori , tutti bravissimi e più che credibili con Tom Hardy su [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 aprile 2015
casomai21

Siamo nel 1953, la guerra fredda è in atto,si teme che stati occidentali possano esportare la democrazia tramite delle spie e minare il regime socialista russo.In questo clima gelido e anche di fatto una polizia si serve di delatori e ne cerca altri tra le persone più comuni, in grado di riferire i nomi degli oppositori anche ricorrendo alla tortura, in questa caccia viene inserita anche la paura [...] Vai alla recensione »

domenica 3 maggio 2015
Maurizio.Meres

Periodo Sovietico di non facile interpretazione storica negli anni successivi alla seconda guerra in pieno Stalinismo ma nella fase finale ,dove terrorizzare la popolazione era una priorità dello stato, fu definito sinonimo di terrore e oppressione ogni libertà di pensiero era proibita esisteva una dittatura nono partitica ,i criminali che per il governo non esistevano erano un prodotto della dittatura [...] Vai alla recensione »

mercoledì 20 maggio 2015
no_data

il film è discreto, il cast ottimo, la storia è vera ma è l'atmosfera a farla da padrone. è assai apprezzabile la denuncia nuda e cruda ad un sistema profondamente marcio che ha oppresso il popolo russo (e fin troppi altri) che negli anni recenti è stato oggetto di una quanto mai immeritata "rivalutazione" dagli ambienti dell'intellighenzia nostrana [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 maggio 2015
Filippo Catani

Urss anni 50. Un membro della polizia segreta sovietica rimane profondamente scosso dall'uccisione del figlio del suo migliore amico. Le autorità però non possono contemplare l'omicidio ma alla vista di un caso analogo, l'agente inizierà ad indagare con tutte le conseguenze del caso. Tratto dal romanzo di Tom Rob Smith, questo film cerca di amalgamare insieme una serie [...] Vai alla recensione »

venerdì 8 maggio 2015
Flyanto

 "Child 44" , tratto dall'omonimo best seller di Tom Rob Smith, prende il titolo dalla 44esima vittima che un maniaco ha mietuto tra dei ragazzini dell'età compresa tra i 9 ed i 13 anni. L'indagine è condotta da un ispettore russo confinato in un paese lontano da Mosca, nell'area settentrionale del territorio della ex Russia, e si affianca come tematica [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 dicembre 2015
andrejuve

“Child 44” è un film del 2015 diretto da Daniel Espinosa. Nel 1933 l’Unione Sovietica, sotto il comando del dittatore Stalin, impose al paese rivale dell’Ucraina un periodo di carestia impedendo e bloccando il commercio di beni alimentari e di risorse primarie dirette verso il paese. A causa di questa drammatica situazione molte persone morirono lasciando orfani i loro [...] Vai alla recensione »

mercoledì 20 maggio 2015
DHANY CORAUCCI

Immerso in un luce fosca anche quando brilla il sole, impolverato da una scenografia sporca e opprimente e tinteggiato con un colore livido e malato, questo film narra di mostri e come tale è consigliabile solo a chi è dotato di stomaco forte e nervi saldi. Non perché vi siano delle inquadrature raccapriccianti, per quanto non manchino scene violente di una certa crudezza.

sabato 20 maggio 2017
gianleo67

Confinato insieme alla consorte in un remoto avamposto degli Urali, il funzionario della polizia segreta sovietica ed ex eroe di guerra Leo Demidov, accetterà di collaborare con il generale comandante della locale milizia nell'indagine su di un pericoloso maniaco pedofilo responsabile dell'assassinio di numerosi bambini. La sua attività e la sua posizione però, sono [...] Vai alla recensione »

venerdì 10 febbraio 2017
enzo70

Buona trasposizione cinematografica del best seller di Tom Rob Smith. Parte della critica ha fatto riferimento alla paranoia, anche se, in realtà, il termine è perfetto per definire la cultura dei regimi, in cui la paura è l’unica garanzia di ordine e disciplina. Child 44 è, soprattutto, un film storico di denuncia del regime comunista del compagno Stalin e del terrore [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 ottobre 2015
lucap96

Buonissimo giallo, con un Tom Hardy non straordinario, ma che fa la sua parte egregiamente, e un cast di tutto rispetto. è certamente lento (che non vuol dire noioso), come lo sono tutti i film gialli. Viene anche rappresentata molto bene la situazione durante il regime staliniano (cosa che non piacerà a molti kompagni, visto che gli unici dittatori cattivi sono Hitler e Mussolini, guai [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 maggio 2015
jackiechan90

Dalla casa di produzione dei fratelli Scott è uscito questo gioellino imperfetto che è “Child 44”. Gioiellino perché si riconosce il tocco dei fratelli Scott (pur non essendo loro i registi) che unisce cinema di genere e ricerca personale, unita al gusto per le ambientazioni retrò. In questo caso ci si spinge nella Russia Sovietica del dopoguerra, ricostruita [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 maggio 2015
Rustin

 Child 44 è considerabile un'occasione persa se si tiene conto della vicenda che il film si propone di trattare. Ci troviamo nella Russia post bellica ed il protagonista della vicenda è Leo Demidov un ufficiale del MGB nonchè eroe di guerra il cui passato ci viene rapidamente esposto attraverso l'analessi che contraddistingue l'incipit del film.

lunedì 25 maggio 2015
MorganaKam

Premetto che ho letto il libro e forse sono stata influenzata molto da questo, ma se non si legge non si capisce granché del film. Il libro è un capolavoro, mentre il film discreto perché troppo veloce, trancia le scene di netto e non sviluppa molto i vari temi della storia. La storia è un accadimento vero durante la dittatura staliniana degli anni '50 e tocca [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 maggio 2015
MorganaKam

Premetto che ho letto il libro e forse sono stata influenzata molto da questo, ma se non si legge non si capisce granché del film. Il libro è un capolavoro, mentre il film discreto perché troppo veloce, trancia le scene di netto e non sviluppa molto i vari temi della storia. La storia è un accadimento vero durante la dittatura staliniana degli anni '50 e tocca [...] Vai alla recensione »

domenica 3 maggio 2015
Duke59

Sarà che non avevo letto il libro, sarà che mi aspettavo un thriller ... e invece mi sono trovato di fronte ad un film d'azione che descrive lotte politiche ambientate nell'Unione Sovietica Stalinista, ma a me questo film ha deluso parecchio. Innanzitutto la storia è davvero molto confusa e la ricerca dell'assassino di bambini occupa si e no un 15-20% del tempo del [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 maggio 2015
gi.effe.emme.

 Nei suoi infiniti, ingiustificati centotrentasette minuti tuttavia, il film non riesce quasi mai a convincere, ad emozionare, a coinvolgere, risultando nient’altro che la parodia di un kolossal. Se soldi e possibilità non mancavano, vista la mole della produzione e la qualità del cast, è impossibile non inquadrare le colpe in uno script banale e prevedibile, privo di [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 maggio 2015
brian77

Intervengo su questo film che non meriterebbe nemmeno di perderci tempo per un solo motivo. Dopo un ottimo film come "American Sniper" leggevo maree di commenti che accusavano Eastwood di aver fatto un film di propaganda: cosa assolutamente non vera, perché pensava innanzitutto a raccontare un personaggio, una storia, e in modo tutt'altro che univoco.

venerdì 1 maggio 2015
Alexandros_87

Un film senza pause, si rimane incollati alla sedia senza mai annoiarsi anche perchè Tom Hardy ormai è diventata una certezza in tutto e per tutto, un duro dallo sguardo magnetico, poche battute per un altro grandissimo attore quale Gary Oldman, ma fa sempre la sua parte. Un ottimo film su tutti i punti di vista, un thriller originale senza però il colpo di scena che ne caratterizza [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 maggio 2015
kurosaki

film bello , anche se non deve essere scambiato x storico , è ispirato alla  storia del killer , tom hardy è sempre bravo!!

domenica 3 maggio 2015
davidino.k.b.

film a tratti lento, i dialoghi buoni ma incentrati troppo sul dualismo dei 2 militari (buono e cattivo). Non si approfondisce la storia della persona autore degli efferati delitti. bella la rappresentazione dell'epoca e del periodo della URSS, dove regnava la propaganda.

mercoledì 13 maggio 2015
Clover83

Il film è molto avvincente e coinvolge il pubblico nelle vicende drammatiche dei protagonisti. Trama molto semplice, come semplice è la realtà dei fatti che vengono raccontati.

martedì 31 gennaio 2017
Ignazio Vendola

Un thriller storico, ottimamente diretto e con attori favolosi, tiene incollati allo schermo per oltre due ore.

venerdì 25 settembre 2015
Liuk

La ricostruzione della russia staliniana è interessante ma il thriller è veramente debole, non appassiona. Inoltre la recitazione non è delle migliori, Tom Hardy proprio non mi convince.

lunedì 11 maggio 2015
no_data

Il film mi ha incuriosita molto. Una storia molto triste e ben raccontata. 

domenica 3 maggio 2015
irene

Scusate, non ho ancora visto il film (spero di farlo al più presto), ci tenevo solo a sottolineare il finale della recensione di MyMovies.  "Tom Hardy e Noomi Rapace confermano la faccia di cuoio, la potenza fisica e le cicatrici interiori. Improntate le rispettive carriere sul gesto virile, lo gratificano attraverso l'azione .

domenica 3 maggio 2015
DELFINOOCCHIBLU

Vale la pena vederlo...ora capisco perchè è stato vietata la programmazione in Russia

domenica 24 maggio 2015
Capitano Nemo

In un film dal titolo Child 44, in verità l'assassino (e la sua ricostruzione psicologica) ha un ruolo molto marginale. Credibile la ricostruzione dell'atmosfera di sospetto nella Russia di quegli anni, ma per il resto, la ragione per cui due rejetti del regime dovrebbero gettarsi anima e corpo nella ricerca dell'assassino, pare quasi ua burletta.

venerdì 15 maggio 2015
THE MOON

Una lunga gestazione da quel libro capolavoro di qualche anno fa per una nascita prematura,malgrado gli sforzi apprezzabili e la bravura dei protagonisti resta un libro a cui sono state strappate delle pagine e si ha l'impressione di essere andati fuori tema.

Frasi
"Non esistono omicidi in paradiso"
Kuzmin (Vincent Cassel)
dal film Child 44 - Il bambino n. 44 - a cura di Marco Mario
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati