Child 44 - Il bambino n. 44

Acquista su Ibs.it   Dvd Child 44 - Il bambino n. 44   Blu-Ray Child 44 - Il bambino n. 44  
Un film di Daniel Espinosa. Con Tom Hardy, Noomi Rapace, Gary Oldman, Joel Kinnaman, Paddy Considine.
continua»
Titolo originale Child 44. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 137 min. - USA 2014. - Adler Entertainment uscita giovedý 30 aprile 2015. MYMONETRO Child 44 - Il bambino n. 44 * * * - - valutazione media: 3,04 su 31 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
alex2044 domenica 3 maggio 2015
in paradiso non ci sono delitti e innocenti Valutazione 4 stelle su cinque
79%
No
21%

Un film che non ti permette mai di rilassarti . Teso come una corda di violino . Una ricostruzione dell'epoca perfetta . Gli arredi , i vestiti , le facce il modo di parlare ,  le atmosfere, tutto è costruito per creare nello spettatore la sensazione di vivere quei momenti tremendi e quasi di farne parte . Gli attori , tutti bravissimi e più che credibili con Tom Hardy su tutti . Un vero interprete , uno che non fa  se stesso ma che veste i panni del personaggio e lo fa vivere fino a renderlo reale .Il paradiso dove non succedono mai delitti , come Stalin voleva che si dicesse e si pensasse , è un incubo dove non esistono innocenti ma solo persone da perseguitare . [+]

[+] lascia un commento a alex2044 »
d'accordo?
casomai21 mercoledý 29 aprile 2015
non dimenticate quella strana guerra fredda Valutazione 4 stelle su cinque
74%
No
26%

Siamo nel 1953, la guerra fredda Ŕ in atto,si teme che stati occidentali possano esportare la democrazia tramite delle spie e minare il regime socialista russo.In questo clima gelido e anche di fatto una polizia si serve di delatori e ne cerca altri tra le persone pi¨ comuni, in grado di riferire i nomi degli oppositori anche ricorrendo alla tortura, in questa caccia viene inserita anche la paura del diffondersi di un nemico interno dell'omosessualitÓ maschile.In questo clima crudo e violento una serie di delitti di bambini (tutti al disotto dei dieci anni di etÓ) tutti dello stesso tipo realizzati da un presunto maniaco chirurgo e mascherati dal regime come incidenti ferroviari,in quanto in pi¨ occasioni, questi bambini sono stati avvicinati in prossimitÓ di binari offrendo giochi e biscotti, impregnati di sonnifero. [+]

[+] lascia un commento a casomai21 »
d'accordo?
no_data mercoledý 20 maggio 2015
non un film per ''benpensanti'' Valutazione 4 stelle su cinque
86%
No
14%

il film è discreto, il cast ottimo, la storia è vera ma è l'atmosfera a farla da padrone. è assai apprezzabile la denuncia nuda e cruda ad un sistema profondamente marcio che ha oppresso il popolo russo (e fin troppi altri) che negli anni recenti è stato oggetto di una quanto mai immeritata "rivalutazione" dagli ambienti dell'intellighenzia nostrana nonchè internazionale, nonostante il clima politico. leggo molte critiche verso gli intenti propagandistici di questa pellicola e sinceramente non li capisco: che si tratti di un'opera di denuncia è chiaro, ma cosa c'è di non vero? anzi, il film è fin troppo morbido per descrivere gli orrori quotidiani cui mezzo mondo era sottoposto in quel mezzo secolo di ''socialismo reale''. [+]

[+] film al massimo discreto: due stelle (di capitano nemo)
[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
filippo catani lunedý 4 maggio 2015
non esistono omicidi in paradiso Valutazione 3 stelle su cinque
78%
No
22%

Urss anni 50. Un membro della polizia segreta sovietica rimane profondamente scosso dall'uccisione del figlio del suo migliore amico. Le autorità però non possono contemplare l'omicidio ma alla vista di un caso analogo, l'agente inizierà ad indagare con tutte le conseguenze del caso.
Tratto dal romanzo di Tom Rob Smith, questo film cerca di amalgamare insieme una serie di elementi e questo finisce per esserne croce e delizia. Quello che funziona meglio è l'ambientazione e soprattutto la resa del clima di terrore imperante al tempo di Stalin. La polizia segreta poteva intervenire arbitrariamente in qualsiasi momento e aveva un potere pressocchè assoluto. [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
maurizio meres domenica 3 maggio 2015
le veritÓ nascoste Valutazione 4 stelle su cinque
86%
No
14%

Periodo Sovietico di non facile interpretazione storica negli anni successivi alla seconda guerra in pieno Stalinismo ma nella fase finale ,dove terrorizzare la popolazione era una prioritÓ dello stato, fu definito sinonimo di terrore e oppressione ogni libertÓ di pensiero era proibita esisteva una dittatura nono partitica ,i criminali che per il governo non esistevano erano un prodotto della dittatura che strumentalizzava gli omicidi in questo caso di bambini ma in quel periodo erano ben altri gli omicidi di tutte le etÓ e ogni ceto, ai soli fini politici accusando innocenti al solo scopo di avere informazione sui dissidenti e su chi si opponeva al regime. Altissima tensione il film non permette distrazione ,dialogato perfettamente con frasi che lasciano sempre dei dubbi,ambientazione perfetta nel cupo grigiore sovietico riflette nei pi¨ piccoli particolari il periodo storico,ottima sceneggiatura da seguire attentamente per i vari passaggi temporali,attori calati splendidamente nella parte,con una fotografia superlativa che esalta le loro interpretazioni fatte soprattutto di sguardi intensi. [+]

[+] lascia un commento a maurizio meres »
d'accordo?
andrejuve lunedý 28 dicembre 2015
il tortuoso cammino alla ricerca della veritÓ Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

“Child 44” è un film del 2015 diretto da Daniel Espinosa. Nel 1933 l’Unione Sovietica, sotto il comando del dittatore Stalin, impose al paese rivale dell’Ucraina un periodo di carestia impedendo e bloccando il commercio di beni alimentari e di risorse primarie dirette verso il paese. A causa di questa drammatica situazione molte persone morirono lasciando orfani i loro piccoli figli. Uno di questi, rinchiuso all’interno di un orfanotrofio, riesce a fuggire raggiungendo alcune truppe sovietiche. Il generale di quel plotone accoglie il bambino offrendogli del cibo. Dopo aver saputo della morte dei genitori del ragazzino, il generale chiede a quest’ultimo quale sia il suo nome. [+]

[+] lascia un commento a andrejuve »
d'accordo?
lucap96 venerdý 16 ottobre 2015
buon film Valutazione 3 stelle su cinque
75%
No
25%

Buonissimo giallo, con un Tom Hardy non straordinario, ma che fa la sua parte egregiamente, e un cast di tutto rispetto. è certamente lento (che non vuol dire noioso), come lo sono tutti i film gialli. Viene anche rappresentata molto bene la situazione durante il regime staliniano (cosa che non piacerà a molti kompagni, visto che gli unici dittatori cattivi sono Hitler e Mussolini, guai a parlare di comunismo).
La trama appare un pò tirata per i capelli in alcuni punti, specie verso la fine, ma non per questo il film perde efficacia. Non un capolavoro, ma un bel film.

[+] lascia un commento a lucap96 »
d'accordo?
dhany coraucci mercoledý 20 maggio 2015
caccia al mostro in una terra di mostri Valutazione 3 stelle su cinque
75%
No
25%

Immerso in un luce fosca anche quando brilla il sole, impolverato da una scenografia sporca e opprimente e tinteggiato con un colore livido e malato, questo film narra di mostri e come tale è consigliabile solo a chi è dotato di stomaco forte e nervi saldi. Non perché vi siano delle inquadrature raccapriccianti, per quanto non manchino scene violente di una certa crudezza. Anzi, dei mostri si vede ben poco e ancora meno si vede quello che infliggono alle povere vittime. E' necessario attrezzarsi perché la vera mostruosità è che ciò di cui si narra è la pura verità. Avvalendosi di un'abile sceneggiatura (Richard Price, specializzato in crime movies e svariati episodi di NYC 22) il regista svedese intreccia la caccia ad uno dei più efferati serial killer di tutti i tempi (Il mostro di Rostov) responsabile della morte e della mutilazione di decine di bambini con la storia mostruosamente angosciante della Russia stalinista degli anni 50, la più povera e derelitta, la più oppressa e martoriata da un regime totalitario che attraverso la sua polizia segreta MGB punisce e tortura sulla base di sospetti e calunnie. [+]

[+] lascia un commento a dhany coraucci »
d'accordo?
flyanto venerdý 8 maggio 2015
quanto era assurdo quel sistema politico dispotic Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

 "Child 44" , tratto dall'omonimo best seller di Tom Rob Smith, prende il titolo dalla 44esima vittima che un maniaco ha mietuto tra dei ragazzini dell'età compresa tra i 9 ed i 13 anni. L'indagine è condotta da un ispettore russo confinato in un paese lontano da Mosca, nell'area settentrionale del territorio della ex Russia, e si affianca come tematica alla storia generale del suddetto ufficiale e delle sue rispettive ascesa e discesa di potere. Infatti tra complotti, giochi di potere e vendette varie, il protagonista di questa pellicola deve affrontare numerosi nemici, ingiuste accuse, una sorta, appunto,  di esilio forzato come punizione nonchè la minaccia della fine del proprio matrimonio con la donna che ama. [+]

[+] imprecisioni storiche... (di carlottacorday)
[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
enzo70 venerdý 10 febbraio 2017
film storico da vedere; contiene qualche pecca Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Buona trasposizione cinematografica del best seller di Tom Rob Smith. Parte della critica ha fatto riferimento alla paranoia, anche se, in realtà, il termine è perfetto per definire la cultura dei regimi, in cui la paura è l’unica garanzia di ordine e disciplina. Child 44 è, soprattutto, un film storico di denuncia del regime comunista del compagno Stalin e del terrore che imperava nell’Unione sovietica. Leo Demidov è un ufficiale dell’MGB, la polizia segreta sovietica; è un uomo disciplinato, integerrimo; ma l’obbedienza al partito non gli ha fatto perdere l’umanità. E due circostanza sconvolgono la vita sua e della moglie: l’omicidio del figlio di un amico, archiviato come incidente, in quanto l’assassinio di un bambino non è compatibile con il credo di Stalin; e l’accusa del partito alla moglie di essere una traditrice. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Child 44 - Il bambino n. 44 | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | alex2044
  2░ | casomai21
  3░ | maurizio meres
  4░ | filippo catani
  5░ | no_data
  6░ | andrejuve
  7░ | lucap96
  8░ | flyanto
  9░ | dhany coraucci
10░ | enzo70
11░ | gianleo67
12░ | morganakam
13░ | morganakam
14░ | jackiechan90
15░ | rustin
16░ | duke59
17░ | gi.effe.emme.
18░ | brian77
Link esterni
Sito italiano
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 30 aprile 2015
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità