Libera uscita

Film 2011 | Commedia V.M. 14 105 min.

Regia di Bobby Farrelly, Peter Farrelly. Un film con Owen Wilson, Jason Sudeikis, Jenna Fischer, Christina Applegate, Richard Jenkins. Cast completo Titolo originale: Hall Pass. Genere Commedia - USA, 2011, durata 105 minuti. Uscita cinema mercoledì 15 giugno 2011 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 1,94 su 34 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Libera uscita tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Due mogli concedono ai loro mariti una settimana di libertà per fare tutto ciò che vogliono: sembra un sogno ma... In Italia al Box Office Libera uscita ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 1,3 milioni di euro e 493 mila euro nel primo weekend.

Libera uscita è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato no!
1,94/5
MYMOVIES 1,75
CRITICA 1,79
PUBBLICO 2,03
CONSIGLIATO NO
Comicità spenta per una romantic comedy che conferma il cattivo gusto degli autori.
Recensione di Marzia Gandolfi
venerdì 10 giugno 2011
Recensione di Marzia Gandolfi
venerdì 10 giugno 2011

Rick ha quarant'anni, una moglie, tre bambini e un amico con cui condivide la passione per le donne e la frustrazione di non poterle possedere (tutte). Immaturi e ossessionati dal sesso, consumano le loro esistenze tra i pannolini da cambiare e un gruppo di amici altrettanto infantili, che scommettono ipotetiche somme su immaginarie conigliette e miss maglietta bagnata. Esasperate dai loro atteggiamenti al limite del demenziale e del buongusto, le rispettive consorti decidono di concedere a Rick e Fred una vacanza dal matrimonio e dalle responsabilità, convinte in cuor loro di mettere fine una volta per tutte al loro indecente delirare. Ma la libera uscita, lunga sette giorni e sette notti, non darà ai degenerati coniugi i risultati sperati, appagandone il cuore prima che i genitali.
Che qualcosa fosse cambiato nella testa e nel cinema dei fratelli Farrelly lo dichiarava a voce alta Lo spaccacuori, commedia precedente che incominciava idealmente dopo la fine di Tutti pazzi per Mary, a sua volta principio di una nuova moda del comico demenziale. Libera uscita ribadisce allora il cambiamento e il tentativo dei Farrelly di avviare la commedia demenziale degli eccessi dentro il mare quieto e liscio della romantic comedy tradizionale, dove la promessa percepibile è sempre la felicità. Al centro di un film clamorosamente sospeso su quello che vuole essere c'è un'idea vecchia quanto il mondo, la coppia di personaggi inadeguati, meglio deficienti, alle prese questa volta col sesso, quello prorogato nel talamo coniugale e quello vagheggiato nel letto sfatto di un motel. I fratelli americani arrestano la loro salita verso il basso, dentro il quale impastavano con lo sperma i capelli di Cameron Diaz, compromettendosi con una trama svenevole, incarnata dal personaggio di Owen Wilson di nuovo in versione familista, e contro cui nulla possono le intermittenti (eppure esilaranti) crudeltà politically uncorrect e le manifestazioni del caro e riconoscibile cattivo gusto degli autori. Libera uscita va oltre l'impasse asserito da Lo spaccacuori, perdurando nella commedia sentimentale più mainstream e immemore (e irriconoscente) verso una poetica sui generis capace di trattare materiali bassi e deiezioni del cinema alto.
Fragile e (ri)educato Owen Wilson, inefficace e monotono Jason Sudeikis, il corpo comico perde il suo lato oscuro ed esplosivo, smettendo di essere valvola di sfogo di una società schizofrenica. Più interessanti e sfumate le figure femminili (quelle legittime), pienamente integrate nella commedia romantica e decisamente a disagio nel kitsch esasperato e fuori regola dei consorti. E il problema è proprio lì, in quei due mondi approssimati ma inconciliabili. Di fatto, come fu per Ben Stiller prima di loro, Wilson e Sudeikis dovranno fare una scelta di mondo e di principio, quello di realtà contro quello di piacere. Senza sapere dove andare Libera uscita ha comunque il merito di sollevare una riflessione sulla relazione che il comico intrattiene con la commedia, in attesa di conoscere il futuro dei Farrelly, di sapere dove ci condurranno i cambiamenti in atto nel genere, di intendere quale senso produrranno.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
LIBERA USCITA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
Infinity
-
-
-
TIMVISION
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 22 giugno 2011
mikeMaister

Libera uscita è un po' quel tipo di film che prevedi tutta la trama sin dall'inizio, riesci a prevedere anche i colpi di scena, ma proprio perchè questo tipo di film DEVE essere assolutamente disimpegnato. I Farrelly hanno inalzato uno spettacolo consci del fatto che non sarebbe stato un capolavoro o un film che passasse alla storia (come gli America Pie), e a loro l'idea [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 giugno 2011
Alvise W.

La commedia è, da sempre, un genere che la gente ama(va) perchè permette di distogliere il pensiero, per un breve periodo di tempo, dalla routine quotidiana e ha (ultimamente sempre più di rado!) la peculiarità di farci ridere e divertire. Bobby e Peter Farrelly diventarono maestri del genere comico/demenziale americano grazie a film come "Tutti pazzi per Mary" o "Io me e Irene", due opere che funzionavano [...] Vai alla recensione »

mercoledì 22 giugno 2011
Gian Palmer

Non si riconoscono più i Farrelly. Nel loro ultimo film "Libera Uscita" danno il loro peggio. Le vicende dei patetici Owen Wilson (sempre più brutto) e Jason Sudeikis sono della più bassa volgarità vista e sentita un bel pò di volte. Si ride poco, ci si annoia tanto. Personaggi poco simpatici e molto deficienti.

venerdì 17 giugno 2011
bigdrugo

Rick e Fred sono "incastrati" in un matrimonio che li opprime e le loro mogli se ne sono rese conto, gli concedono così una settimana intera per fare quello che gli pare, amici, alcool e donne in piena libertà! Le premesse per un buon film ci sono tutte, il plot è molto simpatico, il film è scritto dai fratelli Farrelly, che riescono spesso a fare commedie strampalate con situazioni inverosimili e [...] Vai alla recensione »

sabato 13 agosto 2011
ilfreddo1983

A differenza di tante porcate che ci sono in giro questa pellicola sicuramente risulta essere divertente anche se un pò volgare(ma tanto non siamo bambini),la storia è scontata sa di già visto ma questo non danneggia il film anzi in alcune situazioni è esilarante con gli attori bravissimi a recitare le loro parti...prodotto godibile!!!

mercoledì 7 dicembre 2011
Cenox

Rick e Fred sono due amici, entrambi sposati, che hanno una vera e propria passione per le donne, e ricordano malinconicamente il loro passato da single quando potevano conquistare le ragazze liberamente. Dopo aver fatto capire alle loro mogli il loro desiderio, le mogli decidono che è meglio lasciargli questa opportunità perchè possano rendersi conto che non facile conquistare [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 ottobre 2011
v1nc3nz0

Molto leggero, ma almeno è divertente!

mercoledì 10 agosto 2011
Ragthai

Non poi cosi' volgare come ho letto in alcune recensioni, sicuramente meno dei cinepanettoni.

martedì 12 luglio 2011
astromelia

a differenza di tante altre comedy americane,questa è supportata da ottimi dialoghi sull'argomento sesso e uomini,nonchè confaciente alla realtà,buon ritmo,qualche risata ,insomma un film divertente anzi esilarante

mercoledì 22 giugno 2011
great199

Come da titolo: Un gran bel film!!! La trama è fatta benissimo (anche se un po' fantasiosa per il fatto di avere una settimana "libera") e Owen Wilson è un attore fantastico, ottima parte e simpaticissimo come sempre. Il tutto è amalgamato con un po' di zozzerie che non fanno mai male. E alla fine del film c'è anche una "morale" :) Mi raccomando! aspettate dopo i titoli di coda perchè c'è una sorpresa! [...] Vai alla recensione »

martedì 21 giugno 2011
boyforboys

Carino, battute tutte sul sesso.......x passare 2 ore divertenti va bene

sabato 5 novembre 2011
alexmolle

Consiglio la visione a chi vuole passare una serata in compagnia di amici a farsi 4 risate. Interessante l'idea della "libera uscita".

mercoledì 22 giugno 2011
jimmytower

Ho visto questo film a 5 euro-sempre più una rarità, coi prezzi di oggi al cinema-assieme ad un amico, il lunedì sera, senza sapere che aspettarmi. Mi ritrovo per le mani questo bilancio conclusivo: 1) tantissime risate, davvero, e non solo perché forse io e il mio amico un po' ci siamo immedesimati nei personaggi; 2) scurrilità scivolate nella buffoneria più [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 settembre 2011
joshua81

finalmente un film trash divertente. Se volete un po di comicita leggermente volgare..anche se condita da scontati luoghi comuni è il film per voi. Carino,da vedere.

domenica 19 giugno 2011
Spike

Non ci siamo

mercoledì 29 maggio 2013
etabeta

Inizialmente il film sembra promettente, e ci si aspetta che i cinque ci mostrino divertenti follie giorno dopo giorno. Invece la buona idea rimane inespressa senza che nulla di particolarmente divertente accada. Il finale buonista poi è assolutamente patetico. Un film da non vedere a mio giudizio.

lunedì 31 ottobre 2011
Liuk

Ho visto paragoni con i cinepanettoni piuttosto che con i film collegiali statunitensi, ma questo "Libera Uscita" nulla ha a che fare con tali generi. Il film semplicemente non è assolutamente adatto ai teenager ed a un pubblico di livello troppo basso. E' una commedia su tema sessuale all'interno di coppie ultratrentenni, quindi interessa solo a chi rientra in tale categoria. [...] Vai alla recensione »

domenica 23 ottobre 2011
Francuccio

Che sia stato un film divertente nessuno lo mette in dubbio, però l'ho visto anche volgare e la cosa bella è che fa vedere chi ha il controllo del potere del sesso........E' sempre la donna a decidere quando e con chi

venerdì 24 giugno 2011
Il Pordenonese

Dalla recensione della Gandolfi si conferma il fatto che alle donne dovrebbe esser vietata la visione del genere di film comico/demenziale. E' proprio una comicita' non conciliabile col genere femminile...Ottimo film comico, si ride letteralmente dall'inizio alla fine, effettivamente in alcuni tratti eccessivamene volgare. Target di pubblico ottimale: maschio sposato o fidanzato dai 30 ai 50 anni. Vai alla recensione »

lunedì 20 giugno 2011
CinemaLove

Divertente, esilarante e grottesco... Film sviluppato e incentrato sul sesso, in puro stile Steve Stifler & Co.

sabato 16 luglio 2011
boyforboys

non andate a vederlo risparmiate i soldini........è BRUTTISSIMO

giovedì 30 giugno 2011
eldiego

geniale in tutto e per tutto...l'uomo che crede di spaccare il mondo e di poter fare tutto cio' che vuole in libera uscita dal matrimonio finisce per fare quello che, forse, non ti aspetti...!!! ho riso per tutto il film... OTTIMO...

mercoledì 20 febbraio 2013
Paolo_89

Cosa succederebbe se due mogli, stanche delle occhiate che i loro mariti lanciano a tutte le donne che incontrano per strada, concedessero loro una settimana di libera uscita? Se sfidassero la sorte, convinte che qualcosa succederà, ma in fondo sperando che non succeda? Rick e Fred, i due mariti in questione, sono amici dai tempi della scuola: arrivano a esasperare le proprie mogli, che [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 agosto 2011
ultimoboyscout

Gli uomini che cialtroni verrebbe da dire vedendo questo nuovo film dei Farrelly. Eh si perchè i nostri simpatici eroi Wilson e Sudeikis riescono a farsi concedere dalle proprie mogli una fatidica settimana di libera uscita dal matrimonio nella quale tutto è concesso e tutto è permesso, ma dimostreranno loro malgrado una vera disabitudine a un certo stile di vita e a certi ritmi. [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 ottobre 2011
Kyotrix

Commedia decisamente sottotono! A parte qualche scena divertente ( impossibile rimanere impassibili nella scena dell'idromassaggio...senza parolo ^O^ ), il resto e' piatto.

venerdì 1 luglio 2011
Mador23

Classica commedia americana, qualche battuta carina, altre invece scontate e di cattivo gusto.... 3 stelle perchè per il genere è giusto non aspettarsi molto di più....

Frasi
"Hey Sorella, ti serve un palo per quella bandiera?"
Una frase di Fred (Jason Sudeikis)
dal film Libera uscita - a cura di claudio
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Esaltati come campioni della commedia politically uncorrect ai tempi di Tutti pazzi per Mary, i fratelli Farrelly hanno fatto carriera alla rovescia: il loro ultimo parto sembra una commedia natalizia nostrana, località vacanziere, donnine e ammiccamenti sessuali inclusi nel pacchetto. Cugini americani di De Sica e Ghini, Rick e il suo amico Fred pensano solo a quella cosa; finché le mogli non danno [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Sono tornati i Fratelli Farrelly. Dopo remake leggermente fiacchi come «L’amore in gioco» e «Lo spaccacuori», i registi di «Tutti pazzi per Mary» tornano quasi ai bei tempi raccontando l’andropausa del quarantenne Owen Wilson, mattatore in «Libera uscita». Due mariti (Wilson e la scoperta Jason Sudeikis) vittime di infruttuosi desideri extraconiugali, vengono invitati dalle mogli esasperate a una settimana [...] Vai alla recensione »

Betsy Sharkey
The Los Angeles Times

Maybe it's finally time for Peter and Bobby Farrelly, the filmmaking sibs who brought us the very salty treat of "There's Something About Mary," to give up on the raunch and give into the romance. After scoring big in 1998 with "Mary" - the zipper issue, the "hair gel" mix-up, the roving troubadours - their raw inventive edge has never been quite as sharp.

Anthony Quinn
The Independent

I fratelli Farrelly non sono mai stati famosi per la loro sottigliezza. Ma le loro migliori commedie, come Tutti pazzi per Mary si sono fatte apprezzare per la loro briosa stupidità. I loro marchi di qualità sono sbiaditi rapidamente e in Libera uscita non ce n’è più traccia. Dove un tempo c’era una risata ora c’è solo un sorrisino di disagio per qualcosa che metterebbe in imbarazzo anche un quindicenne. [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Commediola estiva per coppiette in cerca di refrigerio da aria condizionata, nella quale si va molto vicino ai deliri «boldeschi» italici, anche se non si tocca proprio lo stesso livello di volgarità. Libera uscita per due mariti stanchi, concessa per una sola settimana da mogli furbe (una sorta di sabbatico breve che in inglese fa «hall pass» come il titolo originale).

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Perfino l’eterno marmittone Alvaro Vitali che pure, qualcuno lo ricorderà, spegneva le candele stando di spalle, avrebbe avuto qualche perplessità a girare un film ultragoliardico come Libera uscita. È la storia, incredibilmente sguaiata, di due amiconi sui trentacinque anni, felicemente sposati, l’agente immobiliare Rick (Owen Wilson) e l’assicuratore Fred (Jason Sudeikis), che hanno un’unica, inestirpabil [...] Vai alla recensione »

Antonello Catacchio
Il Manifesto

Quando all'orizzonte era apparso Tutti pazzy per Mary sembrava che due nuovi geni irriverenti si fossero affacciati nell'olimpo hollywoodiano: Bobby e Peter Farrelly. Per strappare un sorriso con la loro commedia strampalata i due fratellacci ne avevano combinate di tutti i colori, compreso un improbabile gel a base di sperma. Negli anni successivi, pur firmando film anche curiosi, non riuscirono più [...] Vai alla recensione »

NEWS
GALLERY
martedì 14 giugno 2011
Luca Volpe

I fratelli Farrelly tornano al cinema con una nuova commedia interpretata da Owen Wilson e Jason Sudeikis. I due comici sono rispettivamente Rick e Fred, amici fin da giovani ed entrambi sposati da diverso tempo.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati