Voce del verbo amore

Film 2007 | Commedia 92 min.

Regia di Andrea Manni. Un film con Giorgio Pasotti, Stefania Rocca, Cecilia Dazzi, Simona Marchini, Tony Kendall. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2007, durata 92 minuti. Uscita cinema venerdì 27 aprile 2007 - MYmonetro 1,99 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Voce del verbo amore tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Due trentacinquenni alle prese con la fine della loro vita di coppia che dura da dieci anni. In Italia al Box Office Voce del verbo amore ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 790 mila euro e 272 mila euro nel primo weekend.

Voce del verbo amore è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato no!
1,99/5
MYMOVIES 1,75
CRITICA 2,25
PUBBLICO 1,36
CONSIGLIATO NO
Una sceneggiatura banale e una regia di stampo televisivo annacquano ogni possibilità di approfondimento psicologico.
Recensione di Paola De Rosa
venerdì 20 aprile 2007
Recensione di Paola De Rosa
venerdì 20 aprile 2007

Ugo e Francesca, 35enni, sono sposati da dieci anni e hanno due figli. La frenesia della vita moderna, la difficoltà di conciliare famiglia e lavoro e soprattutto la routine di coppia li allontanano. Finché giunge inevitabile, e lì per lì senza grossi traumi, la separazione. Voce del verbo amore, opera seconda di Andrea Manni, prende avvio proprio da qui, dal momento in cui le strade dei protagonisti si dividono. Ma il destino è bizzarro: scommettiamo che scopriranno di amarsi ancora?
Lo spunto, in verità non originalissimo ma pur sempre di stringente attualità, avrebbe potuto riservare sviluppi interessanti. Accantonata l'idea, ben più coraggiosa ma troppo poco rassicurante, di descrivere sinceramente la fine fisiologica di un amore, il regista avrebbe potuto confezionare una brillante romantic comedy di riconquista, con due bravi attori come Giorgio Pasotti e Stefania Rocca impegnati in una maliziosa guerra dei sessi aggiornata ai tempi confusi. E invece una sceneggiatura di sconcertante banalità (ci si sono messi in quattro, tra cui lo stesso Manni e Maurizio Costanzo) e una regia di stampo pubblicitario e televisivo annacquano ogni possibilità di approfondimento psicologico, di adesione emotiva e di verosimiglianza sociologica.
Le due stelle si devono unicamente alla buona volontà dei protagonisti: Pasotti e la Rocca portano in dote un'istintiva simpatia a un intreccio di desolante labilità, che con il cinema ha poco o nulla a che fare. E certo non sono in grado di fare miracoli: lui sgrana spesso gli occhioni e lei fa l'isterica con diligenza. In linea, del resto, con la solita accozzaglia di luoghi comuni, tra imbarazzanti siparietti in un supermercato per single e un irritante perbenismo di fondo per cui lui scopre il sesso selvaggio con una bella danese mentre lei si limita a frequentare una vecchia fiamma salvo scoprire che è passata all'altra sponda.
Lontani i tempi della nostra gloriosa, tagliente commedia di costume. E quelli in cui Costanzo sceneggiava La casa dalle finestre che ridono e Una giornata particolare.

Sei d'accordo con Paola De Rosa?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Voce del verbo banalizzare. A tutti i livelli. Il soggetto è di Maurizio Costanzo che firma la sceneggiatura dagli intenti moralistici col regista, Anne Ritta Ciccone, Silvia Ranfagni. Della regia - televisiva nel peggior senso della parola - è responsabile Manni al suo 2° film. Dispiace che in questa storia di una coppia che scoppia - dopo dieci anni di matrimonio e due figli - ma non sa staccarsi, sia coinvolta S. Rocca che ci ostiniamo a ritenere una delle migliori attrici della sua generazione. Dispiace anche per il simpatico e duttile Pasotti che si rovina la media. Non essere capaci, infine, di fornire un personaggio decente a Pagni, grande attore di carattere, è il colmo della banalità. Distribuisce Medusa che, sbagliando, aveva fiutato un affare commerciale. O c'era una raccomandazione dall'alto?

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
VOCE DEL VERBO AMORE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€4,50
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 30 giugno 2009
Robbie

film assai banale, con pochi momenti interessanti, molti sbadigli e comicità involontarie. Piacerà a molte donne, che tendono a confondere l'estetica con l'interesse del tema trattato. Mi stupiscono i lusinghieri commenti di alcuni critici di quotidiani, che dovrebbero conoscere ben altri esempi di cinema sul tema. Poi mi sono ricordato che chi ha sceneggiato questo film è uno degli uomini più potenti [...] Vai alla recensione »

Frasi
Secondo te qual è la differenza tra voler bene e amare? La differenza è che se tu vuoi bene a qualcuno puoi farne a meno ma se ami qualcuno non puoi vivere senza.
Una frase di Gioia (Cecilia Dazzi)
dal film Voce del verbo amore - a cura di emanuela
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Pedro Armocida
Il Giornale

Cento ne fa e una ne pensa il multiforme Maurizio Costanzo. Peccato che quell'una, a volte, non sia una gran pensata. Basta vedere la loffia commedia sentimentale Voce del verbo amore, di cui ha scritto soggetto e sceneggiatura, affidandone la regia ad Andrea Manni, già autore del passabile Il fuggiasco. In verità scappare dalla sala è una tentazione irresistibile per lo spettatore meno paziente, presto [...] Vai alla recensione »

Roberta Bottari
Il Messaggero

L'amore è un'invenzione o senza amore non si può vivere? Difficile capire ma, di certo, l'amore fiancheggia la nostra vita. Ed essendo un sentimento fra umani è, di fatto, instabile. Compreso quello fra Ugo (Giorgio Pasotti) e Francesca (Stefania Rocca). Inizia infatti con il loro addio Voce del verbo Amore di Andrea Manni, da un'idea di Maurizio Costanzo.

Aldo Fittante
Film TV

La commedia comincia dalla fine: Ugo e Francesca si sono lasciati. Hanno due figli, e continuano a frequentarsi per loro. Lui vivacchia tra una storiella di sesso e qualche cenetta con gli amici o i colleghi, lei (è una donna!) non scopa con nessuno, anche perché l'unico che le capita a tiro confessa apertamente di essersi sorpreso gay. Dopo venti minuti vorresti uscire: non c'è aria, non c'è leggerezza, [...] Vai alla recensione »

Raffaella Giancristofaro
Rolling Stone

Francesca e Ugo si separano, e appena fuori dal tribunale realizzano di amarsi Uno dei tanti paradossi di questa commedia che, a metà strada tra Casomai e La verità vi prego sull'amore, tenta di definire ciò che è incasellabile (dice niente l'immagine del capriccioso Cupido?): Rocca e Pasotti molto affiatati, tira più aria di neorealismo rosa che di Ozpetek o Soldini.

Piera Detassis
Ciak

Commedia non sentimentale, ma di sentimenti, che mette in campo l'amore in disequilibrio, imperfetto, così con il titolo, volutamente scorretto. Ci sono un uomo e una donna, Ugo e Francesca, sposati, due figli, lui (Giorgio Pasotti) lotta per la carriera, lei (Stefania Rocca) più poeticamente si occupa di un vivaio. Ma poi perché si lasciano, in apparente accordo e serenità? Per non scivolare nella [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un bel duetto fra Stefania Rocca e Giorgio Pasotti. Lo schema è il solito: si amano, si lasciano, si riprendono. Il soggetto di Maurizio Costanzo, però, e la sceneggiatura che insieme a lui ne ha ricavato Andrea Manni, svolgono questo schema con tale vivacità e così godibili elementi da trasformare il consueto quasi in nuovo, favorendo ad ogni svolta del racconto una osservazione ora divertita ora [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Evento insolito: una commedia sentimentale non sciocca né portata avanti a forza di stupidaggini, diretta da un regista che ne Il fuggiasco aveva mostrato ottime qualità drammatico-realiste e che si mette alla prova con successo in un altro genere, scritta da Maurizio Costanzo, interpretata da Giorgio Pasotti e Stefania Rocca che sinora ne hanno fatte di tutti i colori.

NEWS
NEWS
venerdì 27 aprile 2007
Letizia della Luna

Jason Friedberg e Aaron Seltzer, nuovi maestri della parodia americana, già sceneggiatori di Scary Movie, arrivano al cinema con Epic Movie, con cui prendono di mira il genere hollywoodiano per eccellenza, quello dai budget più sostanziosi e dagli effetti [...]

NEWS
mercoledì 18 aprile 2007
Tirza Bonifazi Tognazzi

Da quale idea è partito per scrivere il soggetto di Voce del verbo amore? Maurizio Costanzo: Mi sono chiesto "perché dobbiamo continuare a far guadagnare miliardi agli avvocati divorzisti?". Una volta esisteva la crisi del settimo anno, poi il matrimonio [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati