Running

Film 2006 | Thriller V.M. 14 121 min.

Titolo originaleRunning Scared
Anno2006
GenereThriller
ProduzioneRepubblica ceca, USA
Durata121 minuti
Regia diWayne Kramer
AttoriPaul Walker, Cameron Bright, Vera Farmiga, Chazz Palminteri, Johnny Messner Michael Cudlitz, Alex Neuberger, Ivana Milicevic, John Noble, Arthur J. Nascarella, Idalis De Leon, Karel Roden, Bruce Altman, Elizabeth Mitchell.
Uscitagiovedì 13 aprile 2006
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14
MYmonetro 2,25 su 25 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Wayne Kramer. Un film con Paul Walker, Cameron Bright, Vera Farmiga, Chazz Palminteri, Johnny Messner. Cast completo Titolo originale: Running Scared. Genere Thriller - Repubblica ceca, USA, 2006, durata 121 minuti. Uscita cinema giovedì 13 aprile 2006Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 2,25 su 25 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Running tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

In questo action-thriller da cardiopalma Paul Walker è Joey Gazelle, un gangster da quattro soldi che ha solo una notte a disposizione per ritrovare una pistola rubatagli dal figlio di un vicino. Raccomandato da Quentin Tarantino. In Italia al Box Office Running ha incassato 139 mila euro .

Running è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,25/5
MYMOVIES 1,25
CRITICA 1,50
PUBBLICO 3,13
CONSIGLIATO NÌ
Uno script che si ispira a mille autori diversi, senza riuscire mai a dimostrare di avere una propria precisa identità.
Recensione di Andrea Chirichelli
Recensione di Andrea Chirichelli

Per oltre dieci anni Joey Gazelle si è districato con successo tra l'essere un amorevole padre di famiglia e al tempo stesso un affiliato della mafia italiana del boss Perello a Grimley, New Jersey. Joey si mette nei guai quando, invece di seguire le istruzioni del capo mafioso per far sparire una pistola che "scotta", nasconde l'arma nella cantina della sua casa. Ma Oleg, l'amico di suo figlio, la trova e se la porta via. Incurante dei pericoli in cui sta per cacciarsi, Oleg la usa per sparare e ferire il patrigno Anzor, tossicodipendente legato alla mafia russa di Yugorsky.
E così il ragazzino sparisce nella notte alla ricerca di un rifugio sicuro, braccato allo stesso tempo dagli uomini di Perello e Yugorsky, nonchè dallo scellerato detective Rydell, un poliziotto corrotto che coglie l'occasione per minare la già precaria alleanza fra i due rivali clan mafiosi. Nel frattempo, anche Joey è freneticamente alla ricerca del ragazzo.
Running si presenta molto male e vacilla sotto il peso di quel "Quentin Tarantino presenta" che è diventato cupo avvertimento e bollino di (pessima) qualità, atto a certificare le peggiori nefandezze viste di recente al cinema (Hostel è ancora impresso nelle nostre menti). Purtroppo, la maledizione di Quentin colpisce ancora, perché Running, tolte alcune scelte stilistiche piacevoli ed una fotografia satura e di sicuro impatto, offre davvero ben poco allo spettatore.
Wayne Kramer gioca, appunto, a fare il Tarantino, scegliendo strade battute mille volte. Il mix è sempre il solito: azione, violenza e ancora azione in quantità industriali. Il tentativo di attualizzare e contestualizzare il tutto, concentrandosi magari sulla figura di un bambino ed il fatto che utilizzi un'arma da fuoco, è risibile e patetico, anche e soprattutto perché mai sorretto da uno script che si ispira a mille a autori diversi, senza riuscire mai a dimostrare di avere una propria precisa identità.
Paul Walker, dopo essersi accompagnato a simpatici cani e altrettanto simpatiche attrici, trova una parte che, stramente, gli calza a pennello, ma ahimé, la sua discreta prova non riesce a sollevare Running dall'abisso di mediocrità in cui navigano tanti, troppi film. Vade retro.

Sei d'accordo con Andrea Chirichelli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Sicario professionista della mafia italoamericana, fedele alla "famiglia", Joey Gazelle nasconde in cantina, invece di farla sparire in modo acconcio, una pistola che scotta. La trova Oleg, un ragazzino amico del figlio di Joey, che la usa per uccidere il violento patrigno e poi scappa, in preda al panico, convinto che sia morto. Joey lo cerca nei bassifondi di una tremenda New Jersey dove incontra mafiosi russi, viscidi pedofili, puttane, meccanici sciroccati. Scritto da un regista sudafricano, protetto da Q. Tarantino, è una tarantinata prolissa e cupissima dal ritmo convulso, sprofondata nella violenza e nel sangue. C'è persino un pasticciato monologo su John Wayne. C. Palminteri fa un poliziotto corrotto.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
RUNNING
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
TIMVISION
-
-
iTunes
-
-
-
-
Amazon Prime Video
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 24 ottobre 2012
denzel for ever

il regista ha povato lo stile Tarantino ( che a me nn piace )....pero la storia nn è brutta....cn buoni colpi di scena inaspettati....ad esempio io nn avevo pensato che fosse un polizziotto...dura due ore pero ti prende...quindi merita piu della sufficienza...6.5

Frasi
"Una borsa da palestra: 60 dollari... Un cellulare Nokia: 100 dollari... Un'oncia di Semtex: 500 dollari... Sbarazzarsi di un poliziotto corrotto di merda... non ha prezzo!"
Tommy "Tombs" Perello (Johnny Messner)
dal film Running - a cura di Nyko Skyzofreniko
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Un uomo steso sulla pista di ghiaccio. I bastoni da hockey gli tengono la testa in posizione. Da fondo campo, parte un dischetto nero. Sparato dritto nei denti, che ovviamente non reggono il colpo. Poiché il poveretto non confessa quel che gli vogliono far confessare, la tortura continua con una fantasia coreografica da far morire d'invidia il marchese De Sade.

Stefano Lusardi
Ciak

Sam Peckinpah, Brian De Palma, Walter Hill: sono i tre registi a cui Wayne Kramer (tre film alle spalle, inediti in Italia) dedica Running Scared. Un modo piuttosto chiaro per anticiparci quel che ci aspetta: parecchio sangue, azione adrenalinica e una visione molto noir del mondo. Difatti il film parte a razzo con una carneficina che vede coinvolti mafiosi italoamericani e poliziotti corrotti per [...] Vai alla recensione »

Mauro Gervasini
Film TV

Joey Gazelle, pesce piccolo della mafia italoamericana, invece di far sparire una pistola che scotta, combina un casino enorme nascondendola in cantina. Dietro l'inghippo dell'arma lo scoperchiamento di un indicibile vaso di Pandora: mafia russa, pedofilia, massacri, torture, brutalità assortite... Iperrealismo a mille, stile "videocinetico" da sciroccati, sceneggiatura tamarra, dialoghi post-pulp, [...] Vai alla recensione »

Roberta Bottari
Il Messaggero

Un delinquente di basso profilo, una banda di malviventi e una pistola, una P 38 che scotta. Il fatto è che Joey (Paul Walker) invece di gettarla nel fiume per sbarazzarsene, l’ha nascosta nella cantina della sua casa. Ed è proprio lì che il piccolo Oleg (Cameron Bright, il bambino che si innamora di Nicole Kidman in Birth ), amico del figlio di 10 anni di Joey, la prende per sparare al proprio patrigno, [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati