La casa del diavolo

Film 2005 | Horror 101 min.

Regia di Rob Zombie. Un film Da vedere 2005 con Sid Haig, Bill Moseley, Sheri Moon Zombie, William Forsythe, Ken Foree, Matthew McGrory. Cast completo Titolo originale: The Devil's Rejects. Genere Horror - USA, Germania, 2005, durata 101 minuti. Uscita cinema venerdì 12 maggio 2006 - MYmonetro 3,08 su 78 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi La casa del diavolo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

I Firefly, famiglia di maniaci assassini, sono costretti ad abbandonare la casa, braccati da uno sceriffo in cerca di vendetta. Seguito di La casa dei 1000 corpi. In Italia al Box Office La casa del diavolo ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 887 mila euro e 425 mila euro nel primo weekend.

La casa del diavolo è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,08/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA 3,00
PUBBLICO 2,94
CONSIGLIATO SÌ
Canoni e stilemi di genere sono ricalcati, assimilati e reinventati da Zombie con efficacia.
Recensione di Davide Morena
Recensione di Davide Morena

Avevamo lasciato l'allegra famiglia Firefly al loro focolare - La casa dei 1000 corpi - dedicarsi indisturbati all'attività di maniaci assassini tra massacri, mutilazioni e sevizie.
Lo sceriffo John Wydell ha però intenzione di mettere fine alle loro abominevoli attività e di vendicare così anche suo fratello. Un'irruzione nella casa gli vale la cattura di Mama e l'uccisione di uno dei fratelli. Otis e Baby invece scappano e si danno appuntamento col papà, Captain Spaulding, nel bordello di Charlie, suo fratello di sangue. Ma Wydell non ha intenzione di fermarsi e assolda The unholy two, un duo di spietati sicari, per rintracciare i Firefly che lungo il tragitto stanno lasciando cadaveri senza lesinare.
Violenta al limite del sostenibile quest'opera seconda di Rob Zombie, prestato al cinema dal rock ad alta potenza, ma già approdato ad uno stile registico con precise connotazioni di originalità. I personaggi sono approfonditi ulteriormente rispetto al prequel e, sebbene siano tutti aldilà di ogni aderenza col mondo reale, risultano impossibili ma credibili. Mostri spietati che si danno la caccia, gingillandosi con innocenti vittime che fanno da sugo a una vicenda che ha i ritmi del western, o del poliziesco anni '70.
Canoni e stilemi di genere sono ricalcati, assimilati e reinventati da Zombie, che lascia per strada il pesante (e inutile) citazionismo che caratterizzava La casa dei 1000 corpi. Riconfermati invece colonna sonora stupenda (qui è country); intellettualismi al bando; umorismo grottesco. Parecchio pesante.

Sei d'accordo con Davide Morena?
LA CASA DEL DIAVOLO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 23 marzo 2013
amandagriss

Opera seconda di Mr.Zombie (La casa dei 1000 corpi segna il suo debutto al cinema),personaggio eccentrico,musicista,autore e regista di talento che ha trovato nelcinema(horror)il mezzo più idoneo per incanalare ed esprimere(sfogare)la sua fervida creatività macabra.“I reietti del diavolo” -questo il titolo originale- è un'opera estrema,singolare,sorprendente,suggestiva,i [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 dicembre 2016
Dandy

Zombie(anche sceneggiatore)gira un sequel del suo film d'esordio privilegiando gli spazi aperti ed aumentando il sangue,la demenzialità,e le citazioni(con il solito stuolo di comparsate di ex-interpreti di horror anni '70 e '80).In questo caso però rende troppo odiosi sia il terzetto di cattivi sia il poliziotto(anche se patteggia per i primi),e lo spettatore fatica ad interessarsi [...] Vai alla recensione »

domenica 12 ottobre 2014
Noia1

La famiglia Firefly è in fuga, uno sceriffo dai modi inconsueti li bracca. L’intero dizionario di Rob Zombie è chiuso in quest’ora e mezza. Sorprendente, una serie di rimandi al cinema anni ’70 è una buona scusa per presentare una trama fuori da qualsiasi schema. La sceneggiatura è travolgente, pazza, alleggerisce la trama all’inverosimile; scariche di violenza adrenalinica tengono attaccati allo [...] Vai alla recensione »

lunedì 22 novembre 2010
Frz94

Dopo la casa dei 1000 corpi, Rob Zombie si è cimentato nel sequel: "la casa del diavolo" (il solito titolo in italiano forviante; il titolo originale suonerebbe come "i reietti del diavolo"). Un film indubbiamente molto violento, ma che ha qualcosa da dire oltre la violenza. La scena si apre con l'assedio della polizia al ranch della famiglia di maniaci e assassini del [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 ottobre 2010
Manuel-Mnl

Come seguito di "la casa dei 1000 corpi" segue abbastanza bene il filo logico della trama e per certi tratti è anche sicuramente migliore come sceneggiatura al film da cui trae seguito... con lo  stile classico tra western e country che per alcuni può essere un pò noioso ma per gli appassionati è imperdibile.

martedì 23 agosto 2011
ivanpa

Ottimo horror, creativo e con personaggi che quasi quasi ti piacciono. Il genere di per se si presta al ridicolo se non è ben fatto. Nel caso di R. Zombie (che tra l'altro non è male anche come musicista) il ridicolo viene accarezzato e affrontato con piglio ed ironia. Grande anche il rimando ai road movie anni 70..... stesse inquadrature e sequenze.

sabato 1 giugno 2013
APropositodiCinema

Rob Zombie con La Casa Dei 1000 Corpi aveva creato un horror praticamente perfettoe due anni dopo crea il suo perfetto sequel, perfetto perchè non si tratta di una fotocopia del primo capitolo, anzi non si tratta quasi più di un film horror, ma di un road movie in stile western che parla della fuga della famiglia di maniaci braccata dallo sceriffo e dai sicari che ha assoldato.

venerdì 27 novembre 2009
nick castle

Ripensandoci, non è poi così male. La prima sequenza, l'assalto alla casa intendo, è davvero ben girata, ha un suo pathos, altre scene sono un po' noiose e altre fastidiose da guardare. Contrariamente al il primo, girato in 35mm, questo secondo capitolo venne girato in 16mm, scelta lodevole se si nota la caratteristica grana del negativo.

venerdì 6 novembre 2009
pedro

Nel genere horror è, non solo evidentemente superiore al precedente film di Rob Zombie (la casa dei mille corpi), ma si tratta senza dubbio di una specie di masterpiece del settore. Realmente stupiscono alcuni commenti molto negativi, giacchè il film è girato, ed anche interpretato, molto bene: naturalmente se avete gli sfinteri deboli, o preferite “legally blonde”, non guardatelo (ma non scrivete [...] Vai alla recensione »

domenica 4 ottobre 2009
DYD 666

Il miglior film horror del 2000. Rob Zombie, dopo uno splendido film (la Casa dei 1000 Corpi) ritorna con questo sequel migliore di molti punti rispetto al precedente. Storia tesa, personaggi credibili e ben caratterizzati. Otis, nuovo Charles Manson sia come aspetto che come comportamento, è una figura terrorizzante. La scena finale è da antologia, con Free Bird dei Lynyrd Skynyrd in sottofondo. Vai alla recensione »

martedì 22 maggio 2012
tiamaster

dopo aver letto un pò ovunque buone recensioni pensavo che "la casa del diavolo" fosse un bel film....mi sono sbagliato.In questa pellicola Rob Zombie pensa di reinventare il genere,ma il risultato è un film pulp.....il film pulp dei poveri!!!attori messi lì a fare i torturatori,omicidi e retorica come se piovesse,battute che vorrebbero essere acide ma che sono solo un [...] Vai alla recensione »

lunedì 27 luglio 2009
nick castle

Lo voglio dimenticare talmente tanto, che non mi va neanche di dare un spiegazione del mio voto negativo.

mercoledì 14 marzo 2012
Erostrato

Rob Zombie, con "La Casa del Diavolo", realizza il sequel de "La Casa dei 1000 Corpi". Già il primo non era granché, ma questo qui è davvero indigeribile. Si salva solo qualche scena particolarmente brillante, per il resto è noioso, compiaciuto e piuttosto stupido.

Frasi
Io sono il Diavolo. E sono qui per fare il lavoro del Diavolo.
Una frase di Otis B. Driftwood (Bill Moseley)
dal film La casa del diavolo - a cura di Pitzalis Marco
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Mauro Gervasini
Film TV

Lo segnalammo, La casa dei 1000 corpi, grottesco esordio horror dell’ex leader dei White Zombie Robert Cummings, in arte Rob Zombie, più che altro per disperazione. Di fronte a un’ondata di new (new) horror high-tech reazionari, e prima della boccata d’aria fresca di La terra dei morti viventi, quello era uno dei pochi film intelligenti e non banali di un genere abusato.

Lietta Tornabuoni
L'Espresso

L'horror (inseguire, torturare, uccidere, dissanguare) visto come uno dei divertimenti esistenziali quali il sesso, le droghe, l'offesa sarcastica agli altri, le trasgressioni. L'eterna lotta tra Bene e Male, naturalmente: ma l'ipotetico Bene, rappresentato da uno sceriffo feroce, si rivela abietto, mentre l'ipotetico Male, rappresentato da una famiglia ribellista, risulta piuttosto simpatico.

Mauro Gervasini
Film TV

Dopo la mattanza raccontata nel precedente La casa dei 1000 corpi, il fratello sceriffo di una delle vittime giura vendetta e sbarella la famiglia assassina. La madre viene arrestata e affidata alle cure medievali delle prigioni texane, i due figli fuggono nel grande nulla americano in attesa di ricongiungersi con papà, il clown matto Capitan Spaulding.

Alberto Castellano
Il Mattino

Con l'ultraviolento La casa dei 1000 corpi Rob Zombie (alias Rob Cumming), musicista della trasgressiva band heavy metal White Zombie, nonché attore, produttore e disegnatore, si è guadagnato subito un nutrito numero di fans dello splatter movie. Erede in qualche modo dei Wes Craven e dei Tobe Hooper, Zombie con il film d'esordio e con il sequel La casa del diavolo porta meccanismi e tipologie del [...] Vai alla recensione »

Marco Giovannini
Ciak

Rob Zombie, malgrado il nome e l'aspetto minaccioso, è un cinefilo appassionato, colto e citazionista, e la prova la porta sul suo avambraccio dove spicca il tatuaggio di Creature From the Black Lagoon. Dopo una ragguardevole carriera di metallaro rock tre anni fa esordì alla regia col sorprendente La casa del mille corpi, un horror splatter pieno di riferimenti classici.

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Erano circa trent'anni, forse dagli Anni Settanta, che non si vedeva un horror così: pieno non soltanto di sangue e morti, ma di sesso, droga, ribellismo, turpiloquio continuo, come in un'antologia di ogni possibile trasgressione esercitata anche sul proprio corpo, su se stessi, nella consueta lotta tra il Bene (uno sceriffo che si rivela una carogna, come capita a volte ai buoni) e il Male (una famiglia [...] Vai alla recensione »

Elisa Manisco
XL

Allegri bambini, Capitan Spaulding è tornato! Il clown maniaco de La Casa dei 1000 corpi, primo horror del rocker Rob Zombie, riprende i suoi massacri on the road insieme ai due figli brutti, sporchi e cattivi. Li insegue uno sceriffo fan di Elvis. Sequel visionario e un po' lento con un effetto complessivo (voluto) da tv locale notturna: quei film "incredibilmente strani che sembrano un sogno post [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati