Signs

Film 2002 | Fantascienza 106 min.

Regia di M. Night Shyamalan. Un film con Mel Gibson, Joaquin Phoenix, Rory Culkin, Cherry Jones, Abigail Breslin, M. Night Shyamalan. Cast completo Titolo originale: Signs. Genere Fantascienza - USA, 2002, durata 106 minuti. - MYmonetro 2,84 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Signs tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un uomo che ha perso la fede dopo la morte della moglie deve decifrare alcuni segnali che trova nel suo terreno. Al Box Office Usa Signs ha incassato 228 milioni di dollari .

Signs è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,84/5
MYMOVIES 2,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,76
CONSIGLIATO SÌ
Trailer

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Film più politico che fantascientifico..
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Il reverendo Graham Hess vive a Bucks County in Pennsylvania con i suoi due figlioletti e il fratello un po' svanito. Sua moglie è morta in un incidente e da quel momento l'uomo ha perso la fede. Un giorno scopre degli ampi cerchi tracciati nei campi intorno alla sua fattoria. Il fenomeno si manifesta anche in India e, successivamente, in tutto il mondo. E' opera di alieni particolarmente pericolosi e abili nel non farsi individuare. Qualcuno di loro si muove anche nei pressi della fattoria. Graham riuscirà a venire a capo del mistero. M. Night Shyamalan si muove con sicurezza nel territorio del paranormale e del contatto con gli alieni. Da qui a proporlo come il nuovo Spielberg però ce ne corre. Anche perché questa volta si avvale di un Gibson sempre più piatto e in caduta libera (v.anche We were soldiers). Manca la suspense e tutto appare prevedibile. Ciò che non lo è affatto è invece il finale. Ma non sul piano della pura narrazione quanto su quello dei simboli. Guardate i 'segni' che costellano gli ultimi minuti del film e provate a chiedervi se parte del successo del film negli Usa non sia dovuta anche al fatto che questo è il primo, vero manifesto cinematografico americano del dopo 11 settembre. Dire di più rovinerebbe la sorpresa.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Un banale incidente stradale strappa moglie, fede e clergyman a Graham Hess (Gibson) e lo induce a isolarsi nella sua fattoria insieme al figlio (Culkin), alla figlia (Breslin) e al fratello minore (Phoenix). Ma scopre enormi geroglifici - i crop circles - nella sua piantagione di mais. L'evento straordinario che i "segni" annunciano porrà lui e i suoi familiari in pericolo, ma gli consentirà di uscire dal tunnel dell'angoscia. Apologo filosofico in cadenze di thriller fantascientifico su uno dei problemi più antichi e dibattuti dell'umanità: perché il male? M.N. Shyamalan si fa in quattro (regista, sceneggiatore, attore e coproduttore) e riesce a centrare una via di mezzo tra la corrività di The Sixth Sense e la pretenziosità di Unbreakable , arricchendo il suo usuale cocktail di generi con un tocco di ironia e perfino di candida comicità infantile. Lo aiuta la fotografia di Tak Fujimoto, coerentemente giocata sul contrasto luce/tenebre. Il finale - facile bersaglio di molta critica - è opinabile ma narrativamente coerente. L'idea dell'arma segreta contro ET politicamente poco corretti cita L'invasione dei mostri verdi (1962) ed era stata parodiata da Mars Attack (1996).

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

Nel terribile incidente in cui ha perso la giovane moglie, Graham Hess (Gibson) ha perduto anche la fede. Smesso l'abito talare, si è ritirato a vita privata in campagna, con i due figli piccoli e con il fratello Merrill (Phoenix). Un giorno però la sua dolente tranquillità viene infranta dalla scoperta che anche nei suoi campi, come sta accadendo in ogni parte del mondo, sono apparsi d'improvviso i famosi "crop circles", gli enormi e inesplicabili disegni formati con stupefacente, geometrica precisione per mezzo dell'abbattimento e dello schiacciamento di grandi quantità di piante. Mille ipotesi vengono fatte su chi possano essere gli autori, ma quando ovunque si moltiplicano gli avvistamenti di oggetti volanti non identificati, una sopra le altre sembra trovare sempre più convinti sostenitori: i cerchi nel grano sono opera di extraterrestri che si preparano a stabilire un contatto. E infatti attorno alla fattoria monta un'aria di crescente tensione, man mano che Hess ed i suoi familiari avvertono, pur senza vedere nulla di concreto, la presenza di qualcosa, o di qualcuno. Costretti a barricarsi in casa, e poi addirittura in cantina, i due uomini alla fine si trovano a dover affrontare un alieno assai poco amichevole, e solo in quel momento Graham comprende appieno il significato delle ultime parole di sua moglie: una premonizione ed un avvertimento che salvano la sua famiglia e gli restituiscono la fede perduta. Ancora una ottima prova di Shyamalan, che riesce a trattare il difficile tema di un uomo, un ex prete annientato da una tragedia familiare, ambientandolo in un contesto al tempo stesso attuale, fantastico e drammatico. Il regista-sceneggiatore conferma di saper padroneggiare con sicurezza le tecniche ed i meccanismi dei grandi maestri della suspence, dalla tensione creata senza nulla mostrare, alla immagine folgorante ed inattesa che tutto rivela. Bravi quanto gli adulti i due attori bambini.

SIGNS
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,25
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 15 giugno 2009
Night

Signs è uno dei migliori films che io abbia mai visto. Non condivido assolutamente la frase di lancio: "Thriller più politico che fantascientifico" perchè non capisco cosa possa centrare la politica in tale film. Leggendo le recensioni questo non viene considerato uno dei migliori films di M. Night Shyamalan e mi chiedo il perchè. Eccezionale il dialogo tra Mel Gibson, apparso un pò in ombra, e Joaquin [...] Vai alla recensione »

martedì 29 settembre 2015
laurence316

Il 5° film di Shyamalan, Signs, da lui scritto, diretto, prodotto e anche interpretato, è imperniato sul fenomeno dei cosidetti crop circles, i cerchi nel grano, scoperti fin dagli inizi degli anni '70 in varie località sparse per il mondo, e per i quali è già disponibile (basta fare un minimo di ricerca su google) una spiegazione scientifica più che plausibile [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 gennaio 2011
Shadow

"Signs" è un ottimo mix di fantascienza e suspance, che ripudia troppi effetti speciali per un film thriller-drammatico su un invasione aliena. Un film senza troppe pretese e troppi difetti con una grande interpretazione da parte degli attori. Un po' ridicolo e seneza senso il modo in cui muore la moglie del protagonista ma per il resto un buon film nello stile del regista.

domenica 23 gennaio 2011
joker 91

le sottovalutazioni sono incomprensibili contando che shiamalan ha cercato di realizzare un film molto più drammatico e giocato sulle interpretazioni di due stupendi Mel gibson ed Joaquin Phoenix,il film in sè non è il solito stupidissimo blocbuster alieno ma qualcosa di più dove la suspence la fa da padrone. un film che ameranno soltanto gli amanti del cinema recitato [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 aprile 2010
Pikkulino

Premetto che sono un cinefilo appassionato e che non sono mai riuscito assolutamente a comprendere perché i celeberrimi "dizionari" (vedi "il Morandini", ad esempio) abbiano sempre penalizzato M. Night Shyamalan in modo così feroce e, purtroppo, tecnicamente poco obiettivo. I suoi film, oltre ad una poco dignitosa valutazione complessiva sono spesso oggetto di commenti irriguardosi ai limiti della [...] Vai alla recensione »

sabato 30 agosto 2014
Fausto Savarino

Dopo film del calibro di Il Sesto Senso e Unbreakable, Shyamalan ritorna con un nuovo capolavoro, Signs, forse l'apice più alto della sua carriera. Il film è perfetto sotto ogni punto di vista: regia, sceneggiatura, trama, musiche, dialoghi etc. Tratta di un'invasione di alieni sulla terra ma questa volta la storia non è narrata alla solita maniera.

lunedì 10 settembre 2012
Nick Gordon

Trama: Ben elaborata.  Cast: Come sempre, M. Night Shyamalan ha richiamato a se un cast di stelle del cinema. I principali? Mel Gibson e Joaquin Phoenix. Ottima ma non stupenda l' interpretazione del primo, mentre meravigliosa la recitazione di Phoenix, che, a mio parere meritava l'Oscar, o almeno la nomination. Sfoggiano anche due giovani star con il cinema nel sangue: Rory Culkin (Morgan) [...] Vai alla recensione »

sabato 5 febbraio 2011
Sixy89

Non un capolavoro ma sicuramente uno di quei film da ricordare quando si citano film sugli alieni. Una buona ed avvincente trama, al contrario di molti alien movie che risultano inverosimili ed esagerati. L'aspetto psicologico è quello su cui si basa il film. Il conflitto tra il "credere" e il "non credere", tra la realtà e l'autosuggestione.

mercoledì 23 febbraio 2011
Fabian T.

Inutile aggiungere di più: deludente, fuorviante, ingannevole e incoerente. Un film insomma privo di idee, freddo e insipido, con un irritante finale privo di logica.

mercoledì 30 novembre 2011
RONGIU

"Che tipo di persona sei? Sei di quelli che vedono segni, miracoli, o... pensi che sia solo il caso a governare il mondo?" Coinvolgente. "Good Vibes"

mercoledì 9 dicembre 2009
emanuele89

3 stelle solo per la buona regia...ma la storia mi barcolla un pò. Cosa ci vengono a fare degli alieni sulla terra che vive solo perchè c'è l'acqua quando a loro l'acqua li uccide?? e quando piove??? catastrofe....bisogna imparare dai Coen la coerenza nei film!!!

venerdì 1 maggio 2009
steven

ottimo film! a chi non è piaciuto è perchè si aspettava di vedere independence day, ma il film è tutta un altra cosa è profondo pieno di contenuti sullo sfondo di un attacco alieno bravi tutti gli attori ed il regista. ottimo!!!

venerdì 24 gennaio 2014
critichetti

Premessa:so quanto questo film sia stato apprezzato dalla critica e so anche che ha sbancato il botteghino,ma ne voglio parlare per come lo ritengo io e onestamente mi ha totalmente deluso.Quando questo film è uscito ero elettrizzato,perchè Shyamalan è un ottimo regita,basti pensare a film come "Il sesto senso" o "The village",i quali,oltre che essere fantastici [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 novembre 2010
nerazzurro

Elogio alle interpretazioni di Gibson e co. ma il film e povero di effetti speciali. Grande suspance ma alla fine vi direte "Si bravi attori ma un solo alieno?"

domenica 27 gennaio 2013
londoner1986

pessimo film, dialoghi insulsi, scene ridicole, recitazione infima, tranne quella dei bimbi che da soli hanno portato a casa un buon 50% del film (Phoenix il peggiore, ma a quanto pare qui s'è riversato il suo fanclub a giudicare dagli altri commenti). La storia della moglie e il modo in cui è affrontata è una delle cose più forzate e senza senso della pellicola.

sabato 6 novembre 2010
britannico

Titoli di testa, da Rope "Nodo alla gola" di  Alfred Hitchcock, ci si aspetta ciò che si prevede un film divertente con attimi di suspence prevedibile, un film concordo più politico che di fantascienza, i bimbi sono uno spasso, Mel Gibson in difficoltà non crede alla sceneggiatura e si vede, bravo Phoenix, nella parte del fratello in [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 agosto 2017
xxx

film interessante e intigrante che mi ha ipnotizzato subito,uno dei migliori film di shyamalan. lo consiglio

mercoledì 24 febbraio 2016
the movie breacker

Non potrei essere più distante dalla critica ufficiale di my movies, il film è uno dei migliori film sul tema, prevedibile? nemmeno per sogno, il modus operandi è semplicemente geniale. Sembra un film che parla di alieni, in realtà parla di fede (dove l'ha vista la politica il recensore?), ma lo fa senza essere spocchioso, trasformando ogni stortura umana dei personaggi [...] Vai alla recensione »

martedì 29 dicembre 2015
Patry58

mi chiedo perché tutti i film di fantascienza debbano essere così negativi e apocalittici: ma per quale motivo gli alieni dovrebbero essere cattivi? se riuscissero ad arrivare da noi sarebbero talmente evoluti da essere probabilmente individui empatici e illuminati e non lucertoloni scontrosi e cannibali (si fa per dire).. ho avvertito le atmosfere alla Hitchcock e il gusto retrò anni 60 stile "Ai [...] Vai alla recensione »

domenica 28 agosto 2011
tiamaster

film assolutamente angosciante ricco di suspance,coinvolgente inquietante...a ogni scriccoglio del pavimento dei prottagonisti balzo sulla sedia!!!veramente bello ,coinvolgente,inquietante.

martedì 17 aprile 2012
Gabrigabra

Bhe, più che un cult dell'azione e degli effetti (anzi, su quelli siamo quasi sul fantasioso) io trovo che questo film abbia un grande e stra-vincente impatto per quanto riguardi il suo messaggio poco criptato, anzi più volte, al suo interno, il contrario veniva esplicitato più volte dallo stesso Graham Hess, ne sono rimasto sconvolto e, cosa insolita, mi sono scese delle lacrime [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 settembre 2012
4ng3l

Film tesissimo da morire con tanta adrenalina e mistero, non mancano i colpi di scena. Sono rimasto scioccato da alcune scene, davvero terrificanti e ben messe in mostra. Il personaggio di Gibson è adattissimo alla caratterizzazione del film e regala il dolore che il film chiede. I simboli nel grano sono l'emblema dell'altissimo interesse che questo film rilascia e pieno regime.

sabato 18 febbraio 2012
arwen88

Bel film , c è grande suspence !! 

Frasi
"Colpisci forte"
Una frase di Padre Graham Hess (Mel Gibson)
dal film Signs - a cura di Gugli
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Emanuela Martini
Film TV

C’è aria di science fiction anni ‘50, di thriller dai palpabili sottintesi hitchcockiani, di bizzarro naturalismo panteistico, in Signs di M. Night Shyamalan, un film composito ed eccentrico nel quale l’autore sembra seguire i propri percorsi di maturazione, ricerca ed evoluzione più che preoccuparsi di offrirci un’interpretazione lineare della vicenda.

Alessandra Venezia
Panorama

La classica coppia che tutti invidiano: lui, Edward, il capofamiglia, è Richard Gere, padre affettuoso e marito esemplare; lei, Connie, è l’intrigante Diane Lane, moglie e madre di un marmocchio in una bella casa di campagna poco distante da New York. Una vita agiata e perbene, senza colpi di scena. Fino al giorno in cui Connie, che è andata in città per fare acquisti, crolla letteralmente addosso [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati