Li chiamarono briganti!

Film 1999 | Storico 129 min.

Regia di Pasquale Squitieri. Un film con Claudia Cardinale, Enrico Lo Verso, Giorgio Albertazzi, Roberta Armani, Branko Tesanovic. Cast completo Genere Storico - Italia, 1999, durata 129 minuti. - MYmonetro 2,33 su 1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Li chiamarono briganti! tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento venerdì 23 ottobre 2020

Un film storico del 1999 diretto da Pasquale Squitieri, incentrato sulle vicende del brigante lucano Carmine Crocco.

Powered by  
Consigliato nì!
2,33/5
MYMOVIES 1,00
CRITICA
PUBBLICO 3,67
CONSIGLIATO NÌ
Scheda Home
News
Critica
Premi
Cinema
Trailer
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Squitieri ha perso quel nerbo che lo qualificava come un regista 'anarchico di destra' in film come Gli invisibili e Il pentito. Propone così una romanzesca versione del 'dopo-Garibaldi' in cui un ex camicia rossa torna nel proprio paese e assiste alle vessazioni compiute dal governo sabaudo. Si dà alla macchia per ricostituire il dominio borbonico ma si scontra con il generale Cialdini che si allea con la mafia e reprime il tentativo. Gli attori ci sarebbero (compreso un Lo Verso assurdamente doppiato) ma manca la voglia di andare al di là della polemica spicciola.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Campania, 1861-65. Il contadino Carmine Crocco torna al paese con la camicia rossa garibaldina, scopre che la classe dominante è ancora al timone e che il nuovo governo sabaudo opprime la povera gente quanto - e più - di quello dei Borboni. Si dà alla macchia mentre il generale Enrico Cialdini, luogotenente del re piemontese, organizza la repressione del brigantaggio (5 212 briganti uccisi, 8 500 arrestati), infierendo sui contadini che lo sostengono. Pochi i film sul brigantaggio postunitario. Quello del napoletano P. Squitieri, responsabile anche della sceneggiatura, è un film a tesi, troppo tagliato con l'accetta, il primo prodotto esplicitamente antirisorgimentale del cinema italiano. C'è persino un coro, incarnato da L. Sastri che canta, in dialetto stretto, infocate e strazianti canzoni. Stile esasperato da "spaghetti-western" con dedica a Sergio Leone. Isterico più che epico.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 1 aprile 2009
crocco1974

Un film da far ASSOLUTAMENTE vedere ai ragazzi che si apprestano a studiare la storia della seconda metà dell'Ottocento. Parla di una pagina che questo Stato italiano fondato sulla menzogna e sull'arroganza ci ha SEMPRE negato di sapere. Un film che è stato presente nelle sale cinematografiche - pensate - solo una settimana perchè poi si è abbattuta la censura del REGIME!!! Potenzialmente pericoloso [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 luglio 2010
Christian Luongo

Difficile tracciare un giudizio su un film del genere. Chi scrive non reputa Squitieri un insigne cineasta nè, tantomeno, giudica il lungometraggio un capolavoro. Ma, ciò nondimeno, va dato atto al regista di aver affrontato, con grande coraggio, un argomento davvero spinoso sopperendo, in qualche maniera, a delle preoccupanti lacune non già degli storiografi nè, tantomeno, degli accademici più illustri [...] Vai alla recensione »

sabato 11 febbraio 2012
Piero Antonini

Posseggo diversi saggi e romanzi inerenti "la conquista del Sud". I piemontesi commisero molte atrocità contro le popolazioni dell'ex Regno delle due Sicilie.I molti meridionalisti che se la prendono specialmente con Garibaldi,definito un mercenario e bandito hanno ,naturalmente ,torto.Carmine Donatello Crocco era un "generale" molto intelligente,ma non bisogna dimenticare che era dedito a grassazioni [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 gennaio 2018
Alex Frida

Film con un cast stellare e storicamente valido e molto piu' verosimile dalla storia propinataci alle scuole, Film che offre tanti spunti di riflessione allo spettatore , aspettativecher ogni film storico dovrebbe dare. Nello stesso anno usci' anche la commediola della Wertmuller con "Ferdinando e Carolina", storiella leggera e poco approfondita condita con tratti di comicita'., [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 maggio 2009
istinto

sapete come posso reperire una copia del film?

domenica 20 settembre 2009
esperia

Ero andata a vedere questo film di Squitieri con molte aspettative e sono rimasta delusa, devo dirlo sinceramente: siamo lontani dall'asciuttezza e dalla forza drammatica di un'opera persuasiva come "Il prefetto di ferro". Lasciamo da parte, per non sembrare pedanti, il dialetto campano messo in bocca a contadini e pastori lucani. Ma il film mi è sembrato retorico, parziale, indeciso tra epica e documentari [...] Vai alla recensione »

Frasi
chi viene con me non ha bisogno di giurare fedeltà
Carmine Crocco (Enrico Lo Verso)
dal film Li chiamarono briganti! - a cura di silvia
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati