Ragazzi fuori

Film 1990 | Drammatico 116 min.

Anno1990
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata116 minuti
Regia diMarco Risi
AttoriFrancesco Benigno, Alessandra Di Sanzo, Roberto Mariano, Alfredo Li Bassi, Maurizio Prollo Filippo Genzardi, Giuseppe Piricò, Giuseppe Lucania, Alessandro Calamia, Carlo Berretta, Antonino Marino, Enza Attardo, Santi Bellina, Tatu La Vecchia, Tano Cimarosa, Aurora Quattrocchi, Guia Jelo, Tony Sperandeo, Salvatore Termini.
MYmonetro 3,10 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Marco Risi. Un film con Francesco Benigno, Alessandra Di Sanzo, Roberto Mariano, Alfredo Li Bassi, Maurizio Prollo. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 1990, durata 116 minuti. - MYmonetro 3,10 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Ragazzi fuori tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

I personaggi sono gli stessi di Mery per sempre, usciti dal carcere. Il film percorre le loro vicissitudini in una Palermo piena di disperazion... Ha vinto 2 David di Donatello, Il film è stato premiato al Festival di Venezia,

Consigliato sì!
3,10/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,60
CONSIGLIATO SÌ

I personaggi sono gli stessi di Mery per sempre, usciti dal carcere. Il film percorre le loro vicissitudini in una Palermo piena di disperazione. Natale cerca invano lavoro e fa una rapina, verrà arrestato per un reato non commesso; Mery attende il processo e si prostituisce; Antonio lavora al mercato senza licenza e tornerà in galera; Ching Cong invece finirà ucciso da un poliziotto per aver rubato uno stereo portatile. Pur con alcune riserve il film ha comunque una sua efficacia nel sottolineare i problemi dei minorenni lasciati allo sbando.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Che cosa succede ai ragazzi di Palermo quando escono dal riformatorio? Questo il tema di un film scomodo che divise i critici, indispettì i politici, scandalizzò i benpensanti. Un film di scorrevole scrittura giornalistica e televisiva, seguito di Mery per sempre (1989), anch'esso scritto dal siciliano Aurelio Grimaldi.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

RAGAZZI FUORI disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 28 gennaio 2015
Francesco2

Il principale elemento di curiosità, in questo film, poteva essere costituito proprio dall'assenza del personaggio di Michele Placido. Perché  poteva risultare il risvolto più tradizionale di "Mery"e,  a secondo dell'ottica,  fungere da risvolto paternalistico e/o un "elemento" che rappresentava il regista stesso; o, più semplicemente [...] Vai alla recensione »

sabato 26 novembre 2016
Francis Metal

Non me l'aspettavo, ma questo sequel supera in tutto Mery per sempre. E' veramente la cruda realtà, terribile realtà messa su pellicola, che ci piaccia oppure no... E' ovvio che a molti non piace... A Palermo mi venivano mostrati i posti relativi al film oppure alla mafia... ci sono parecchi posti legati a omicidi, attentati e cose simili.

venerdì 22 giugno 2012
brando fioravanti

Seguito di Mery per sempre. Il film racconta la vita di alcuni ragazzi usciti dal carcere minorile che non riescono a rientrare nei binari. Forte critica al disinteressamento dello stato che non riesce a rintegrare ragazzi problematici. Il pessimismo varca ogni limite e nella descrizione degli ambienti si arriva all'eccesso anche nell'aspetto visivo.

Frasi
King Kong: Senta ho letto nel cartone qui fuori che cercate apprendista
Falegname: Si! Ma ce l'hai la pratica?
Una frase di “King Kong” (Salvatore Termini)
dal film Ragazzi fuori - a cura di Salvatore di Trapani
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Antonio, Natale, Mery-Mario, Carmelo, Claudio, "Ching Cong" di fronte alla terribile violenza quotidiana di Palermo. Nessuno di loro, in realtà, trova un'alternativa alla strada: Natale, Antonio e Claudio cercano di lavorare, ma per svariati motivi falliscono. Il primo, respinto senza apparenti motivi dal datore di lavoro del fratello, ricade nel giro delle rapine; il secondo vende verdura con il suo [...] Vai alla recensione »

Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Mery per sempre (1989) - il miglior film italiano degli ultimi anni, anche se meno fortunato e premiato di altri - aveva a suo tempo suscitato qualche perplessità. Ricordate? C'era chi avvertiva nella cadenza del racconto un'impronta troppo "americana". Doveva essere una critica, quell'osservazione. Era invece un gran complimento, sebbene involontario.

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Stanno tutti male: dopo aver realizzato nel 1989 Mery per sempre, ambientato nel carcere minorile a Palermo e interpretato anche da alcuni ragazzi detenuti, il regista Marco Risi riprende quei personaggi, non più imprigionati ma non liberi nella città siciliana nera, anzi schiavizzati dalla disoccupazione, dall’ingiustizia sociale, da un destino tragico.

winner
miglior regia
David di Donatello
1991
winner
miglior produzione
David di Donatello
1991
winner
premio ciak d'oro per l'attore
Festival di Venezia
1990
winner
osella per la miglior fotografia
Festival di Venezia
1990
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati