Il dottor Mabuse

Film 1922 | Horror 185 min.

Regia di Fritz Lang. Un film Da vedere 1922 con Lil Dagover, Alfred Abel, Rudolf Klein-Rogge, Anita Berber, Aud Egede Nissen. Cast completo Titolo originale: Dr. Mabuse, der Spieler. Genere Horror - Germania, 1922, durata 185 minuti. - MYmonetro 4,34 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il dottor Mabuse tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Diviso in due parti, questo famoso capolavoro della paura rimane ancora inquietante.

Consigliato assolutamente sì!
4,34/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,34
ASSOLUTAMENTE SÌ
Scheda Home
News
Premi
Cinema
Trailer
Mabuse, incarnazione del male in uno dei capolavori di Fritz Lang.
Recensione di Piero Di Domenico
Recensione di Piero Di Domenico

Diviso in due parti, Ein Bild der Zeit (Il grande giocatore-Un quadro dell'epoca) e Inferno-Menschen der Zeit (Inferno-Uomini dell'epoca), è il primo dei tre film che Fritz Lang ha dedicato alla figura del genio malefico del dottor Mabuse (gli altri due sono Il testamento del dottor Mabuse-1933 e Il diabolico dottor Mabuse-1960). I diversi capitoli della saga sono il prodotto di tre periodi oscuri della storia tedesca del secolo scorso: gli anni sonnambuleschi della Repubblica di Weimar, l'incubo folle del nazismo, e il terrore della guerra fredda. Mabuse, incarnazione del male assoluto e a capo di un'organizzazione criminale internazionale, è capace di provocare un crollo in borsa e di appropriarsi di enormi ricchezze grazie al suo potere ipnotico. Combattuto dal procuratore distrettuale von Wenk che gli dà ostinatamente la caccia, Mabuse, protagonista di vari travestimenti, riesce a sfuggire più volte alla cattura ma alla fine il suo rifugio viene assediato e la sua fuga estrema nelle fogne si rivelerà inutile: arrestato, verrà rinchiuso ormai folle in un manicomio. Tratto da romanzo d'appendice, il film di Lang (all'epoca trentaduenne) sfrutta tutti gli elementi del serial d'avventura per trasformarli in una rappresentazione realistica della Germania uscita dalla sconfitta della Prima guerra mondiale, quella degli inizi burrascosi della Repubblica di Weimar.

Sei d'accordo con Piero Di Domenico?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

In due parti: 1) "Der grosse Spieler, Ein Bild der Zeit" ("Il grande giocatore-Un quadro dell'epoca"), 155'; 2) "Inferno-Ein Spiel von Menschen unserer Zeit" ("Nell'Inferno del crimine-Uomini dell'epoca"), 115'. Il procuratore distrettuale Wenk dà la caccia a Mabuse, criminale dotato di poteri ipnotici e capace di vari travestimenti, che sfugge diverse volte alla cattura finché è arrestato e rinchiuso in un manicomio. La materia è da un romanzo d'appendice di Norbert Jacques, ma, con l'aiuto della moglie sceneggiatrice Thea von Harbou, Lang la trasforma in una rappresentazione di taglio realistico della Germania uscita dalla guerra e della sconfitta con tutte le sue miserie e depravazioni. Soprattutto nella 1ª parte in cui lo studio dei personaggi e dei loro comportamenti prevale sull'azione, i risultati sono di forte suggestione. Lang riprese il personaggio in Il testamento del dottor Mabuse (1933) e in Il diabolico dottor Mabuse (1960). Le copie in circolazione, provenienti da varie cineteche, hanno durata inferiore all'edizione originale. Nel 2000 entrambe le parti furono in larga parte restaurate e ricostruite.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

Mabuse (Klein-Rogge), genio del crimine, scatena il caos nel mondo della finanza mettendo in circolazione ingenti quantitativi di banconote abilmente contraffatte. Dopo aver derubato un miliardario facendolo sedurre dalla sua affascinante complice, sfugge più volte alle indagini della polizia nascondendosi in una bisca clandestina o facendo ricorso alla sua abilità nei travestimenti. Invaghitosi della contessa Told, amata anche dal procuratore Von Wenk, Mabuse la ipnotizza e la rapisce, ma, ferito e inseguito dal rivale, tenta una fuga disperata nelle fognature della città finché, in preda alla follia, viene catturato nel covo dei falsari e rinchiuso in un manicomio criminale. Il racconto sviluppa dal feuilleton poliziesco di Norbert Jacques il ritratto di uno dei più spregiudicati criminali mai apparsi sullo schermo nella cornice di un futuribile mondo alla deriva, archetipo di ogni utopia negativa. Antesignano di tutti gli arcinemici dell'ordine costituito, Mabuse è la figura nuova del malessere dei tempi borghesi: speculatore di borsa, ladro, psicologo, seduttore, costantemente aggiornato sull'attualità politica e scientifica, egli crede soltanto in se stesso e prende ciò che vuole. Vittima egli stesso di un'inconciliabile dialettica con una società che rifiuta e alla quale sa di appartenere, insegue la ricchezza come un tossicodipendente la droga; accumula denaro senza scopo apparente, spinto da una avidità sconfinata; trascorre i giorni nell'innaturale penombra del nascondiglio, trovando nel delitto un antidoto alle frequenti crisi depressive. Fredda intelligenza calcolatrice, ha costruito una perfetta organizzazione a delinquere - concepita come una setta segreta - e sacrifica la vita delle sue vittime e dei suoi stessi seguaci con la medesima indifferenza. Il suo è il sogno di grandezza di un solitario dominato dalle schizofreniche idee del superomismo: nel delirio di onnipotenza, Mabuse si colloca al di sopra dei mortali accomunando nello stesso disprezzo Dio e le leggi, i poveri e i potenti. Il film interpreta la profonda crisi sociale che investe la Repubblica di Weimar all'indomani del primo conflitto mondiale (l'originario prologo mostrava furibonde scene di manifestanti e disordini di piazza). Il male indefinibile e strisciante che turba e disorienta la coscienza di un popolo - il trasformismo di Mabuse, uomo dalle mille facce, ne è il segno esteriore più riconoscibile - trova espressione in una dimensione assoluta, estranea al metro del giudizio comune, che anticipa profeticamente più gravi sventure di portata mondiale. Sotto il profilo stilistico, la pellicola si muove con sicurezza tra espressionismo e realismo bilanciando l'elemento fantastico con l'attenta descrizione cronachistica delle situazioni drammatiche e con felici annotazioni derivate dall'osservazione quotidiana. Il talento di Lang, meticoloso narratore visionario e anticonformista, è già tutto presente in questo film che sublima il gusto gotico dell'incubo nelle potenti allucinazioni indotte dall'ipnosi, negli inquietanti giochi delle ombre, nell'uso degli arredi in funzione narrativa. Concepito in forma di dittico, il film fu presentato a Berlino in due parti, con i titoli Ein Bild der Zeit (120 min.) e Inferno - Menschen der Zeit (125 min.). Nelle filmografie americane è ricordato anche con i titoli Dr. Mabuse, King of Crime e Dr. Mabuse: The Gambler.


IL DOTTOR MABUSE disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€19,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 26 agosto 2010
fedeleto

Dopo aver raggiunto un successo internazionale con DESTINO,Fritz Lang firma una pellicola di estremo fascino e magnetismo,che ipnotizza e cattura.La storia(tratta da romanzo di Norbert Jaques) racconta le vicende di uno psicanalista che usa l'arte dell'ipnosi per vincere nel gioco d'azzardo,ma quando un poliziotto piu' che determinato si mettera' sulle sue tracce ,non rimarra' [...] Vai alla recensione »

domenica 1 febbraio 2015
il befe

bello

domenica 1 febbraio 2015
il befe

incredibile

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati