Two Sisters

Un film di Jee-woon Kim. Con Kim Kap-su, Yum Jung-ah, Lim Su-jeong, Mun Geun-yeong Titolo originale Janghwa, Hongryeon. Horror, durata 115 min. - Corea del sud 2003. uscita venerdì 27 agosto 2004. MYMONETRO Two Sisters * * 1/2 - - valutazione media: 2,80 su 32 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,80/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Tratto da un racconto folcloristico coreano, Two sisters, fa parte del filone orrorifico del cinema orientale degli ultimi anni. La storia di due sorelle inseparabili tornate a casa dopo una lunga malattia.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un lento (anche troppo) e inesorabile viaggio nei tormenti della psiche
Mattia Nicoletti     * * - - -

Tratto da un racconto folcloristico coreano, Two sisters, fa parte del filone orrorifico del cinema orientale degli ultimi anni. Inquietante e lentissimo, simbolico e con qualche buco di sceneggiatura, il film di Kim Jee-Woon è la storia di due sorelle inseparabili tornate a casa dopo una lunga malattia in seguito alla tragica morte della madre. Su Mi, la maggiore, nutre un grande rancore nei confronti della matrigna e del padre, considerati colpevoli del dramma, e cerca di proteggere la sorellina Su Yeon, terrorizzata dalla situazione domestica. Incubi notturni, immagini del passato, morti che appaiono vivi nella mente. Qualcosa di terribile si nasconde nella mente di Su Mi e nei suoi ricordi.
Formalmente impeccabile, con inquadrature geometriche di spazi e persone, Two sisters esplora i luoghi bui della nostra mente, ricreando fantasmi ed esperienze traumatiche che rimangono segni indelebili di una vita. Sebbene siano presenti violenze di diverso tipo, il sangue appare in un simbolico rosso, privo di ogni elemento granguignolesco, ma estremamente efficace nel generare uno stato di ansia in chi guarda. La sceneggiatura, sfortunatamente, pecca di eccessiva complessità e di alcune contraddizioni che coinvolgono i personaggi, lasciando più di qualche quesito irrisolto nello spettatore. Un lento (anche troppo) e inesorabile viaggio nei tormenti della psiche.

Stampa in PDF

* * * * -

Due stelle?!

giovedì 20 luglio 2006 di Kaji'90

tra i tanti film horror provenienti dal panorama orientale, spicca per una certa profondità e complessità dei contenuti, la produzione coreana "Two Sister". Come evidenzia il titolo, protagoniste del dramma, sono due sorelle: So-mi e Su-yeon che dopo essere uscite da un istituto psichiatrico ritornano a casa sotto la custodia della spregevole matrigna. Una serie di eventi insipiegabili ed inquietanti(che raggiungono apici di puro terrore) si sviluppano durante la visione. Sogno, realtà, proiezioni continua »

* * * * -

Un bell'horror davvero

domenica 24 maggio 2009 di taniamarina

Può considerarsi un altro figlioletto de "il sesto senso", alla spasmodica ricerca di un finale che sorprende, e ci riesce benissimo. La fotografia è bellissima, i suoni sono spaventosi come anche le immagini, e la storia è complessa ma anche molto bella. Le bambine sono perfettamente nella parte, assecondando una trama che fa fin troppo l'occhiolino ai sensi di colpa freudiani, e alcune immagini stupiscono per la spaventosa bellezza che vantano. Terrore e dolore si mescolano benissimo diventando continua »

* * * - -

Un thriller lento, enigmatico e avvolgente

domenica 19 marzo 2017 di andrej

Thriller tanto elegante e raffinato quanto impervio e di difficile comprensione, per via di una sceneggiatura e di un montaggio che privilegiano in modo eccessivo la creazione e il mantenimento del mistero e della suspense a discapito della chiarezza e dell’ immediata comprensibilita’ della trama. Se infatti la sostanza della vicenda e’ abbastanza chiara, lo stesso non puo’ certo dirsi di tante scene e particolari anche importanti, che spesso sono tutt’altro che facili continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Two Sisters adesso. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Un altro horror coreano, tratto da una leggenda già portata ripetutamente sullo schermo (e che, a sua volta, sta per essere oggetto di un remake americano con l'etichetta DreamWorks); non l'ennesimo, però, poiché il film di Kim Jee-Won possiede peculiarità tutte sue. Che ne fanno un raffinato strumento di tortura, basato sulla peggiore delle paure: la paura di ciò che non si vede. Di ritorno a casa dopo una lunga degenza seguita al suicidio materno due ragazzine, Su-Mi e Su-Yeon, convivono con un padre apatico e con una matrigna malvagia come quelle delle fiabe. »

di Alberto Castellano Il Mattino

The Ring, Phone, The Call, Two Sisters. Il nuovo horror sull'asse nippocoreano replica ormai senza complessi - incoraggiato da ottimi incassi anche all'estero - a quello americano. Lo stile controllato, le geometrie visionarie, certe lentezze alternate ad accelerazioni paradossali, le ellissi visive, un'opportuna dose di sentimentalismo stanno conquistando molti fans del genere. E non è un caso che, come è già accaduto per The Ring, la Dreamworks ha già acquistato i diritti di Two Sisters per una versione americana. »

di Massimo Lastrucci Ciak

Two sisters chiarifica bene certe caratteristiche del cinema horror prodotto a Seul: stile sorvegliatissimo, alternanza di lentezze esasperanti e parossismi, il brivido che provoca l’intravisto e non identificato, il sentimentalismo come contraltare e lato tenero (o debole). Kim Jee-woon è un emergente che mostra di maneggiare bene la tecnica e già autore di due successi (The Quiet Family e The Foul King). Per Two Sisters dice di essersi ispirato a un antico racconto coreano già portato sullo schermo 5 volte, attualizzandolo con oculato uso di effetti gore e al computer. »

di Roberta Bottari Il Messaggero

Una tavola apparecchiata alla perfezione, cibi prelibati e una famiglia che cena. Ma in quella zuppa, servita come antipasto, c’è odore di morte. La paura è l’unica vera padrona di casa. La si legge negli occhi fissi del padre, in quelli isterici della nuova moglie e in quelli terrorizzati delle due figlie. Two Sisters , del coreano Kim Jee-Woon, è un thriller che spaventa. Ma lo fa senza pistole, inseguimenti, maniaci e minacce di omicidio. Non servono: la morte aleggia per tutto il film. Anzi: insegue i personaggi. »

Two Sisters | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Mattia Nicoletti
Pubblico (per gradimento)
  1° | kaji'90
  2° | taniamarina
  3° | andrej
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 27 agosto 2004
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità