Advertisement
La politica degli autori: Sam Raimi

Un regista attratto dal lato magico del cinema.
di Mauro Gervasini

In foto il regista Sam Raimi.
Sam Raimi (Samuel Marshall Raimi) (61 anni) 23 ottobre 1959, Royal Oak (Michigan - USA) - Scorpione. Regista del film Il grande e potente Oz.

mercoledì 6 marzo 2013 - Approfondimenti

Difficilmente Sam Raimi (classe 1959) sarà ricordato per l'invenzione della shakeycam ma ci ha sempre entusiasmato l'intraprendenza di un regista alle primissime armi che appena ventenne, con quattro soldi in tasca, si inventa una macchina da presa "mobile" (e per renderla tale usa la vasellina...) per sopperire alla mancanza di una steadycam, dal costo esorbitante. Nel 1981 il ragazzo delle meraviglie realizza un horror ormai di culto, La casa, girato con gli amici con cui esce a bere birra il sabato sera. Il film di Sam Raimi racconta del ritrovamento (in un cottage: mica poteva ambientarlo in un maniero transilvano!) dell'arcano "Necronomicon ex mortis", libro capace di risvegliare un demone (sumero!) la cui terrificante soggettiva è data appunto dalla shakeycam. Altri tempi. Ora Raimi è per tutti il regista di Spider-Man, la trilogia con Tobey Maguire. Interessante il primo capitolo post 11 settembre, decisamente azzeccato il secondo oscarwildiano, quasi inguardabile il terzo, saturo e affaticato. Anche a causa di un istant reboot micidiale come The Amazing Spider-Man (2012) la trilogia dell'Arrampicamuri firmata Raimi pare oggi preistoria, a dimostrazione di quanto per i blockbuster il rischio obsolescenza sia nelle cose.

Notevole attesa comunque per Il grande e potente Oz, nuovo film del Nostro nelle sale dal 7 marzo. Prodotto con i capitali della Disney, vicino a una estetica del fantastico burtoniana (speriamo più Big Fish che Alice in Wonderland...) il prequel del Mago di Oz è il classico progetto di sintesi di un autore fortemente attratto dal lato magico del cinema. La storia, con toni dark, è quella dell'arrivo dell'illusionista Oscar Diggs (James Franco) nel regno di Oz e del suo percorso di formazione prima di diventare "il grande mago". Ma diciamolo, non è questo il Raimi che più amiamo. La nostalgia è tutta per il ragazzaccio appassionato di film del terrore che con l'amico Bruce Campbell catapulta la serie B nella premier league del cinema di genere, contando soprattutto su fantasia e irriverenza. Poi, lo sappiamo, anche lui è capace di cose molto serie, sorprendenti. Ad esempio Soldi sporchi (1998) resta nella sua filmografia un corpo strano (molto influenzato dagli amici Coen), caustico, denso di slanci shakespeariani intorno a una vicenda che sarebbe piaciuta a John Huston. Due fratelli (brave persone...) trovano un sacco di dollari. Per tenerseli arrivano tranquillamente anche ad ammazzare e ad ammazzarsi, mentre la moglie di uno dei due si erge sopra il panorama di macerie come Lady Macbeth. Una fioccinata. E sfidando l'ira funesta dei critici austeri, che all'epoca lo stroncarono senza appello, pure Gioco d'amore (1999), diretto su commissione per rilanciare Kevin Costner divo sul viale del tramonto, è un film che dimostra come il ragazzino scapestrato dei primi horror abbia saputo trasformarsi in un professionista hollywoodiano dal consolidato mestiere.

Se però oggi dovessimo consigliare un solo film di Sam Raimi non avremmo dubbi. Drag Me to Hell (2009). Prima di tutto perché è un horror cattivo che pare uscito dalle spiacevoli notti dello zio Tibia; poi perché racconta la storia di una brava ragazza (Alison Lohman) funzionaria di banca costretta per non perdere il posto a mettere un poco in sordina la propria coscienza. Peccato che quella eclisse lunare e morale la subisca una strega dell'Est pronta a lanciare una maledizione implacabile. Tra le pieghe di effetti speciali piuttosto spinti creati da Nicotero & Berger (stanno agli aficionados del genere come il Black & Decker ai bricoleur) la visione del precariato come stadio dell'umanità che abbruttisce tutti, anche i più buoni, ai quali spetta comunque la legge del taglione. Slurp.

news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati