Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
martedì 11 maggio 2021

Carlotta Natoli

I giorni nel distretto di polizia

49 anni, 29 Maggio 1971 (Gemelli), Roma (Italia)
Biografia Filmografia Critica Premi Foto Articoli e news Trailer Dvd CD Frasi celebri
occhiello
muss di ricciola:PRETENZIOSA
ostriche alla normandia:SOSPETTE
brodo di tartaruga:SUPERFLUO

dal film Tutti pazzi per amore (2008) Carlotta Natoli  Monica
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Carlotta Natoli

Raddoppia l'amata fiction ideata da Ivan Cotroneo.

Tutti pazzi per amore 2: la vita in un videoclip

venerdì 19 marzo 2010 - Alessandra Giannelli cinemanews

Tutti pazzi per amore 2: la vita in un videoclip Raddoppia l'amata fiction, ideata da Ivan Cotroneo, per location, cast, musica e interpreti, in onda da domenica 21 marzo (eccezionalmente anche lunedì 22) per altre puntate (52 episodi per 50 minuti l'uno), in prima serata su Rai Uno. Prodotta da Carlo Bixio la serie innovativa, che è stata capace di ringiovanire il pubblico della rete, diretta da Riccardo Milani (per la seconda unità, Laura Muscardin) e che, nella passata stagione ha avuto uno share del 23%, arrivando al 27% nelle ultime puntate. In Tutti pazzi per amore 2, accanto al noto Emilio Solfrizzi (Paolo) non più Stefania Rocca, ma la bionda Antonia Liskova (Laura). Protagonisti anche la mitica Piera Degli Esposti (Clelia, mamma di Laura), Carlotta Natoli (Monica), Francesca Inaudi (Maya), Sonia Bergamasco (Lea), Irene Ferri (Rosa), Corrado Fortuna (Elio), Pietro Taricone e i giovani Nicole Murgia (Cristina), Marco Brenno (Emanuele) e Laura Calgani (Nina), figli dei rispettivi. Un appello lunghissimo di volti conosciuti e amati, presenti, con la loro verve, alla conferenza stampa, tra cui le zie di Paolo, Aurelia Reggio (zia Sofia) e Pia Velsi (zia Filomena). Tra le new entry: Alessio Boni (assente, come Neri Marcorè, alla presentazione), ma anche un'amichevole partecipazione di Dario Argento. Da non dimenticare il divertente ed ironico sipario offerto da Carla Signoris e Giuseppe Battiston ovvero la presentatrice tv e il Dottor Freiss. Seconda edizione di un prodotto percepito da subito come trendy, che ha brillato per la critica, come spiega, orgogliosamente, Fabrizio Del Noce, direttore delle fiction Rai, anche a motivo dell'attesa che c'è stata per questa seconda stagione, contraddistinta da spot musicali, tipici della narrativa della serie, grazie ad una regia che il direttore definisce elegante e al di sopra delle aspettative. Un'atmosfera carica e gioiosa che ha visto la proposizione degli stacchetti musicali da parte di un piccolo corpo di ballo; un'incursione piacevole, come accade nella serie per sottolineare i momenti della vita.

Un'attrice capace di adeguarsi a ruoli diversi

Tutti pazzi per amore: intervista a Carlotta Natoli

lunedì 12 gennaio 2009 - Alessandra Giannelli cinemanews

Tutti pazzi per amore: intervista a Carlotta Natoli Si è fatta conoscere dal grande pubblico nel ruolo di Angela, la premurosa psicologa di Distretto di polizia. Poi l'hanno fatta uscire di scena, ma Carlotta Natoli, attrice romana, figlia del celebre, e compianto, Piero (regista e attore), è tornata a farsi apprezzare nel personaggio di Monica, la caporedattrice della rivista "Tu Donna" in Tutti pazzi per amore, la fiction che, in onda da alcune settimane su Rai Uno, sta riscuotendo un successo tale da aver battuto anche il "mitico" Dr. House. Un'attrice capace di adeguarsi a ruoli diversi, che dal cinema (Salto nel vuoto, Le amiche del cuore, L'estate di Bobby Charlton) è approdata alla tv e che si distingue per ironia e intelligenza, senza essere ideologica.

Una nuova fiction per Rai Uno che mette al centro di tutto la famiglia.

Tutti pazzi per amore: una ventata di amore e gioia!

venerdì 5 dicembre 2008 - Alessandra Giannelli cinemanews

Tutti pazzi per amore: una ventata di amore e gioia! Comincerà domenica 7 dicembre la programmazione di Tutti pazzi per amore, della nuova fiction di Rai Uno, che vede schierato un cast, di attori professionisti, eccezionale. Un regalo di Natale per le famiglie, considerata la fitta trama di storie sentimentali, amicali, lavorative che contiene. Max Gusberti, Raifiction, fa la presentazione della serie, ricordando una cosa importante e cioè che, dieci anni fa, alla Rai, si presentava il "mitico" Un medico in famiglia, che un po' ricorda questa nuova produzione, se non altro perché al centro di tutto c'è la famiglia, sebbene con le sue nuove connotazioni. Sono passati dieci anni, il mondo è cambiato e così anche le serie e questa, in particolare, ha dei nuovi elementi: è una commedia scintillante, ci dice; scritta da autori capaci di toccare corde originali, è un prodotto che presenta un grado di complessità e, al tempo stesso, di grande semplicità con una grande innovazione di linguaggio. Ed è bene parlare di amore in questi tempi "calamitosi" prosegue Gusberti: "È un prodotto che racconta il percorso accidentato, ma fatale, che va dall'accensione subitanea dell'innamoramento all'amore. Tutti hanno fame d'amore "all we need is love!"; l'amore è il propellente che moltiplica le energie e raddoppia la vitalità con un pizzico di follia e ti induce, in questa serie, ad oltrepassare la linea di confine con la normalità, ti immette in un'altra dimensione, ti spinge alla ricerca della felicità e quest'ultima è un'impresa difficile! Questo prodotto è scritto in modo eccellente, è diretto da una regia 'in stato di grazia', che guida, con mano fermissima, un gruppo foltissimo di attori, tutti scelti per la loro capacità, in cui spiccano, naturalmente, Stefania Rocca ed Emilio Solfrizzi. Sottolineo la funzione della musica in questo racconto, che avvolge i personaggi, che ne esprime i sentimenti, che li esalta anche quando la piena dei sentimenti trabocca. Un prodotto ricco di sottotesti, di citazioni, di rimandi. Basti pensare al fatto che loro si chiamano Paolo e Laura e ci vengono in mente "Paolo e Francesca" (di dantesca memoria) o la Laura di Petrarca. Un discorso capace di affascinare, quindi, una grande scommessa".

lunedì 3 maggio 2021 - Un grande evento di ripartenza promosso da Alice nella città, Anec, Anica, U.N.I.T.A., 100 autori e David di Donatello. 

Le notti bianche del cinema, in estate una 48 ore di proiezioni non-stop

a cura della redazione cinemanews

Le notti bianche del cinema, in estate una 48 ore di proiezioni non-stop Alice nella città si fa promotrice, insieme alle associazioni di categoria Anica e Anec, agli artisti di U.N.I.T.A., ai 100autori e alla Fondazione Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello, di un evento che rappresenterà un momento fondamentale nel nuovo piano nazionale di riapertura delle sale cinematografiche #soloalcinema: le Notti Bianche del Cinema. Un grande appuntamento culturale, pensato per essere replicato durante l’anno e per trasferire al pubblico la magia e l’atmosfera unica della sala.
 
Si tratta di una vera e propria “festa” di mezza estate che da Milano a Palermo, da Torino a Roma, da Bologna a Napoli da Livorno a Bari, animerà le sale italiane con una 48 ore di proiezioni non-stop per recuperare il tempo perso con una programmazione composta da  anteprime, incontri, omaggi  ed eventi speciali, con un unico biglietto agevolato e che coinvolgerà tutte le professionalità del settore: esercenti, distributori, registi, artisti, sceneggiatori, giornalisti, critici e curatori di festival uniti per la ripartenza.

Le Notti Bianche saranno una vera e propria celebrazione che metterà al centro il rapporto tra partecipazione e sicurezza, cultura e cittadinanza attiva, ma soprattutto per recuperare gli spazi perduti nei lunghi mesi di pandemia, quelli del tempo libero e della socializzazione, del pensiero e del divertimento. Spazi di vita e di tutti.

Sarà un momento di socialità straordinario per chi promuoverà i tanti eventi e per chi deciderà di partecipare. "Tornare al cinema e condividere di nuovo dopo tanto tempo l'esperienza insostituibile di vedere un film insieme sul grande schermo è una grande emozione. Nel buio della sala piangeremo, sorrideremo, ci sentiremo tutti coinvolti dalle grandi storie. E saremo uniti nel farlo. Il cinema guarisce. Il cinema ci fa bene. Ritroviamoci al cinema" commenta Vittoria Puccini, Presidente di U.N.I.T.A., che aderisce con entusiasmo all'iniziativa insieme a tanti artisti come Pierfrancesco Favino, Paolo Calabresi, Vinicio Marchioni, Elena Sofia Ricci, Valentina Lodovini, Beppe Fiorello, Sabina Guzzanti, Edoardo Leo, Anna Valle, Michela Cescon, Carlotta Natoli, Paola Minaccioni, Fabrizio Gifuni che saranno presenti ed accompagneranno l’iniziativa costruita assieme.
I cinema di tutte le città coinvolte saranno parte integrante di un programma condiviso e connesso. Il concept delle notti bianche prevederà: 48 ore di cinema no-stop; un biglietto d’ingresso unico agevolato; un pass/accredito da acquistare per accedere a tutte le sale delle Notti Bianche e costruirsi un percorso dedicato; un’unica campagna di comunicazione nazionale che raccoglierà il programma con di tutti gli eventi. Esercenti, associazioni, scuole di cinema, cineteche e festival contribuiranno a far vivere, diffondere e amplificare non solo le nuove uscite, ma con forme inedite, anche eventi e proiezioni speciali organizzati e promossi direttamente sul territorio e in linea con l'identità di ciascuna realtà locale.

Tra questi una serie di incontri e presentazioni ideate e organizzate in collaborazione con i 100 autori nelle diverse città e che ha tra i primi confermati Giorgio DirittiSusanna NicchiarelliEdoardo De AngelisFrancesco BruniDavide FerrarioGianfranco Cabiddu, Stefano Rulli e Sandro Petraglia.

“La pandemia ha inflitto alla cultura un colpo micidiale - dichiara Roberto Andò, portavoce del sindacato di registi e sceneggiatori italiani 100autori -. La ripartenza non può non passare attraverso il cinema. La sala verrà celebrata in un'occasione pensata per tutti, giovani, famiglie e quegli appassionati che non riescono a stare lontano dal grande schermo. Questa importante iniziativa serve a riallacciare il filo con gli spettatori”.

Non solo un evento ma un reale momento di rilancio in cui per prima ha creduto e deciso di investire l’industria: “Le Notti Bianche rappresenteranno una specie di semaforo verde per l'industria theatrical dato che potranno realizzarsi nel momento in cui non ci sarà più alcuna limitazione alla libera circolazione delle persone e all'apertura dei locali di spettacolo e perché vedranno una copertura nazionale pressoché totale e che andrà a coinvolgere tutte le tipologie di esercizio - afferma Luigi Lonigro, Presidente Nazionale Distributori ANICA -. Una grande 'festa della liberazione del cinema' a cui i distributori italiani parteciperanno con grande entusiasmo e che coinvolgerà tutta l'industria a partire dalle sale cinematografiche e gli spettatori”.

Per Mario Lorini, Presidente di Anec: “Il cinema riparte con gradualità, ma con grande determinazione. Le prossime settimane saranno decisive, con gli auspicati allentamenti delle misure e con i dati sulla pandemia. Le Notti Bianche del cinema, iniziativa promossa e coordinata da Alice nella Città, può essere davvero il momento centrale per il salto di qualità del processo di ripartenza. Una festa di 48 ore dove enfatizzare la partecipazione di tutta l’industria del cinema al ritorno del pubblico in sala, tra nuove uscite, eventi, promozioni e il coinvolgimento di artisti e talent del cinema italiano, che unito, mette insieme tutta la propria forza per riportare la socialità e l’aggregazione come componente essenziale della unicità della visione di un film su grande schermo".

Ha fortemente voluto dare il proprio sostegno alle Notti Bianche anche la Fondazione Accademia del Cinema Italiano. “Il David di Donatello e l’Accademia del Cinema Italiano sono stati sempre vicino alle sale, ai protagonisti e ai lavoratori del cinema in questo lungo difficile inimmaginabile silenzio del grande schermo - sottolinea la Presidente Piera Detassis -. La collaborazione con Alice nella città è accesa da tempo e recentemente per arricchire ancor più il percorso nelle classi del David Giovani. Non vediamo l'ora di celebrare e festeggiare la passione per la sala e i film, in cui non abbiamo mai smesso di credere, supportando il lavoro e condividendo le emozioni delle Notti Bianche del cinema. Sarà la festa che tutti gli appassionati aspettano…”.
“È facile creare una scintilla, l’importante è che quella scintilla possa accendere un fuoco - concludono Gianluca Giannelli e Fabia Bettini, Direttori artistici di Alice nella Città -. Per questo la riapertura nazionale delle sale sarà un momento di socialità straordinario, per ricostruire un’identità collettiva. Ci restituisce un senso di appartenenza rappresentato dall’accensione contemporanea di tante scintille. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza una rete di persone unite dalle stesse passioni che da gennaio stanno dedicando il loro tempo per costruire in sicurezza, un appuntamento fuori dalla norma, eccezionale come i tempi che stiamo vivendo”.

Il programma completo di Notti Bianche del Cinema e la campagna #soloalcinema verranno presentati nel corso di una conferenza stampa prevista il prossimo 25 maggio.

   

Altre news e collegamenti a Carlotta Natoli »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 11 maggio
Favolacce
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
martedì 13 aprile
Burraco fatale
Lei mi parla ancora
Genesis 2.0
giovedì 1 aprile
Il concorso
martedì 23 marzo
Easy Living - La vita facile
giovedì 18 marzo
I predatori
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità