Overdrive

Film 2017 | Azione +13 96 min.

Titolo originaleOverdrive
Anno2017
GenereAzione
ProduzioneFrancia
Durata96 minuti
Regia diAntonio Negret
AttoriScott Eastwood, Freddie Thorp, Ana de Armas, Gaia Weiss, Simon Abkarian Clemens Schick, Abraham Belaga, Moussa Maaskri, Philippe Ohrel, Magne-Håvard Brekke, Fabian Wolfrom.
Uscitamercoledì 23 agosto 2017
DistribuzioneKoch Media
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 4 recensioni.

Regia di Antonio Negret. Un film con Scott Eastwood, Freddie Thorp, Ana de Armas, Gaia Weiss, Simon Abkarian. Cast completo Titolo originale: Overdrive. Genere Azione - Francia, 2017, durata 96 minuti. Uscita cinema mercoledì 23 agosto 2017 distribuito da Koch Media. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 4 recensioni.

Condividi

Aggiungi
Overdrive
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Una coppia di amici si diletta a rubare macchine d'epoca ma un colpo va a finire male e i due sono costretti a fare i conti con la mafia. In Italia al Box Office Overdrive ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,3 milioni di euro e 426 mila euro nel primo weekend.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Un action movie che ibrida i suoi predecessori senza mai essere abbastanza fast, né abbastanza furious.
Recensione di Paola Casella
giovedì 24 agosto 2017
Recensione di Paola Casella
giovedì 24 agosto 2017

Andrew e Garrett Foster sono fratellastri che il padre ha riuniti nel segno di una comune passione: quella per il furto di automobili di lusso. I due infatti sono abilissimi nel rubare (e guidare) "qualsiasi cosa abbia un motore", ma la loro attenzione si concentra sui modelli più prestigiosi, soprattutto d'epoca: Ferrari, Aston Martin, Jaguar. E siccome il motto di Andrew è "se ti guardi intorno e perdi di vista l'obiettivo, l'obiettivo sei tu", i fratellastri si concentrano su un furto alla volta, ma di altissimo livello, come quello di una Bugatti venduta all'asta per 41 milioni di dollari che li mette nel mirino del miliardario francese Jacomo Morier, "il più grande importatore di black tar d'Europa, collezionista di tutto ciò che è raro e bello". Morier ingaggia i Foster affinché rubino una Ferrari GTO 250 al suo arcinemico Max Klemp, rampollo di una ricchissima famiglia berlinese: uno che, nel garage, di Ferrari ne avrà almeno una decina, tutte rosso fiammante. La vera posta in gioco, però, è il controllo del malaffare a Marsiglia, città di porto in cui si svolge tutta la vicenda.

Overdrive si colloca a metà strada fra Fuori in 60 secondi e Fast and Furious, tantopiù che gli sceneggiatori sono gli stessi di 2Fast 2Furious, e infarcisce i suoi 90 minuti di durata con tutti i possibili cliché del genere, compresa la presenza di due ex modelle da calendario che incarnano perfettamente le fantasie maschili abbinate ai motori veloci.

Overdrive è una produzione francese che mette insieme un esperanto cinematografico: il regista, Antonio Negret, è un colombiano che si è fatto le ossa soprattutto in televisione, i due protagonisti sono l'americano Scott Eastwood (figlio di Clint, e altrettanto inespressivo del padre nella fase "con o senza cappello") e l'inglese Freddie Thorp, le due bellone sono una cubana (Ana de Armas, che vedremo in Blade Runner 2049), l'altra francese (Gaia Weiss, vista in Bianca come il latte, rossa come il sangue), i cattivi sono un francese di origine armena (Simon Abkarian) e un tedesco (Clemens Schick). Il risultato è un mix multietnico che gli americani definirebbero specificatamente "eurotrash".

Ci sono anche momenti divertenti: il montaggio sincopato, gli inseguimenti lungo la riviera francese, lo spettacolare crollo di un ponte, l'arresto in fase di decollo di un aeroplano. Ma Overdrive non riesce a bissare il successo dei "thriller europei" Io vi troverò e The Transporter, prodotti da quel Pierre Morel che è il vero regista-ombra di questo film, anche se formalmente ne risulta solo uno dei produttori. Il modesto cast di Overdrive non riesce a tenere testa alle contorsioni della trama, né a conservare quell'ironia che appartiene ad altri action movie recenti cui fa evidentemente riferimento, da Ocean's Eleven a Operazione U.N.C.L.E.. Il risultato è un action movie che ibrida i suoi predecessori senza mai essere abbastanza fast, né abbastanza furious.

OVERDRIVE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 2 settembre 2017
muttley72

Due stelle e mezzo per questo film passabile, considerando poi che è uscito in estate, quando c'è poco tra cui scegliere.... Solita storia di ladri d'auto che finiscono per imbattersi in criminali-mafiosi ricchi (collezionisti di auto) per i quali (od ai quali) devono rubare costose auto. Il tutto è naturalmente un "pretesto" per fare un film sulle auto rare [...] Vai alla recensione »

martedì 29 agosto 2017
Flaw54

Film da passatempo rapido e leggero come una piuma. Nel complesso però è accettabile per la simpatia dei protagonisti, nonostante una recitazione non sempre all'altezza. Riprende un po' i temi de "La stangata" naturalmente su di un livello nettamente più basso.

FOCUS
SCRIVERE DI CINEMA
venerdì 25 agosto 2017
Eugenio Radin - Redazione Scrivere di Cinema

A ben vedere Overdrive, l'ultimo film di Antonio Negret, risulta essere una caricatura smunta e inefficace del car-movie di culto Fast and Furious, che, salvo qualche piccola e insignificante trovata originale, si risolve in un conglomerato di déjà vu e di frasi fatte. Volendo tralasciare in questa sede l'analisi degli aspetti prettamente formali e la resa cinematografica dell'opera, ci si può concentrare su quelli che risultano essere i principali problemi di questo genere di prodotti.

Non c'è dubbio che dietro a una tale impresa commerciale si nasconda il tentativo, da parte del cinema francese, di creare un prodotto d'esportazione simile a quei blockbusters a stelle e strisce che tanto successo mietono nel mondo. È un tentativo legittimo, ma che compie, in questo come in altri casi, due errori importanti.

Il primo è il dimenticare la differenza tra film di stampo hollywoodiano e film propriamente hollywoodiano e il fatto che il primo non può semplicemente limitarsi a diventare una caricatura del secondo (che per ricchezza di mezzi ed esperienza ha ben altra probabilità di riuscita). Ciò che è fondamentale è il mantenere degli elementi estranei alla logica di genere, che possano dare al film una propria autonomia e una certa autenticità. Non basta di certo ambientare il film in una location francese per farlo percepire come un film francese: in questo l'Italia ha dimostrato di sapersela cavare meglio, sapendo mantenere una buona dose di originalità anche in film che hanno voluto utilizzare i generi propri di Hollywood (si pensi, per rimanere nell'ambito dei car-movie, al recente Veloce come il vento di Matteo Rovere, in cui, nonostante tutto, emergevano con evidenza elementi tipici del cinema dello Stivale). Insomma, la scelta di appoggiarsi alle logiche d'oltreoceano è giustificabile e può risultare persino intelligente, a patto che il prodotto finale non si esaurisca in questo, ma riesca a conservare una propria unicità, tale da non doversi per altro confrontare con i colossi del mercato estero, ormai diventati veri punti di riferimento e inevitabili metri di giudizio per il pubblico.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 24 agosto 2017
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Arriva, quasi a fine agosto (ma, forse, è un bene), una delle pellicole più interessanti e apprezzabili di questa sterile estate su grande schermo. Un film d'azione, testosteronico, che sfrutta la brillante ascesa a divo, sempre più evidente negli ultimi anni, di Scott Eastwood, il figlio del grande Clint. Che siano parenti lo si capisce guardandolo negli occhi, nelle espressioni del suo viso, che [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
giovedì 24 agosto 2017
Andrea Chirichelli

Overdrive sfiora la prima posizione con 72mila euro nel suo primo giorno di programmazione, ma Atomica Bionda (guarda la video recensione) resiste al primo posto con una manciata di euro in più. Il podio è completato dal resistente Annabelle 2: Creation, [...]

VIDEO
mercoledì 19 luglio 2017
 

Andrew e Garrett Foster rubano auto d'epoca. Ingaggiati per rubare una magnifica Bugatti del 1937, realizzano un colpo molto audace che va a finire male: la vittima è Morier, noto mafioso rivale di Max Klemp, boss in ascesa della mafia tedesca che ha [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati