Mister Felicità

Un film di Alessandro Siani. Con Alessandro Siani, Diego Abatantuono, Carla Signoris, Elena Cucci, Cristiana Dell'Anna Commedia, Ratings: Kids+13, durata 90 min. - Italia 2017. - 01 Distribution uscita domenica 1 gennaio 2017. MYMONETRO Mister Felicità * * - - - valutazione media: 2,22 su 17 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,22/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * - - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * - - -
Un uomo svogliato e fannullone si trova costretto a lavorare per pagare un'operazione molto costosa alla sorella che vive in Alto Adige.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer Cinema
primo piano
Una trama improbabile per una commedia romantica che non si alza mai in volo
Paola Casella     * * - - -

Martino è uno spiantato parcheggiato "'n coppa 'o divano" della sorella Caterina, che fa la domestica in Svizzera presso Guglielmo Gioia, una sorta di guru specializzato nel restituire la fiducia in se stessi agli atleti in crisi. Quando Caterina ha un incidente che le impedisce di camminare e che richiede cure molto costose Martino deve scuotersi dalla sua apatia esistenziale e sostituirla nelle faccende domestiche a casa di Gioia, il quale parte per terre lontane lasciandolo a custodia della casa. Ma Martino non si limita a tenere pulita la villa padronale e comincia a rispondere alle chiamate di lavoro del boss spacciandosi per Mister Felicità: sarà la sua seconda "cliente", la pattinatrice Arianna, ad avere su di lui il maggior ascendente.
Alessandro Siani alla sua terza regia si cimenta con un soggetto e una sceneggiatura scritti insieme a Fabio Bonifacci, e il problema è proprio il copione: una trama improbabile, dialoghi poco credibili, gag infantili e una distanza siderale da qualsiasi tipo di realtà, ma anche dall'astrazione della favola, quale Mister Felicità vorrebbe essere. Il risultato è una commedia romantica che non si alza mai in volo, senza la leggerezza di quelle farfalle che vorrebbero esserne il simbolo.
Siani è un artista carismatico che, supportato da una sceneggiatura solida (come era quella, d'importazione, di Benvenuti al Sud) e da una regia salda, può fare scintille. Al di là di un certo stile comico mutuato da Massimo Troisi, il comico napoletano ha una sua cifra originale che risiede, cinematograficamente parlando, anche nel suo piacevole aspetto "normanno" che lo rende un eroe romantico credibile e crea un gustoso contrasto con la sua comicità partenopea. Accanto a lui Diego Abatantuono, nei panni di Guglielmo Gioia, e Carla Signoris in quelli della madre di Arianna, scontano lo stesso problema: la mancanza di qualcosa da fare e da dire di veramente divertente e originale. Ed è un peccato perché la coppia Signoris-Abatantuono fa immaginare un film diverso, così come è evidente che i duetti Abatantuono-Siani (come quelli Bisio-Siani in Benvenuti al Sud) funzionerebbero sulle corde del contrasto regionale, se fossero scritti con maggior cura e arguzia. Invece qui si punta al gioco di parole puerile e alla battuta scontata, sperperando la freschezza della comicità fisica pirotecnica di Siani e della gravitas apparentemente impassibile di Abatantuono. Nota di merito invece per Cristiana Dell'Anna nel ruolo di Caterina, che eleva ogni sua scena al di sopra del materiale a disposizione mostrando un talento naturale (e intelligentemente coltivato) per la commedia e una "napoletanità" mai priva di spessore.
Ci auguriamo che al quarto tentativo Siani scelga di rischiare di più dal punto di vista creativo, affidandosi ad autori più graffianti e più sintonizzati con i tempi, e dando spazio alla sua verve naturale e istintiva: quella fiducia in se stessi che il guru Gioia insegna ai suoi clienti andrebbe incoraggiata in lui da una produzione più coraggiosa.

Stampa in PDF

* * - - -

Troisi esci da questo corpo...

giovedì 12 gennaio 2017 di Cinequalcuno

Le due stelle vanno alla napoletanità e alle trovate geniali di Siani in questo film, che si ride tantissimo quando è il classico "Siani", peccato che in alcuni punti non se volontariamente o involontariamente sembra essere impossessato dall'alone del buon Massimo Troisi, in cui sembra rimembrare delle espressioni e tempi comici di una comicità che non fa parte della sua arte. Dopo i primi due film da attore protagonista diretti da Martinotti, a cominciare dall'avventura dei cinepanettoni di Neri continua »

* * * - -

Un film in cui si ride, senza altre pretese

martedì 3 gennaio 2017 di enzo70

Martino è un depresso cronico chiamato a curare la crisi d’identità di una famosa atleta. In realtà la trama del film è quasi scolastica, sembra una semplice cornice necessaria a definire la comicità esplosiva di Alessandro Siani. Le leve sono quelle consuete del comico napoletano, l’identificazione di un opposto da smantellare: il polentone Bisio o il maggiordomo De Sica; in questo film Siani trova Diego Abatantuono nella veste di una sorta di santone della felicità. Non è il miglior film di Siani, continua »

* * - - -

Un singolare dispensatore di gioia e felicità

lunedì 9 gennaio 2017 di Flyanto

Ritorna nelle sale cinematografiche in concomitanza con le feste natalizie ed insieme agli altri numerosi cine-panettoni, il comico Alesandro Siani con l'ultima sua pellicola "Mister Felicità". Regista ed interprete allo stesso tempo, Siani è il suddetto "Mister Felicità", un giovane uomo napoletano senza un'occupazione e senza nemmeno la volontà a cercarsene una, che un giorno, per una serie di avvenimenti e di casi fortuiti, si trova a sostituire il "famoso" dott. Gioia, un maestro del pensiero continua »

Siani
"Se noi dobbiamo andare, andiamo!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Martino
"La felicità sta dietro l'angolo? Allora agg' pres 'na rotatoria!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Alessandro Siani
"Secondo me, quando si è da soli la felicità dura un attimo...magari se è condivisa dura nu poc e chiù!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

Siani insegna ad essere felici

di Alice Sforza Il Giornale

A causa di una serie di imprevisti, un indolente disoccupato si ritrova a vestire i panni abusivi di un maestro della felicità. Tra i clienti, si presenta una pattinatrice, Arianna, campionessa che ha perso fiducia in sè. Riuscirà il giovane a divenire un credibile «mental coach»? Il marchio di fabbrica di Siani è ormai inconfondibile, confermato in tutti i suoi tratti anche in questa commedia di inizio anno. La presenza in scena di Abatantuono, poi, fa la differenza. Da Il Giornale. 29 dicembr »

Stavolta Siani fa il guru e invoca l'aiuto di san Totò

di Francesco Alò Il Messaggero

Al terzo film anche da regista Alessandro Siani diventa Martino, nullafacente napoletano di stanza in Svizzera dove vive a ricasco della sorella domestica (Dell'Anna) presso un guru del training motivazionale (Abatantuono). Una volta che la sorella si infortuna, toccherà a Martino scendere in campo stringendo uno strano patto con il guru e facendosi addirittura passare per lui, curando le ferite interiori ed esteriori di una pattinatrice sul ghiaccio (Cucci). Siani in Svizzera è sempre lo stesso: romantico, favolistico e fighetto (come può un disoccupato sembrare sempre un perfetto pariolino?). »

Siani entra in gioco a inizio anno Amore & risate con una marcia in più

di Fulvia Caprara La Stampa

Una pattinatrice depressa e un inguaribile scansafatiche. E poi un improbabile «mental coach», una madre sospettosa, una sorella infortunata e un fisioterapista troppo assiduo. Con sprezzo del pericolo, nella stagione difficile dei tanti (troppi) cinepanettoni, Alessandro Siani scende in campo il primo gennaio con la commedia Mister Felicità: «È la storia di una meravigliosa rinascita emotiva, un modo per raccontare le differenze tra ottimismo e pessimismo, tra pensiero negativo e positivo, tra chi sa reagire a una caduta e chi non ha la forza di affrontare i mille inciampi che, purtroppo, la vita ci offre». »

Mister Felicità | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | cinequalcuno
  2° | flyanto
  3° | enzo70
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Facebook
Uscita nelle sale
domenica 1 gennaio 2017
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 203 sale cinematografiche:
Showtime
  8 | Abruzzo
  2 | Basilicata
  7 | Calabria
41 | Campania
16 | Emilia Romagna
  1 | Friuli Venezia Giulia
30 | Lazio
  3 | Liguria
22 | Lombardia
  6 | Marche
  1 | Molise
17 | Piemonte
18 | Puglia
  2 | Sardegna
10 | Sicilia
11 | Toscana
  4 | Umbria
  4 | Veneto
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità