USS Indianapolis

Film 2016 | Azione +13 128 min.

Titolo originaleUss Indianapolis: Men of Courage
Anno2016
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata128 minuti
Al cinema67 sale cinematografiche
Regia diMario Van Peebles
AttoriNicolas Cage, Tom Sizemore, Thomas Jane, Matt Lanter, Weronika Rosati, Cody Walker Brian Presley, Emily Tennant, Callard Harris, Emily Marie Palmer, Johnny Wactor, Stan Houston, Adam Scott Miller, Mandela Van Peebles, Joey Capone, Justin Nesbitt, Matthew Pearson, Shamar Sanders, Craig Tate, Steven Varnes, Currie Graham, Max Ryan, Gary Grubbs, Zero Kazama, José Julián, Yutaka Takeuchi, Judd Lormand, Mark Falvo, Zachary James Rukavina, Jon Arthur, Mattie Liptak, Ronald Wallace, Sasha Feldman, Patrice Cols, Ladson Deyne, Jon Hayden, Christopher Knittel, Timothy Patrick Cavanaugh, Mark Baynard Baggs, Charles Wiedman, Duane Moseley, Cody Lee, Chris Lott, Brad Spiers, Brandon Lloyd, Casey Myers, Andrew S. Atkinson, Rick Whiston, Patrick O'Driscoll, Joselyne Ridings, Casey Overby, Justin Ewing, Jana Caresse Caton, Kenta William Tomeoki, Xavier DuPriest, Chasen Grieshop, Brian Matney, Lynn Dekle, Jesse Byron, Bill Riales, Brian Middleton, Jonathan Neesmith, Christopher Rumsey, Robert Junkins, Cody Allen Barnes, Casey Barrick, Robert Gill, Eric Van Dervort, Jaime Channing, Joseph Adam Bates, Robert E. Hunter, Amberlee Wesselhoft.
Uscitamercoledì 19 luglio 2017
DistribuzioneM2 Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,50 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Mario Van Peebles. Un film con Nicolas Cage, Tom Sizemore, Thomas Jane, Matt Lanter, Weronika Rosati, Cody Walker. Cast completo Titolo originale: Uss Indianapolis: Men of Courage. Genere Azione - USA, 2016, durata 128 minuti. Uscita cinema mercoledì 19 luglio 2017 distribuito da M2 Pictures. Oggi al cinema in 67 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,50 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
USS Indianapolis
tra i tuoi film preferiti.




oppure

La USS Indianapolis affonda in seguito ad un attacco, e l'equipaggio rimane senza aiuto in un mare infestato di squali. USS Indianapolis è 8° in classifica al Box Office. martedì 22 agosto ha incassato € 12.305,00 e registrato 2.807 presenze.

Consigliato nì!
2,50/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,25
PUBBLICO 3,25
CONSIGLIATO NÌ
Un war disaster movie dallo stile superato e popolato da un cast di attori di medio livello.
Recensione di Paola Casella
venerdì 14 luglio 2017
Recensione di Paola Casella
venerdì 14 luglio 2017

Nel 1945, agli sgoccioli della Seconda Guerra Mondiale, l'incrociatore USS Indianapolis che trasportava in gran segreto una delle due bombe atomiche destinate a mettere fine al conflitto venne affondato da un siluro giapponese al largo delle Filippine. Fu un disastro epocale, oltre che uno smacco terribile per una nave che veniva definita "il carro armato galleggiante" e che si proponeva come un simbolo della potenza bellica americana. USS Indianapolis racconta quel naufragio e la figura del capitano Charles Butler McVay, che si trovò a gestire una situazione tragica da ufficiale di Marina convinto che senza di lui i suoi uomini non contassero niente, ma anche che lui non contasse niente senza di loro.

Mario Van Peebles, figlio di quel Melvin Van Peebles che fu uno dei primi (e rarissimi) registi di colore ad affermarsi negli anni Settanta, dirige un war disaster movie ambientato in un mare infestato da squali e popolato da un cast di attori di medio livello (fra cui suo figlio Mandela, che interpreta uno dei marinai) sotto la guida di un capitano che ha il volto impassibile di Nicolas Cage.

Purtroppo USS Indianapolis sconta almeno due paragoni ingombranti: quello con Titanic, evidente pietra di paragone nelle scene del naufragio, e quello con Sully, ritratto di un comandante il cui eroismo viene messo in discussione da chi non accetta che un potente mezzo yankee dia pubblica prova della sua fragilità. La differenza, nel come vengono raccontate le storie citate, è la cifra autoriale di chi sta dietro la cinepresa.
Laddove James Cameron e Clint Eastwood imprimevano alla narrazione la loro personalità cinematografica, Van Peebles allinea una serie di inquadrature convenzionali, di figurine stereotipate e di dialoghi artificiosi che rendono USS Indianapolis non tanto un film "vecchio stile", come era nelle intenzioni del regista, quanto un film dallo stile superato. Il confronto fra la fissità di Nicolas Cage in questo film e la sottigliezza interpretativa di Tom Hanks nel capolavoro di Clint Eastwood risulta ancora più schiacciante.

Raccontare la vicenda dell'USS Indianapolis è di per sé meritevole, perché questa storia poco conosciuta nel resto del mondo rappresenta un vulnus nella memoria di molti statunitensi: c'era bisogno di ricordare come sono andate veramente le cose e di riabilitare pubblicamente la figura del capitano McVay, come già fece il presidente Clinton nel 2000. Ma proprio per questo sarebbe stato necessario sollevare interrogativi e suscitare riflessioni alte (come fa Sully) e sintonizzarsi con la dimensione metaforica della storia narrata (come fa Titanic), facendo leva sull'enorme valenza simbolica di un incrociatore apparentemente inaffondabile, per di più nel contesto di un conflitto mondiale. Van Peebles perde questa occasione limitandosi a cercare inquadrature originali (buone, ad esempio, le scene di incubo bruscamente interrotto) e a dare spazio ad un cast numeroso che comprende anche Tom Sizemore nei panni di un "secondo" cinematograficamente "cattivo" e Thomas Jane, altrettanto stereotipato, in quelli di un eroico pilota d'aereo.

Sei d'accordo con Paola Casella?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 23 luglio 2017
samanta

"Voi senza di me non contate nulla, io senza di voi non conto nulla", cosi esordice il comandante dell'incrociatore pesante Indianapolis McVay (Nicolas Cage) ai suoi uomini nel luglio 1945 alla partenza da San Francisco per una missione segreta. Il film è tratto da un fatto reale l'affondamento dell'incrociatore Indianapolis che aveva portato nella base di Tinian il 26 [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 agosto 2017
ANDREA GIOSTRA

  I bombardamenti nucleari che portarono alla fine della guerra tra il Giappone e gli Stati Uniti d’America, hanno un prologo che fino a pochi mesi fa non era conosciuto al mondo non-diplomatico, al grande pubblico internazionale. Un prologo eroico e disumano al contempo, patriottico e dissacratore, crudele e cinico. Come in tutte le guerre.

domenica 13 agosto 2017
Alcofribas

Film sullo stile dei war movie degli anni 50 e 60, con molti personaggi e storie grandi e piccole che s'intrecciano. Nulla di particolarmente approfondito o geniale, ma scorre bene e racconta una storia che non tutti conoscono.  Cage è molto buono, nei panni di un uomo che sa che la propria vita è quella dei suoi uomini è legata a un filo, ma compie il suo dovere fino [...] Vai alla recensione »

domenica 6 agosto 2017
gaiart

INDIANAPOLISOVVEROUNO “SCHETTINO” AL CONTRARIOPremesso che il raccomandato di Cage non mi è mai piaciuto. Premesso che trovo il suo gusto a dir poco pantagruelico, come conferma con l’altro suo film in uscita Cane mangia cane, semplicemente inqualificabile. Premesso che pare in estate diano lavoro solo al suo viso raggrinzito da smorfie assurde, spesso inutili.

venerdì 11 agosto 2017
bizantino73

Questo film dimostra che d'estate, almeno in Italia, non conviene perdere tempo al cinema: è molto meglio andare al mare.

sabato 22 luglio 2017
tio1

WELL DONE! MARVELLOUS! STUNNING! THANK YOU MARCO B.

giovedì 27 luglio 2017
Paolo

il film è bello e io lo consiglio.

Frasi
- La nostra fortuna durerà fino a quando avremo la nostra piccola e bianca colomba della pace qui…è il nostro portafortuna. Bene, tornate al lavoro! Il capitano vuole la nave alla massima velocità! - Capo, le colombe hanno le piume della coda più lunghe. Questo è un piccione... Ne sono certo, mio padre alleva piccioni.
Una frase di McWhorter (Tom Sizemore)
dal film USS Indianapolis - a cura di V. Bogdani
Il kaiten? È una nuova arma giapponese, un siluro con equipaggio suicida, in pratica un aereo kamikaze sottomarino... Se il nemico spara un kaiten, esso può ricalibrare la tua posizione in volo... Siamo più veloci dei loro sommergibili, ma non dei loro kaiten…
Captain McVay (Nicolas Cage)
dal film USS Indianapolis - a cura di V. Bogdani
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 14 luglio 2017
Alessandra De Luca
Avvenire

Tutti sanno delle bombe sganciate su Hiroshima e Nagasaki, ma pochi conoscono i retroscena di quell'attacco che mise fine alla Seconda guerra mondiale. Uno dei due ordigni nucleari fu trasportato dall'incrociatore USS Indianapolis, ma durante la traversata top secret di ritorno la nave venne affondata da un sommergibile giapponese e l'equipaggio abbandonato per cinque lunghi giorni nel mare delle Filippine [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 luglio 2017
Alessandra Levantesi
La Stampa

Occupa un posto d'onore nella storia della Marina americana l'incrociatore pesante Uss Indianapolis, varato nel 1931 e affondato nel mare delle Filippine il 30 luglio 1945, silurato da due missili giapponesi. Dei 900 uomini (su 1196) che riuscirono ad abbandonare la nave, solo 317 si salvarono dopo quattro giorni in balia dei flutti, fra fame, disidratazione e attacchi di squali richiamati dal sangue [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 luglio 2017
Mazzino Montinari
Il Manifesto

La differenza tra «noi» e «loro» è quella che passa tra chi dopo la guerra, cioè dopo aver compiuto il proprio dovere, vuole tornare a casa dalla propria famiglia e chi invece, con una missione suicida, non pensa proprio a riappropriarsi della vita quotidiana. Questo è il pensiero del capitano Charles McVay (Nicolas Cage), espresso tramite una lettera scritta alla moglie.

mercoledì 19 luglio 2017
Roberto Nepoti
La Repubblica

L'incrociatore USS Indianapolis è incaricato di una missione segretissima: trasportare una delle due bombe atomiche che devasteranno il Giappone mettendo fine alla Seconda guerra mondiale. Il comandante McVay ne soffre, ma gli ordini sono ordini. Effettuata la macabra consegna, la nave, priva di scorta, è colpita dai siluri umani nipponici. Dei 1.100 uomini dell'equipaggio restano vivi in 900; si ridurranno [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
mercoledì 17 maggio 2017
 

Nel 1945, la USS Indianapolis, guidata dal capitano Charles McVay consegna le due bombe atomiche che saranno poi utilizzate per attaccare Hiroshima e Nagasaki durante la fine della Seconda Guerra Mondiale.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati