Risorto

Film 2016 | Azione +13 107 min.

Titolo originaleRisen
Anno2016
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata107 minuti
Regia diKevin Reynolds
AttoriJoseph Fiennes, Tom Felton, Peter Firth, Maria Botto, Luis Callejo, Antonio Gil Cliff Curtis, Mish Boyko, Stewart Scudamore, Stephen Greif, Stephen Hagan, Mark Killeen, Selva Rasalingam, Andy Gathergood.
Uscitagiovedì 17 marzo 2016
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,43 su 18 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Kevin Reynolds. Un film con Joseph Fiennes, Tom Felton, Peter Firth, Maria Botto, Luis Callejo, Antonio Gil. Cast completo Titolo originale: Risen. Genere Azione - USA, 2016, durata 107 minuti. Uscita cinema giovedì 17 marzo 2016 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,43 su 18 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Risorto
tra i tuoi film preferiti.




oppure

La storia biblica ed epica della resurrezione di Cristo, vista attraverso gli occhi di un credente. In Italia al Box Office Risorto ha incassato 204 mila euro .

Risorto è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,43/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,30
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO NÌ
L'inchiesta di Reynolds regge finché storia e politica tengono la scena ma si arena nell'uso strumentale e inverosimile della narrazione evangelica.
Recensione di Marianna Cappi
mercoledì 16 marzo 2016
Recensione di Marianna Cappi
mercoledì 16 marzo 2016

La visita dell'imperatore Tiberio a Gerusalemme è alle porte e Ponzio Pilato ordina al tribuno militare Clavio di accertarsi che quel tale Yeshua che fa proseliti, spacciandosi per un re, sia messo a morte e che il suo cadavere sia sorvegliato per mettere a tacere le assurde voci di una sua possibile resurrezione. Ma il cadavere sparisce e Clavio avvia un'indagine che mette progressivamente in dubbio le sue certezze di scettico e si fa ad un certo punto ricerca di altro genere, interrogativo che gli cambia la vita.
L'idea di approcciare il mistero della resurrezione di Cristo come un'indagine poliziesca non è nuova, a metà degli anni Ottanta Damiano Damiani ci aveva costruito L'inchiesta, da un'idea (geniale, al solito) di Ennio Flaiano, e la letteratura sull'argomento che coniuga saggismo e narrativa non ha mai smesso di esistere. Le cose non cominciano però nel migliore dei modi quando il film di Kevin Reynolds si apre su un Joseph Fiennes bruciato dal sole e scortato da una musica dalle sonorità western, perché è subito chiaro che gli strumenti del cinema potrebbe venire qui impiegati in una maniera che serve più lo spettacolo che altro. E così è, sempre più, man mano che assistiamo alle magiche apparizioni e alla sparizioni di Gesù, quasi fossimo in un film di Méliès: un espediente che nuoce al film anche sul piano tematico, sostituendo il salto nel buio di Clavio con il deus ex machina dell'artificio tecnico. Se, infatti, nel film di Damiani, l'immagine corporea di Cristo non appariva mai, ribadendo con la sua assenza la permanenza di un mistero che dura a tutt'oggi, e permettendo che i lebbrosi scambiassero l'inquirente per Cristo stesso, il film di Reynolds gioca con carte più scoperte e modi ben più banali, riducendo lo scettico Clavio ad un ultimo fra gli ultimi e dunque ad una figura a suo modo cristologica, ma anche al beneficiario finale del tocco di incoraggiamento sulla spalla che il maori Cliff Curtis elargisce ai suoi ilari discepoli e della sua capacità di leggere nella mente.
Fino a dove l'inquisizione è faccenda storica e garbuglio politico, il film riscuote un certo tipo di interesse e, nonostante qualche scenografia troppo fasulla e qualche inutile bozzetto (il governatore Pilato che si lava le mani), ci accodiamo al cavallo di Clavio/Fiennes e lo seguiamo fino a che l'equilibrio tra la presenza del tribuno romano, frutto d'invenzione, e il racconto delle Scritture regge. La seconda parte, però, inaugura l'uso più strumentale e inverosimile della narrazione evangelica per raccontare la scelta di Clavio, mescolando generi e toni e perdendo in qualità e serietà.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
RISORTO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 2 agosto 2016
VperVero

In attesa di "La Resurrezione" di Mel Gibson, la versione di Kevin Reynolds è di fatto un remake del film L'inchiesta del 1986 e della successiva versione televisiva di Giulio Base del 2006. Il film prodotto da Columbia e Sony vanta oltre agli ottimi interpreti (tra cui il redivivo Joseph Fiennes) l'ottima fotografia di Lorenzo Senatore,i costumi di Maurizio Millenotti (già candidato all'Oscar per [...] Vai alla recensione »

mercoledì 30 novembre 2016
elgatoloco

Il tema religioso cristiano, per come ha influenzato, volendo/non volendo, la nostra cultura, al di là del fatto che autori /registi/interpreti siano credenti o agnostici o anche atei, è troppo"condizionante", per permettere una narrazione fluida e priva di sviluppi "impropri": lo si vede in questo"Risen"di Kevin Reynolds, tecnicamente ben realizzato, ma [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 dicembre 2016
Luigi Chierico

Ancora un film sulla vita, morte e resurrezione di Gesù mentre non ricordo che ce ne sia qualcuno sulla vita e la morte di Maometto, Budda e Confucio i cui corpi si sa dove siano conservati mentre del Cristo non si è mai trovata traccia. Il film ricostruisce quei momenti drammatici di circa 2000 anni fa che hanno segnato la storia. Un evento a cui non si è data razionale spiegazione condotta [...] Vai alla recensione »

domenica 20 marzo 2016
Domenico Maria

Pellicola interessante sotto alcuni aspetti. Tutto incentrato sulle ultimissime pagine dei vangeli,agganciando frammenti degli atti degli apostoli. Probabilmente il primo tempo è la parte migliore,perchè, nonostante alcune inevitabili suggestioni da "gladiatore"(di fatto per gli angloamericani il gigante della rinascita del peplum, il riferimento e l'Anno Zero del Neocolossal!), il tono da indagine [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 novembre 2017
elgatoloco

IN"Risen"(risorto)di Kevin Reynolds, da lui stesso scritto con Paul Aiello, l'antica querelle sulla messa in scena filmica, televisiva, altro, della storia di Gesù(qui solo morte e resurrezione, anche il processo viene"bypassato", solo citato). Ora, il problema si pone ab imo: nei quattro Vangeli canonici troviamo comunque della differenze nel"récit"(narrazion [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 maggio 2017
Barbyrosemarie

Il film vuole parlare, attraverso Clavio, ad ognuno di noi, dell'incontro personale di stupore nel nostro vissuto, con la realtà"Gesù"che ci cambia dentro.  Ben strutturato il personaggio di fantasia,  Clavio, il Tribuno agli ordini di Tiberio, che giunto in Giudea, vuole accertarsi di “quel tale” Yeshua, appare tenace  alla ricerca e spiegazione [...] Vai alla recensione »

martedì 18 aprile 2017
Diabolik0

Prodotto dignitoso ma certamente non originale.Su  Gesù e la sua storia, ne sono stati fatti tanti di film, ma questo non è uno dei migliori.Andando a memoria direi che il più brutale, ma anche il più verosimile  e meglio realizzato è "la "Passione di Cristo" di Gibson,in questo film ,invece c'è un personaggio immaginario, [...] Vai alla recensione »

sabato 22 aprile 2017
gufetta76

Una regia buona e pulita con un 'ottima fotografia. Bravi gli attori Jhosef Finnes è  migliorato tantissimo. Per quanto riguarda la storia, purtroppo un tema così importante è  trattato in maniera sbrigativo e superficiale a prescindere dal fatto che si è  credenti o meno. Qualche episodio degli Atti è stato anche citato ma un po'  la storia [...] Vai alla recensione »

domenica 20 marzo 2016
Luca Agnifili

È vero che la prima e la seconda parte del film sono sostanzialmente diverse tra di loro come impostazione, per cui la prima ha un'impronta storico-politica e la seconda più eterea; è vero che al momento del passaggio di impostazione si sente il bisogno che film continui come la prima parte, e probabilmente avrebbe reso di più in termini di realizzazione finale del prodotto.

sabato 30 luglio 2016
Liuk

Un film discreto, ben ambientato e probabilmente piuttosto realistico nella scenografia. Ciò che mi lascia perplesso è lo scopo, non vedo una morale di fondo ma una semplice narrazione vista dagli occhi di un tribuno romano. Se avesse avuto più spessore, se vi fossero state pieghe nella storia forse avrebbe suscita maggiore interesse.

martedì 22 marzo 2016
ilbaronetto68

Ho voluto vedere il film colpito dal trailer che lasciava intravedere una trama ed una visione diversa sul mistero della resurrezione. Non mi interessava molto la totale aderenza della sceneggiatura ai vangeli poichè il personaggio principale non è menzionato dagli apostoli. L'istinto mi ha premiato ed ho trovato il film interessante ed emozionante, crudo e sincero.

domenica 6 marzo 2016
Manu444482

Ci sono degli errori. Innanzitutto quanto accaduto riflette fatti reali e non epici o biblici. Seconda come viene presentato il film nel trailer é la ressurezione vista dagli occhi di un NON credente". Prego correggere.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

Tratto dall'omonimo romanzo di Angela Hunt (True, Piemme), Risorto è quanto di più simile ai kolossal biblici che Hollywood sfornava negli anni d'oro, salvo che la sceneggiatura firmata dal regista Kevin Reynolds con Paul Aiello cerca di imprimere alla vicenda una dimensione più interiorizzata. Se all'inizio il film si intona fra azione e violenza al piglio guerriero del protagonista - ovvero il tribuno [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Dal romanzo Risen di Angela Hunt, bestsellerista americana con la passione per la storia, il film diretto da Kevin Reynolds (suo il Robin Hood con Kevin Kostner) e affidato a Joseph Fiennes (fratello minore di Ralph) nel ruolo chiave del tribuno Clavio. È un'inchiesta sulla sparizione del corpo di Gesù. Consumato l'atto della crocifissione e concesso il permesso di prelevare il corpo del Nazareno per [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Incombe la Pasqua: potrebbe non arrivare un film a tema? Il tribuno romano Clavio (Fiennes) e il suo attendente Lucio (Pelton) devono risolvere il mistero della scomparsa della salma di Yeshua, ovvero Gesù: chi l'ha trafugata? Al contrario della rivolta di Gerusalemme, la Resurrezione non è contemplata...Complice Io Shakespeare in Love nella filmografia di Fiennes, Risen Risorto pare Jesus in Love: [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Si può realizzare un film di propaganda religiosa senza l'insopportabile protervia di Mel Gibson? Si se alla regia chiami Kevin Reynolds (Spielberg 1o definì «il nuovo Kubrick» quando gli produsse l'esordio Fandango) e come protagonista Joseph Fiennes, abile dopo Martin Lutero e Shakespeare a vestire i sandali impolverati del tribuno romano Clavio. L'uomo è politeista (il suo preferito è Marte) e [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Gesù è appena stato crocifisso e Ponzio Pilato ordina al tribuno militare Clavia di vigilare affinché il cadavere non venga rubato dai suoi seguaci. Invece, miracolosamente, la tomba risulterà vuota. Occorre che Clavio e il suo assistente Lucio ritrovino il corpo per smentire le voci che il Messia sia effettivamente risorto. Rispetto al più riuscito L 'inchiesta di Damiano Damiani, qui siamo dalle [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati