Ppz - Pride and Prejudice and Zombies

Acquista su Ibs.it   Dvd Ppz - Pride and Prejudice and Zombies   Blu-Ray Ppz - Pride and Prejudice and Zombies  
Un film di Burr Steers. Con Lily James, Sam Riley, Jack Huston, Douglas Booth, Bella Heathcote.
continua»
Titolo originale Pride and Prejudice and Zombies. Horror, Ratings: Kids+13, durata 108 min. - USA 2016. - M2 Pictures uscita giovedì 4 febbraio 2016. MYMONETRO Ppz - Pride and Prejudice and Zombies * 1/2 - - - valutazione media: 1,95 su 12 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato no!
1,95/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblico * 1/2 - - -
   
   
   
L'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo scritto da Seth Grahame-Smith, "Pride and Prejudice and Zombies".
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Lo stravolgimento in salsa horror del classico di Jane Austen approda su grande schermo, ma sorprende per il rispetto della materia
Emanuele Sacchi     * * - - -

Londra, XIX secolo. Le sorelle Bennet sono in cerca di marito, ma se l'avvenente Jane trova ben presto il promesso sposo, l'intrattabile donna-guerriera Elizabeth incontra maggiori difficoltà. La ragazza sceglie infatti di reprimere i suoi sentimenti per il colonnello Darcy, preferendo provocarlo verbalmente. Intanto la minaccia degli zombi si fa strada verso Londra, rischiando di annientare l'Inghilterra e con lei la razza umana.
Caso letterario nel 2009 per l'ardita scelta di modificare il testo di "Orgoglio e pregiudizio" di Jane Austen inserendo elementi horror, "Pride and Prejudice and Zombies" rappresentò l'anticamera per il susseguente bestseller di Seth Grahame-Smith: Abraham Lincoln, cacciatore di vampiri. A differenza di quest'ultimo, PPZ trova ben più tardi la sua trasposizione cinematografica, attraversando ipotetici stadi intermedi con Natalie Portman (che anche nella versione definitiva produce) nel cast e David O. Russell alla regia. Alla fine a girare è Burr Steers e protagonisti sono belle speranze dello star system come Lily James o Sam Riley, affiancate a icone di genere come Lena Headey, ormai cristallizzata nel ruolo di amazzone spietata e inarrestabile.
Con un rispetto ossequioso per il testo originario, il film di Steers finisce per concentrarsi sull'unico assunto di base del romanzo: la giustapposizione tra il romanticismo imbellettato, ma immortale, della Austen e la brutalità di un mondo invaso da zombi cannibali, pure loro in un certo senso immortali, che si possono fermare solo con una pallottola nel cranio. Il contrasto che ne deriva resta il tema dominante, a cui Steers affida in toto le sorti della propria opera, ma in breve tempo finisce per suonare monocorde come il suono di un sistro. Senza indulgere nella scurrilità alla Scary Movie né inseguire il demenziale di derivazione ZAZ, PPZ - Pride + Prejudice + Zombies rimane fedele fino all'assurdo alla propria presunzione di opera seria e credibile. Fino a suscitare perplessità sull'effettiva esistenza di un target interessato a una proposta siffatta. Ogni gag, ogni svolta, ogni situazione intricata da risolvere vive di questo mash-up: i fucili sostituiscono le tazzine da tè, le uccisioni di zombie irrompono nei salotti bene, ma il codice della galanteria vittoriana non è mai violato. Procedendo verso l'epilogo, la crescente sensazione di cura per l'elemento romance e di sciatteria verso il suo contrario rivela la natura totalmente young adult dell'opera, caratterizzata dall'avvenenza dei suoi giovani protagonisti e da una morale, vagamente consolatoria, sull'accettazione dei propri sentimenti e della propria diversità.
Alla fine le guerre tra i vivi e i non-morti rappresentano poco più di un fastidio, un impedimento non necessario nello svolgimento impeccabile del romanzo austeniano. Il disturbo iconoclasta di un caposaldo della letteratura si trasforma così nella celebrazione del potere affabulatorio di quest'ultimo, vero trionfatore della tenzone. Pessime e confuse le scene d'azione, innocui e mai raccapriccianti i momenti horror, Burt Steers pare infatti a suo agio solo tra balli e corteggiamenti, ossia nelle accoglienti braccia di Miss Austen. Ma era questo l'intento originario?

Incassi Ppz - Pride and Prejudice and Zombies
Incasso Totale* Italia: € 433.000
Ultima rilevazione:
Box Office di lunedì 15 febbraio 2016
Primo Weekend Usa: $ 5.200.000
Incasso Totale* Usa: $ 10.717.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 21 febbraio 2016
Sei d'accordo con la recensione di Emanuele Sacchi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
29%
No
71%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

Perchè?!

venerdì 12 febbraio 2016 di parieaa

Posso anche comprendere la necessità di trovare nuovi modi di fare film, ma perchè proprio così? Non ne capisco il senso...tra tutte le storie, tra tutti i libri, tra tutti gli autori, tra tutte le leggende e miti, bisognava proprio scegliere Orgoglio e pregiudizio di JAne Austen? Perchè?! Non poteva esserci scelta più sciocca e avventata! Però non posso nascondere che un minimo di curiosità prima di entrare in sala in fin dei conti ce l'avevo.Poi continua »

* - - - -

Inutilità assoluta

mercoledì 13 aprile 2016 di EvilDevin87

Da un film intitolato "Orgoglio e pregiudizio e zombi" è lecito aspettarsi qualcosa di grottesco, trash e delirante. E invece in questa roba che stento a definire "film" l'unica cosa a regnare sovrana è la noia. Il film si prende dannatamente sul serio, non diverte e gli zombi sono davvero poco presenti. La regia è piattissima a dir poco: non da spessore a niente, nè alla classica storiella d'amore, nè alla componente delirante, nè continua »

* * - - -

Viva la austen

lunedì 14 marzo 2016 di goldy

  Il titolo denuncia   immediatamente l’intento del film.  La notorietà del     romanzo lo colloca al  32.mo posto in  graduatoria tra i libri più richiesti nelle biblioteche ancora oggi.  Ci si aspetta che il regista, che è anche sceneggiatore,  lavori maggiormente sul cotè  horror   che invece rimane confinato a scene poco significative e mai topiche.  La presenza dei morti viventi continua »

Sign. Darcy
"Di tutte le armi che esistono al mondo, ora so che l'amore è la più pericolosa, mi è stata inferta una ferita mortale. In quale momento sono caduto sotto il vostro incantesimo, signorina Bennett? Non so dire l'ora, il luogo, lo sguardo o le parole che ne hanno posto le basi perché ci sono caduto prima ancora di accorgermi che fosse iniziato. Che folle orgoglioso sono stato, non potrò mai vincere il vostro amore in questa vita!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Ppz - Pride and Prejudice and Zombies

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 8 giugno 2016

Cover Dvd Ppz - Pride and Prejudice and Zombies A partire da mercoledì 8 giugno 2016 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Ppz - Pride and Prejudice and Zombies di Burr Steers con Lily James, Sam Riley, Bella Heathcote, Jack Huston. Distribuito da Eagle Pictures, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1. Su internet PPZ. Pride + Prejudice + Zombies (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 10,49 €
Prezzo di listino: 13,99 €
Risparmio: 3,50 €
Aquista on line il dvd del film Ppz - Pride and Prejudice and Zombies

Niente humour tra gli zombie

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Chissà cosa direbbe il Manzoni se tra Renzo e Lucia spuntassero degli zombie. Nell'ennesima versione cinematografica del celebre romanzo di Jane Austen le cinque sorelle Bennet sono assediate dai morti viventi. Ma il film non osa spingere a fondo sulla parodia. Così chi lo andrà a vedere? Gli adulti che hanno amato il libro resteranno inorriditi dal blasfemo accostamento, nonostante l'elegante confezione. I ragazzi popcom saranno frenati dal passaparola: non si ride (quasi) mai. Da Il Giornale, »

Jane Austen contro gli zombie: in fondo è humour inglese

di Francesco Alò Il Messaggero

Si può sposare l'immarcescibile capolavoro letterario Orgoglio e pregiudizio (1813) firmato Jane Austen con la carne marcia degli zombi? Sì. Lo fece già su carta nel 2009 il garrulo Seth Grahame-Smith vendendo due milioni di copie e facendo diventare un caso letterario il cosiddetto genere "mash-up". Dopo ben sette anni e la dolorosa rinuncia ad essere protagonista di Natalie Portman, grande fan del libro (rimasta però produttrice), ecco il film tratto da quelle pagine per alcuni sacrileghe, per altri geniali. »

Ppz - Pride and Prejudice and Zombies | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1° | parieaa
  2° | evildevin87
  3° | goldy
Trailer
1 | 2 | 3 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 |
Link esterni
Facebook
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 4 febbraio 2016
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità