Ppz - Pride and Prejudice and Zombies

Film 2016 | Horror +13 108 min.

Titolo originalePride and Prejudice and Zombies
Anno2016
GenereHorror
ProduzioneUSA
Durata108 minuti
Regia diBurr Steers
AttoriLily James, Sam Riley, Jack Huston, Douglas Booth, Bella Heathcote, Matt Smith Charles Dance, Lena Headey, Emma Greenwell, Morfydd Clark, Aisling Loftus, Dolly Wells, Hermione Corfield, Suki Waterhouse.
Uscitagiovedì 4 febbraio 2016
DistribuzioneM2 Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 1,94 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Burr Steers. Un film con Lily James, Sam Riley, Jack Huston, Douglas Booth, Bella Heathcote, Matt Smith. Cast completo Titolo originale: Pride and Prejudice and Zombies. Genere Horror - USA, 2016, durata 108 minuti. Uscita cinema giovedì 4 febbraio 2016 distribuito da M2 Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 1,94 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Ppz - Pride and Prejudice and Zombies
tra i tuoi film preferiti.




oppure

L'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo scritto da Seth Grahame-Smith, "Pride and Prejudice and Zombies". In Italia al Box Office Ppz - Pride and Prejudice and Zombies ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 433 mila euro e 287 mila euro nel primo weekend.

Ppz - Pride and Prejudice and Zombies è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato no!
1,94/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 1,88
CONSIGLIATO NÌ
Lo stravolgimento in salsa horror del classico di Jane Austen approda su grande schermo, ma sorprende per il rispetto della materia.
Recensione di Emanuele Sacchi
giovedì 4 febbraio 2016
Recensione di Emanuele Sacchi
giovedì 4 febbraio 2016

Londra, XIX secolo. Le sorelle Bennet sono in cerca di marito, ma se l'avvenente Jane trova ben presto il promesso sposo, l'intrattabile donna-guerriera Elizabeth incontra maggiori difficoltà. La ragazza sceglie infatti di reprimere i suoi sentimenti per il colonnello Darcy, preferendo provocarlo verbalmente. Intanto la minaccia degli zombi si fa strada verso Londra, rischiando di annientare l'Inghilterra e con lei la razza umana.
Caso letterario nel 2009 per l'ardita scelta di modificare il testo di "Orgoglio e pregiudizio" di Jane Austen inserendo elementi horror, "Pride and Prejudice and Zombies" rappresentò l'anticamera per il susseguente bestseller di Seth Grahame-Smith: Abraham Lincoln, cacciatore di vampiri. A differenza di quest'ultimo, PPZ trova ben più tardi la sua trasposizione cinematografica, attraversando ipotetici stadi intermedi con Natalie Portman (che anche nella versione definitiva produce) nel cast e David O. Russell alla regia. Alla fine a girare è Burr Steers e protagonisti sono belle speranze dello star system come Lily James o Sam Riley, affiancate a icone di genere come Lena Headey, ormai cristallizzata nel ruolo di amazzone spietata e inarrestabile.
Con un rispetto ossequioso per il testo originario, il film di Steers finisce per concentrarsi sull'unico assunto di base del romanzo: la giustapposizione tra il romanticismo imbellettato, ma immortale, della Austen e la brutalità di un mondo invaso da zombi cannibali, pure loro in un certo senso immortali, che si possono fermare solo con una pallottola nel cranio. Il contrasto che ne deriva resta il tema dominante, a cui Steers affida in toto le sorti della propria opera, ma in breve tempo finisce per suonare monocorde come il suono di un sistro. Senza indulgere nella scurrilità alla Scary Movie né inseguire il demenziale di derivazione ZAZ, PPZ - Pride + Prejudice + Zombies rimane fedele fino all'assurdo alla propria presunzione di opera seria e credibile. Fino a suscitare perplessità sull'effettiva esistenza di un target interessato a una proposta siffatta. Ogni gag, ogni svolta, ogni situazione intricata da risolvere vive di questo mash-up: i fucili sostituiscono le tazzine da tè, le uccisioni di zombie irrompono nei salotti bene, ma il codice della galanteria vittoriana non è mai violato. Procedendo verso l'epilogo, la crescente sensazione di cura per l'elemento romance e di sciatteria verso il suo contrario rivela la natura totalmente young adult dell'opera, caratterizzata dall'avvenenza dei suoi giovani protagonisti e da una morale, vagamente consolatoria, sull'accettazione dei propri sentimenti e della propria diversità.
Alla fine le guerre tra i vivi e i non-morti rappresentano poco più di un fastidio, un impedimento non necessario nello svolgimento impeccabile del romanzo austeniano. Il disturbo iconoclasta di un caposaldo della letteratura si trasforma così nella celebrazione del potere affabulatorio di quest'ultimo, vero trionfatore della tenzone. Pessime e confuse le scene d'azione, innocui e mai raccapriccianti i momenti horror, Burt Steers pare infatti a suo agio solo tra balli e corteggiamenti, ossia nelle accoglienti braccia di Miss Austen. Ma era questo l'intento originario?

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
PPZ - PRIDE AND PREJUDICE AND ZOMBIES
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
TIMVISION
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,29 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 12 febbraio 2016
parieaa

Posso anche comprendere la necessità di trovare nuovi modi di fare film, ma perchè proprio così? Non ne capisco il senso...tra tutte le storie, tra tutti i libri, tra tutti gli autori, tra tutte le leggende e miti, bisognava proprio scegliere Orgoglio e pregiudizio di JAne Austen? Perchè?! Non poteva esserci scelta più sciocca e avventata! Però non posso nascondere [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 aprile 2016
EvilDevin87

Da un film intitolato "Orgoglio e pregiudizio e zombi" è lecito aspettarsi qualcosa di grottesco, trash e delirante. E invece in questa roba che stento a definire "film" l'unica cosa a regnare sovrana è la noia. Il film si prende dannatamente sul serio, non diverte e gli zombi sono davvero poco presenti. La regia è piattissima a dir poco: non da spessore [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 marzo 2016
goldy

  Il titolo denuncia   immediatamente l’intento del film.  La notorietà del     romanzo lo colloca al  32.mo posto in  graduatoria tra i libri più richiesti nelle biblioteche ancora oggi.  Ci si aspetta che il regista, che è anche sceneggiatore,  lavori maggiormente sul cotè  horror   che invece [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 settembre 2016
elisa_2016

Adoro il libro Orgoglio e Pregiudizio e, presa dalla curiosità di sapere come era stata resa la storia d’amore tra Elizabeth e Darcy, ho aspettato l’uscita del film in DVD per vederlo anche in versione originale. Devo dire che l’impressione è stata abbastanza positiva anche se ho trovato diverse imprecisioni (anche nella traduzione in italiano) e punti poco chiari.

lunedì 8 febbraio 2016
dydluca

E' da molto che non recensivo un film in questo sito. Ma questa volta mi sono sentito obbligato. Un obbligo morale verso i lettori/spettatori. Vi prego,vi scongiuro,vi avviso....EVITATELO!!! Non buttate via i soldi per questo film. Piuttosto andate a vedere Doraemon! Non merita nemmeno una stelletta e non merita che perda tempo a dirvi cosa è e cosa non è questo film.

domenica 12 giugno 2016
Kyotrix

Laciate stare, che è meglio!

giovedì 9 giugno 2016
Liuk

L'idea era veramente audace e mi ha spinto a vederlo. Purtroppo PPZ è mal sviluppato, confusionario e con troppi generi fusi insieme. Fosse stato più gotico, meno brillante, e con meno inutili macchiette, avrebbe potuto anche risultare interessante. Sconsigliato.

mercoledì 13 aprile 2016
Vare_Bog

Uno dei più brutti, e banali film che io abbia mai visto. Scontato fin dalle prime scene. Costumi poco veritieri. Trucco zombi mal fatto.

mercoledì 9 marzo 2016
Marco Farulli

Questo è un film per intenditori, è un film ben curato nei dialoghi nella recitazione e nella riproduzione della ricca Inghilterra del 1800. Bellissima la scena in cui le figlie, tutte riunite col padre in salotto, invece di ricamare puliscono le loro armi. Bravissime le donzelle a dare quel senso di pudore e forza alla recitazione. Il Cast è veramente composo di bravi attori [...] Vai alla recensione »

giovedì 18 febbraio 2016
dariotto

zombi super intelligenti ,parlano e corrono cavalcano e combattono ,come possono non vincere ,ma gli attori convincono ,con la loro bravura . danno un senso a tutto ,l ho visto ,non lo rivedro piu ,ma non lo sconsiglio ,c è chi puo amarlo e chi schifarlo .ma se non lo si guarda come si puo giudicare ?!? .

mercoledì 10 febbraio 2016
Derbegeistert

Un film nella cui trama coesistono atmosfere classiche derivanti da un noto romanzo di inizio 800, arti marziali e zombie, potrebbe apparire come una forzatura tale da portare inevitabilmente  ad un film comico - o peggio ancora - involontariamente comico. Il film fin da subito fuga questi dubbi. Un sapiente dosaggio dei suddetti elementi unito ad una ottima caratterizzazione dei personaggi oltre [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 febbraio 2016
Mirrina

Entro in sala: gli amici sono eccitatissimi, io sto maledicendomi per avergli dato retta ma ormai ci sono. Il ragazzo all'entrata chiude la porta, non posso più fuggire. Inizia il film. Finisce il film: sono la prima a far partire un clamoroso applauso insieme alle altre 10 persone presenti in sala. L'idea è geniale, gli attori molto bravi, i dialoghi quelli del romanzo ma con gli zombie nel mezzo. [...] Vai alla recensione »

Frasi
"Di tutte le armi che esistono al mondo, ora so che l'amore è la più pericolosa, mi è stata inferta una ferita mortale. In quale momento sono caduto sotto il vostro incantesimo, signorina Bennett? Non so dire l'ora, il luogo, lo sguardo o le parole che ne hanno posto le basi perché ci sono caduto prima ancora di accorgermi che fosse iniziato. Che folle orgoglioso sono stato, non potrò mai vincere il vostro amore in questa vita!"
Mr Darcy (Sam Riley)
dal film Ppz - Pride and Prejudice and Zombies - a cura di We
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Francesco Alò
Il Messaggero

Si può sposare l'immarcescibile capolavoro letterario Orgoglio e pregiudizio (1813) firmato Jane Austen con la carne marcia degli zombi? Sì. Lo fece già su carta nel 2009 il garrulo Seth Grahame-Smith vendendo due milioni di copie e facendo diventare un caso letterario il cosiddetto genere "mash-up". Dopo ben sette anni e la dolorosa rinuncia ad essere protagonista di Natalie Portman, grande fan del [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Chissà cosa direbbe il Manzoni se tra Renzo e Lucia spuntassero degli zombie. Nell'ennesima versione cinematografica del celebre romanzo di Jane Austen le cinque sorelle Bennet sono assediate dai morti viventi. Ma il film non osa spingere a fondo sulla parodia. Così chi lo andrà a vedere? Gli adulti che hanno amato il libro resteranno inorriditi dal blasfemo accostamento, nonostante l'elegante confezione. [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati