Sotto una buona stella

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Sotto una buona stella   Dvd Sotto una buona stella   Blu-Ray Sotto una buona stella  
Un film di Carlo Verdone. Con Carlo Verdone, Paola Cortellesi, Tea Falco, Lorenzo Richelmy, Eleonora Sergio.
continua»
Commedia, durata 106 min. - Italia 2014. - Universal Pictures uscita giovedì 13 febbraio 2014. MYMONETRO Sotto una buona stella * * 1/2 - - valutazione media: 2,62 su 71 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,62/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * - - -
   
   
   
Cosa succederebbe se un uomo d'affari, divorziato, con una bella casa, una vita agiata, una ragazza mozzafiato, si trovasse improvvisamente costretto a fare il Mammo casalingo con due figli ventenni ed una nipotina a carico???
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una commedia discontinua che attraversa alti e bassi, alternando momenti di comicità esilarante a momenti di staticità
Paola Casella     * * 1/2 - -

Federico Picchioni è un uomo d'affari di successo che lavora per una holding finanziaria e vive in una casa lussuosa con la giovane fidanzata, Gemma. I due figli avuti dalla ex moglie, Lia e Niccolò, abitano invece con la madre. Quando la donna muore, Federico si trova costretto ad accogliere in casa i due ventenni, che lo detestano per aver abbandonato la famiglia, più una nipotina nata da una passata relazione di Lia. Contestualmente, un socio di Federico viene arrestato dalla Finanza, non prima di aver dilapidato tutte le sostanze dei colleghi e aver compromesso la loro reputazione. Gemma, che non sa che farsene di un compagno disoccupato e con figli a carico, lascia Federico. Ed ecco che entra in scena Luisa Tombolini, una "tagliatrice di teste" tormentata dai sensi di colpa per il cinismo del proprio mestiere, che abita proprio nell'appartamento accanto ai Picchioni. Riuscirà questo mix di solitudini problematiche a raggiungere l'armonia?
Carlo Verdone, regista, interprete e cosceneggiatore di Sotto una buona stella, torna a parlare dei problemi della contemporaneità dopo Posti in piedi in Paradiso e lo fa a modo suo: mescolando realtà e parodia, situazioni implausibili e sentimenti autentici, farsa e malinconia. Il risultato è una commedia discontinua che attraversa alti e bassi, alternando momenti di comicità esilarante a momenti di staticità quasi asfittica. Un indizio per spiegare questa schizofrenia pare essere la scena del provino musicale cui Niccolò si sottopone, davanti agli occhi del padre, esibendosi in una canzone nostalgica per due produttori (uno dei quali ha una fisionomia familiare...) che non lo stanno nemmeno ad ascoltare, liquidandolo come deprimente. "La gente vuole ridere", gli dicono. E Federico-Verdone risponde loro: "Quella che voi chiamate depressione si chiama anima".
Ecco, l'anima di Verdone, e la sua vis (tragi)comica, si è spesso adeguata alle esigenze della risata facile e della confezione accessibile, soffocando quella vena anarchica (artisticamente parlando) che è il vero cuore delle sue gag e dei suoi fulminanti ritratti del bestiario umano. Anche in Sotto una buona stella questa spinta anarchica affiora in alcune scene il cui ritmo accelera impercettibilmente, regalandoci tempi comici precisi: ad esempio il reading di poesia, spassoso nella sua totale improbabilità, ed efficace nella sua componente surreale. Oppure il duetto in macchina fra Verdone e Paola Cortellesi-Luisa, intenti a discutere le modalità di un primo bacio. Queste situazioni riuscite si alternano però a siparietti da sitcom e a caratterizzazioni superficiali: difficile credere al personaggio della tagliatrice di teste che da un lato usa la peggiore retorica aziendalista per licenziare le sue "vittime", dall'altro si adopera per riciclarle molto al di sotto delle loro competenze (e difficile credere alla gratitudine di questi ultimi nei suoi confronti...). Così come macchiettistici appaiono i due figli sfaccendati ("le salme") che bivaccano in casa del padre.
Tuttavia sulle debolezze prevale la genuinità del tentativo di Verdone di raccontare il reale, schierandosi dalla parte dei buoni (nel senso di persone di buon cuore). "Tu non stai bene", viene ripetuto varie volte nel corso del film, e Sotto una buona stella si pone come termometro di uno stato di malessere diffuso nel Paese in cui i talenti vengono umiliati e i giovani sono costretti all'espatrio (non è un caso che un'altra commedia attuale si intitoli ironicamente La gente che sta bene). Di questo disagio ormai febbricitante Verdone si fa cantore con le sue armi comunicative: il lamento (in voce fuori campo), la vignetta feroce, la tenerezza inattesa. E porta con sé lo spettatore affabulandolo con la sua stessa discontinuità, con i suoi inciampi e i suoi tentativi di ritrovare l'equilibrio (comico e narrativo), degni dello sciancato che ad un certo punto interpreta per gioco.
Gli fa da sponda Paola Cortellesi, anche lei sdoppiata fra la gag comica e l'interpretazione credibile, partner affidabile e collante fra i vari componenti della famiglia Picchioni. Soprattutto, Cortellesi è brava a rimanere in sella nonostante gli sbalzi di tono e di ritmo di un film che trattiene a stento la voglia di Verdone di esplodere nella sua dimensione satirica e nella sua ribollente rabbia sociale. Se Verdone desse più sfogo all'esasperazione e più spazio all'iconoclastia, il risultato finale sarebbe davvero irresistibile.

Incassi Sotto una buona stella
Primo Weekend Italia: € 4.251.000
Incasso Totale* Italia: € 10.278.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 20 luglio 2014
Sei d'accordo con la recensione di Paola Casella?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
44%
No
56%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Sotto una buona stella

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
3
David di Donatello
0
2
* - - - -

Vergogna !!!

venerdì 14 febbraio 2014 di stellab

Un film veramente brutto. Da vergognarsi. Non si ride quasi mai. La storiella e piccola piccola e senza fantasa. La cortellesi in grado solo di fare l'imitazione della rumena ...tutto girato in una casa !!! Senza repiro senza emozione. Che tristezza.   continua »

* - - - -

Alti e bassi. pochi i primi.

venerdì 14 febbraio 2014 di Eusebio Abbondanza

La cosa che lascia più sconcertati in questo film, con i suoi numerosi cali di tono, la discontinuità di sceneggiatura e recitazione, la regia sotto il livello minimo sindacale, è che lo firmi un regista di lunga esperienza e di grande talento come Carlo Verdone. Sembra impossibile che un maestro riconosciuto della commedia possa perdere la bussola e sfornare un film così privo di ritmo, spesso noioso, con pochi momenti davvero godibili seminati in una trama piena di continua »

* * * - -

Non il miglior verdone, ma comunque gradevole

domenica 16 febbraio 2014 di Nino Pell.

L'impressione complessiva dopo aver guardato questo film è che non si è trattato certamente di una delle pellicole migliori di Verdone, ma allo stesso tempo, il risultato è nell'insieme gradevole e sicuramente più che discreto. La storia si concentra sulla crisi contemporanea di coppia (quella per la quale non vi è alcuna comunicabilità di fondo, come nel caso in cui al protagonista della storia muore la moglie con la quale era separato da tempo e non trova il giusto coraggio di riferirlo prontamente continua »

* * - - -

Una delusione

domenica 16 febbraio 2014 di attore1961

Le premesse del lancio e i trailer facevano sperare in qualcosa di decisamente migliore. E' un peccato per Paola Cortellese aver lavorato a fianco di Verdone per la prima volta, con un film che dice ben poco. Sia Carlo Verdone che Paola Cortellesi hanno fatto del loro meglio da professionisti quali sono, ma la sceneggiatura è veramente debole. A parte qualche siparietto divertente, la storia in alcuni punti sembra un canovaccio buttato giù frettolosamente, con personaggi abbozzati e situazioni che continua »

Lia Picchioni
"Te ne sei scappato nel buio portandoti via il foglietto delle istruzioni..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Lia Picchioni
"L'Italia non é un paese per giovani"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Luisa Tombolino
"Stia tranquillo: domani mattina quei pensieri saranno più leggeri."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Sotto una buona stella

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 24 giugno 2014

Cover Dvd Sotto una buona stella A partire da martedì 24 giugno 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Sotto una buona stella di Carlo Verdone con Paola Cortellesi, Carlo Verdone, Tea Falco, Lorenzo Richelmy. Distribuito da FilmAuro. Su internet Sotto una buona stella (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 14,99 €
Aquista on line il dvd del film Sotto una buona stella

SOUNDTRACK | Sotto una buona stella

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 20 febbraio 2014

Cover CD Sotto una buona stella A partire da giovedì 20 febbraio 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Sotto una buona stella del regista. Carlo Verdone Distribuita da Sony Classical. Su internet il cd Sotto una buona stella è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,90 €
Prezzo di listino: 22,70 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Sotto una buona stella

APPROFONDIMENTI | Uno dei pochi ad avere mantenuto con il suo pubblico un rapporto costante.

Carlo verdone

mercoledì 12 febbraio 2014 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Carlo Verdone La prima volta che Carlo Verdone diede l'esame di storia del cinema all'università venne bocciato. Il docente era suo papà Mario, implacabile e giustamente imparziale. Diciamo che ha pienamente recuperato, negli anni, attraverso una filmografia importante, forse unica nel panorama cinematografico italiano. Verdone, classe 1950, è uno dei pochi autori-attori ad avere sempre mantenuto con il suo pubblico un rapporto costante, senza cali di popolarità, con un percorso di crescita attraverso varie declinazioni della commedia.

   

Paola Cortellesi ancora di salvezza del broker Verdone

di Paolo D'Agostini La Repubblica

La metamorfosi del Verdone sempre meno e ormai decisamente non più da un pezzo "giovane comico" è stata lenta, a sbalzi, punteggiata di concessioni alla prima maniera - alla quale il suo pubblico, malgrado il passaggio di generazione, resta attaccatissimo - ma ineluttabile, a questo punto irreversibile, e anche governata da lui con consapevolezza e saggezza (per esempio nel defilare il proprio personaggio, farlo slittare dal centro al lato della scena) sia pur non prive dei rovelli che caratterizzano l'artista e la persona, e lo fanno sentire vicino, umano e simpatico a tutti. »

Verdone e la peggio gioventù

di Valerio Caprara Il Mattino

«Sotto una buona stella» s'è svolta tutta la carriera di Verdone: ma non sono certo le favorevoli congiunzioni astrali a potere spiegare i valori e i successi di una filmografia che taglia con questo titolo il ventiquattresimo nastro. Il regista, sceneggiatore e attore romano, infatti, non ha mai svenduto la propria personalità e nello stesso tempo non ha mai smesso di tenere accesa la scintilla del rapporto con il pubblico, quello vero e vasto che alla lunga smaschera gli acchiappasoldi senza qualità. »

Cortellesi, asso di Verdone

di Alessandra Levantesi La Stampa

Autore di commedie di costume che con il tempo sono diventate più crepuscolari, Carlo Verdone in Sotto una buona stella mette in scena un teatrino familiare afflitto dai mali tipici di quest'epoca spaesata e confusa: la precarietà economica e la vulnerabilità degli affetti. Separato da anni dalla moglie, l'agiato Federico Picchioni riceve la notizia della sua imminente dipartita durante la festa di compleanno della giovane convivente e arriva troppo tardi al capezzale dove la piangono i figli Lia, ragazza madre, e Nicolò, studente e aspirante musicista. »

Sotto una buona stella | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | nino pell.
  2° | eusebio abbondanza
  3° | attore1961
  4° | stellab
  5° | trammina93
  6° | ultimoboyscout
  7° | cassiopea
  8° | francescacesca
  9° | homer52
10° | francesca romana cerri
11° | alexandros_87
12° | warmachine1983
13° | flyanto
14° | mauridal
15° | domenico rizzi
Nastri d'Argento (3)
David di Donatello (2)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Facebook
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità