Mai Stati Uniti

Acquista su Ibs.it   Dvd Mai Stati Uniti   Blu-Ray Mai Stati Uniti  
Un film di Carlo Vanzina. Con Vincenzo Salemme, Ambra Angiolini, Ricky Memphis, Anna Foglietta, Giovanni Vernia.
continua»
Commedia, durata 90 min. - Italia 2013. - 01 Distribution uscita giovedì 3 gennaio 2013. MYMONETRO Mai Stati Uniti * * - - - valutazione media: 2,34 su 42 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,34/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * - - -
 critica * * - - -
 pubblico * * - - -
   
   
   
Cinque personaggi scoprono di avere un padre in comune. Riceveranno però l'eredità solo se esaudiranno l'ultimo suo desiderio.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Sono gli attori la parte migliore di quest'opera che appare più vitale delle ultime produzioni vanziniane
Boris Sollazzo     * * - - -

Cinque fratelli che non sanno di esserlo, un viaggio in America per spargere le ceneri del padre che ha sedotto e abbandonato le loro madri e mettere così le mani su una cospicua eredità. La trama del nuovo film dei fratelli Vanzina è uno di quei canovacci a colpo sicuro che usano gli sceneggiatori di mestiere per non correre rischi, soprattutto se in quel quintetto trovi attori come Vincenzo Salemme e Ricky Memphis, in gran forma, e hai la fortuna di valorizzare il bel talento comico di Anna Foglietta o la maturazione artistica di Ambra Angiolini.
E sono proprio gli attori la parte migliore di quest'opera, nonostante un Giovanni Vernia che si conferma non tagliato per la carriera cinematografica (la sua imitazione di De Niro verrà ricordata come una delle trovate più urticanti della storia del cinema). A loro aggiungiamo anche Maurizio Mattioli che con la sua partecipazione, breve ma irresistibile, ci regala forse i momenti più divertenti del film.
Un film, questo, che appare di sicuro più vitale delle ultime produzioni vanziniane, grazie, probabilmente, anche alla presenza come cosceneggiatore di Edoardo Falcone (sodale, in scrittura, anche di Massimiliano Bruno), che sembra aver dato loro nuova linfa e una maggiore coerenza narrativa rispetto all'estemporaneità degli ultimi anni. Eppure il difetto di fondo dei loro ultimi vent'anni - dal loro secondo viaggio in America, per intenderci, Sognando la California (1992) e quel piccolo grande gioiello che è Il pranzo della domenica (2003) escluso - riemerge prepotente. Guardando la regia di Carlo e percorrendo la scrittura di Enrico, è inevitabile sentirsi fuori tempo, non riuscire ad appassionarsi a storie che senti vecchie, lontane. Lo stile è quello di un cinema che non c'è più, la partitura narrativa è faticosa pur nella brevità del film, l'insieme di gag hanno un sapore di già visto, anche la coralità appare forzata. E qui è inevitabile chiedersi perché nessuno di noi si stancherebbe mai di rivedere, ancora adesso, Vacanze in America o Sapore di mare, Yuppies - I giovani di successo o Eccezzziunale...veramente (e persino Amarsi un po') ma poi non riesce a lasciarsi catturare da questo sentimentalismo comico degli ultimi due decenni.
La risposta, forse, sta in una minore cura dei particolari (il fuso orario inesistente tra Ambra, in America, e la sua psichiatra Daniela Piperno, in Italia, entrambe al telefono di notte non è determinante ma, di sicuro, dà fastidio) e in un'armonia inesistente tra le varie parti in commedia che, invece, prima, era il punto di forza delle storie vanziniane. E per sentirsi e rendersi moderni non bastano le ammiccanti citazioni alla commedia americana moderna (Parto col folle e Una notte da leoni su tutti) o ai classici di un tempo (Intrigo Internazionale che incontra... il grande e compianto presidente della Roma Franco Sensi!), la patina di un cinema (sor)passato non va comunque via.

Incassi Mai Stati Uniti
Primo Weekend Italia: € 2.062.000
Incasso Totale* Italia: € 5.501.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 10 febbraio 2013
Sei d'accordo con la recensione di Boris Sollazzo?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
61%
No
39%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

Un viaggio on the road per conoscersi un pò più a

venerdì 4 gennaio 2013 di Flyanto

Film in cui si narra il viaggio che devono intraprendere negli Stati Uniti cinque fratelli (da parte dello stesso padre), mai sinora conosciutisi, al fine di spargere le ceneri del defunto genitore ed intascare la spettata eredità. Ennesima produzione dei fratelli Vanzina, molto leggera e banale nel contenuto, che punta principalmente sulle figure più o meno comiche dei vari personaggi che incarnano svariate tipologie di individui (da Ambra Angiolini che rappresenta una giovane donna continua »

* - - - -

No ma, no.

venerdì 4 gennaio 2013 di Edgar Pironti

Difficile fare di peggio. Un'idea mediocre sfruttata male. Personaggi stereotipati interpretati da professionisti esperti, esperienza proveniente da altre pellicole da cui quei personaggi (insieme ai professionisti che li interpretano) sono stati copiaincollati. Unica nota nontropponegativa il solito Salemme (senza troppe sconvolgenti innovazioni) che riesce a strappare qualche sorriso ma, purtroppo, non vale il prezzo del biglietto, nemmeno il prezzo dei pop corn, nemmeno la benzina per continua »

* * * * -

Finalmente un film dei vanzina degno di nota

lunedì 7 gennaio 2013 di Mickey97

I fratelli Vanzina ritornano al cinema con Mai Stati Uniti che di certo risulta l'opera più vitale fra tutte le produzioni Vanziniane, risultando così di gran lunga la più abile nell'arte della gang. Una nota di merito la si deve obbligatoriamente attribuire alla perfetta scelta del cast, all'interno del quale troviamo la magnifica Ambra Angiolini nei panni dell'ansiolitica Angela, l'incredibile coatta romana Anna foglietta, l'efficace Ricky Memphis, continua »

* - - - -

Pessimo

lunedì 14 gennaio 2013 di primo 74

Davvero un film triste, una storia non originale ma presa in prestito da altre storie simili fuse in un accozzaglia di genere incerto. Per l'ambientazione statunitense sembra ricordare il vecchio vacanze in america con Claudio Amendola e Cristian De Sica, per quanto riguarda poi la storia del padre defunto dei fratelli che non si conoscono e dell'eredità sono tutti temi fritti e rifritti. Il film non ha ritmo, non nasconde ne palesa alcun messaggio per lo spettatore, dopo i primi quindici minuti continua »

giovanni verna
"Ehi tu! Ce l'hai con me? Ma ce l'hai con me? Non ti sento parla più forte! E allora vaffanculo!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Angela (Ambra Angiolini)
"Oddio mi sento male!Mi sento male, malissimo!Oddio mi sento male, malissimo! Mi sento male malissimo
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
giovanni verna
il calume della pace
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Mai Stati Uniti

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 19 giugno 2013

Cover Dvd Mai Stati Uniti A partire da mercoledì 19 giugno 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Mai Stati Uniti di Carlo Vanzina con Vincenzo Salemme, Ricky Memphis, Ambra Angiolini, Giovanni Vernia. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Mai Stati Uniti (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Mai Stati Uniti

Vanzina e i soi fratelli ma contro la crisi non bastano le gag

di Roberto Nepoti La Repubblica

Prima non se ne parlava mai; ora nel cinema italiano non c'è che la crisi. Dunque Vanzina muove di lì per raccontare le vicende di cinque poveracci che potrebbero dare una svolta alle loro esistenze grazie a un'eredità milionaria. I personaggi maschili sono Antonio (Vincenzo Salemme), ludopatico napoletano pieno di debiti; Nino (Ricky Memphis), disoccupato e separato con figlio, costretto a travestirsi da clown per raccontare patetiche favole a un pubblico di bambini; Michele (Giovanni Vernia), buon selvaggio in rivolta che ha perduto il lavoro in un bioparco. »

I Vanzina «on the road» con cinque fratellastri italioti

di Valerio Caprara Il Mattino

La rimonta continua: umiliato e offeso, un po' maramaldescamente persino da chi ne era stato fruitore appassionato, il cinepanettone s'è un po' risollevato grazie agli incassi di Natale. In questa dimensione, magari non esaltante e non portatrice di nuovi verbi cinematografici, porta a casa il suo bravo risultato «Mai stati uniti» siglato dalla factory Vanzina. Adepti della commedia farsesca depurata dei lazzi più triviali, gli affiatati Enrico & Carlo si divertono stavolta a mettere on the road cinque tipi italioti, fratellastri da parte di padre, che si spartiranno un'inattesa eredità a patto che si rechino a disperdere le ceneri del defunto nella mitica e sciamanica Arizona. »

Italiani d'Arizona, si ride ma con cautela

di Marco Giusti Il Manifesto

La battaglia comica di Natale, che ha decretato più sconfitti che vincitori, non è ancora finita. Era dai tempi di Don Buro-Christian De Sica in Vacanze in America e di Lorenzo Colombo-Massimo Boldi in Sognando la California che i Vanzina Brothers non tornavano negli States con un carico di più o meno nuovi comici. Sono passati ormai una trentina d'anni da questi film (soprattutto il primo) che hanno ancora fan agguerriti fra i trenta-quarantenni cresciuti negli anni '80. L'idea di questo Mai stati uniti, diretto da Carlo Vanzina e scritto da Carlo col fratello Enrico e Edoardo Falzone, gagman e co-sceneggiatore di Max Bruno, è più o meno la stessa. »

Vanzina on the road con 5 fratelli per caso

di Alessandra Levantesi La Stampa

Come altre commedie italiane delle festività, Mai stati uniti sceglie di guardare al cinema di ieri, sostituendo gli usuali protagonisti ricchi, arroganti e cafoni degli ultimi tempi con personaggi più semplici e genuini, quali popolavano gli schermi decenni fa. In scena 5 fratelli - il giocatore Salemme, la procace Foglietta, la fobica Ambra, il trepido papà Memphis e l'idiota Vernia - che vengono a sapere di essere tali quando il padre naturale per volontà testamentaria affida loro il compito di disperdere le sue ceneri nelle acque di un lago nel Grand Canyon. »

Mai Stati Uniti | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 3 gennaio 2013
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità