Tutti pazzi per Rose

Acquista su Ibs.it   Dvd Tutti pazzi per Rose   Blu-Ray Tutti pazzi per Rose  
Un film di Régis Roinsard. Con Romain Duris, Déborah François, Bérénice Bejo, Shaun Benson, Mélanie Bernier.
continua»
Titolo originale Populaire. Commedia, durata 111 min. - Francia 2012. - Bim uscita giovedì 30 maggio 2013. MYMONETRO Tutti pazzi per Rose * * * 1/2 - valutazione media: 3,58 su 29 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,58/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * * -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Rose è una giovane che diventa la dattilografa più veloce del mondo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Deliziosa commedia romantica francese dai colori pastello
Simona Previti     * * * * -

Francia, fine anni cinquanta. Rose Pamphyle vive in una piccola città di provincia della Normandia. La vita sembra riservarle poche sorprese: un matrimonio già organizzato con il figlio del meccanico, un bravo ragazzo. Una vita da casalinga. Ma il sogno di Rose è di diventare segretaria. Pur nata in provincia, il suo è uno spirito decisamente da donna moderna e emancipata. La sua tenacia, e un talento fuori dal comune nel battere a velocità strepitosa i tasti della macchina da scrivere - la porteranno lontano. Supera i colloqui presso un'agenzia di assicurazioni e diventa la segretaria di Louis Echard, di cui ovviamente si innamorerà folleme nte.
Deliziosa commedia romantica dai colori pastello, che ha tutto il sapore di una madeleine francese mangiata sotto la Tour Eiffel. Il perimetro di riferimento è questo: fra la pubblicità di Miss Dior firmata Sofia Coppola fatta lungometraggio, Cenerentola a Parigi con Audrey Hepburn e Les demoiselles de Rochefort di Jacques Demy.
Per chi è in sala, e ama quello stile, è al posto giusto. La giovane Rose, frangetta francese perfettamente al di sopra del taglio degli occhi, è una antecedente di Amélie Poulain: come lei gamine maladroite, goffa e dispettosa, ma dalla tenacia indiscutibile. Sa cosa vuole, e lo ottiene. Ingaggiata dall'affascinante Louis (Romain Duris) s'imbarca in un allenamento serissimo (una vera naja al femminile con tanto di corsa al mattino) per vincere i campionati regionali prima, nazionali dopo di dattilografia. Il ritmo delle battute sulla tastiera si fa sempre più veloce e sicuro, la postura sempre più dritta, anche se non mancano le gaffe che rendono il per sonaggio di Rose sempre più irresistibile agli occhi di Louis. Per allenarsi la ragazza dovrà ribattere a macchina, e sempre più velocemente, tutti i classici della letteratura francese. Così finito Madame Bovary, si ricomincia subito con un altro tomo.
Si sa, l'autoreferenzialità è cosa francese. Ma la praticano bene, e anche questo è dato riconosciuto. Così dai grandi classici, che vengono ricordati al mondo con un pizzico di orgoglio, si passa alla cinefilia, anche questa dal gusto tipicamente francese. La scena in cui Rose, finalmente trasformata da anatroccolo imbranato a donna seducente in vestito rosso fiamma, esce dal bagno e si presenta al cospetto di Louis, seduto in poltrona con vestito grigio, non può non essere una magnifica ma sottile citazione di Vertigo (La donna che visse due volte) di Hitchcock, autore si sa eletto a manifesto dalla politica degli autori della Nouvelle Vague. Anche il gioco delle luci (un neon che lampeggia fuori dalla finestra, oltre la tenda) ce lo dice chiaramente.
Da antologia la scena con James Stewart e Kim Novak, resta nella memoria del regista di Populaire, Régis Roinsard. Così come, qualche scena dopo, l'abbraccio amoroso fra Rose e Louis, nudi a letto, sotto un lampeggiare rosso e blu che tinge la scena; anche questo viene da un amour fou per il cinema e per i propri padri spirituali: questa volta chiarissimo il Godard colorista di Pierrot le fou (Il Bandito delle ore 11). Anche questo è il french touch. La citazione compiaciuta ma delicata, la commedia portata avanti con maestria a ricordarci che anche loro, i francesi, sanno essere maestri di commedia romantica, e sicuramente lo sono di cinema.

Stampa in PDF

Incassi Tutti pazzi per Rose
Primo Weekend Italia: € 176.000
Incasso Totale* Italia: € 379.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 16 giugno 2013
Sei d'accordo con la recensione di Simona Previti?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
58%
No
42%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Tutti pazzi per Rose

premi
nomination
Cesar
0
5
* * * * *

Delizia francese

domenica 2 giugno 2013 di Linus2k

La Francia è maestra del cinema, ed ultimamente le va riconosciuto, senza grossi dubbi, che sa creare piccoli e graziosi film che diventano prelibate praline di cioccolata tutti da gustare, sapendo fondere, citare, omaggiare i grandi Maestri del passato con una grazia rievocativa che oserei definire proustiana. "Tutti pazzi per Rose" si ascrive senza dubbio in questo ambito, così come lo poteva essere stato "The Artist" o anche "Il favoloso mondo di Amelie". Un continua »

* * * * -

Dattilografia,patria e amore

domenica 7 luglio 2013 di mericol

 Rose (Deborah Francois) alla ricerca di un posto di segreteria, lo trova alle dipendenze di un giovane e affascinante assicuratore, Louis (R. Duris) titolare dell’azienda. Rose anche lei bella e affascinante,in verità ha scarse capacità di segretaria, ma in compenso è una abilissima dattilografa, pur se batte a macchina con un solo dito delle 2 mani, l’indice. Louis ne vuol fare una campionessa. Diviene di fatto il suo allenatore. Impone sedute atletiche,allenamenti continua »

* * * * -

L'incantevole mondo di rose

martedì 4 giugno 2013 di donni romani

Incantevole il film, incantevole il personaggio, incantevole l'omaggio elegante, tenero e divertito che il regista Régis Roinsard rende alla commedia romantica degli Anni 50 e 60 costruendo un ricamo leggero ma mai superficiale che fa danzare i protagonisti in una perfetta sceneggiatura-scenografia. Rose Pamphyle vive in provincia, lavora nel negozio del padre e dovrebbe sposare il ragazzo più ambito del paese, ma ha un sogno nel cassetto, diventare segretaria, come tante altre continua »

* * * - -

Il mondo degli anni '50 perfettamente rappresentat

lunedì 3 giugno 2013 di Flyanto

 Film ambientato in Francia alla fine degli anni '50 in cui si racconta di una giovane donna proveniente dalla provincia che viene assunta come segretaria presso un ufficio di assicurazioni. Grazie alla sua velocità nel battere a macchina ella si iscriverà e concorrerà a tutte le gare nazionali e non di battitura veloce e le vincerà diventandone la campionessa internazionale e riuscendo anche alla fine a sposare il proprio capo. Questa commedia, forse un pò continua »

Rose
"So soltanto battere veloce a macchina. All'inizio mi piaceva perchè mi aiutava a non pensare, sei meno maldestra quando non pensi... e ti fa bene, ma non dura tanto!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Mary Taylor ; Rose Pamphyle
Mary : Lei è una strana creatura... Qual è il suo uomo ideale?
Rose : Un uomo che mi consideri uguale a lui...
Mary : Sì... E che altro?
Rose : A bhè... Un uomo più grande di me, ma che non faccia finta di essere giovane... Mmm... Un uomo che sia determinato e che sia esigente, ma non per questo troppo sicuro di sé. Abbastanza carino e un po' tormentato. niente in contrario che fumi, ma se fumasse un po' meno...
Mary : Chi allora?
Rose : Nessuno! Nessuno in particolare!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Tutti pazzi per Rose

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 21 novembre 2013

Cover Dvd Tutti pazzi per Rose A partire da giovedì 21 novembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Tutti pazzi per Rose di Régis Roinsard con Romain Duris, Déborah François, Bérénice Bejo, Shaun Benson. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Tutti pazzi per Rose (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 11,99 €
Prezzo di listino: 14,99 €
Risparmio: 3,00 €
Aquista on line il dvd del film Tutti pazzi per Rose

VIDEO | La romantica commedia francese dai toni pastello.

Il making of

mercoledì 29 maggio 2013 - Chiara Renda

Tutti pazzi per Rose, il making of Si apre con una sfilata di macchine da scrivere rosa confetto il making of di Tutti pazzi per Rose, la commedia francese ambientata negli anni Cinquanta che di quell'epoca ripropone efficacemente toni e atmosfere. Tra gonne a ruota e capelli impomatati, il film di Régis Roinsard racconta la storia di una competizione "sportiva" molto particolare: la dattilografia. Una disciplina che a detta del regista "tutti gli spettatori potevano comprendere, perchè tutti usiamo ogni giorno una tastiera". La protagonista Rose, giovane ambiziosa ragazza di provincia, ingaggiata dall'affascinante coach Louis (Romain Duris), s'imbarcherà infatti in un allenamento durissimo per vincere i campionati regionali prima, nazionali dopo di dattilografia.

   

Una nostalgia senza agganci alla realtà

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Un esordiente già molto rodato in spot e videoclip tenta di convincere gli spettatori che la Francia anni 50 somigliava alle commedie americane coeve. Dunque via con una storia buffa d'amore frustrato che passa attraverso incredibili ma vere gare per dattilografe; via con completini rosa, acconciature alla Doris Day, ragazze di campagna venute in città per assaporare la vita moderna; via con personaggi leggeri come l'aria che ogni tanto rievocano fatti gravi come lo sbarco in Normandia, o problematici come il desiderio sessuale. »

L'emancipazione di una dattilografa

di Valerio Caprara Il Mattino

Una commedia "french touch" in grado di eludere le critiche che una parte di pubblico e critica non mancherà di rivolgergli. «Tutti pazzi per Rose» potrebbe, infatti, essere penalizzato da una sfilza di aggettivi oscillanti tra il micidiale carino, l'infantile garbato, l'ambiguo nostalgico, il compiaciuto elegante e il generico romantico. Il suo piglio, però, non si limita a incollarsi sullo schermo e riesce, invece, a fare sprigionare dall'interno la chimica cinefila degli anni Cinquanta sospesa tra l'Europa e Hollywood, un fluido sottile e penetrante che comunica un piacere vintage, ma non vecchio. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Nel 1958 una ragazza della provincia francese, Rose Pamphyle, va in città per realizzare il sogno di diventare segretaria. Trova impiego presso l'affascinante agente d'assicurazioni Louis Echard; ma quando il principale si avvede della pazzesca velocità con cui la fanciulla batte a macchina (usando due sole dita), decide di diventarne il trainer e di portarla ai campionati del mondo di dattilografia. Tra i due fiorisce un sentimento; Rose sarebbe pronta a cedervi, però il suo "capo" teme le pene d'amore. »

Quanta grazia questa dattilografa

di Alessandra Levantesi La Stampa

Appassionato del vecchio cinema - soprattutto se americano e se firmato Wilder, Hitchcock, Sirk - l'esordiente Regis Roinsard ha realizzato una commedia romantica appesa a un filo esile esile, ma impeccabile per qualità e grazia. È Tutti pazzi per Rose, romanzo di emancipazione di una fanciulla imbranata, che ha il solo talento di essere velocissima alla macchina per scrivere. Siamo in Normandia, nel 1958: in fuga dal paesello e da un destino di casalinga, Rose si trasferisce a Lisieux dove Louis, attraente assicuratore, le promette di assumerla a patto che vinca il campionato di dattilografia. »

Tutti pazzi per Rose | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Cesar (5)


Articoli & News
Video
il making of
Trailer
1 | 2 |
Video
1|
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 30 maggio 2013
Showtime
  1 | Emilia Romagna
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità