Gladiatori di Roma 3D

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Gladiatori di Roma 3D   Dvd Gladiatori di Roma 3D   Blu-Ray Gladiatori di Roma 3D  
Un film di Iginio Straffi. Con Luca Argentero, Laura Chiatti, Belen Rodriguez Animazione, durata 95 min. - Italia 2012. - Medusa uscita giovedì 18 ottobre 2012. MYMONETRO Gladiatori di Roma 3D * * 1/2 - - valutazione media: 2,75 su 20 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,75/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * - - -
   
   
   
Un'avventura in 3D creata da Iginio Straffi, già inventore delle Winx .
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un divertente film di animazione sulla città eterna in 3D, semplice e con una morale evidente
Simona Previti     * * * - -

Timo, un orfanello scampato alla storica eruzione di Pompei, viene salvato da un gladiatore che lo porta con sé a Roma, lo accoglie nella sua famiglia e cerca di instradarlo all'arte del combattimento nella sua rinomata "accademia" per gladiatori. Ma Timo tutto è tranne che un combattente coraggioso. Impacciato a dir poco, goffo, molliccio, indolente, sembra non avere nessuna passione che lo motivi nella vita quotidiana, se non l'amore per Lucilla, la sorellastra, unica figlia del padre adottivo. Appena tornata dalla Grecia - da una "vacanza-studio" come la chiameremmo oggi - dove è andata a studiare filosofia, la ragazzina che è ormai già donna, seduce chiunque incroci il suo sguardo. Ma come in ogni fiaba che si rispetti il principe azzurro, il promesso sposo, deve essere il bello e il ricco di turno. Caso vuole che il rivale di Timo, Il gradasso e belloccio Cassio, sia il gladiatore più forte di Roma, nonché il figlio dell'imperatore Domiziano. Nozze perfette. Da copione fiabesco però la "principessa" non ne è innamorata. Il lieto fine è chiaramente scritto già dalle prime scene. E tutto ricorda l'iniziazione, con tanto di prove e di sfide, che l'eroe dovrà superare per conquistare l'amata.
Il made-in-Italy Gladiatori di Roma (regia di Iginio Straffi, per lo studio di animazione Rainbow, quello delle Winx) non è un capolavoro né un film che resterà memorabile come lo fu Shrek nell'aprire la pista ad un vero e proprio sottogenere d'animazione. Certo il film si vuole inserire in quella stessa filiazione, anche se resta decisamente meno stratificato nei sottotesti. Però diverte, e non solo il pubblico più giovane. I dialoghi non sono esilaranti, però qualche battuta riesce a strappare una risata anche ai più grandi. I personaggi non hanno lo spessore di un Ciuchino o di una principessa Fiona, rimasti ormai nella storia, però ti coinvolgono. Fra tutti spicca la nonna-strega (anche questa non può mancare in una fiaba che si rispetti), dal forte accento partenopeo, che dispensa pozioni magiche per trasformare i gladiatori in combattenti invincibili. Non c'è un sottotesto complesso, anche se le riattualizzazioni ai nostri tempi (in questo tipo di animazione in genere più argute) sono gradite: globalizzazione, marketing one-to-one; così come le musiche rivisitate che giocano con la memoria spettatoriale (certo non quella dei più piccoli) mischiando i riferimenti: gladiatori di Roma marciano con la colonna sonora di Rambo. La morale è subito lì, perché sia evidente anche ai più piccoli: barare non porta a nulla, semmai rischi di perdere le uniche cose a cui tieni. E ciò che ami te lo devi conquistare a forza di dure prove. Il film finisce con uno scontro finale all'interno del Colosseo romano fra Timo e un Cassio, trasformato dalla pozione della strega in un animale terrificante; quasi una tauromachia in cui l'uomo vincerà per la sua intelligenza e non per i suoi muscoli. D'altronde la maglietta del duro allenamento di Timo con la personal trainer Diana (dea della caccia in persona) recitava : COGITO. Dunque mettici la testa e ti guadagnerai il lieto fine.
Forse per ritrovare l'incanto del cinema bisogna rientrare in una sala affollata di bambini con occhialetti 3D, pronti a reagire al film come una volta gli ingenui spettatori all'arrivo del treno dei Lumière.

Incassi Gladiatori di Roma 3D
Primo Weekend Italia: € 819.000
Incasso Totale* Italia: € 3.282.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 18 novembre 2012
Sei d'accordo con la recensione di Simona Previti?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
53%
No
47%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

Commento

mercoledì 24 ottobre 2012 di The Pork Chop Express

L'obiettivo di sfidare le produzioni in CGI di Pixar e company è lodevole ma la legnosità delle espressioni e la meccanosità / scattosità dei movimenti fa emergere non solo una preoccupante arretratezza tecnologica di almeno ventanni ma anche una certa dose di sciatteria che traspare anche nel modo monodimensionale di raccontare i personaggi alcuni dei quali sono odiosamente puerili. L'ossessione del controllo vede Straffi nel ruolo di  produttore/sceneggiatore/ continua »

* - - - -

Scadente. inutile.

martedì 30 ottobre 2012 di Lapingra

La produzione cinematografica d'animazione in Italia non è e non potrà mai essere all'altezza di quella USA. Dati alla mano vi dico subito: the brave è costato circa 185 milioni di dollari, Gladiatori di Roma ha un budget di circa 40 milioni di euro. Se l'italia vuole confezionare un buon prodotto, diciamo all'altezza di un medio prodotto statunitense, deve smettere di cercare a ogni costo di scopiazzare il cinema d'animazione made USA e cercare invece di puntare su una propria originalità e continua »

* * * - -

Per diana

venerdì 19 ottobre 2012 di renato volpone

Ben riuscito questo cartoon tutto italiano. Anche se non fedelissima la ricostruzione storica è comunque un piacevole tuffo nell'antica Rona con una storia d'amore classica, ma a modo suo originale. L'addestramento del gladiatore ricorda un po'  quello di "Hercules", e i bambini pestiferi i tre fratellini in "brave", ma ci sono personaggi davvero originali e spiritosi come la maga e i compagni di allenamento. Fantastici anche i diversi animalii a partire continua »

* * * * -

Il primo cartone animato tutto italiano 3d!!!

giovedì 25 ottobre 2012 di preziosa

Questo cartoon in 3D è magnifico!!! e ne sono ancora più fiera perchè è il primo film Italiano completamente in 3 dimensioni!!!Qualcosa in 3D già è stato realizzato un po' di mesi fa col film di Fausto Brizzi "Come è bello far l'amore" però quello era un film con persone vere e c'erano le caricature dei personaggi e qualche giochino in 3D, qua invece è tutto il film in 3d e gli effetti speciali sono venuti benissimo!!!E poi è anche una bella storia d'amore ambientata nell'antica Roma, al tempo dei continua »

Diana
Fa che sia fiero di te.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Gladiatori di Roma 3D

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 21 febbraio 2013

Cover Dvd Gladiatori di Roma 3D A partire da giovedì 21 febbraio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Gladiatori di Roma 3D di Iginio Straffi con Luca Argentero, Laura Chiatti, Belen Rodriguez. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1. Su internet Gladiatori di Roma (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Gladiatori di Roma 3D

SOUNDTRACK | Gladiatori di Roma 3D

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 30 ottobre 2012

Cover CD Gladiatori di Roma 3D A partire da martedì 30 ottobre 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Gladiatori di Roma 3D del regista. Iginio Straffi Distribuita da GDM Music.

VIDEO | Una clip esclusiva con una scena tagliata del film.

Chirone e la sua classe

mercoledì 17 ottobre 2012 - a cura della redazione

Gladiatori di Roma 3D, Chirone e la sua classe Distribuito da Medusa, esce domani in molte sale italiane l'atteso film d'animazione Gladiatori di Roma 3D. Il regista Iginio Straffi insieme a uno staff formato da circa 500 persone fra animatori, modellatori, texture artist, compositor, programmatori ed altri talenti tecnici e artisti, prova ancora una volta a rilanciare un genere - l'animazione - che in Italia fino a questo momento non ha lasciato il segno. Il successo però che lo stesso Straffi ha ottenuto anche all'estero con i due film delle Winx non può che far ben sperare.

   

BIZ

Analizziamo i film che hanno deluso. Prima parte.

Il cinema italiano in flessione

martedì 6 novembre 2012 - Robert Bernocchi

L'anno scorso, il cinema italiano rappresentava il 37,5% di tutti i biglietti cinematografici staccati. Nel 2012, siamo su cifre nettamente inferiori, che per ora sono ferme intorno al 24%. Insomma, senza voler esagerare in catastrofismi e utilizzare il termine 'crisi', la flessione è netta, sperando comunque che i titoli natalizi possano risollevare la situazione. In particolare, sembra chiaro che il rapporto degli spettatori con le commedie è mutato. Per esempio, nonostante certi proclami, Viva l'Italia sta conquistando risultati inferiori alla precedente pellicola di Massimiliano Bruno, Nessuno mi può giudicare, anche se conviene aspettare i dati di questa settimana per capire come concluderà la sua corsa (quelli della precedente sono 'falsati' per via della festività del primo novembre e del relativo venerdì di ponte) e magari affrontare di petto il discorso delle commedie nostrane. continua »

   

Quei Gladiatori vogliono piacere a tutti

di Francesco Alò Il Messaggero

Dalle Winx ai gladiatori ovvero dalle streghette peso piuma che resero celebre, e molto ricco, lo studio d'animazione marchigiano Rainbow al corpulento peso massimo Timo, ragazzone scappato bimbo da Pompei per arrivare nella Roma del 59 a.C. dove l'imperatore Domiziano (inquietante incrocio fisico tra i contemporanei Belsito e Fiorito) sta costruendo il Colosseo. Ce la farà Timo a diventare un bravo lottatore per riconquistare l'amore d'infanzia Lucilla? Messe da parte le Winx (due film, una serie tv e tanto merchandise), Gladiatori di Roma 3D doveva essere l'esame di maturità per la casa di produzione di Straffi & Co. »

Divertente cartoon sulla Città Eterna

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Iginio Straffi ha cominciato come disegnatore di fumetti per diventare poi il creatore di fortunatissime serie televisive non ultima quella che va da anni sotto il titolo di "WinxClub" con puntate di mezz'ora ciascuna protagoniste sei piccole maghe in grado di suscitare vasti consensi tra il pubblico di giovanissimi in ben 150 Paesi con incassi miliardari. Ora, dopo varie co-produzioni con società americane e dopo due film sulle sue Winx, Straffi con la sua compagnia di produzione dal poetico nome Rainbow (arcobaleno), questo suo fllm ha voluto ambientarlo nell'antica Roma quando, sotto Domiziano, i gladiatori, riuniti in una scuola sorretta da una disciplina ferrea, si combattevano nell'arena del Colosseo inaugurato di fresco. »

Gladiatori di Roma 3D | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Simona Previti
Pubblico (per gradimento)
  1° | harry manback
  2° | ultimoboyscout
  3° | lynette
  4° | helle
  5° | 67user
  6° | preziosa
  7° | serenasottini
  8° | lapingra
  9° | renato volpone
10° | the pork chop express
Video
1| 2|
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità