I due soliti idioti

Acquista su Ibs.it   Dvd I due soliti idioti   Blu-Ray I due soliti idioti  
Un film di Enrico Lando. Con Francesco Mandelli, Fabrizio Biggio, Miriam Giovanelli, Teo Teocoli, Silvia Coen.
continua»
Commedia, durata 90 min. - Italia 2012. - Medusa uscita giovedì 20 dicembre 2012. MYMONETRO I due soliti idioti * - - - - valutazione media: 1,44 su 51 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente no!
1,44/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * - - - -
 critica * 1/2 - - -
 pubblico * 1/2 - - -
   
   
   
Nuove avventure per la strampalata coppia di padre e figlio protagonisti della sitcom di Mtv diventata un cult tra i giovani.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una sequela di gag, sconclusionate e volgari, che vorrebbero raccontare i peggiori vizi italioti
Boris Sollazzo     * - - - -

Due "coatti" milanesi entrano in una sala in ritardo e con fare arrogante. Sullo schermo guardano Ruggero e Gianluca De Ceglie su una Jaguar: stanno andando al matrimonio del giovane (Biggio) con Fabiana. L'incipit de I 2 soliti idioti, sequel del blockbuster imprevisto della scorsa stagione (12 milioni di euro di incasso), condito dalle contumelie di De Ceglie sr. è preso di peso da In viaggio con papà. In chiesa li aspetta il padre di lei - goffa caricatura di Monti - e da lì parte una serie di disavventure, tra cui l'incidente e la perdita della memoria di Gianluca: cominciano con una sparatoria provocata da due sicari russi completamente pazzi e dalla notizia che il vecchio apprende durante la cerimonia dal commercialista, ovvero che la Finanza gli ha bloccato il suo impero del würstel. I primi cercano i soldi che hanno lasciato nel bagagliaio dell'auto che guidano padre e figlio, il secondo la stessa somma per riprendersi i beni sequestrati pagando le sanzioni inflittagli in quanto evasore incallito.
Questa trama semplice e pretestuosa con cui Biggio e Mandelli vorrebbero raccontare i peggiori vizi italioti è in realtà una sequela di gag di dubbio gusto e di alcuna efficacia (si ride meno del primo) che coinvolgono una discreta parte del repertorio dei due. Che qui si sentono più autori e che, involontariamente ma neanche troppo, con i due lampadatissimi spettatori con fidanzata ci rivelano che i "soliti idioti" veri, secondo loro, sono proprio coloro che vanno a vederli. Dall'ormai celebre "Dai cazzo" ai pirati della strada vestiti come quelli caraibici di Depp e soci, il livello contenutistico e formale del film è basico. Anzi, sotto zero. E, purtroppo, non migliora col passare del tempo, prendendosi persino la briga di smaccati riferimenti a cult come Karate Kid o capolavori come Arancia Meccanica o al proprio produttore Valsecchi, citato con la parodia dei suoi tivuzziotteschi con la finta serie I poliziotti scorreggioni 5, e nella telefonata finale di Miriam Giovanelli, prima badante prostituta e poi donna in carriera, che parla al cellulare con Pietro e poi lo mette in attesa perché ha Aurelio sotto.
Il film annoia a morte chi non apprezza - o non conosce - l'opera precedente né le quattro serie televisive del duo, ma probabilmente farà ridere molto meno del solito anche chi li ama, dal momento che non c'è, nell'evoluzione della struttura narrativa, neanche l'onestà intellettuale del primo capitolo, spudorato collage di sketch televisivi dilatati per il cinema.
Meriterebbe il minimo dei voti I 2 soliti idioti, se non fosse che ha il merito di portare al cinema le sigle dei cartoni animati Jeeg Robot e Lupin e per questo va premiato in qualche modo. Ma è davvero troppo poco per salvare un lungometraggio sconclusionato e volgare, e certo non per le parolacce usate con insistenza parossistica e ripetitiva. In fondo succedeva anche in Full Metal Jacket, soprattutto nella versione italiana, ma lì il florilegio di turpiloquio in quel caso era creativo e geniale, qui è soltanto prevedibile e noioso.
L'italiano medio e mediocre è l'obiettivo di questi due ragazzi intelligenti e di talento (soprattutto Mandelli, che in Generazione 1000 euro e persino in Natale a Miami ha dimostrato di poter stare alla grande davanti alla macchina da presa), ma non sanno centrarlo. In loro non c'è la surreale e quasi voltairiana ingenuità del politicamentente scorretto Zalone, e neanche la demenzialità creativa e feroce dei Prophilax nei loro doppiaggi clandestini di serie tv e film. I soliti idioti sono troppo volgari per giocare di fioretto e troppo poco incisivi per affondare il colpo con un fendente violento di spada. E i comprimari - ovvero le altre coppie interpretate da loro (dai russi autolesionisti ai piccoli scolari tossici) - sono anche peggio. Non può far nulla la regia assistenziale di Enrico Lando, che è solo un puntello alla sceneggiatura, spesso improvvisata sul set per stessa ammissione dei due attori-autori. Tanto che alla fine fanno sorridere giusto i giochi di parole da scuola elementare di 30 anni fa che non possiamo ripetere ma che, sfruttando la calata romana di Ruggero, nascono da Kit e Jamaica. Oppure il nome del vecchio saggio chiamato, con un'intuizione incredibilmente innovativa, Paraguru, o il sofisticato malinteso che crea il nome del personaggio femminile, Perla Madonna.
In conclusione il film è così poco interessante che anche i suoi spettatori nel multiplex preso assalto da un'orda di motorini nella prima scena (magari!) gli preferiscono un lungometraggio piratato sul loro smartphone. Un'autoironia, quella di Mandelli e Biggio, allargata ai fruitori della loro opera, che diviene autostroncatura.

Incassi I due soliti idioti
Primo Weekend Italia: € 2.489.000
Incasso Totale* Italia: € 8.721.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 13 gennaio 2013
Sei d'accordo con la recensione di Boris Sollazzo?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
65%
No
35%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * - - -

Soliti idioti. dov'è il trucco?

venerdì 28 dicembre 2012 di pacharan

La critica stronca il film senza appello ma il miracolo degli incassi si ripete. Stigmatizzare il tutto con l'ignoranza e la grossolanità di una certa (abbondante) frangia del pubblico italiano che ama circondarsi e cibarsi di "mondezza" è, probabilmente, fin troppo riduttivo. Ma Biggio e Mandelli sono due sprovveduti, due geni o, semplicemente, due "monnezzari"? Queste sono un po' le parole che appaiono di più tra i commenti lasciati in rete agli continua »

* * - - -

Tra cinepanettone eambizione, film dal fiato corto

venerdì 28 dicembre 2012 di Giammy cinematografico

Questa seconda fatica cinematografica dei soliti idioti ha avuto maggiore aspettativa rispetto alla prima. Alcuni hanno preso come un sollievo che sia uscito a natale. Pensando di trovare al posto dei due soliti cinepanettoni un opera di maggior livello. E invece ci e andata male. Ammettiamolo. Questo secondo film fa meno ridere del primo. Le gag come al solito non mancano, alcune sono irresistibili (il paraguru, i tamarri, perla Madonna, il babbo natale) ma la struttura del film e molto più squinternata continua »

* * * * -

Film riuscitissimo

domenica 6 gennaio 2013 di stavanger

film riuscitissimo,  ben scritto, con tempi comici perfetti, e situazioni esilaranti. Chi dice che il cinema comico italiano è morto, deve ricredersi vedendo questo film, che alla bravura degli attori aggiunge anche una bella prova registica. Davvero un buon prodotto, magari se ne facessero sempre così. continua »

* * - - -

Dalla padella, nella brace.

venerdì 4 gennaio 2013 di tonysamperi

“I due soliti idioti” segue le orme del prequel “I soliti idioti”, mantenendo il formato strutturale, che inserisce i diversi sketch comici dell’omonimo show di MTV all’interno della trama principale. Personalmente non ho trovato particolarmente brillante nemmeno il primo episodio, ma una giusta critica va mossa nei confronti del sequel, che nel concreto è risultato anche inferiore al film precedente. Infatti questa pellicola, probabilmente anche continua »

mandelli
Un bambino col padre: "Guarda papà, Babbo Natale!"
Mandelli: "Ma vaffanculo!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Ruggero De Ceglie
Gianluca: "Jamaica…"
Ruggero: "Jamaica?"
Gianluca: "Jamaica?"
Ruggero: "Ma come Jamaica? Jamaicacato il ca**o Gianluca!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Ruggero De Ceglie
Guardia : ma non ci vorrebbe un mandato ?
Ruggero: ma vaffa***lo ...adesso che ti ci ho mandato sei contento?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | I due soliti idioti

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 15 maggio 2013

Cover Dvd I due soliti idioti A partire da mercoledì 15 maggio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd I due soliti idioti di Enrico Lando con Fabrizio Biggio, Francesco Mandelli, Gianmarco Tognazzi, Teo Teocoli. Distribuito da Warner Home Video. Su internet 2 soliti idioti (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film I due soliti idioti

BIZ

Biggio & Mandelli il grado zero della comicità

di Francesco Alò Il Messaggero

Come Quantum of Solace era diretto proseguimento di Casino Royale, anche I 2 soliti idioti si apre continuando l'azione del primo fortunato Soliti idioti (oltre 12 milioni di incasso): il re del turpiloquio Ruggero De Ceglie (Francesco Mandelli) scappa con il figlio gentile Gianluca (Fabrizio Biggio) inseguito da russi autolesionisti. Seguiranno avventure rocambolesche con suoceri sobri alla Mario Monti (Teo Teocoli), pirati della strada, bambini tossicodipendenti, poliziotti petomani. Tutti interpretati da Biggio & Mandelli. »

I soliti idioti cucinano un'idiozia

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Povera Italia, se si diverte con questa roba, prevedibile canipione d' incassi per il secondo anno consecutivo. Inutile raccontarne la sgangherata trama, più facile fare la conta delle parolacce: 351. Alla fantastica inedia di una ogni quindici secondi. Stravince quella con la doppia zeta, che risuona 136 volte. Una chicca: la bad ante si chiama Perla Madonna. Da Il Giornale, 20 dicembre 2012 »

Ma i soliti parolacciari a volte vengono a noia

di Alessandra Levantesi La Stampa

Rispetto al numero uno c'è un tentativo di maggiore articolazione della storia, di nuovo centrata sulle imprese del disgustoso Ceglie padre (Mandelli) e dell'idiota Ceglie figlio (Biggio), ma con la partecipazione di altri personaggi della coppia comica in una struttura a scatola cinese: si inizia infatti con gli impresentabili Patrik e Alexio che vanno al cinema a vedere proprio I 2 soliti idioti, poi nel corso del film seguiamo in tv una scena della serie dei poliziotti scorreggioni Troiano e Pisano, mentre nei titoli di coda scorrono stralci dei duetti Vanacore e Poni. »

Gli idioti e i kille russi ma spunta Teocoli che imita il premier

di Roberto Nepoti La Repubblica

Rispetto alla prima versione per il cinema del popolare sketch-show basato sulla moltiplicazione dei "caratteri" impersonati da Biggio e Mandelli, la novità è la concentrazione su due soli personaggi: il faccendiere cinico e parolacciaro Ruggero De Ceglie e il suo ingenuo rampollo Gianluca. Intorno a essi la sceneggiatura imbastisce una trama, che comprende il matrimonio di Gianluca con la figlia racchia del suo professore, un paio di killer russi fuori di testa, i guai di Ruggero con la Guardia di Finanza. »

I due soliti idioti | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 20 dicembre 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità