Qualcosa nell'aria

Acquista su Ibs.it   Dvd Qualcosa nell'aria   Blu-Ray Qualcosa nell'aria  
Un film di Olivier Assayas. Con Clement Metayer, Lola Creton, Felix Armand, Carole Combes, India Menuez.
continua»
Titolo originale Après mai. Drammatico, durata 122 min. - Francia 2012. - Officine Ubu uscita giovedì 17 gennaio 2013. MYMONETRO Qualcosa nell'aria * * 1/2 - - valutazione media: 2,83 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,83/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * - -
 pubblico * * 1/2 - -
Nella Francia politicizzata dei primi anni Settanta, Gilles, giovane studente, vorrebbe dire la propria attraverso la pittura e il cinema.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Assayas torna sulle contraddizioni che lo hanno formato come uomo e come cineasta
Marianna Cappi     * * * 1/2 -

Parigi, primi anni Settanta. Gilles è un liceale che, come molti suoi coetanei, sperimenta la contraddizione tra l'impegno politico nei collettivi e la volontà di trovare un percorso individuale nella vita e nell'arte. Quando la ragazza che ama, Laure, lo lascia per seguire una strada più estrema e confusa, Gilles va in Italia con alcuni amici e un nuovo amore, Christine, per sfuggire alle indagini sul ferimento grave di un vigilante. Iscritto all'accademia di Belle Arti, in lui si fa sempre più strada l'idea di voler fare cinema.
La sua potrebbe non essere la via del cinema politico in senso stretto, che porta la documentazione dei movimenti di liberazione del Laos in giro per dibattiti ottusi e senza fine, né quella del cinema filoamericano che estremizza invece la fiction e non appartiene al tempo che vive e spesso nemmeno al pianeta Terra, ma una terza via: quella intrapresa dallo stesso Assayas.
Nonostante il ricordo vada in primo luogo all'Eau Froide, come termine di paragone più prossimo, dal punto di vista narrativo è però evidente che è l'esperienza recente di Carlos, vale a dire di una materia storica e biografica, ad aver influenzato il modo di procedere del regista anche qui, dove non ha paura di mettere in sequenza una grande quantità di materiale e di evocare una mitologia famigliare autobiografica.
La malinconia che si respira nel film è legata alla vivacità culturale del periodo, non alla tristezza politica che lo permeava, e non è una nostalgia eccessiva. Capace come nessun altro di ricostruire un quotidiano passato come fosse qui ed ora, il cinema di Assayas è il cinema del "sempre per la prima volta" e parla chiaramente allo spettatore di oggi, non dal palchetto di legno di un comizio, bensì con il pudore con cui si passa ad un amico un libro o un film che si è amato e che si vuol condividere (in questo senso lo scambio con Un amore di gioventù di Mia Hansen-Love è innegabile e ricercato, al di là della presenza comune di Lola Creton).
"Non badate alla forma, so che è d'altri tempi: mi direte voi cosa evoca in termini di attualità", è più o meno la prima frase del film, affidata al professore di liceo, e non potrebbe esserci esergo più esplicito per un film che parla di "giovani preoccupati per il loro futuro" e di una base sociale che non può più pensare di "andare avanti così". Tuttavia Something in the Air non è una bandiera, Assayas non chiama all'appello. Racconta di qualcosa che è dietro le spalle, le cui contraddizioni, però, sono quelle che lo hanno fatto, come uomo e come cineasta. Quale miglior strumento del cinema, dunque, per questa "riflessione"?

Stampa in PDF

Premi e nomination Qualcosa nell'aria

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
* - - - -

La giovane ricca borghesia annoiata di sempre

domenica 20 gennaio 2013 di renato volpone

Olivier Assayas ci propone un film che ci parla del maggio francese, dei moti rivoluzionari dei giovani parigini nei primi anni settanta, dei loro amori, delle loro aspirazioni. Due ore di proiezione per tornare alle situazioni politiche, sindacali e studentesche di quell'epoca.  Ne esce un ritratto scarno che tocca con leggera fuggevolezza tutte le problematiche post  adolescenziali: lo studio, il lavoro, la droga, l'aborto e così via. L'impressione è quella continua »

* - - - -

Modifiche acettabili

martedì 29 gennaio 2013 di Moulinsky

Mai affidare a un parigino un film presunto su Sessantotto e dintorni (in realtà la vicenda parte nel '71 e quindi di che stiamo parlando?). La spocchia prende il sopravvento e si finisce per parteggiare pasoliniamente con i pulotti, i bidelli costretti  a ripulire gli spray (DISSOLUTION?), financo i giovani fasci relegati al ruolo di guardiani delle scuole e a prendere con fatica appunti sul Moleskine sui partecipanti non ai comitati sulla fantasia al potere ma ai corsi di nuoto, continua »

* * * * -

Perchè ora ?

martedì 22 gennaio 2013 di Zoom e Controzoom

Se dovessi usare un'unica frase : quanto fumavamo ! Ma il film è un lavoro molto più complesso di quel che si può capire dalla definizione e la frase non direbbe nulla soprattutto a chi quel periodo non l'ha vissuto. Così era, ed è da quelle storie con quella difficoltà di scelte, che siamo arrivati alle situazioni dei giorni nostri. Tecnicamente valido, solo con qualche piccola incertezza di montaggio e della sovraesposizione delle immagini, forse continua »

* * - - -

Un après mai che non coinvolge

lunedì 21 gennaio 2013 di Alex2044

La dote migliore di questo è l'assoluta mancanza di compiacimento. Olivier Assayas non ha voluto in questa storia autobiografica alcuna forma consolatoria . Esemplare il dialogo fra il protagonista ,molto giovane, ed alcuni compagni di viaggio più maturi che inneggiavano alla Cina di Mao , entusiasti loro piuttosto scettico lui. Per il resto il film non mi ha convinto completamente . Gli attori ,escluso il protagonista ,non sono particolarmente bravi e purtroppo il film non trasuda continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Qualcosa nell'aria adesso. »
Shop

DVD | Qualcosa nell'aria

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 19 giugno 2013

Cover Dvd Qualcosa nell'aria A partire da mercoledì 19 giugno 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Qualcosa nell'aria di Olivier Assayas con Lola Creton, Dolores Chaplin, India Menuez, Nathanjohn Carter. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Qualcosa nell'aria (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 5,99 €
Prezzo di listino: 6,50 €
Risparmio: 0,51 €
Aquista on line il dvd del film Qualcosa nell'aria

VIDEO | Una clip del nuovo film di Olivier Assayas.

So che non è bello chiederlo ma mi ami?

mercoledì 9 gennaio 2013 - Nicoletta Dose

Qualcosa nell'aria, so che non è bello chiederlo ma mi ami? All'inizio degli Anni Settanta, a Parigi, Gilles è un giovane liceale travolto dall'effervescenza politica e creatrice del suo tempo. Dopo la rottura con una ragazza troppo estrema, Gilles si innamora di Christine e insieme a lei intraprende un viaggio in Italia, esitando tra impegno radicale e aspirazioni più personali. Vincitore, alla Mostra del Cinema di Venezia 2012, del Premio come miglior sceneggiatura, Qualcosa nell'aria è il nuovo film di Olivier Assayas, un omaggio a uno dei titoli più importanti del suo passato, L'eau froide, e allo stesso tempo un'originale ricerca sui tormenti dell'adolescenza in un'epoca tumultuosa come quella inaugurata dal maggio francese.

   

Assayas e il Maggio francese passione senza propaganda

di Valerio Caprara Il Mattino

Al netto d'incompiutezze inevitabili, considerata l'impervia vastità dell'argomento, «Qualcosa nell'aria» («Après Mai») di Assayas è un film prezioso. Innanzitutto perché era difficilissimo farlo e, infatti, è la prima volta che il Sessantotto rivive sugli schermi senza sentore d'artificio psico-ideologico (come nei dreamers bertolucciani). In secondo luogo perché è preciso nella ricostruzione, accurato nelle interpretazioni e credibile nel cambio dei toni dei dialoghi. Infine perché non nasconde la componente nostalgica, ma riesce a restare equilibrato nel cogliere anziché colpe e glorie, le sottili sfumature e le mille contraddizioni di epoca e personaggi. »

di Julien Gester Libération

Il nuovo film di Olivier Assayas si riallaccia ai momenti migliori della filmografia del regista francese. In particolare si riappropria della materia di L'eau froide - la sua opera più bella, e forse anche la più appassionata - ramificata, prolungata e messa in ordine. Qualcosa nell'aria segue il vagabondare di un gruppo di giovani francesi all'indomani del maggio 1968, tra esitazioni, sogni radicali, tentazioni d'esilio, la scoperta della controcultura e le prime trepidazioni amorose. Nella silhouette del ragazzo che emerge dal gruppo riconosciamo l'ombra del regista: l'aspirazione a fare dei film, i dischi che ascolta (Syd Barrett, MC5, Kevin Ayers), i libri che legge (Simon Leys, Ashbury, Debord), l'amore per la pittura, le convinzioni e anche il taglio di capelli. »

Che barba la gioventù postsessantotto

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Presuntuoso, arzigogolato e noiosissimo dramma del trombone francese Olivier Assayas, che racconta, tra viaggi, nudì (ahinoi, anche maschili) e blabla, i tormenti esistenziali della gioventù postsessantottina. Una barba da non credere, con un protagonista dalla frangetta sugli occhi di rara antipatia. Al titolo manca un aggettivo: «fritta». Da Il Giornale, 17 gennaio 2013 »

Dolce maggio

di Roberto Escobar L'Espresso

«Tra noi e il cielo o tra noi e l'inferno c'è di mezzo solo la vita, che è la cosa più fragile del mondo». Scritta e diretta da Olivier Assayas, la storia di Gilles (Clément Métayer), di Christine (Carole Combes), di Alain (Felix Armand) e degli altri ventenni di quarant'anni fa si apre con questo pensiero famoso di Blaise Pascal. Ed è lo stesso autore francese a suggerire che lo si possa intendere come una definizione della gioventù, intensa e precaria come una fiamma. Alla memoria dell'ingenua precarietà di questa fiamma è dedicato "Qualcosa nell'aria" ("Après Mai", Francia, 2012, 122"). »

Qualcosa nell'aria | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Video
1|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 17 gennaio 2013
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità