Pelham 1-2-3: Ostaggi in metropolitana

Film 2009 | Drammatico 108 min.

Regia di Tony Scott. Un film con Denzel Washington, John Travolta, John Turturro, Luis Guzmán, Michael Rispoli. Cast completo Titolo originale: The Taking of Pelham 123. Genere Drammatico - USA, Gran Bretagna, 2009, durata 108 minuti. Uscita cinema venerdì 18 settembre 2009 distribuito da Sony Pictures. - MYmonetro 2,48 su 52 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Pelham 1-2-3: Ostaggi in metropolitana
tra i tuoi film preferiti.




oppure

In corsa contro il tempo per vincere la sfida di un criminale chiamato Ryder. In Italia al Box Office Pelham 1-2-3: Ostaggi in metropolitana ha incassato nelle prime 7 settimane di programmazione 2,4 milioni di euro e 887 mila euro nel primo weekend.

Pelham 1-2-3: Ostaggi in metropolitana è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,48/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,00
PUBBLICO 2,95
CONSIGLIATO NÌ
Action movie ipercinetico e "underground" intorno al vuoto di Ground Zero.
Recensione di Marzia Gandolfi
venerdì 18 settembre 2009
Recensione di Marzia Gandolfi
venerdì 18 settembre 2009

Walter Garber è un dirigente della metropolitana di New York, declassato per illecito e impiegato allo smistamento dei treni sulla linea di Lexington Avenue. In attesa di giudizio, una mattina resta coinvolto suo malgrado nel dirottamento di un treno partito da Pelham Bay. A capo di una banda di sequestratori senza scrupoli c'è Ryder, nome "d'arte" che nasconde identità e storia di un criminale raffinato e "ricercato". Presi in ostaggio diciotto newyorkesi e costretti nel vagone locomotore, Ryder trova nella voce e nella persona di Walter il suo negoziatore ideale. Rimandati dialogo e parole con la polizia, Ryder chiede al sindaco di New York dieci milioni di dollari per risparmiare la vita degli ostaggi. Negoziatore, sindaco e polizia avranno un'ora esatta per raccogliere la cifra e salvaguardare i passeggeri "in carrozza".
Era il 1974 quando Walter Matthau negoziava con un telefono a fili la vita di diciassette passeggeri. Accadeva nel film Il colpo della metropolitana di Joseph Sargent e il cattivo di turno al treno era Mister Blue, un ex mercenario (auto)folgorato sulla via di fuga. Trentacinque anni dopo la prima trasposizione del romanzo di Morton Freedgood ("The Taking of Pelham One Two Three") e otto anni dopo l'attentato terroristico al World Trade Center, Tony Scott recupera e aggiorna, tecnologicamente e narrativamente, Pelham 123.
Dal "gap", dal buco nero della metropolitana di New York, riemergono i fantasmi e si liberano le paure di tutto ciò che oggi ci destabilizza: le guerre, il terrorismo, la crisi economica. Senza metterlo in scena, il fratello del più celebre Scott, ripensa ossessivamente al 9/11 gettando un ex trader di Wall Street dentro una voragine che permette l'espressione della voce in assenza del corpo. Dentro quella faglia aperta e lungo le linee (architettoniche e metropolitane) che si incontrano e fuggono su un piano di finzione prossimo a quello di realtà, si consuma il dramma di un gruppo di newyorkesi, uno studente che non conosce le parole dell'amore, un ex marines, una mamma vedova di guerra e il suo bambino orfano, impediti nel ventre della città, sotto tonnellate di cavi, acciaio e cemento.
Ancora una volta il buio claustrofobico e il cratere aperto di Ground Zero, ancora una volta un villain convinto di essere nel giusto e un eroe che perseguita con ostinazione la giustizia. Con uno stile ipercinetico e prospettive vertiginose e impossibili, Scott riporta a galla dal "vuoto" e dal rimosso della città i crimini finanziari di Ryder, quelli morali di Garber e quelli sentimentali del sindaco. L'(anti)eroe di Denzel Washington si prefigge "a fine corsa" di riparare i torti rimasti impuniti, senza riuscire però a impedire la morte di persone innocenti, nuove ingiustizie e un clima di paura, che trovano nella galleria della metropolitana il loro luogo d'espressione.
Dolorosamente consapevole, come l'America, di non essere più dalla parte giusta (ha accettato una tangente da una compagnia ferroviaria nipponica), Garber è alle prese col villain di Travolta, che mescola cattiveria e ironia, pratica la banalità del male e il sadismo gratuito. Voce a voce e corpo a corpo, Garber e Ryder si parlano, si ascoltano, si osservano e infine si affrontano per stabilire la vittoria di uno sull'altro, in virtù di un ritorno alla normalità rassicurante e di un tragitto di redenzione. Una "corsa" alla redenzione.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
PELHAM 1-2-3: OSTAGGI IN METROPOLITANA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 22 settembre 2009
Monica Montanari

Della serie: anche se sei ladro e un po’ lubrico sei buono per la Patria. È questa la lezione magistrale di un film che ha i suoi punti di forza, nel duetto interpretativo Denzel Washington, John Travolta; nel taglio inconsueto della fotografia (molti panoramiche dall’alto e inquadrature tagliate) di derivazione american comics. Come dice John Travolta insomma: “tu (anche se un po’ ladro) sei il mio [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 ottobre 2009
Andrea Lade

Pelham 1,2,3 è un remake di un film realizzato nel 1974, un piccolo cult movie tratto da un libro poliziesco su un attentato in metropolitana . Il film non è certo passato in gloria per gli incassi al botteghino. Eppure qui in Italia negli anni di piombo l’interesse per gli attentati era più che mai sentito , ma erano ancora immaturi i tempi per il grande cinema d’azione.

giovedì 1 ottobre 2009
calibanrage

Tony Scott, fratello del più famoso di Ridley, torna alla regia dopo il deludente “Deja vù”, riproponendo un adattamento del romanzo “Il colpo della metropolitana” di Morton Freedgood, avvalendosi anche stavolta di uno spento e sprecato Denzel Washington nel ruolo di salvatore della patria, affincandogli un John Travolta ormai in declino (declino dovuto almeno in parte ai noti problemi psico/famigliari/reli [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 settembre 2010
kayton

Ryder e la sua banda prendono in ostaggio i passeggeri del convoglio Pelham 123 della metropolitana di New York. Walter Garber, dirigente declassato allo smistamento delle linee, si ritrova suo malgrado a dover trattare con il rapitore che chiede 10 milioni di dollari entro 60 minuti. Peccato che il film duri anche di più. Tony Scott, dopo il flop di Deja vu, prepara un altro polpettone con [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 dicembre 2011
Filippo Catani

A new york quella che pare una giornata come tante altre viene turbata dal sequestro di un vagone della metropolitana. Ad occuparsi del caso sarà un gestore del traffico metropolitano recentemente finito sotto indagine per tangenti e che dovrà scoprire chi si cela dietro allo pseudonimo usato dal dirottatore. Remake de Colpo alla Metropolitana, Pelham 1-2-3 si iscrive alla categoria [...] Vai alla recensione »

martedì 6 febbraio 2018
ANTONIO PAGANO

 Il Pelham 123 è un treno della metropolitana newyorkese che parte ogni giorno dalla stazione di Pelham Bay alle ore 1:23 p.m.. Una banda di delinquenti senza scrupoli capeggiata da Ryder (John Travolta) si impadronisce del convoglio, staccandone la vettura pilota, trattiene diciotto ostaggi e chiede un riscatto di 10.000.000 dollari alla municipalità.

domenica 27 marzo 2011
Aragorn82

Metropolitana di New York, un gruppo di dirottatori si impossessa del treno Pelham123 e prendono in ostaggio 18 passeggeri. Il loro capo, Ryder, detta le proprie condizioni, ben deciso a farle rispettare a costo di dover uccidere gli ostaggi uno ad uno, l'unico che riesce a trattare con lui è Gaber un semplice impiegato ferroviario con il quale innesca una sottile sintonia.

sabato 19 settembre 2009
claudiorec

Stavolta non sono davvero d'accordo con la stampa. Questo film è stato davvero massacrato dalla critica, invece è un ottimo film... John Travolta e Denzel Washington bravissimi!

venerdì 28 agosto 2009
martalari

OSTAGGI IN METRO... J.Travolta prende in ostaggio 16 passeggeri di una metropolitana di N.Y... Denzel Washington dalla sala controllo cerca di farlo ragionare aiutato da J. Turturro.. ho visto.”Pelham 123 ostaggi in metro.“ diretto da “Tony Scott un film adrenalinico, tutto thriller e suspance... anche se può apparire un film commerciale 3 attori cosi' valgono comunque il biglietto.

martedì 16 marzo 2010
Alex41

A mio parere, questo è un buon film ricco di azione, divertimento, qualche goccia di thriller e per di più rende affascinante i protagonisti (Washington e Travolta). Certo, quando lo si guarda, una volta finito il film si dice sempre che ci si aspettava qualcosa di più, infatti alcune cose a me non mi hanno convinto (il finale troppo sbrigativo, la durata del film, alcune cose nella trama), ma per [...] Vai alla recensione »

martedì 9 febbraio 2010
wynorski guiaz '80s

Durante la fine del suo turno, il responsabile del controllo metropolitano di New York, Walter Garber(Denzel Washington) viene contattato dal criminale Ryder(John Travolta) e dalla sua banda di loschi individui che, dopo aver preso in ostaggio un vagone della metro e i suoi passeggeri, chiedono al sindaco della metropoli 10 milioni di dollari prima di cominciare ad ammazzare qualcuno.

sabato 9 gennaio 2010
dario

Grande regia per un  film commerciale, scontato, qualcosa di deja vu e parechie volte. Arrembante l'interpretazione. Molto buona la fotografia, interessante il ritmo.  

martedì 22 settembre 2009
sciamalaglia

OTTIMO FILM DI TONY SCOTT CARATTERIZZATO DALLA SUA SOLITA INCREIBILE REGIA FRENETICA E DA UN JOHN RAVOLTA CHE RUBA LA SCENA.

lunedì 21 settembre 2009
luciacinefila

bellissimoooooooooooo da veder assolutamente!!!!!!!!!!! due grandissimi attori una regia spettacolare... una umanità dei protagonisti palpabile...pochi film di azione.sono così ben realizzati. che dire..divertente e appassionante...... ottima la sceneggiatura!!!!!!!!!!!!!!!!!

martedì 19 gennaio 2010
Vittorio

Film visto e rivisto, scontato, con poche novità..... Si salva solo John Travolta che praticamente da solo da un senso al film..... Fuori luogo anche Denzel Washington..... Mi aspettavo molto di più....

mercoledì 23 giugno 2010
francescol82

La trama sicuramente non brilla per originalità e colpi di scena, anche il finale è ben prevedibile. L'ottima interpretazione di John Travolta e Denzel Washington salva tutto il film. Bello ma non certo indimenticabile.

giovedì 4 febbraio 2010
LUCIDO71

Il plauso maggiore, prima che ai 2 attoroni principali, va decisamente al sempre + convincente Tony Scott (ammiratelo in DEJA VU, DOMINO, NEMICO PUBBLICO, MAN OF FIRE etc)! Regia impeccabile, gagliarda e con i ritmi moderni che richiedono i nostri tempi. Questa pellicola, resta un bel film, ben fatto e ottimamente girato, anche se magari ci aspettavamo qualcosina in +.

martedì 2 febbraio 2010
scofields

un po d'azione una buona regia visiva non fanno un film..mediocre mi spiace per john e denzel ma 3 stelle sarebbero un regalo troppo generoso

lunedì 25 gennaio 2010
farfettola

Carino, ma non esaltante per quanto mi riguarda...tutto abbastanza lasciato in superficie, nessun tema viene approfondito in modo da catturare l'attenzione, eppure gli spunti sarebbero stati tanti, per dirne una, l'aspetto psicologico che lega Ryder a Garber e i loro dialoghi. Non so mi ha lasciata perplessa, quasi indifferente, l'ho trovato un pò scontato anche nelle interpretazioni. [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 dicembre 2009
don64

Film del genere azione poliziesco con un'ottima interpretazione degli attori Danzel Waschinngton e John Travolta che recitano la parte magistralmente.La trama anche se un po' scontata e' interessante e coinvolge il pubblico anche per le scene non mancano.Nel complesso un film piu' che simpatico....da vedere.Voto 7+

mercoledì 2 dicembre 2009
PUCIA

Ottimo film, bravissimi attori, buona recitazione, belle riprese. Lo consiglio

mercoledì 25 maggio 2011
superinzaghi

la trama è scontata...ma cmq ogni film che fa denzel vale la pena guardare

mercoledì 23 febbraio 2011
irontato

..............riscaldata.

martedì 24 agosto 2010
metacritic

Non credevo che attori del calibro di Denzel Washington e Travolta si cimentassero in qualcosa di così banale. Ma il copione l'avevano letto prima di firmare il contratto?!

lunedì 1 febbraio 2010
filippomazz

Pare un giorno di lavoro come un'altro per l'impiegato delle metropolitane newyorkesi Walter Garber (Washington), fino a quando tutt'a un tratto un vagone della linea Pelham 123 non viene separato dal resto del treno ed i suio viaggiatori presi in ostaggio dall' intelligentissimo attentatore Ryder (Travolta) e la sua banda. Garber diviene così nel giro di qualche minuto l'uomo più importante della [...] Vai alla recensione »

sabato 14 novembre 2009
LOMAX

Basta con i luoghi comuni, le solite freddure in stile yankee, le parabole religiose, la falsa morale tipica della società 'americana'. Un film banale, scontato, che dopo dieci minuti sai già come finisce. Non fosse solo per la trama che non aggiunge nulla di nuovo, ma ne abbiamo le tasche piene del solito timido impiegato di turno, che si trasforma in salvatore della patria prima affrontando, e poi [...] Vai alla recensione »

sabato 26 settembre 2009
Melatento

Grande regia, adrenalinica e con cambi di ritmo mozzafiato (Tony Scott, ovviamente non si smentisce). Bella anche la fotografia. Sì, il finale è scontato e molto "americano" però le interpretazioni dei due protagonisti sono magistrali. Sono felice di averlo visto al cinema e non a noleggio. Questo è proprio un film da grande schermo. Mi piace l'eroe (D.

martedì 29 settembre 2009
Andrea Evangelisti

un bel film realizzato al meglio da tony scott grande recitazione da parte di washington e travolta e ottimi dialoghi sono il punto forte del film. solo un poco noiosa nella prima parte.

giovedì 3 gennaio 2013
__JB__

Davvero non si capisce perchè mai l'"America" debba essere "dalla parte sbagliata": solo perchè lo dice Repubblica o il Fatto?

giovedì 22 settembre 2011
tiamaster

un film che mi ha deluso da parte di tony scott,autore di film migliori,il film ha una trama piatta senza grandi momenti memorabili,la pellicola è piuttosto noiosa e monocorde,unica cosa bella è il cast,molto buono.

lunedì 26 ottobre 2009
matmico

Ormai Tony Scott si sta specializzando in questo tipo di film. Per chi ama l'azione credo che possa ammirare un buon film. Questa volta il duo Washington-Travolta monopolizza la scena in un rapporto buono e cattivo che risulta piacevole. A onor del vero il merito è dell'attore di colore che si trova suo malgrado a salvare la città di new york da una banda di "terroristi finanziari" che usano il mezzo [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 ottobre 2009
contemax79

bello!!! ma alla fine prima che john travolta....sta per cadere per terra....che dice??? il mio amico cavolo....mi ha distratto e non mi ha fatto capire le parole!! grazie a chi mi risponderà

giovedì 24 settembre 2009
gianluca crudeli

Il sindaco è J.Gandolfini...

mercoledì 23 settembre 2009
luigiex

Il film non lascia grandi tracce. Unici punti di forza sono gli attori di indubbia bravura. Sembra qualcosa di già visto anche in interpretazioni precedenti dei due attori principale. Per fortuna, qui non ai sbandiera il solito eroe dall'armatura fulgida e senza macchia ma la persona (quasi) comune che si trova nel posto sbagliato al momento sbagliato e che finisce per diventare un eroe non essendo [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 settembre 2009
greg2

Non c'è che dire, quando si dice un film adrenalinico.... Certo il finale è un po banalotto e non congruo a tutto il resto del film, però, cast stellare,regia ottima, tensione ai massimi livelli, suspance, azione, che cosa chidere di più??? Sarebbe da 4 stelle e mezzo ma voto 5 perchè Denzel Washington e John Travolta sono fenomenali.

venerdì 30 luglio 2010
ultimoboyscout

Non posso dire che non mi sia piaciuto ma speravo in qualcosa di meglio. Comunque è veloce, adrenalinico, con attori bravissimi e una storia che scorre sempre gradevole e senza intoppi. Si sono d'accordo che il finale poteva essere migliore ma credo sia il migliore ricollegabile complessivamente al film. Gli attori sono notevoli (Turturro e Guzman ci sanno veramente fare, anche se  [...] Vai alla recensione »

lunedì 5 ottobre 2009
Sunshine83

Non ero sicura di andare a vedere questo film, nonosante il fatto di avere in uno stesso cast attori del calibro di Denzel Washington e John Travolta potrebbe essere preludio di un sicuro successo, come peraltro è stato per me. Ma delle volte, scegliere un film necessita di qualcosa di più: una buona regia, una bella sceneggiatura o delle colonne sonore appropriate possono davvero fare la differenza. [...] Vai alla recensione »

venerdì 25 settembre 2009
laaaaanz

diciamo che il film nn mi è dispiaciuto ma nnn amo il finale insomma i soldi dove sono finiti??? questo film nn mi ha convinto molto

martedì 22 settembre 2009
MOVIE

Parte e procede bene, per finire in modo scontato e pasticciato. Peccato, perchè la trama e il soggetto ci sono, l'interpretazione pure, ma qualcosa manca...il plot si dipana in maniera convulsa (anche dal punto di vista del montaggio) e allo spettatore non resta in mente nessuna scena degna di essere ricordata. Gli interpreti gigioneggiano e cercano di rubarsi la scena: Washington, un pò sovrappeso, [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 ottobre 2009
sciamalaglia

wowowwoowowowowowowowowowowwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwww

FOCUS
INCONTRI
venerdì 18 settembre 2009
Tirza Bonifazi Tognazzi

Il colpo della metropolitana, 35 anni dopo T ony Scott riporta sullo schermo un film di Joseph Sargent del '74 in un remake contemporaneo. Basato sul romanzo di John Godey, Pelham 1-2-3: Ostaggi in metropolitana vede Denzel Washington nel ruolo che fu di Walter Matthau e John Travolta nella parte del villain che fu di Robert Shaw. "Joseph Sargent aveva realizzato un classico con una storia magnifica che purtroppo era sconosciuta alle nuove generazioni di spettatori" ha dichiarato il regista.

Frasi
Garber: "Ma non ce l'ha un piano B?"
Ryder:"No; il piano B è far rispettare il piano A"
Dialogo tra Walter Garber (Denzel Washington) - Ryder (John Travolta)
dal film Pelham 1-2-3: Ostaggi in metropolitana - a cura di marti
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Valerio Caprara
Il Mattino

«Il colpo della metropolitana» (1974) fu un buon poliziesco di successo dal ritmo incalzante ed è diventato nel tempo un piccolo cult al punto che i soprannomi dei quattro criminali protagonisti hanno ispirato Tarantino per «Le iene». Ora viene riproposto nella forma di un thriller teso e claustrofobico da Tony Scott, fratello di Ridley, specialista di adrenalinici film d’azione, con alcuni cambiamenti [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Metropolitana, anticamera dell'inferno. Sottoterra, nelle viscere della città: è lì che si svolge la martellante azione di Pelham 123, diretto da Ridley Scott. È il lato nascosto di una Grande Mela ancor più bacata del solito: c'è stata la devastante crisi finanziaria, gli operatori di Wall Street, un tempo così osannati, sono diventati i nuovi untori.

Jean-François Rauger
Le Monde

"L'Attaque du métro 1 2 3" : prise d'otages dans le métro A l'origine, c'est un roman de John Godey déjà adapté en 1974 par le réalisateur de télévision, Joseph Sargent. Petite perle du cinéma américain de cette période, le film reposait surtout sur la performance des acteurs, dont un Walter Matthau en grande forme, et sur la vivacité de dialogues aussi caustiques que grossiers.

Jean-François Rauger
Le Monde

"L'Attaque du métro 1 2 3" : prise d'otages dans le métro A l'origine, c'est un roman de John Godey déjà adapté en 1974 par le réalisateur de télévision, Joseph Sargent. Petite perle du cinéma américain de cette période, le film reposait surtout sur la performance des acteurs, dont un Walter Matthau en grande forme, et sur la vivacité de dialogues aussi caustiques que grossiers.

A. O. Scott
The New York Times

“I left my Rudy Giuliani suit at home,” says the mayor of New York City, brushing off an aide’s plea to use an unfolding crisis as an opportunity to make a show of leadership for the cameras. Played by James Gandolfini with a demeanor more fussy than thuggish, this fictional successor to Mr. Giuliani presides over an identifiably post-Rudy, post-9/11 metropolis, a shiny, busy place ruled by money and [...] Vai alla recensione »

Kenneth Turan
The Los Angeles Times

Tony Scott is a director who makes the trains run on time. Not just the specific subway cars of his efficient thriller "The Taking of Pelham 123," but the metaphorical trains of action movie pyrotechnics in general. Though he's worked somewhat in the shadow of his more thematically adventurous brother Ridley, Scott has earned his Hollywood reputation as a shooter, someone who knows how to make things [...] Vai alla recensione »

Peter Travers
Rolling Stone

Internet buzz pre-slimed this New York subway-hijack thriller as a douched-up reboot of the 1974 original. Since I revere the first movie, especially the hangdog genius of Walter Matthau as transit cop Zachary Garber, I sympathized. Then I saw The Taking of Pelham 1 2 3, and the sucker grabbed me from the minute Denzel Washington, basically in the Matthau role, came on as train dispatcher Walter Garber. [...] Vai alla recensione »

Randy Kennedy
The New York Times

DURING almost 30 years as a director, Tony Scott has worked with more than his share of movie juggernauts, like Tom Cruise (“Top Gun”) and Brad Pitt (“Spy Game”) and Dennis Hopper (“True Romance”). More than a year ago, down on the tracks inside a dark, disorienting stretch of subway tunnel in the Sunset Park section of Brooklyn, he had his first face-to-face meeting with one of the stars of his next [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

Rifacimento del Colpo della metropolitana di Joseph Sargent (1974), Pelham 123 di Tony Scott non poteva essere peggiore dell'archetipo. Ma resta un film che pone il solito quesito: perché l'hanno fatto? John Travolta e Denzel Washington, John Turturro e James Galdolfini si sforzano di rendere credibile la sceneggiatura, imperniata su un sequestro di persona sul metro di New York per ottenere dieci [...] Vai alla recensione »

Alessio Guzzano
City

Storia (quasi) vera. Un biochimico elevato a manager di una megaditta alimentare, decide di spifferare all’Fbi come nel settore si faccia cartello invece che concorrenza per fissare i prezzi ai danni del consumatore. Registra e filma tutto con cura maniacale. Troppa. Ma non è un astuto surfista del capitalismo del mais, ma un bravo ragazzo che si finge adottato per accalappiare simpatia.

Paola Casella
Europa

Non era chiaro il motivo per cui il regista inglese Tony Scott volesse a tutti costi girare il remake di un piccolo cult movie anni Settanta, tanto piaciuto a Quentin Tarantino che ha rubato da lì l’idea di chiamare le sue Iene con i nomi dei colori. Ma sono sufficienti alcuni particolari aggiunti alla trama per dare nuovo significato a questa storia di criminali che dirottano una carrozza della metropolita [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Déjà vu: è il titolo dell'ultimo film fatto dalla coppia attore-regista Denzel Washington-Tony Scott prima di Pelham 123 e dopo Allarme rosso e Man on Fire. Secondo déjà vu: abbiamo già visto Pelham 123 ma decisamente più bello nel 1974 quando Walter Matthau incastrava Martin Balsam per colpa di uno starnuto, regalandoci un sorrisone sornione con cui si chiudeva il film.

Maurizio Porro
Il Corriere della Sera

Pelham 123 di Tony Scott Sotto un titolo incomprensibile, Pelham 123 - Ostaggi in metropolitana (stazione e orario underground newyorkese) si cela il remake del thriller del ' 74 Il colpo della metropolitana, rifatto in tv nel ' 98. Ci sarebbe voluto un Friedkin per fare il miracolo, ma Tony Scott fa il solito film di Tony Scott: furbo, adrenalinico, con la cinepresa che ogni tanto si mette a fare [...] Vai alla recensione »

NEWS
LIBRI
venerdì 18 settembre 2009
Fabio Secchi Frau

La recensione ** Dopo il titolo, l'azione prende immediatamente il sopravvento e, pagina dopo pagina, frase dopo frase, ma soprattutto dialogo dopo dialogo (e la maggior parte della tensione che il romanzo crea è mantenuta proprio dalle lunghe e brevi [...]

NEWS
martedì 15 settembre 2009
 

Warner Village Cinemas presenterà, sugli schermi del suoi multiplex in collaborazione con Sony Pictures Italia, una speciale anteprima scelta tra i migliori titoli in uscita nella settimana. Martedì 15 Settembre alle ore 20:30, sarà possibile assistere [...]

VIDEO
mercoledì 9 settembre 2009
Lisa Meacci

La clip Siamo già al terzo adattamento del romanzo di John Godey, e a un remake (quello di Il colpo della metropolitana): con Tony Scott torna sui grandi schermi la storia ad alta tensione del dirottamento di un treno della metropolitana di News York [...]

NEWS
mercoledì 15 luglio 2009
Marlen Vazzoler

Una quindicina di giorni fa era stata data la notizia che il nuovo film di Tony Scott, Unstoppable rischiava di essere fermato a causa della recessione. Denzel Washington doveva interpretare il protagonista, un conduttore che fa squadra con un ingegnere [...]

VIDEO
mercoledì 1 aprile 2009
Marlen Vazzoler

È uscito un nuovo trailer di Pelham 1-2-3: Un ostaggio al minuto, remake di Il Colpo della metropolitana (Un ostaggio al minuto). Ambientato a New York, racconta la storia di Walter Garber (Denzel Washington), un corriere della metropolitana che un [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati