Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica  
Un film di Davide Ferrario. Con Kasia Smutniak, Fabio Troiano, Gianluca Gobbi, Cristiano Godano, Luciana Littizzetto.
continua»
Drammatico, durata 102 min. - Italia 2008. - Warner Bros Italia uscita venerdì 10 aprile 2009. MYMONETRO Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica * * * - - valutazione media: 3,27 su 23 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,27/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
Trailer Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica
Il film: Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica
Uscita: venerdì 10 aprile 2009
Anno produzione: 2008
   
   
   
Il film si svolge nel carcere delle Vallette a Torino e racconta la storia di una regista che su richiesta del cappellano del carcere, a scopo educativo, deve mettere in scena la Passione di Cristo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film 'nel' carcere, non 'sul' carcere, che si interroga senza pietismo sul senso profondo della religione
Giancarlo Zappoli     * * * 1/2 -

Irena Mirkovic è una giovane regista teatrale da sempre attenta alla sperimentazione e in fase di distacco sentimentale dal suo compagno attore Cristiano. Decide di accettare la proposta dal cappellano di un carcere, don Iridio: mettere in scena con i detenuti un musical sulla passione di Cristo. Il direttore del penitenziario è favorevole, molto meno lo è la rigida, ma in fondo molto pragmatica, suor Bonaria. I carcerati accettano di partecipare al progetto ma quando giunge il momento di assegnare le parti nessuno intende interpretare Giuda. Per il semplice motivo che l'apostolo è il traditore, cioè l'"infame" per eccellenza. Come risolvere il problema? Irena sente nascere dentro di sé una domanda: si può pensare a Cristo senza Giuda? Forse sì.
Davide Ferrario realizza un film importante per il cinema italiano. Un film 'nel' carcere e non 'sul' carcere come egli stesso ama sottolineare. Da ateo convinto Ferrario non rinuncia ad interrogarsi sul senso profondo della religione e sulle risposte che in essa gran parte dell'umanità cerca. Consapevolmente o no prende le mosse da quanto dice Gesù nel Vangelo di Matteo: "ero carcerato e siete venuti a trovarmi." Ferrario opera nelle carceri da un decennio circa ma lo fa lontano dai riflettori, con pudore. Qui 'va a trovare i carcerati' in piena luce non per suscitare un pietismo ipocrita offrendo invece l'occasione alla ventina di detenuti della sezione VI, blocco A della Casa Circondariale "Lo Russo e Cutugno" di Torino per confrontarsi con un complesso lavoro di messa in scena e con una domanda: è possibile evitare il negativo della vita, ciò che ti trascina in basso, è indispensabile sprofondare in ciò che ti annulla per poi poter rinascere? Si può pensare a un colpevole senza il carcere e, più filosoficamente, a un Cristo senza la Croce?
Mel Gibson risponderebbe di no. Anzi, considerato lo spazio minimale lasciato alla resurrezione in The Passion, per lui solo il patire può essere considerato il fulcro della missione di Gesù sulla terra. Il termine passione invece qui viene letto con un'altra accezione. Ecco allora che Irena e i suoi 'attori/cantanti', in questo Jesus Christ dietro le sbarre (che si vedono però volutamente molto poco dopo la prima inquadratura), possono pensare che la Croce possa essere evitata.
Gesù nell'orto degli Ulivi dice "Padre, se vuoi, allontana da me questo calice di dolore. "(Lc, 22, 42). Se don Iridio, che si scandalizza dinanzi all' idea di Irena, avesse pensato a questo passo del Vangelo, si sarebbe accorto che lo stesso Messia ha avuto, come vero uomo, il desiderio di poter evitare il tradimento di Giuda (e la conseguente sofferenza e morte) proprio poco prima che tutto accadesse. Il sacerdote aveva chiesto alla regista di puntare sull'umanità di Cristo. Irena lo ha fatto. Perché solo a partire da lì si può cominciare a sperare e la Croce può trasformarsi in una rampa di lancio verso un mistero a cui ognuno di noi tenta di dare una spiegazione.

Premi e nomination Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica MYmovies
Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica
Primo Weekend Italia: € 77.000
Incasso Totale* Italia: € 276.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 7 giugno 2009
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
72%
No
28%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
4
David di Donatello
0
1
* - - - -

Inutile e qualunquista

domenica 16 agosto 2009 di paride86

Davide Ferrario, regista dichiaratamente ateo, affronta in "Tutta colpa di Giuda" la passione di Cristo ambientandola in un carcere e prendendo lì spunti e attori. Il problema di questo film è la premessa di fondo - ripetuta anche nella martellante canzoncina -, ovvero il parallelismo tra Gesù e i carcerati (come Gesù sono stato condannato/ non avevamo un buon avvocato/ [...] tutto per colpa di Giuda). Io sono agnostico e credo di essere obiettivo se dico che mentre Gesù era veramente innocente continua »

* * * * -

L'uomo non è fatto solo per soffrire

martedì 14 aprile 2009 di xoting

Il cinema si può fare in tanti modi: all’americana, con effetti speciali, con grandi mezzi oppure con grandi idee. E’ proprio questo caso. Tutto ha il suo rilievo. Assumono aspetti accattivanti le inquadrature dei lunghi corridoi con mille termosifoni azzurri, le facciate grigie intrise di umido del carcere, i cortili in cemento visti di dietro le sbarre, il giubbotto jeans di un detenuto, il cielo cupo di Torino. Tutto è primo piano e sfondo insieme: le storie che ciascun individuo porta scolpite continua »

* * * * -

Dopo pasolini, un cristo non risorto,ma libero

giovedì 16 aprile 2009 di ciccio capozzi

“TUTTA COLPA DI GIUDA” di DAVIDE FERRARIO; ITA,09. In un reparto soft del carcere delle Vallette di Torino, una regista teatrale è ingaggiata per mettere su un musical sulla Passione con i detenuti: ma nessuno vuole fare Giuda. Il regista è un autore completo: si è scritto la sceneggiatura e ha pure prodotto il film. Il suo è uno sperimentalismo irriducibile che personalmente apprezzo molto, anche sul piano tecnico, come con l’uso, qui, dell’innovativa e flessibilissima Mdp digitale Genesis Panvision. continua »

* * * - -

Un buon film

lunedì 20 aprile 2009 di lindab

L'impressione che si ha durante la proiezione è di vivere il teatro in un film, la ricerca, la realizzazione di uno spettacolo. Personalmente mi ha sorpresa Kasia Smutniak positivamente più per aspetti che non avevo mai visto affrontare da parte sua prima d'ora, la danza, l'imbattersi nel suonare uno strumento musicale, pur aspettandomi di più sulla sua qualità della recitazione, non sempre le battute in alcuni passaggi mi sono parse convincenti, nel complesso penso che il suo fosse un ruolo molto continua »

Irene e Libero
- Ma se dico passione, qual è la prima cosa alla quale pensi? L'amore o la sofferenza?
- Talvolta coincidono.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Irene e Libero
- Ma se dico passione, qual è la prima cosa alla quale pensi? L'amore o la sofferenza?
- Talvolta coincidono.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

SOUNDTRACK | Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 3 aprile 2009

Cover CD Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica A partire da venerdì 3 aprile 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica del regista. Davide Ferrario Distribuita da Ala Bianca.

APPROFONDIMENTI | Visita al set del nuovo film di Davide Ferrario.

Diario dal carcere

lunedì 6 aprile 2009 - Giancarlo Zappoli

Tutta colpa di Giuda: diario dal carcere Ore 8.30. Milano. Bastioni di Porta Venezia. Un pulmino attende un gruppo di critici e di operatori nell'ambito del cinema. Destinazione: la Casa Circondariale "Lorusso e Cutugno" di Torino. In parole povere: il carcere. L'occasione è fornita dall'anteprima di Tutta colpa di Giuda di Davide Ferrario che ha come set proprio la VI sezione, blocco A della casa di detenzione. Si parte e, dopo le inevitabili battute sul fatto che ci lascino o meno uscire dopo la proiezione, si comincia a parlare di cinema e di vita.

APPROFONDIMENTI | Venti detenuti che aspettano solo che il tempo passi.

Il film

mercoledì 18 marzo 2009 - Pressbook

Tutta colpa di Giuda, il film Una regista teatrale d'avanguardia. Un direttore di carcere. Un cappellano che vuole mettere in scena una Passione. Venti detenuti che aspettano solo che il tempo passi... Quando Irena Mirkovic (Kasia Smutniak) accetta di collaborare con don Iridio (Gianluca Gobbi) per la messa in scena in un istituto penitenziario di una paradossale "Passione Pasquale" non sa che quell'esperienza le cambierà la vita. Non solo perché l'incontro con il direttore del carcere Libero Tarsitano (Fabio Troiano) la spingerà a chiudere definitivamente la relazione con il suo fidanzato¬attore Cristiano (Cristiano Godano), ma perché presto si troverà di fronte a un problema insolubile.

NEWS | Gomorra di Matteo Garrone è il film dell'anno.

Record di candidature per il divo

venerdì 29 maggio 2009 - Marlen Vazzoler

Nastri d'Argento: record di candidature per Il Divo Per i Nastri d'Argento 2009 il film di Garrone riceverà il Nastro dell'anno mentre quello di Sorrentino ha conquistato ben nove candidature per: regia, produttore, sceneggiatura, attore protagonista, attrice non protagonista, fotografia, scenografia, montaggio e sonoro in presa diretta. Nella gara come miglior regista scendono in campo anche Marco Bellocchio col suo Vincere, Pupi Avati per Il papà di Giovanna, Marco Risi per Fortapàsc e Francesca Archibugi per Questione di cuore. Nella serata del 27 giugno al Teatro Antico di Taormina saranno 39 i film italiani, usciti dal primo maggio 2008 al 24 maggio 2009, che si sfideranno nelle vari sezioni votate da oltre 350 giornalisti del SNGCI.

NEWS | Una commedia "musicale" per Pasqua.

Il trailer

venerdì 3 aprile 2009 - Lisa Meacci

Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica, il trailer Sarà tra pochi giorni nelle sale (a partire dal 10 aprile), Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica, un film scritto, prodotto e diretto da Davide Ferrario e distribuito in circa 70 copie dalla Warner Bros. La pellicola è stata per gran parte girata nel carcere le Vallette di Torino e vede protagonisti, oltre che la bella Kasia Smutniak e la comica Luciana Littizzetto, anche detenuti veri. Si tratta di una "commedia con musica" come dice il titolo stesso, la storia della messa in scena in un istituto penitenziario della Passione Pasquale, dove la musica e le coreografie sono indispensabili per creare (o ricreare) quei legami che la chiusura in un carcere può negare.

   

VIDEO | Le videoclip.

Il contributo musicale di kaas e marlene kuntz

venerdì 10 aprile 2009 - a cura della redazione

Tutta colpa di Giuda, il contributo musicale di Kaas e Marlene Kuntz Dopo avervi mostrato la videoclip di Francesco Signa, in occasione dell'arrivo nelle sale (da oggi) di Tutta colpa di Giuda, vi segnaliamo anche altre due clip che contribuiscono alla realizzazione di quella che è stata definita una "commedia musicale". Il primo videoclip è la canzone di Kaas intitolata Dance slow, il secondo è Canzone in prigione di Marlene Kuntz.

   

VIDEO | Francesco Signa canta Per tutta colpa di Giuda.

Una clip musicale

mercoledì 8 aprile 2009 - Lisa Meacci

Tutta colpa di Giuda, una clip musicale In occasione dell'uscita del film di Davide Ferrario, Tutta colpa di Giuda, (in arrivo nelle sale da questo venerdì) vogliamo mostrarvi le videoclip musicali che fanno da cornice alla pellicola. Ricordiamo infatti che si tratta di una commedia musicale: questa rivisitazione della Passione di Cristo ottenuta attraverso una rappresentazione teatrale, trae forza dalla musica stessa, elemento che risulta indispensabile per dare movimento alla sceneggiatura. La prima clip che vi presentiamo è quell

   

Una passione in musical senza nessuna croce

di Cristina Piccino Il Manifesto

Un film che parla di carcere e di religione oggi in Italia, di garantismo e di giustizialismo, di giustizia divina , o meglio dogmatica e di stato, di quel fatto personale che è o dovrebbe essere dio. E lo fa col tono giusto, scanzonato e in leggerezza, senza appesantire né sottolineare con la retorica dei Grandi Temi (che mica produce maggior spessore), giocando invece tra finzione e documentario, storia d'amore e storie di galera, prove teatrali e canzoni (dei Marlene Kuntz). Una scommessa alta quella di Davide Ferrario che maneggia con sicurezza sensibile da «ateo convinto» - così si definisce - e da chi, come lui, ha lavorato per anni in carcere, facendo laboratori a San Vittore a Milano e a alle Vallette di Torino, dove è ambientato anche questo film. »

Nel mio film girato in carcere nessuno voleva fare Giuda, l’infame

di Maria Pia Fusco La Repubblica

Nel mio film girato in carcere nessuno voleva fare Giuda, l’infame Davide Ferrario (Dopo Mezzanotte) ha realizzato una commedia-musical alle Vallette di Torino. Lo spunto: che ne sarebbe stato di Gesù senza il cattivo? Gli attori: i detenuti, che non volevano fare il «traditore». Le difficoltà: l'indulto, che gli ha azzerato il cast. E se Giuda si fosse ribellato al suo destino e non avesse dato il bacio traditore? Un paradosso, ma Davide Ferrano, che si dichiara «ateo convinto e sereno», lo ha usato come spunto per Tutta colpa di Giuda, un film con ïl quale, dice, «non voglio prendere in giro la religione, ho tutto il rispetto per quelli che credono. »

Il musical su Gesù senza traditore

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Se uno non riconoscesse gli attori "veri" - Kasia Smutniak, Fabio Troiano, Gianluca Gobbi, Luciana Littizzetto - farebbe fatica a distinguere tra professionisti e non. Cioè a capire che tutti o quasi tutti gli altri sono veri detenuti del vero carcere di Torino dove il film è stato girato. Due cose, quindi, si segnalano subito di Tutta colpa di Giuda. La particolarità dell' ambientazione reale (ma dentro a un caso quantomai anomalo di "cinema-verità", contaminato addirittura con il musical cantato, coreografato, ballato); la cui riuscita deve molto all' esperienza accumulata da Ferrario nel tenere da una decina di anni corsi di formazione professionale prima a San Vittore e poi alle Vallette. »

Giuda sarai tu

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Non c'è che dire,Giuda non è mai stato molto popolare, tanto meno dietro le mura di un carcere... Ma da qui ad affermare che sia davvero Tutta colpa di Giuda ( è il titolo del film-"commedia con musiche"di Davide Ferrario) ce ne corre: perché in quella prigione di Torino, dove la pellicola è stata girata, mettendo insieme attori professionisti e detenuti, si racconta una storia diversa. La storia di una Passione in cui l'accento viene posto sulla voglia di vivere. Una Passione blasfema, se volete, oltre la Croce. »

Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | xoting
  2° | lindab
  3° | ciccio capozzi
  4° | mrsmaryjoan
  5° | gianleo67
  6° | paride86
Rassegna stampa
Antonio Bibbò
Nastri d'Argento (4)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Video
1| 2| 3|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 |
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità