Sfida senza regole

Un film di Jon Avnet. Con Al Pacino, Robert De Niro, 50 Cent, Carla Gugino, John Leguizamo.
continua»
Titolo originale Righteous Kill. Azione, durata 100 min. - USA 2008. - 01 Distribution uscita venerdì 26 settembre 2008. MYMONETRO Sfida senza regole * * - - - valutazione media: 2,34 su 113 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,34/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * - - -
 critica * 1/2 - - -
 pubblico * * 1/2 - -
Dopo 30 anni di lavoro di squadra al Dipartimento di polizia di New York, i detective Turk e Rooster non vogliono arrendersi alla pensione. In città, sono stati assassinati dei presunti criminali. I due partono sulle tracce del serial killer.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Pacino e De Niro convivono nella stessa inquadratura e ripropongono la mitologia dei loro dannati nella Little Italy newyorkese
Marzia Gandolfi     * * 1/2 - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Turk e Rooster sono detective nel Dipartimento di polizia di New York. Veterani pluridecorati sono a un passo dalla pensione e dal serial killer che celebra i suoi cadaveri con sonetti in rima. Collabora alle indagini l'affascinante Karen Corelli, agente della squadra CSI e amante volubile di Turk. Karen ha una dipendenza dal sesso e da pratiche erotiche non convenzionali, che consuma con Turk e con il più giovane agente Perez, convinto che il serial killer sia proprio un poliziotto. Tra l'omicidio di uno spacciatore e quello di un protettore e contro i metodi della coppia junior, Turk e Rooster proveranno a fare luce sul caso e sui confini della legge.
Ci sono film il cui valore va al di là delle suggestioni narrative. Sfida senza regole di Jon Avnet è prima di tutto un film sul mestiere dell'attore. Una lezione di recitazione e un approdo autoreferenziale di due carriere. Robert De Niro e Al Pacino amano il cinema gangsteristico americano, sono legati a quel mondo tragico e là sono le radici dei loro personaggi, caratterizzati dal dinamismo della scalata criminal-sociale o da un'ostinata resistenza a questa forma di Sogno americano.
Sfida senza regole diventa allora il diario di un'avventura cinematografica, rivissuta da quei bravi ragazzi dentro un film che non ha il senso autentico e forte del paesaggio di Cimino, il virtuosismo tecnico e stilistico di De Palma o ancora il classicismo cinefilo e il realismo trasfigurato di Scorsese. Nella rilettura anni 2000 del cinema criminale, Avnet gira un film minore ma in controtendenza per il piacere di raccontare di personaggi crepuscolari e attori "datati" con un linguaggio moderno e un lirismo forse troppo posticcio. Incrociando i temi e gli stilemi del genere di cui Bob e Al sono portatori sani, Avnet ripropone sullo schermo e dentro la Little Italy newyorkese una mitologia di dannati, di antieroi, di killer e di poliziotti italo-americani, fin troppo didascalici nel loro indicare la poetica degli attori. La narrazione procede per inquadrature scorciate e per flashback spiazzanti, che incrociano le azioni di preda e predatori in un movimento circolare che finisce per confondere i confini del bene e del male, della verità e della menzogna, di chi ha ragione e di chi ha torto. In un caos morale dove la ragione d'essere dello Stato come regolatore della convivenza umana non esiste o è stata cancellata c'è posto solo per la sconfitta, la morte, il pensionamento, l'uscita di scena. Gli intoccabili re solitari, che hanno sempre ucciso e scalzato i loro padri(ni) imponendosi col loro individualismo intransigente e l'incessante ambiguità morale, trattengono i discorsi per permettersi di ascoltare l'altro. Per contenersi e vivere nella stessa inquadratura lavorano sulla sottrazione e non sull'accumulazione, sottolineando la drammaticità delle situazioni o per converso la loro tragica comicità.
Il film e l'andamento della vicenda reagiscono alla loro performance, che impone una lenta crescita di tensione e poi erompe in un finale amaro e crepuscolare. Dopo essersi sfiorati nel Padrino Parte II e rincorsi in Heat i due attori finiscono col riconoscersi e ritrovarsi nella sceneggiatura "cavalleresca" di Russell Gewirtz, che affrontano con incredibile spirito pionieristico. Sono degli individualisti, sono una versione più "vecchia" dell'arte della recitazione perché sono la vecchia guardia di Hollywood. Quella che ha fatto del cinema un'arte, quella a cui appartengono Noodles e Tony Montana, Sam Ace e Carlito Brigante, Bob e Al.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
SFIDA SENZA REGOLE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
Wuaki.tv
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Premi e nomination Sfida senza regole MYmovies
Sfida senza regole recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
* * - - -

Due grandi per un film che grande non è

lunedì 5 aprile 2010 di Rick333

E' difficile commentare un film quando gli attori protagonisti sono due pezzi da novanta come Robert De Niro e Al Pacino. Si rischia di farsi influenzare dalla loro bravura, e soprattutto dai tanti film in cui hanno recitato. Se però riusciamo nella non facile impresa possiamo tranquillamente dire che stavolta le loro capacità di recitazione non fanno il miracolo: il film non è granché. Colpisce all'inizio il vedere i due nostri eroi veramente invecchiati e probabilmente continua »

* * - - -

Pacino e de niro: star quasi inossidabili

mercoledì 1 ottobre 2008 di Antonello Villani

Ci sono voluti tredici anni per vederli ancora insieme, stavolta dalla stessa parte e non piu’ l’uno contro l’altro. Dopo la magnifica fotografia metropolitana di “The Heat”, De Niro e Pacino si trovano ad affrontare nemici comuni in una città che chiude gli occhi su omicidi, stupri e violenze di ogni genere. New York, i criminali la fanno franca per cavilli legali e mancanza di prove ma le cose cambiano quando un misterioso serial killer inizia a ripulire le strade. Poliziesco vecchio maniera che continua »

* * * - -

Onesto poliziesco salvato dal cast

mercoledì 10 ottobre 2012 di Marco Chiappetta

I detective Turk e Rooster, ormai prossimi alla pensione, si ritrovano ad indagare su un serial killer con la passione per la poesia. Dopo una prima fase senza particolari sviluppi, le indagini si indirizzano verso il marcio presente all'interno del dipartimento di polizia, a cui anche i protagonisti hanno partecipato in passato. A complicare le cose la collaborazione con due giovani colleghi e la bella agente Karen Corelli, che soffre di dipendenza dal sesso. Il film è un onesto poliziesco, continua »

* * * - -

Proprio cosi'

domenica 11 ottobre 2015 di Luigi Chierico

Ancora una volta il cinema americano cerca di mettere a fuoco il malcostume che si annida nei vari corpi a tutela dello stato e dei cittadini, FBI-CIA-SCERIFFI-POLIZIA URBANA-POLIZIA CRIMINALE,e per farlo non si fa scrupolo di far fuoco su tutti, e tutti infatti, bene o male, sparano su tutti. Non è una novità che in America circolino liberamente le armi da fuoco tanto da essere usate da chiunque anche per commettere sparatorie in scuole o college ecc. A prescindere dalla trama di questa noiosa continua »

Turk (Robert De Niro)
La maggior parte della gente rispetta il distintivo. Tutti rispettano la pistola.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Turk (Robert De Niro)
Quando piove, ti bagni.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Turk (Robert De Niro)
Quando c'è il minimo dubbio, non ci sono dubbi
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5

APPROFONDIMENTI | Al Pacino e De Niro sulle tracce di un serial killer.

Il film

martedì 16 settembre 2008 - Pressbook

Sfida Senza Regole, il film Dopo trent’anni di lavoro di squadra al Dipartimento di polizia di New York, i pluridecorati detective Turk (ROBERT DE NIRO) e Rooster (AL PACINO) non sono ancora pronti per la pensione. In città, sono stati assassinati dei presunti criminali. La polizia è certa che si tratti di un serial killer, perché lascia poesie sui cadaveri a motivazione del suo gesto. Karen Corelli (CARLA GUGINO), agente della squadra CSI, comincia a chiedersi il perché delle poesie lasciate sul cadavere delle vittime.

INCONTRI | Dopo Il Padrino di Coppola e Heat di Mann, De Niro e Pacino tornano a lavorare insieme dalla parte (violenta) della legge.

Rischio a due

mercoledì 17 settembre 2008 - Marzia Gandolfi

Sfida senza regole: rischio a due C'erano una volta in America due ragazzi di strada e di "metodo". Gli anni Settanta del "meraviglioso" spielberghiano trovarono nei loro volti e nei loro registi (Schatzberg, Coppola, De Palma, Scorsese, Cimino, Mann, Leone, Lumet) un'altra America. Inquieti e lividi, cupi e vertiginosi Robert De Niro e Al Pacino divennero gli attori simbolo della Hollywood mean streets, dimostrando di sapere gestire carriere sfaccettate e depistando qualsiasi etichetta di ruolo. Bravi ragazzi (di strada), padrini, poliziotti, criminali, balordi, taxi-driver, demoni, gangster, mafiosi e qualche volta "innamorati" o in "profumo di donna" sono l'immagine ribaltata di quel mito americano che aiutarono a smascherare attraverso filmografie costellate da episodi di rara qualità.

FOCUS | La grande coppia insieme in Sfida senza regole.

Il cinema non basta

lunedì 22 settembre 2008 - Pino Farinotti

De Niro e Pacino insieme: il cinema non basta De Niro e Pacino di nuovo insieme in Sfida senza regole. La notizia assume i contorni di un evento. La grande coppia. Va detto che il cinema ha spesso proposto grandi coppie, ma "questi due" sembra abbiano regole diverse, che il loro peso specifico sia tale da oltrepassare la linea del cinema. Dicendo "grande coppia" alludo a talenti omologhi, anche all'anagrafe. Un vecchio e un giovane insieme funzionano, sono complementari, non creano antagonismo, un esempio per tutti: Redford e Pitt in Spy Game.

Due stelle E per la prima volta De Niro e Pacino recitarono insieme

di Gino Castaldo La Repubblica

Poliziotti a caccia di Killer, Ma non poliziotti qualunque. In «Sfida senza regole» i miti di Hollywood lavorano spalla a spalla: «Tra noi grande feeling», raccontano. Cronaca di un set straordinario. La sanno lunga. Lo si legge nei loro occhi quando scendono, sornioni, rilassati, circondati da un'aura impenetrabile, dall'auto che li porta sul set di Sfida senza regole. Righteous Kill (in uscita in Italia il 26 settembre). Lo si legge negli occhi dello staff; del regista Jon Avnet, perfino nello sguardo devoto e remissivo del terribile Curtis Jackson, alias 50 Cent, il rapper che ogni tanto si dedica al cinema e se, sul suo palco, è una tigre feroce, qui è un agnellino che prende appunti e racconta disarmante: «Anche quando non devo girare vengo sul set per imparare guardandoli lavorare». »

Bob & Al, detective per caso

di Valerio Caprara Il Mattino

Ok, De Niro e Pacino non sono divi qualunque bensì le icone di molti dei migliori film della nostra vita. È notorio altresì che per ragioni ambientali e generazionali i due italo-newyorkesi (rispettivamente di 65 e 68 anni) si sono fatti a lungo un'aspra concorrenza. Non a caso in circa trent'anni di carriera si sono ritrovati nello stesso cast solo due volte: ma nel «Padrino parte II» non appaiono mai insieme e in «Heat, la sfida» lo fanno solo in due studiatissime sequenze. La premessa serve a giustificare le ottime intenzioni di «Sfida senza regole» («Righteous Kill»), che ha il merito di fare siglare finalmente l'armistizio accoppiando Bob e Al nei ruoli di detective veterani e in prossimità della pensione. »

For Two Movie Titans, a Long-Awaited Clash

di Manohla Dargis The New York Times

Oh, if only Robert Aldrich were alive! The pulpmeister of the horror lollapalooza “What Ever Happened to Baby Jane?” certainly knew how to build a grand showcase for his corrugated divas (Bette Davis and Joan Crawford), while the hapless Jon Avnet hasn't a clue what to do with his (Al Pacino and Robert De Niro). In “Righteous Kill” these two godheads of 1970s cinema go macho-a-macho with each other — furrowing brows, bellowing lines, looking alternately grimly serious and somewhat bemused — in a B-movie (more like C-minus) duet that probably sounded like a grand idea when their handlers whispered it in their ears. »

De Niro e Pacino, insieme perché?

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Ci sono film fatti solo di cliché, o quasi, ma così eleganti e pieni di brio che ci sembra di vedere tutto per la prima volta (vedi Parigi, qui accanto). Poi ci sono film fatti solo di cliché, o quasi, in cui tutto è così insistito e male assortito che ci sembra di averli visti non cento ma mille volte. Avrete capito che Sfida senza regole, in originale Righteous Kill, appartiene alla seconda categoria, nel sottogenere (di per sé nobile) del "film da vedere due volte" per capire come diavolo hanno fatto sceneggiatori e regista a farci cadere in trappola (ammesso che ci siate caduti). »

Sfida senza regole | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Video
1| 2| 3| 4| 5| 6| 7| 8| 9| 10| 11|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 26 settembre 2008
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità