21 grammi

Acquista su Ibs.it   Soundtrack 21 grammi   Dvd 21 grammi   Blu-Ray 21 grammi  
Un film di Alejandro González Iñárritu. Con Sean Penn, Benicio Del Toro, Naomi Watts, Clea Duvall, Danny Huston.
continua»
Titolo originale 21 Grams. Drammatico, durata 125 min. - USA 2003. - Bim Distribuzione MYMONETRO 21 grammi * * * 1/2 - valutazione media: 3,60 su 62 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,60/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Tre drammi umani s'incrociano a partire da un incidente stradale. La vita e la morte che si danno il cambio, come pure la gioia e la sofferenza. Uno stile per immagini ricco d'inventiva, che però deve ancora maturare ed asservirsi al racconto complessivo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Interpretato magistralmente dai tre protagonisti, un film ricco di emozioni drammatiche che non lascia indifferenti
Manuelle Le Rhun     * * - - -

Middle America. Un ex malavitoso Jack Jordan (Benicio Del Toro) torna a casa in macchina per la festa del suo compleanno. Troppo veloce in una curva investe e uccide un padre con le sue 2 bambine. Nonostante la sua sofferenza, Cristina (Naomi Watts) concede il dono del cuore di suo marito. Il felice beneficiario di questo dono, Paul (il bravissimo Sean Penn) rinasce una seconda volta e si allontana da sua moglie (Charlotte Gainsbourg) per andare alla ricerca della donna che il suo nuovo cuore aveva amato fino all'incidente.
Ecco presentato in lineare la trama di un film denso che ruota, come fa il montaggio, intorno alle vicende devastanti dei 3 protagonisti che provano a ritrovare il senso della loro vita. Scavando profondamente nel dramma, il film tratta di molti (troppi) argomenti: fanatismo religioso, inseminazione artificiale, dono di organi, aborto, vendetta, ingiustizia della sorte, moralità, paura della morte e peso della propria vita: 21 grammi (dicono che sia il peso che perdiamo al momento della morte!) nella bilancia con il peso della vita dei propri cari. Interpretato magistralmente dai 3 protagonisti, questo film ricco di emozioni drammatiche sconcerta di sicuro ma non lascia indifferenti. Resta però una domanda: 21 grammi è (s)montato senza logica temporale per metterci nella stessa confusione mentale dei 3 personaggi principali (come nel film Memento) o per dare un tocco originale ad un film con dei temi che non lo sono più?

Premi e nomination 21 grammi MYmovies
21 grammi recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi 21 grammi
Incasso Totale* Italia: € 2.189.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 25 gennaio 2004
Sei d'accordo con la recensione di Manuelle Le Rhun?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
30%
No
70%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination 21 grammi

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
Premio Oscar
0
2
* * * * -

Il peso del dolore

lunedì 23 febbraio 2004 di Tiziana

“21 Gr.” giunge come un soffio pesante,sebbene sia il peso di un colibrì,ma diventa un maglio sul cuore già alle prime battute.L’unità temporale è continuamente spezzata,come le vite dei protagonisti,e la sceneggiatura è complessa quanto le loro anime;un montaggio vertiginoso,vero protagonista del film,rende a meraviglia il baratro in cui si cade ad ogni stacco.E’ impossibile non ascrivere ad Inàrritu il merito di aver girato un film tecnicamente bellissimo, e – al di là della narrazione, che all'inizio continua »

* * * * -

Lo strapotere del fato

venerdì 12 febbraio 2010 di lordrest

Inarritu con la complicità di Sean Penn e Benicio Del Toro costruisce magistralmente un altro film sulla morte, in cui il fato decide in modo onnipotente e onnipresente il destino dei protagonisti, slegate vite che si incontrano in modo perfetto, e sembrerebbe completamente casuale, vanno a creare un intreccio di incredibile fattura e carica drammatica. La carica drammatica, si basa sul peso di 21 grammi, il peso della morte, il peso dell'anima, che come dice Sean Penn "Tutti perdiamo al momento continua »

* * * * -

Un atto di fede senza luce

lunedì 26 maggio 2008 di pep82

Tre vite che scorrono e che si intersecano sul filo di lana che, una volta spezzato, le precipita in una follia direi "religiosa", ad un passo dal mistero della morte. Ventuno sono i grammi che il corpo rilascia quando cessa di vivere, ma quanto c'è in quei ventuno grammi, quanto va perduto... Inarritu ci coinvolge nel suo "atto di fede" senza luce ma insieme colmo di speranza, grazie anche al montaggio "roteante" il quale ci appassiona alle vicende che altrimenti sarebbero potute risultare pesanti. continua »

* * * * -

Puzzle impegnativo

mercoledì 28 luglio 2010 di toty bottalla

E' uno di quei film di cui non puoi perdere nemmeno un fotogramma, un puzzle impegnativo, si, per spettatori quantomeno attenti e appassionati, quelli che non vanno al cinema per ridere di battute stupide masticando pop corn. La storia, l'argomento, sono roba seria, affidati sapientemente a grandi attori e a un ottomo regista che combacia l'esigenza del racconto alla credibilità dello stesso.  continua »

Paul Rivers (Sean Penn) Sul letto di morte
Quante vite viviamo? Quante volte si muore? Si dice che nel preciso istante della morte tutti perdiamo 21 grammi di peso. Nessuno escluso. Ma quanto c'è in 21 grammi. Quanto va perduto? Quando li perdiamo quei 21 grammi? Quanto se ne va con loro? Quanto si guadagna? Quanto... sì...guadagna? 21 grammi, il peso di cinque nichelini uno sull'altro. Il peso di un colibrì, di una barretta di cioccolato. Quanto valgono 21 grammi?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Benicio Del Toro insegna ai figlioletti che litigano la dottrina cristiana, senza curarsi della moglie Melissa Leo che tenta di fermarlo
Freddy mi ha fatto male al braccio!
Quale braccio amore?
Questo.
Jack non cominciare...
Porgi l'altro braccio, fatti colpire anche quello. Cosa vi ho insegnato? Se qualcuno ti colpisce la guancia destra offri al tuo nemico anche la sinistra. Freddy, colpisci tua sorella!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Paul Rivers
"La terra girò per renderci più vicini, girò sul suo asse e su di noi finchè finalmente ci ricongiunse in questo sogno!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | 21 grammi

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 20 febbraio 2013

Cover Dvd 21 grammi A partire da mercoledì 20 febbraio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd 21 grammi di Alejandro González Iñárritu con Sean Penn, Benicio Del Toro, Naomi Watts, Clea Duvall. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, DTS 5.1 - inglese, DTS 5.1. Su internet 21 grammi. Il peso dell'anima (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film 21 grammi

SOUNDTRACK | 21 grammi

La colonna sonora del film

Disponibile on line da lunedì 11 ottobre 2004

Cover CD 21 grammi A partire da lunedì 11 ottobre 2004 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film 21 grammi del regista. Alejandro González Iñárritu Distribuita da Varèse Sarabande.

APPROFONDIMENTI | Con Biutiful Iñárritu torna alla lingua spagnola per raccontare la storia di un padre.

Quando eravamo padri

lunedì 31 gennaio 2011 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Quando eravamo padri Tutto ebbe inizio in Messico, per le strade del Distrito Federal dove si incrociavano le storie dei sei personaggi di Amores Perros. Poi fu la volta di New Mexico, appena oltre la frontiera, con i tre personaggi di 21 grammi e il loro passato, presente e futuro. Infine con Babel Alejandro González Iñárritu fa il giro del mondo per raccontare con la stessa struttura a incastri di sempre storie multiple intrecciate dal fato. "Ognuno dei film che ho fatto e` stato girato in un linguaggio diverso, in un paese diverso, con diverse strutture e dimensioni.

   

GALLERY | Accanto a Bardem e Inarritu le dive Watts, Campbell e la mitica Ursula Andress.

Il red carpet

martedì 18 maggio 2010 - Valeria Filippi

Biutiful: il red carpet Ieri sera uno dei film più attesi di Cannes 2010, Biutiful del messicano Inarritu, ha fatto la sua apparizione nella gremita Grand Theatre Lumiere e a giudicare dai lunghi applausi e dalla commozione sui volti di spettatori e protagonisti potrebbe essere uno dei candidati all'ambita Palma d'Oro. La spagnola Penelope Cruz era in sala ad attendere il suo Javier Bardem (i due si amano da tre anni), protagonista assoluto a cui la diva ha giustamente lasciato tutti i flash durante la Montee des Marches.

   

di Luca Barnabé Ciak

Si dice che perdiamo 21 grammi di peso, nell’istante della morte. Intorno a quella possibile soglia terminale si muovono come fantasmi i con pi di Paul (Sean Penn), professore malato di cuore, Jack (Benicio Del Toro), un ex galeotto in cerca di redenzione dopo una vita segnata dalla violenza, e Cristina Peck (Naomi Watts), giovane donna che perde il marito e due bambine in un incidente automobilistico. il destino li unirà tragicamente. Seguiamo così le loro storie attraverso indizi progressivi, senza un “prima” e un “dopo”, e con un intreccio sincopato che sta tra narrazione circolare e cut up. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Un film messicano interpretato quasi soltanto da attori anglosassoni e perciò parlato in inglese. Molto diverso, per risultati, dall’altro, Amores perros, con cui il suo regista, Alejandro Gonzáles Iñárritu, e il suo sceneggiatore, Guillermo Arriaga Jordán, avevano raccolto nel 2000 premi a bizzeffe, a cominciare da quelli del Festival di Cannes dove venne presentato in anteprima mondiale. Anche là, con un mosaico di vicende intrecciate, si tendeva all’affresco, però con rigore, con asciuttezza drammatica e con dei personaggi che, nei bassifondi di Città del Messico, arrivavano a imporsi con fortissime tensioni, realistiche anche quando si postulava l’allegorico (il "perros" del titolo, e cioè cani, oltre a riferirsi a cani autentici, dei rottweiller usati in combattimenti clandestini, alludeva ai modi, desolanti e aggressivi, con cui lì si intendevano gli amori). »

di Umberto Curi

“Niente accade, senza che ci sia una causa o almeno una ragione determinante cioè qualcosa che possa servire a rendere ragione a priori perché ciò che esiste piuttosto che non, e perché esiste così e non in un altro modo”. In questi termini, nel par. 44 del suo Saggi di Teodicea (1710), Leibnitz offriva una formulazione del principio di ragion sufficiente mediante il quale egli rielaborava quel principio di causalità, che già era stato definito dai maggiori esponenti della rivoluzione scientifica, in particolare da Galilei e Cartesio. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Da una parte c'è il professor Paul Rivers (Sean Penn), gravemente cardiopatico e in attesa di trapianto: sua moglie Mary (Charlotte Gainsbourg) vuole un figlio, fosse pure con l'inseminazione artificiale. Il dolore fa precipitare la crisi e i due si lasciano. Dall'altra c'è Cristina (Naomi Watts), moglie e madre amorosa: in un incidente muoiono il marito e due bambini travolti dal veicolo di Jack Jordan (Benicio Del Toro), uomo religiosissimo destinato alle torture del rimorso. Il tragico evento consente a Paul di vivere con un cuore nuovo, ma Cristina si rifugia nella droga. »

21 grammi | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (2)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità