Sognando Beckham

Film 2002 | Commedia +16 112 min.

Titolo originaleBend It Like Beckham
Anno2002
GenereCommedia
ProduzioneUSA, Gran Bretagna, Germania
Durata112 minuti
Regia diGurinder Chadha
AttoriParminder Nagra, Keira Knightley, Jonathan Rhys-Meyers, Anupam Kher, Archie Panjabi Shaznay Lewis, Frank Harper, Juliet Stevenson, Shaheen Khan, Ameet Chana, Pooja Shah, Paven Virk, Preeya Kalidas, Trey Farley, Saraj Chaudhry.
TagDa vedere 2002
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 3,53 su 56 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Gurinder Chadha. Un film Da vedere 2002 con Parminder Nagra, Keira Knightley, Jonathan Rhys-Meyers, Anupam Kher, Archie Panjabi. Cast completo Titolo originale: Bend It Like Beckham. Genere Commedia - USA, Gran Bretagna, Germania, 2002, durata 112 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,53 su 56 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Sognando Beckham
tra i tuoi film preferiti.




oppure

I genitori vorrebbero che la figlia Jess fosse la classica ragazza indiana: il problema è che Jess, che ha fatto della star del Manchester United Beckham il suo eroe, vorrebbe soprattutto giocare a calcio. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Golden Globes. In Italia al Box Office Sognando Beckham ha incassato 2,3 milioni di euro .

Sognando Beckham è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,53/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,53
CONSIGLIATO SÌ
Un film dalla forte coerenza stilistica, che fonde Bollywwod e cinema occidentale.
Recensione di Gabriele Niola
Recensione di Gabriele Niola

Jess e Jules sono due amiche che giocano nella medesima squadra di calcio femminile a Londra. Ma mentre Jules è britannica e i suoi genitori non vedono nulla di male nell'attività sportiva, i parenti indiani di Jess non vogliono che pratichi uno sport da uomini e lei è costretta a farlo di nascosto. L'amicizia tra le due sarà messa a dura prova dal sentimento che entrambe nutrono per l'allenatore della squadra e allo stesso modo questo metterà a repentaglio il segreto di Jess.
Con una struttura narrativa, uno svolgimento e dei personaggi prelevati dal cinema indiano ma uno svolgimento e una sceneggiatura perfettamente britannici (oltre ad un titolo da facile esportazione), Sognando Bekcham è stato il primo esperimento di grande successo di unione tra commedia indiana e cinema britannico, condotto dalla anglo-indiana Gurinder Chadha.
La parte più interessante di questo film altrimenti estremamente noto e piegato su dinamiche e archi narrativi convenzionali (com'era giusto visto l'obiettivo), è la maniera in cui Chadha e la sua squadra di sceneggiatori siano riusciti a tradurre nei meccanismi, ritmi e tempi del cinema britannico quel che il cinema indiano in decenni di evoluzione solitaria aveva sviluppato in termini di strutture narrative.
Giocando su un doppio registro con una protagonista indiana la cui linea narrativa è pienamente bollywoodiana (genitori vecchio stampo che le impediscono di far quel che vuole, un matrimonio imminente e la necessità di mediare tra tradizione, etica e vita moderna) e una inglese dall'arco narrativo più spigliato (un rapporto più diretto con i parenti, maggior interesse sulla storia d'amore con l'allenatore e un vago accenno di inserimento in un contesto sociale più ampio), Sognando Beckham tiene a lungo il piede in due staffe, fino a che non fonde le due trame cercando di portare i due pubblici a cui si rivolge verso il medesimo fine.
Alla fine il film propende più per un tono indiano e si ha l'impressione che sia una maniera per colpire più Bollywood che lo spettatore occidentale, tuttavia ad oggi rimane come uno dei primi accenni di cinema pensato per un grande pubblico "mondiale", di fusione di diverse mitologie legate ai medesimi valori (la formazione di un'adolescente, la necessità di confrontarsi con i genitori) in un lungometraggio dalla forte coerenza stilistica. In seguito molti altri paesi e cinematografie hanno tentato altrettanto, cioè di raccontare il fondersi di culture all'interno degli stati occidentali fondendo i rispettivi stili filmici ma senza mai riuscirci davvero o trovare il successo della commedia di Gurinder Chadha.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
Francesco Rufo
venerdì 17 luglio 2009

Sognando Beckham è un film sulla conquista della maturità come conseguimento dell’indipendenza, come acquisizione della facoltà di scegliere autonomamente il proprio futuro, non chiudendosi o mentendo ai genitori, ma comunicando con loro, stabilendo un confronto sincero e aperto. Il film tratta anche del confronto tra culture diverse, come quella inglese e quella indiana, esaltando il valore del dialogo, dello scambio. Tra la cultura inglese e quella indiana si notano differenze, ma anche somiglianze che favoriscono la comunicazione interculturale. Jess ha una madre severa che è legata ai valori tradizionali della cultura indiana e si oppone al desiderio della figlia di giocare a calcio. Jules ha una madre più moderna che però, come quella di Jess, si oppone al desiderio della figlia di giocare a calcio, perché vorrebbe che Jules fosse più femminile. Abbiamo così due madri che su certi aspetti sono molto diverse, ma che s’incontrano nel voler imporre alle figlie la propria volontà. Inoltre, sia Jess che Jules hanno padri che, diversi tra loro su molti punti, s’incontrano nell’essere, rispetto alle loro consorti, più indulgenti verso le figlie. Infine, le stesse Jess e Jules, pur appartenendo a culture diverse, hanno sogni e problemi simili, entrambe sono appassionate di calcio e fan di Beckham, aspirano a giocare negli Usa, sono innamorate di Joe. Un tema connesso al rapporto tra culture diverse è il confronto vissuto dall’immigrato tra l’integrazione nella cultura del Paese d’arrivo e il mantenimento del legame con la cultura del Paese di provenienza. Il rapporto tra le due culture è reso visivamente attraverso due immagini appese alle pareti di casa Bhamra: l’icona di un nume indù, che rappresenta la cultura del Paese di provenienza; il poster di Beckham, che rappresenta la cultura del Paese d’arrivo. Alla fine, Jess si integra nella cultura occidentale conservando il legame con la cultura d’origine. Per essere accettato e sentito pienamente, questo legame non può essere imposto dalla volontà altrui, ma deve essere frutto di una scelta autonoma, punto d’arrivo di un percorso compiuto dall’individuo seguendo la propria volontà.

Sei d'accordo con Francesco Rufo?
SOGNANDO BECKHAM
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 23 novembre 2011
RagionPura

Dopo aver visto questo film 12 volte in 6-7 anni, posso dire che nonostante sia passato diverso tempo (e si nota), questo film non è "superato". Il messaggio portante della storia è tuttora di attualità; il razzismo, l'omofobia, l'amore tra persone di etnie diverse, la cultura indiana, sono tutti elementi e temi trattati con grande attenzione ed intelligenza.

sabato 2 aprile 2011
KillBillvol2

Niente sorprese, ma è una delle commedie più piacevoli e divertenti che abbia mai visto. Una bella sceneggiatura a disposizione della regista indiana come la sua protagonista, che ne ha fatto un film campione d'incassi. La colonna sonora non delude come le interpretazioni e la storia. "Billy Elliot" era anche impegnato, ma non divertente come questo.

martedì 29 marzo 2011
peppe97

Così come in altre sue apparizioni,anche in questo film Knightley può essere considerata soddisfacente: il ruolo sportivo no diventerà uno dei suoi migliori,ma almeno cominciando così è riuscita pienamente a mostrare la sua bravura,bravura che è stata,a mio parere,saggiamente valutata da Verbinsky,che l'ha portata nella saga dei "Pirati dei Caraibi",dove,un'altra volta,è riuscita a non deludere.

giovedì 26 luglio 2012
stefano bruzzone

 Non lasciatevi ingannare dal titolo e dalla storia....non è un'altra stupida commedia per ragazzine sul calcio, ma un ottimo ritratto sugli usi e i costumi del popolo indiano che cerca di integrarsi a Londra. Il calcio è presente nel film, e molto, ma a mio avviso è solo un pretesto per raccontarci le storie di queste 2 ragazzine, una londinese e una indiana, entrambi [...] Vai alla recensione »

Frasi
Non puoi programmare di chi innamorarti... succede e basta.
Una frase di Tony (Ameet Chana)
dal film Sognando Beckham - a cura di phunky
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Fabrizio Liberti
Ciak

In Italia il calcio si sta allontanando alla velocità della luce da una dimensione di pura passione sportiva, e nonostante sia lo sport nazionale solo in rari casi il cinema vi si è avvicinato, con diffidenza e risultati tutto sommato scarsi. Ben diversa è la situazione nel Regno Unito, dove il calcio è ancora visto come un gioco e un sano divertimento.

Roberto Nepoti
La Repubblica

Sarà quasi di certo un successo anche in Italia Sognando Beckham, la commedia sportiva diretta dalla giovane regista indiana Gurinder Chadha che ha spopolato nelle sale britanniche. È la storia di Jess, adolescente inglese d'origine indiana con la passione e il talento del calcio. Il suo santo protettore è David Beckham, l'asso del Manchester United cui la fanciulla confida, con la fantasia, il proprio [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano.net

Commedia con le cose a posto: anticonformismo femminile, umorismo-sfida delle tradizioni etniche, attimi fuggenti dell'adolescenza, momenti di gloria sportiva. Dopo la rivoluzione sessuale femminile, c'è la rivoluzione calcistica femminile. Detto no alla monogamia e alla conservazione del focolare domestico per raggiungere indipendenza e lavoro, ora è no a matrimonio e figli per tirare calci a un pallone [...] Vai alla recensione »

Paolo Boschi
Scanner

Con puntualità allarmante ogni anno il cinema britannico sforna un piccolo film destinato ad un sorprendente successo di pubblico, spesso e volentieri basato su una sola idea, ma originale ed efficace. E' successo con pellicole semplici ma intriganti come Full Monty, L'erba di Grace o Billy Elliot, prive di grandi nomi, giocate su un sogno impossibile, sulle difficoltà della crescita, su problemi sociali: [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Il segreto del successo al cinema? Ormai la formula è chiara: basta che un regista quarantenne, di sesso femminile, di origine esotica e residente in un Paese di lingua inglese realizzi un film a basso costo centrato sul tema della contrastata coesistenza tra diverse culture, ma affrontato in tono divertente e assolutorio. Lo dimostra la vittoria al botteghino Usa di Il mio grosso grasso matrimonio [...] Vai alla recensione »

Antonello Catacchio
Ciak

Potrebbe sembrare un film già visto. Comunità indiana in England. Mamma apprensiva, babbo tenero rigidone e la giovane Jesminder che si sente soffocare dalle regole. Perché Jessie ha una passione inconsueta: il football. Ma in casa la si vorrebbe maritare piuttosto che vederla correre in mutande davanti a occhi lubrichi. Tutto finirà su titoli di coda divertiti.

Marzia Gandolfi
Duel

Sognando Beckham e di risvegliarsi il più presto possibile dai deliri calcistici, e non solo, della pluri-blasonata regista Gurinder Chadha (arrivata al suo terzo e vago lungometraggio)... Commedia angloindiana, sospesa tra East is East e Billy Elliot, il film eredita dai rispettabili predecessori battute e colpi di scena, masticandoli e ri-masticandoli, digerendoli - male - per ricostituirli in una [...] Vai alla recensione »

NEWS
GALLERY
giovedì 18 dicembre 2008
Lisa Meacci

Tra poco in La duchessa La vedremo tra poco impegnata in La duchessa di Saul Dibb (in uscita la vigilia di Natale), ma di certo già la conosciamo bene. Keira Knightley ha soltanto 23 anni e già vanta un curriculum notevole, tanto da essere stata candidata [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati