Alta fedeltà

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Alta fedeltà  
Un film di Stephen Frears. Con John Cusack, Iben Hjejle, Todd Louiso, Jack Black, Lisa Bonet.
continua»
Titolo originale High Fidelity. Commedia, durata 113 min. - USA 2000. MYMONETRO Alta fedeltà * * * 1/2 - valutazione media: 3,74 su 25 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,74/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Dal best seller di Nick Hornby, un film sulla generazione X ambientato all'interno di un negozio di musica.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Ironia, leggerezza, umorismo, amore, umanità e lieto fine. Uso importante del testo fuori campo di Nick Hornby
    * * * * -

Dal best seller di Nick Hornby. Stephen Frears non delude mai. Sa narrare, sa rappresentare, ha i toni giusti per il decennio. Un riferimento importante e rasserenante del cinema. Cusack gestisce un negozio di musica con due fuori di testa. Ha una vita sentimentale complicata: è stato sistematicamente abbandonato dalle donne e viene lasciato anche dall'ultima. Cerca di capire il perché e di riconquistare la compagna. Alla fine ci riesce così come riesce a produrre un disco per uno dei suoi commessi (Black) che rivela davvero un grande talento di cantante.
Uso importante del testo fuori campo dello scrittore, che è sempre un valore aggiunto. Ironia, leggerezza, umorismo, amore umanità e lieto fine. Fa piacere ogni tanto incontrare un film come questo, che brilla di doti vere, non di orpelli o trucchi, o effetti speciali. E Cusack è sempre più bravo.

Primo Weekend Usa: $ 6.429.000
Incasso Totale* Usa: $ 6.429.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 2 aprile 2000
Sei d'accordo con questa recensione?


Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
83%
No
17%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Alta fedeltà

premi
nomination
Golden Globes
0
1
Rob (John Cusack)
Insomma, che cosa devo fare? Devo continuare a svolazzare di fiore in fiore per tutta la vita finché ne vedo sbocciare uno? Devo mandare tutto a monte ogni volta che conosco una ragazza nuova? Dall'età di quattordici anni ho lasciato che fossero i testicoli a decidere. E francamente, sono giunto alla conclusione che i miei testicoli non ci capiscono un ca**o.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il cliente Alan S. Johnson e Barry (Jack Black), commesso di un negozio di dischi rari e per intenditori
Cerco un disco per mia figlia, per il suo compleanno, si intitola “I just call say i love you”. Ce l’avete?
Sì.
Bene!
Ce l’abbiamo.
Bene, posso averlo?
No, no: non può!
Perché?
Perché è troppo melenso, troppo sdolcinato. Non si entra in un negozio così per una lagna del genere: al centro commerciale!
Ma che modi sono?!
Ma lei la conosce sua figlia? Non può piacerle quella canzone! Oh,oh,oh…non sarà mica in coma?!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Rob (John Cusack)
No no ci credo, è sull'elenco, una come lei non è da elenco: lei non è umana, è marziana, irragiungibile…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Alta fedeltà oppure Aggiungi una frase
Shop

SOUNDTRACK | Alta fedeltà

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 27 aprile 2006

Cover CD Alta fedeltà A partire da giovedì 27 aprile 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Alta fedeltà del regista. Stephen Frears Distribuita da Hollywood Rec., il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Internazionale.

APPROFONDIMENTI | Un cineasta dall'idea di narrazione raffinata ma popolare.

Stephen frears

mercoledì 18 dicembre 2013 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Stephen Frears Più che di uno stile, Stephen Frears, classe 1941, è emblematico di un periodo. Dopo avere diretto nel 1972 un noir con Albert Finney piuttosto misconosciuto, Sequestro pericoloso, si occupa di regie televisive per oltre un decennio, finché My Beautiful Laundrette - Lavanderia a gettone, scritto da Hanif Kureishi, non lo trasforma in uno dei cineasti di punta della brit generation anti Thatcher. Al servizio di Channel 4, il canale Tv progressista che si getta nella produzione cinematografica, sceglie temi anticoformisti sviluppati attraverso un cinema empatico, lineare, tutto sommato semplice, molto attento al carisma degli interpreti e alla definizione dei loro personaggi.

   

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

“When I fall in love, it will be forever”, canta Stevie Wonder mentre scorrono i titoli di coda di Alta fedeltà. Rob (John Cusack) ha appena preso una decisione, in fatto di donne e d'amore. Che cosa può suggellarla meglio, quella decisione, d'una canzone che entrerebbe senza difficoltà fra le "top five" sulla fedeltà? Le parole sono impegnative: quando m'innamorerò, sarà per sempre. Insieme con gli sceneggiatori D.V. De Vincentis, Steve Pink, Scott Rosenberg è lo stesso Cusack, il britannico Stephen Frears trasferisce a Chicago (splendidamente fotografata) il racconto londinese del britannico Nick Hornby. »

di Paolo Boschi

Rob Gordon è il proprietario del Championship Vinyl, un piccolo negozio di Chicago che tratta esclusivamente dischi su vinile, meta di pochi appassionati e dunque attività scarsamente proficua. Il protagonista di Alta Fedeltà è il classico ragazzo che ha trent’anni ma non li dimostra, soprattutto di spirito: alternativo, scanzonato, allegro e soprattutto maniaco del pop, Rob è una vera enciclopedia musicale in carne ed ossa, continuamente occupato a discettare dalla sua materia preferita ed a stilare improvvisate “top-five” su qualunque argomento con i dipendenti Dick e Barry, in pratica due emanazioni scelte dal giovane proprietario sulla falsa riga di se stesso. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Nick Hornby, un nome una garanzia. Era l'autore del romanzo Febbre a 90°, portato sul grande schermo, con nostro sommo diletto, da David Evans nel 1996; ed è lui a firmare un altro simpatico best seller, Alta fedeltà, che trova ora la via del cinema grazie alla mano esperta di Stephen Frears. Hornby più Frears, due nomi due garanzie. Il primo racconta come pochi ansie e attese, turbamenti e gioie improvvise (e la sua capacità di scavare nella psicologia dei maschi, scherzando e sferzando, lascia stupiti); il secondo, si sa, ha una dimestichezza tale con la macchina da presa da poter affrontare ogni soggetto, dal più cupo al più lieve. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Dal romanzo di Nick Hornby, con musica pop bella e divertente, il percorso dell'educazione sentimentale di un giovane uomo di Chicago alla ricerca della donna giusta. Sbandamenti, errori, panico, euforia: il film carino non è nulla di speciale ma offre una conferma della tendenza molto personale del regista per la commedia, del suo particolare sguardo che estende la commedia sentimentale all'analisi di costume, alla critica sociale. Stephen Frears, inglese, quarantanove anni, evaso dall'università di Cambridge, teatrante, aiuto regista degli autori del free cinema Karel Reisz e Linsday Anderson, regista televisivo e pubblicitario, esordì con due thriller poco notati. »

Alta fedeltà | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | arual66
Golden Globes (1)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità