Nascita di una nazione

Un film di David Wark Griffith. Con Mae Marsh, Henry Walthall, Lillian Gish, Miriam Cooper, Mary Alden.
continua»
Titolo originale The Birth of a Nation. Storico, Ratings: Kids+16, b/n durata 38' min. - USA 1915. MYMONETRO Nascita di una nazione * * * 1/2 - valutazione media: 3,54 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,54/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Tratto dal romanzo (1905) del pastore battista Thomas Dixon, apologia assoluta del Ku Klux Klan, il film porta sul grande schermo la storia della guerra civile americana.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
Le giornate del cinema muto
Locandina Nascita di una nazione

Si tratta di materiale stampato dalla Library of Congress intorno al 1970 a partire dai negativi originali. I due rulli consistono in materiale di ripresa e in immagini non utilizzate nel film. Le scritte a mano su alcuni fotogrammi indicano che le scene riguardano i rulli 2, 7, 10, 23, 28 e 29 nella loro numerazione prima del montaggio. Verso la fine della seconda bobina di questa raccolta, nel provino dei costumi e del trucco per Lillian Gish e Walter Long, si intravede ogni tanto il celebre cappello di paglia utilizzato da Griffith: lo si può scorgere nell’angolo in basso a destra dell’inquadratura. – PATRICK LOUGHNEY

Premi e nomination Nascita di una nazione Giornate del cinema muto
* * * * *

Nascita della potenza del cinema

sabato 20 settembre 2008 di Danny Archer

Siamo davanti al piu grande capolavoro del Cinema delle origini. Griffith mette insieme con maestria tutte le grandi scoperte del linguaggio cinematografico fatte fino a quel momento(primo piano, dissolvenze, panoramiche, carrellate, montaggio alternato) scrivendo per sempre le basi della grammatica del film. La pellicola è destinata a far discutere ed imprimersi nelle vite dei mortali fin da subito, quando l’autore viene accusato di aver realizzato un’opera profondamente razzista. Nel film il continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Nascita di una nazione adesso. »

di Walter Veltroni

B.G. cioè Before Griffith. Il cinema era un’altra cosa, prima che Griffith girasse La nascita di una nazione. Non so se si possa fissare una data per l’atto fondativo del cinema come industria. So però che Hollywood fu fondata dal grande esperimento produttivo del regista americano. Spese una montagna di dollari per girare il suo film. Ma ne incassò molti, molti di più. Il film è un capolavoro, di quelli da studiare, ripassare, mandare a memoria. Molto della tecnica cinematografica è nato con questo grande romanzo sulla guerra civile. »

di Irene Bignardi

Può sembrare un paradosso, viste le dimensioni kolossal del film di Griffith: ma questo è il cinema che i Dvd salvano dall'oblio - assieme, ben inteso, ai festival specializzati, come quello del cinema muto di Pordenone, che qualche anno fa organizzò una trionfale proiezione del film con accompagnamento d'orchestra. D'altra parte, se è giusto salvare il capolavoro di Griffith - 1915 - dall'oblio dei film mai visti, bisogna anche dire (e non si tratta solo di essere «politicamente corretti») che in Birth of a Nation - così il titolo originale -, per esprimersi garbatamente come uno dei più brillanti critici cinematografici inglesi, David Thomson, il razzismo è «imbarazzante». »

di Gian Piero dell'Acqua

Intorno al 1860, a Piedmont nella Carolina del Sud, la famiglia Cameron riceve la visita dei fratelli Stoneman, che vengono dalla Pennsylvania e sono buoni amici dei giovani Cameron, con i quali hanno frequentato la scuola. Sopravviene la guerra civile: i ragazzi delle due famiglie si arruolano negli opposti eserciti. Uno dei Cameron, ferito, è fatto prigioniero da uno degli Stoneman, la cui famiglia ottiene poi dal presidente Lincoln la libertà per il giovane sudista. Lincoln viene assassinato. »

di Claude Beylie

L’America nel 1860. La guerra civile divide drammaticamente il paese. Due famiglie ne vengono duramente colpite: gli Stoneman (che si battono per l’Unione) e i Cameron (sudisti). Con la pace, gli spiriti non si calmano ancora: il presidente Lincoln è assassinato da un estremista; violente sommosse vengono fomentate da loschi politici; i neri, lasciati a se stessi, si comportano anarchicamente. L’ordine verrà ristabilito dal Ku Klux Klan, ma l’unità della nazione faticherà ancora a forgiarsi. L’affresco storico di Gniffith – il più importante mai tentato negli USA – dimostra un’evidente simpatia per la dissidenza sudista e l’azione del Ku Klux Klan. »

Nascita di una nazione | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | danny archer
Rassegna stampa
Gian Piero dell'Acqua
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità