L'uomo che amava le donne

Film 1977 | Drammatico 118 min.

Regia di François Truffaut. Un film Da vedere 1977 con Charles Denner, Brigitte Fossey, Nelly Borgeaud, Leslie Caron, Genevieve Fontanel. Cast completo Titolo originale: L'homme qui aimait les femmes. Genere Drammatico - Francia, 1977, durata 118 minuti. - MYmonetro 3,32 su 13 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
L'uomo che amava le donne
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Un giovane e serio professionista non riesce a controllare la sua passione per tutte le donne che gli piacciono.

Consigliato sì!
3,32/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,23
CONSIGLIATO SÌ
Dolce elegia sull'innamoramento firmata da Truffaut.

Un giovane e serio professionista non riesce a controllare la sua passione per tutte le donne che gli piacciono. Scrive persino un libro sull'argomento e un editore accetta di pubblicarlo. Quando muore in un incidente, sulla sua tomba si raccolgono tutte le sue "conquiste".

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 16 ottobre 2010
weachilluminati

Perché parlare delle donne ? Se ben “ascoltiamo” il film  in realtà Truffeau  non parla di donne ; tante storie di donne  non sono un percorso verso le donne ma un percorso dentro se stessi. Ci si domanda :perché si è così ?. Perché si allunga una lista di nomi senza cercare una profondità? Cosa impedisce di essere q [...] Vai alla recensione »

giovedì 25 novembre 2010
Viola Klimt

Senza dubbio un Dramma, anzi un Dramma alla Truffault. La leggerezza, i toni pacati, lo sguardo autoironico e il frusciò delle gonne sono i deliziosi contorni di questa tragedia. Lo straordinario mosaico dell'esperienze del protagonista  nell'universo femminile è il miele che rende più dolce l'espiazione finale.

giovedì 12 gennaio 2017
Kronos

"Le gambe delle donne sono compassi che misurano il globo terrestre in tutte le direzioni, donandogli il suo equilibrio e la sua armonia". Dev'essersi divertito molto Truffaut a scrivere "L'uomo che amava le donne", e Charles Denner (troppo vecchio per il ruolo) a interpretarlo. Partendo da un personaggio da letteratura psichiatrica, regista e collaboratori hanno sviluppato [...] Vai alla recensione »

domenica 11 dicembre 2011
fedeleto

Bertrand e' un uomo innamorato dell'amore e delle donne ,il giorno del suo funerale un'editrice ricorda le memorie del libro scritto dall'uomo in cui racconta un suo passato difficile ,da una madre assente impegnata in avventure occasionali ,alle sue conquiste delle donne che sembra siano il suo unico scopo della vita e ,forse anche delle morte.

giovedì 27 settembre 2012
gianmarco.diroma

In mondo dove la morte di Dio è stata filosoficamente dimostrata e scientificamente voluta, un personaggio un poco malinconico interpretato da Libero De Rienzo di nome Dante Cruciani potrebbe affermare: "L'amore non esiste!". A rispondergli a tono potrebbe trovare sulla sua strada la smemorata Nina/Vanessa Incontrada, la quale si rivolge a lui dicendo: "Per questo lo facciamo!".

martedì 20 settembre 2011
dounia

Fa stupire l'inizio del film perché compare la scena di un funerale dove ci sono solo donne ed è inquadrato Francois Truffout che guarda e si sente una voce femminile che racconta l'avvenimento; c'é un flashback sulla vita dell'uomo scomparso che è il contenuto del film. Una delle ultime donne che lo hanno frequentato riesce a pubblicare, essendo la consulente di una casa editrice di Parigi, il diario [...] Vai alla recensione »

martedì 23 settembre 2014
ralphscott

Decisamente il film di Truffaut più piacevole tra i non pochi che ho visto-alcuni troppo concettuali e tendenzialmente sopravvalutati. La sceneggiatura dinamica asseconda i pensieri dell'eterno fanciullo Denner,attore dalla faccia buffa come spesso capita nelle opere del regista,ma tutt'altro che da seduttore. Ci viene anche più volte proposto come giovane uomo,e possiamo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 agosto 2011
Francesco2

Probabilmente è uno dei film più famosi del regista francese ma io, che non credo di stravedere per il suo cinema, su questa stessa falsariga ho apprezzato maggiormente un altro suo film visto recentemente, "Baci rubati". Di questi film si (Ri)trovano le tracce in altri odierni, basti pensare a "Les amants reguliers" di Garrel, e forse a "Racconto di Natale" di Desplechin.

Frasi
Tieni presente un fatto basilare: le donne pensano all'amore in una maniera più universale degli uomini.
Dialogo tra Bertrand Morane (Charles Denner) - Genevieve Bigey (Brigitte Fossey)
dal film L'uomo che amava le donne
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Tullio Kezich
Il Corriere della Sera

Come immaginate il funerale di Don Giovanni? Truffaut lo colloca in provincia, a Montpellier, nella settimana di Natale del 1976: e dietro al feretro di Bertrand Morane, investito da un’auto mentre attraversava di corsa la strada per inseguire una ragazza sconosciuta, ci sono soltanto donne. Il defunto sarebbe estasiato nell’osservare, dalla favorevole posizione della fossa, l’andirivieni delle visitatrici, [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati